La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Rivoluzione Scientifica Fabio Bevilacqua Corso di Storia delle Scienze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Rivoluzione Scientifica Fabio Bevilacqua Corso di Storia delle Scienze."— Transcript della presentazione:

1 La Rivoluzione Scientifica Fabio Bevilacqua Corso di Storia delle Scienze

2 Sommario Una “rivoluzione scientifica”? –Il punto di vista “classico” (3+4)Il punto di vista “classico” –Nuove storiografie (4)Nuove storiografie –Un’analisi più accurataUn’analisi più accurata –ConclusioniConclusioni Case studies –Il moto dei pianeti –La caduta dei gravi (Galileo e Newton) –La conservazione della forza viva (Leibniz) –La rifrazione (Cartesio e Fermat) –La repulsione elettrica (Volta e Coulomb)La repulsione elettrica (Volta e Coulomb) Una storiografia a quattro componenti

3 Il punto di vista “classico” a.Cronologia b. Antiaristotelismo: Dalla logica alla matematica Dall’organicismo al meccanicismo Dalla teleologia alla causalità Dalle osservazioni agli esperimenti Dall’interpretazione dei testi classici allo sguardo sulla natura Dalle università alle accademie

4 Accademie Lincei (-1651) Cimento ( ) Royal Society (1645, 1648, 1662-) Académie des Sciences (1654, 1666-) Atti accademici

5 Il punto di vista “classico” c. Nascita della figura dello scienziato e dell’oggettività scientifica Conflitto con la Chiesa Superamento dell’antropocentrismo Nuovi criteri epistemologici Metodo empirico – sperimentale Realismo Un evento più importante della Riforma Nascita della modernità Stretto rapporto scienza-tecnologia Invenzione di nuovi strumenti:

6 Strumenti Piano inclinato e pendolo Lenti e prismi Telescopio Microscopio Termometro Barometro Pompa a vuoto Orologio di precisione Bilancia di precisione

7

8

9 Il punto di vista “classico” d. Risultati: Sistema copernicano eliocentrico Meccanica galileiana Circolazione del sangue Gravitazione universale Ottica Geometria analitica e calcolo

10 Nuove storiografie e la critica del punto di vista “classico” a. Esempio: storiografia galileiana Esempio: storiografia galileiana b. Storiografie interniste/esterniste c. Storiografie continuiste/discontinuiste d. Tradizione artigianale e tradizione dotta e. Scienze classiche e baconiane f. Discipline e comunità scientifiche parzialmente autonome tra sviluppi intellettuali e grandi movimenti sociali g. Datazione:

11 Scienze classiche e baconiane Classiche: Meccanica, Astronomia, Armonia, Ottica (parte) Baconiane: Elettricità, Magnetismo, Termologia, Chimica, Ottica (parte) Nelle classiche cambia il paradigma Nelle baconiane si iniziano accurate sperimentazioni

12 Cronologia Scienza non europea (babilonese, egizia…) Epoca greca Medioevo “Rivoluzione scientifica”: Matematizzazione scienze baconiane inizi ‘800 Scienze teoriche e dibattito sui fondamenti a fine ‘800 Rivoluzione prima metà del ‘900: relatività e meccanica quantistica Big science e riduzionismo nella seconda metà del ‘900 Complessità ed emergenza a fine ‘900 Rivoluzione digitale inizi 21°secolo

13 Una “rivoluzione scientifica” o una serie di radicali cambiamenti? Una periodizzazione in cinque fasi: –PremessePremesse –Primi sviluppi (c )Primi sviluppi (c ) –La fase matura ( )La fase matura ( ) –Sviluppi ( )Sviluppi ( ) –Le “scienze” baconiane ( )Le “scienze” baconiane ( )

14 Premesse 1. Umanesimo scientifico 2. La stampa 3. Trasformazioni: –a. Sociali (aumento popolazione) –b. Economiche (nuovi commerci) –c. Geopolitiche (baricentro dal Mediterraneo al Centro Europa) 4. Importanza alle arti pratiche ed alla quantificazione –Ingegneri ed architetti

