La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

P.O.F. Linee Guida ANNO SCOLASTICO 2011-2012. ANALISI DEL CONTESTO : Analisi del contesto Territorio vasto e eterogeneo ambiente socialmente diversificato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "P.O.F. Linee Guida ANNO SCOLASTICO 2011-2012. ANALISI DEL CONTESTO : Analisi del contesto Territorio vasto e eterogeneo ambiente socialmente diversificato."— Transcript della presentazione:

1 P.O.F. Linee Guida ANNO SCOLASTICO

2 ANALISI DEL CONTESTO : Analisi del contesto Territorio vasto e eterogeneo ambiente socialmente diversificato difficoltà nei collegamenti tra le sedi iscritti in costante aumento e non solo nelle classi iniziali presenza crescente di stranieri manifestazioni di fenomeni di disagio sociale

3 Offerta dellIstituto LIstituto: 1- privilegia il raggiungimento di competenze disciplinari, prioritariamente di matematica e italiano, e trasversali 2- potenzia lapprendimento delle lingue straniere 3- offre un approccio significativo e sistematico alle tecnologie informatiche

4 4- organizza allinizio e nel corso dellanno scolastico momenti specifici per lattività di recupero e potenziamento 5- cura i momenti di passaggio tra i vari ordini di scuola 6- elabora una progettazione nei riguardi degli alunni e delle loro famiglie, degli stranieri e degli alunni diversamente abili

5 METODOLOGIA Uso di una didattica laboratoriale e sperimentale finalizzata al graduale raggiungimento delle competenze disciplinari e trasversali: -imparare ad imparare, progettare, comunicare, collaborare e partecipare, risolvere problemi, individuare collegamenti e relazioni, acquisire ed interpretare linformazione

6 Attraverso - laboratori - attività per gruppi distinti per fasce di livello o aree di interesse, interni alla stessa classe e/o su classi parallele o in verticale - percorsi individualizzati - uso del mezzo informatico come strategia di apprendimento e approfondimento - viaggi distruzione, visite didattiche, osservazioni sul campo e interventi di esperti esterni

7 Progetti dIstituto antimeridiani Accoglienza e continuità Intercultura Orientamento Recupero e potenziamento disciplinare Progetto di matematica di istituto Progetto di informatica Potenziamento lingue straniere Progetto cinema per crescere Progetto teatro Progetto musica Progetto ambiente Progetto di rete su sportello di ascolto Progetto di educazione stradale Frutta nelle scuole Progetti interdisciplinari di classe Progetto di approfondimento materie letterarie

8 PROGETTO APPROFONDIMENTO MATERIE LETTERARIE Allinizio dellanno, dopo i test dingresso, i CdC progettano contenuti da sviluppare durante tale ora. Orientativamente: Classi prime medie: strategie di comprensione del testo Classi seconde medie: laboratori di lettura e scrittura Classi terze medie: laboratorio per il miglioramento dellesposizione orale. Sono quindi compatibili le attività teatrali, il giornalino scolastico, Bibliobus, italiano per stranieri…

9 Progetti dIstituto pomeridiani Laboratori in relazione ai bisogni formativi e agli ambiti di interesse Laboratorio lingua Romena Laboratorio di potenziamento lingue straniere Laboratorio di certificazione lingue straniere Corso per conseguimento patentino Corso di pratica sportiva finalizzato alla formazione di squadre distituto

10 Progetti dIstituto per formazione adulti Informatica Lingua straniera Italiano per stranieri Conferenze su tematiche specifiche previste allinterno del progetto di sportello di ascolto Attività sportive

11 Il nuovo POF Valorizzazione delle risorse interne Priorità di attività di recupero su: Italiano Matematica Attività di potenziamento di Lingua straniera Incremento della metodologia laboratoriale Incremento dellattività didattica di informatica Incremento dellattività didattica di lingua straniera Elaborazione di un curricolo verticale di matematica mirato al raggiungimento delle competenze Promozione di una formazione aperta al territorio Condivisione di una cultura di rete

