La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AEO - Operatore Economico Autorizzato

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AEO - Operatore Economico Autorizzato"— Transcript della presentazione:

1 AEO - Operatore Economico Autorizzato
Directorate General Customs and Taxation © European Union, Roma – Unindustria – 12 febbraio 2013

2 Il ruolo dell’Agenzia delle Dogane
Tutelare gli interessi finanziari nazionali e della UE Presiedere i confini per tutelare i cittadini e le imprese dall’ingresso di merci extra UE non conformi Bilanciare correttamente le esigenze di regolarità dei traffici con le misure di controllo necessarie Intraprendere percorsi di collaborazione e partenariato attivando lo sportello unico e forme di semplificazione

3 Esigenze delle imprese
Essere competitive e mantenere o conquistare quote di mercato contenere i costi aziendali tutelare i diritti di proprietà intellettuale e la produzione salvaguardare il prodotto nelle sue diverse fasi rendere efficienti le procedure interne (es. logistica) adottare strategie e accordi per processo di internazionalizzazione semplificare gli adempimenti e velocizzare le procedure di sdoganamento

4 Lo status di AEO Istituito con Regolamento TAXUD 1450 /2007
Rivolto agli operatori che rivestono un ruolo specifico nella catena logistica internazionale (es. produttore, importatore, esportatore, agente, depositario) Attesta la sicurezza e l’affidabilità dei sistemi aziendali che sono conformi alle norme doganali Attribuisce un “marchio di qualità” riconoscibile da clienti e partner commerciali europei e non E’ valido in tutto il territorio comunitario Consente di beneficiare di procedure e di controlli semplificati e agevolati, anche in materia di sicurezza

5 Il questionario di autovalutazione
gli operatori comunitari che faranno richiesta di un certificato dovranno prima compilare il nuovo questionario di autovalutazione Il questionario comunitario ha sostituito i singoli questionari nazionali al fine di rendere uniforme l’applicazione di tale strumento è accompagnato dalle note esplicative intese a facilitarne la comprensione e la compilazione la presentazione del questionario non è obbligatoria ma è fortemente raccomandata al fine di velocizzare l’iter di rilascio del certificato AEO

6 Il modello di audit e le aree di valutazione
L’Audit valuta: l’organizzazione e il sistema di controllo interno il sistema contabile e logistico la tenuta delle scritture doganali e commerciali il rispetto della normativa doganalmente rilevante la solvibilità finanziaria i requisiti di sicurezza (solo per certificati AEOS/F)

7 AEO - Benefici in pratica
Profili di rischio per gli AEO nel circuito di controllo doganale in funzione del loro livello di affidabilità per garantire la riduzione dei controlli documentali scanner visite fisiche riduzione dei tempi Riduzione dei controlli a posteriori (revisioni di accertamento, controlli Intra e Iva Plafond) Soluzioni informatiche per rendere operativo il mutuo riconoscimento dei programmi di certificazione doganale e facilitare le esportazioni italiane (Giappone, USA)

8 AEO – Procedure domiciliate export
Obiettivo: maggiore speditezza nell’effettuazione delle operazioni doganali e nell’espletamento delle relative formalità dal 3 luglio 2012 i titolari di certificazione AEO che si avvalgono del servizio di sdoganamento telematico per le operazioni di esportazione e di esportazione abbinata al transito effettuate in procedura domiciliata possono trasmettere al sistema informativo doganale le dichiarazioni della specie tutti i giorni nell’arco orario dalle 1.00 alle e di conoscere, generalmente in pochi minuti, l’esito del circuito CA (dichiarazione “svincolabile”) durante tutto il predetto lasso temporale.

9 AEO – Procedure domiciliate export
in caso di “non svincolabilità” della dichiarazione le merci selezionate per il controllo devono restare nel luogo autorizzato sino all’intervento del funzionario doganale. L’operatore deve obbligatoriamente attendere l’intervento dell’Ufficio per l’esecuzione del previsto controllo prima di dare corso all’operazione di esportazione per la quale non è stato concesso lo svincolo

10 Mutuo riconoscimento AEO
Permetterà di avere dei vantaggi anche fuori dall’UE soprattutto per l’export GIAPPONE L’accordo di Mutuo Riconoscimento AEO è stato firmato nel giugno del 2010; è diventato operativo, con la concessione dei benefici agli operatori, a partire dal 24 maggio Si sono implementate le attività relative al riconoscimento pratico dei benefici. STATI UNITI La firma dell’accordo di Mutuo Riconoscimento è avvenuta il 4 maggio Scambio di dati per far si che il sistema americano riconosca gli AEO europei che devono registrarsi sul sito https://mrctpat.cbp.dhs.gov/ per l’associazione EORI-MID Svizzera e Norvegia. Gli accordi sono conclusi ma non sono ancora operativi