15 Primi sviluppi (c ) Cambiamenti nella filosofia della natura a. Aristotelismo b. Tradizioni ermetiche, neoplatoniche, empiriche e matematizzanti La “rivoluzione” copernicana CopernicoCopernico ( ) 1543: De Revolutionibus orbium coelestium

16 Aristotele: Spazio relazionale

17 Fenomenologia caduta

18 Aristotele: Velocità e forze

19 Aristot: Moti non si compongono

20 Sistema tolemaico

21 La fase matura ( ) 1. Cambiamenti nella filosofia della natura: Bacone 2. L’astronomia di Tycho Brahe ( ) e Keplero ( ) ( 1609: Nuova astronomia, considerata causalisticamente).Tycho Brahe ( ) e Keplero ( ) 3. La “rivoluzione” galileiana La “rivoluzione” galileiana a. Galileo ( ) tra Platone ed Archimede ( 1632 Dialogo; 1638 Discorsi) b. Teoria, matematica ed esperimento c. Osservazioni astronomiche d. Criteri epistemologici e. Galileo “eretico” e “cortigiano”

22 Le leggi di Keplero

23 La fase matura ( ) 4. Il meccanicismo Il meccanicismo Atomista: Gassendi ( )Gassendi Corpuscolarista: Cartesio ( )Cartesio (1644 Principi della filosofia) La conservazione della quantità di moto 5. La rifrazione tra matematizzazione, causalità e teleologia: Cartesio e Fermat La rifrazione 6. La pressione atmosferica e le pompe a vuoto

24 Reinterpretazione della variazione della quantità di moto

25 Sviluppi ( ) 1. Filosofie della natura postmeccaniciste a. Newton ( ) Principia (1687) Opticks (1704) “Teologo” e “alchimista” b. Leibniz ( ) i. La conservazione della forza viva (1686: Brevis demonstratio ) ii. Il lavoro come unità di misura: intensione ed estensione c. Boscovitch ( ): tra Newton e Leibniz

26 Risultati Tre tradizioni di successo Criteri epistemologici

27 Descartes Newton Leibnitz Tre tradizioni di successo

28 inesistenza del vuoto passività della materia azione per contatto attività della materia conservazione della “ forza viva ” PRINCIPIA : esistenza del vuoto e delle forze a distanza OPTICKS: introduzione di una serie di “eteri”

29 Criteri epistemologici

30 Le “scienze baconiane ( ) 1. Elettricità a. Da Gilbert a Volta b. Quantificazione in Volta e Coulomb 2. Termologia a. Le macchine termiche b. Calore latente e calore specifico 3. Chimica a. Priestley b. Lavoisier

31 Le “scienze” baconiane 4. Scienze naturali a. Buffon 5. La meccanica degli ingegneri a. Bossut, Monge, Coulomb b. Lazare Carnot c. Meccanica applicata alle macchine

32 Case Studies 4: Coulomb e VoltaCoulomb e Volta Legge derivante dalla gravitazione newtoniana: azioni a distanza nello spazio vuoto Azioni “ in-tensive ” di probabile derivazione leibniziana

33 Una rivoluzione scientifica? Cambiamenti nella filosofia della natura –Modelli e principi (relatività, conservazione, minimo) Competizione anche tra le tradizioni prevalenti –Atomismo, materia e movimento, azione per contatto, forze a distanza, energia, spazio pieno/vuoto Cambiamenti nella matematica Quantificazione di fenomeni tramite strumenti basati su teorie Matematizzazione in forme nuove e di nuovi domini Nuovi criteri epistemologici Dinamiche interne alle comunità degli scienziati Rapporti con il contesto culturale e socioeconomico

34 Bibliografia H. Floris Cohen: The Scientific Revolution. A Historiographical Inquiry T.Kuhn: The Essential Tension J.Schuster: The Scientific Revolution P. Rossi: Storia della Scienza S.Shapin: La rivoluzione scientifica


Scaricare ppt "La Rivoluzione Scientifica Fabio Bevilacqua Corso di Storia delle Scienze."

Presentazioni simili


Annunci Google