La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“L’INFERNO” DELLA SECONDA C. SONO NATO A Firenze nel 1265 e morto a ravenna nel 1321. durante il mio esilio scrissi un poema: “ la “commedia” seguimi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“L’INFERNO” DELLA SECONDA C. SONO NATO A Firenze nel 1265 e morto a ravenna nel 1321. durante il mio esilio scrissi un poema: “ la “commedia” seguimi."— Transcript della presentazione:

1 “L’INFERNO” DELLA SECONDA C

2

3 SONO NATO A Firenze nel 1265 e morto a ravenna nel durante il mio esilio scrissi un poema: “ la “commedia” seguimi o lettore nel mio viaggio nel regno del dolor. (alex della motta)

4 IMMAGINE DI DANTE

5

6 Dante nel suo viaggio nella “citta’ dolente”ci presenta molti demoni uno piu’ bello e spettacolare dell’altro. (emanuele tassano)

7

8 Il poema di Dante riflette tutto tutto l’immaginario della cultura del 300, nella folla di demoni e di personaggi storici rivive il mondo che dante è riuscito a raccontare facendone un capolavoro (sofia baroncini)

9

10 Scendendo giù, giù nell’oscurità, la dove si sentono solo grida e lamenti, imprecazioni e bestemmie … tutto è buio! È come se la luce fosse stata esiliata da quel luogo troppo triste a pensarlo rabbrividisco (virginia peri)

11

12 Cerbero e’ un demone che assomiglia ad un cane a tre teste, con una barba unta e tutta sporca. Virgilio per farlo spostare non gli parla ma semplicemente rende del fango e glielo lancia dritto in una delle tre bocche. (ruth malcu)

13

14

15 MI PIACE COME DANTE DESCRIVE GERIONE: METTE A CONFRONTO GLI ELEMENTI FISICI CON QUELLI CHE MOSTRANO LA FRODE. (GLORIA FERRARIS)

16 GERIONE E’ UN DEMONE CON IL CORPO RICOPERTO DI SQUAME COME QUELLE DI UN PESCE,DI COLORE ORO, VIOLETTO,VERDE… PIENO DI COLORI CHE BRILLANO. IL SUO VISO E’ BELLISIMO. GERIONE EE’ UN DEMONE “BELLISSIMO”! (JACOPO FILIBERTI)

17

18

19 LUCIFERO MI HA AFFASCINATO PER LA SUA MAESTOSITà: è L’IMPERATORE DI QUEL REGNO DEL DOLORE. (MATILDE DENTONE)

20 LE SCOPERTE CHE HO FATTO SONO MOLTE MA CONOSCEVO L’INFERNO E NON SAPEVO COME FOSSE STRUTTURATO NON SAPREI DIRE SE ALTRI POETI DI OGGI SAREBBERO IN GRADO DI FARMI PROVARE PAURA EMOZIONE E STUPORE IN UN MOMENTO SOLO (BEATRICE OLBARIO)

21 LA DIVINA COMMEDIA È un poema speciale e particolare Fa riflettere sul significato della vita e sulle azioni quotidiane aiutandoci a capire che esiste il bene e il male (PIERGIORGIO SIMEONE)

22 Grazie a tutti per averci seguito in questa prima avventura…. la “vera” seconda c

23


Scaricare ppt "“L’INFERNO” DELLA SECONDA C. SONO NATO A Firenze nel 1265 e morto a ravenna nel 1321. durante il mio esilio scrissi un poema: “ la “commedia” seguimi."

Presentazioni simili


Annunci Google