12 Criteri formulazione degli orari Scuola dellInfanzia Tempo ridotto: Orario a 25 ore settimanali antimeridiane Tempo normale: Orario a 40 ore settimanali antimeridiane pomeridiane

13 Criteri formulazione degli orari Scuola Primaria Tempo normale: Orario a 27 ore settimanali con due rientri Tempo pieno: Orario a 40 ore settimanali

14 Compresenze /contemporaneità: 1.sostituzione colleghi assenti secondo un piano di sostituzioni per plesso 2.linsegnamento della matematica nel tempo ridotto 3.lampliamento dellofferta formativa delle classi prime e seconde da 27 a 30 ore

15 Criteri formulazione degli orari Scuola secondaria di primo grado: Rimodulazione della cattedra di Lettere tenendo conto del nuovo piano di studi: 10+8 (10= 5 italiano, 2+2 storia e geografia compreso 1h di Cittadinanza e Costituzione +1 approfondimento; 8 = 5 +2 storia +1) Informatica unora settimanale per classe Orario funzionale allapertura delle classi per attività di recupero e potenziamento in alcune discipline: lettere- sostegno, matematica-tecnologia.

16 Criteri di presentazione dei progetti le attività di recupero e potenziamento degli alunni in ambito linguistico e matematico sono attivate prioritariamente nelle ore della mattina. Nella scuola primaria e nella scuola secondaria di 1 grado, si organizza lorario in modo da poter lavorare su gruppi di alunni,con il supporto di insegnanti di materie affini, per step di avanzamento; I progetti che prevedono attività aggiuntive vengono realizzati in orario extracurricolare degli alunni ed extracattedra dei docenti; Le attività funzionali vengono effettuate in orario extracattedra dei docenti (vigilanza mensa, preparazione eventi).

17 Criteri attivazione laboratori I laboratori pomeridiani elettivi e di potenziamento si attivano con un minimo di otto e un massimo di quindici alunni e le presenze vengono monitorate nel corso dellintera attività I laboratori di recupero di italiano e matematica si attivano con un massimo di otto alunni divisi per voto (4 e 5) per un max di 10h Ci si iscrive ai laboratori versando alla scuola un contributo di 20,00, esclusi quelli di recupero In orario curricolare è garantita ad ogni classe la possibilità di proporre attività progettuali trasversali che sviluppino tematiche interdisciplinari nellambito del curricolo locale

18 Formazione docenti Fondi per laggiornamento del personale Informatica per la didattica (tutoring + LIM) Gruppi di ricerca per aree, dipartimenti e reti Sicurezza A carico del personale Informatica Inglese/ Francese

19 Progetti finanziati : 1.Progetto cinema 2.Progetto ambiente 3.Più tempo per crescere (Comune di Roma) 4.L2(Comune di Roma) 5.Sportello dascolto 6.Una scuola per tutti (Comune di Roma) 7.Ludi motorii (Comune di Roma) 8.Alfabetizzazione motoria (Coni di Rieti) 9.Scuole aperte Musica (USR) 10.Giochi sportivi studenteschi (USR) 11.Orientamento e benessere scolastico (L.440/97) 12.LCCR Lingua, Cultura e Civiltà Rumena (Ministero dellIstruzione rumena) 13.Cittadinanza e sicurezza (ANSAS)

20 Progetti con contributi privati Potenziamento educazione motoria – Attività Judo Trinity/Cambridge Ket/Delf/Dele Patentino Informatica adulti Teatro Musica


Scaricare ppt "P.O.F. Linee Guida ANNO SCOLASTICO 2011-2012. ANALISI DEL CONTESTO : Analisi del contesto Territorio vasto e eterogeneo ambiente socialmente diversificato."

Presentazioni simili


Annunci Google