11 Mutuo Riconoscimento AEO
Sono ancora in corso i lavori con i seguenti paesi terzi CINA A seguito delle visite congiunte in Europa e Cina si è stabilita la compatibilità tra i due programmi di certificazione e si sta procedendo con la fase di negoziazione. SVIZZERA e NORVEGIA Nel corso del 2012 è stata effettuata la visita congiunta in Svizzera (l’Italia ha partecipato insieme alla Commissione e a FR, AT e DE) e in Norvegia. Gli Accordi con tali Stati dovrebbero trovare una rapida applicazione in quanto facenti parte dell’area comune di sicurezza. Svizzera e Norvegia. Gli accordi sono conclusi ma non sono ancora operativi

12 Mutuo Riconoscimento AEO
CANADA In corso negoziazione per un Accordo di Cooperazione - CCMAA. ASIA Corea del Sud, Singapore e Nuova Zelanda hanno degli accordi di Mutuo Riconoscimento tra loro e con Stati Uniti e Giappone. E’ molto probabile la compatibilità dei loro programmi di certificazione AEO con quello UE. MEDITERRANEO Nell’area mediterranea sono giunte al momento richieste per il Mutuo Riconoscimento AEO dal Marocco, Israele, Tunisia, Egitto e Giordania. Svizzera e Norvegia. Gli accordi sono conclusi ma non sono ancora operativi

13 Benefici internazionali
SSTL - Smart Secure and Trade Lanes Creazione di rotte sicure tra UE e Cina per velocizzare le spedizioni internazionali Genova – Shenzhen – Shanghai – Chongqing – Tianjin - Dalian Russia Green Corridor Definizione di corridoi veloci per esportatori italiani AEO affidabili che effettuano operazioni frequenti con la Russia

14 Novità sull’AEO Nel nuovo codice doganale – UCC si sta dando ampio risalto alla figura dell’AEO e ai relativi benefici Introduzione di meccanismi premiali per innalzare la percentuale di abbattimento dei controlli allo sdoganamento Continuazione delle attività per il mutuo riconoscimento dei programmi AEO con paesi terzi Scambi di best practices con Paesi Terzi (Cina e Russia) per agevolare il commercio lecito Continuazione di ulteriori progetti comunitari finalizzati ad agevolare il controllo nei porti comunitari e cinesi (SSTL-Fase 3)

15 Riepilogo istanze e certificati per S.M.
Austria 283 270 Lussemburgo 23 22 Belgio 366 293 Lettonia 27 Bulgaria 19 Malta 18 Cipro 13 12 Paesi Bassi 1786 1342 Danimarca 91 76 Polonia 730 614 Estonia Portogallo 157 100 Finlandia 61 Repubblica Ceca 143 125 Francia 1071 855 Repubblica Slovacca 54 50 Germania 6652 6126 Romania 78 Grecia 55 31 Slovenia 105 81 Gran Bretagna 499 340 Spagna 631 496 Irlanda 114 97 Svezia 561 360 Italia 884 708 Ungheria 311 281 Lituania 28 Totale 14804 12494 dati al 12/02/2013 15

16 Istanze presentate negli Stati Membri
dati al 27/11/2012

17 Certificati rilasciati negli Stati Membri
dati al 27/11/2012

18 Istanze AEO presentate in Italia
Tipo di certificato Numero istanze Valori percentuali AEOC 379 42% AEOS 12 1% AEOF 493 57% Totale istanze presentate 884 100% dati al 12/02/2013

19 Certificati AEO rilasciati in Italia
Tipo certificato rilasciato Numero certificati Valori percentuali AEOC 299 42,23% AEOS 10 1,41% AEOF 399 56,36% Totale certificati rilasciati 708 100% dati al 12/02/2013

20 Distribuzione delle istanze per area geografica
Nord est 27% Nord ovest 39% Centro 17% Sud 13% Isole 4% dati al 27/11/2012

21 Tipologia di certificati richiesti
dati al 27/11/2012

22 DATI STATISTICI INTERREGIONALI (LAZIO E ABRUZZO) Totale certificati rilasciati:
Tipo Certificato Numero Certificati AEO-C 11 AEO-F 16 Totale 27 dati al 12/02/2013

23 DATI STATISTICI INTERREGIONALI (LAZIO E ABRUZZO) Certificati rilasciati distinti per Ufficio doganale territorialmente competente: Ufficio doganale Numero Certificati Roma 1 9 Roma 2 Pescara 5 L’Aquila 1 Gaeta 3 dati al 12/02/2013


Scaricare ppt "AEO - Operatore Economico Autorizzato"

Presentazioni simili


Annunci Google