La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Esperienze medico legali in mediazione e conciliazione TAVOLA ROTONDA XI Congresso Nazionale Comlas. Siena 4-6 Ottobre 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Esperienze medico legali in mediazione e conciliazione TAVOLA ROTONDA XI Congresso Nazionale Comlas. Siena 4-6 Ottobre 2012."— Transcript della presentazione:

1 Esperienze medico legali in mediazione e conciliazione TAVOLA ROTONDA XI Congresso Nazionale Comlas. Siena 4-6 Ottobre 2012

2 ADR CONCILIAMO nasce nel 2009 Organismo di mediazione iscritto al Ministero della Giustizia al n. 73 del Registro degli Organismi di Conciliazione Ente di Formazione iscritto al n.68 nel Registro degli Organismi di Formazione, istituito presso il Ministero della Giustizia

3 La mediazione in tema di risarcimento del danno derivante da responsabilità medica Caratteristiche e Peculiarità delle controversie in materia sanitaria La complessità della materia La delicatezza e importanza degli interessi in gioco Obiettivi di un paziente che si ritiene vittima di un errore medico Rende opportuna l’adozione di APPROCCI E METODI SPECIFICI

4 MEDIAZIONE VALUTATIVA MEDIAZIONE FACILITATIVA CO-MEDIAZIONE Tecniche di mediazione

5 CO-MEDIAZIONE Presenza di 2 conciliatori -Un mediatore esperto di tecniche di mediazione, non necessariamente della materia oggetto della controversia, ha il compito di facilitare il dialogo tra le parti, eliminando gli ostacoli comunicativi -Un mediatore esperto del settore oggetto della controversia si occupa degli aspetti tecnici della lite Tecniche di mediazione

6 CO-MEDIAZIONE MEDIATORE PROFESSIONISTA esperto di tecniche di mediazione MEDICO LEGALE, formato sui principi della mediazione che abbia l’opportunità di comprendere e valutare gli aspetti tecnici della controversia attraverso la visita del paziente e l’analisi dei documenti sottoposti dalle parti

7 A.Immediata informazione al paziente da parte degli stessi operatori sanitari B.Allegazione di idonei elementi documentali C.Coinvolgimento di tutti i soggetti interessati...PER IL SUCCESSO DELLA MEDIAZIONE...PER IL SUCCESSO DELLA MEDIAZIONE

8 Immediata informazione al paziente da parte degli stessi operatori sanitari Informazione al paziente sulla possibilità di conciliare fornita immediatamente dagli stessi operatori sanitari/dirigenti ospedalieri: -Evita l’inasprimento del conflitto -Promuove lo scambio di informazioni, evitando la necessità di successivi accertamenti tecnici complessi -Consente l’emersione delle questioni rilevanti, evitando posizioni di mera chiusura difensiva

9 Allegazione di idonei elementi documentali Una parte non trascurabile dei casi di mancato accordo, in sede di mediazione, è rappresentata dall’assenza di Cartella Clinica ( o altra documentazione equivalente) La mancanza della Cartella Clinica: A.Non consente al mediatore di farsi un’idea sulla situazione B.Non permette alla parte tenuta al risarcimento del danno di quantificare la propria esposizione e di valutare la convenienza di una conciliazione

10 Opportuno che al tavolo di conciliazione seggano in rappresentanza della parti soggetti qualificati e con i più ampi poteri decisionali ai fini della auspicata sottoscrizione del verbale di conciliazione: -Danneggiato ( o aventi causa ) che nella stragrande maggioranza dei casi presenta l’istanza -Medico -Eventuale struttura sanitaria in cui egli opera -Società assicurativa Coinvolgimento di tutti i soggetti interessati

11 IL DATO EMPIRICO Di fatto accade che : -Il corretto approccio metodologico del mediatore e in generale dell’Organismo -Il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati -La corretta ed immediata informazione al paziente -L’allegazione dell’elemento documentale FAVORISCONO L’ ESITO POSITIVO DELLA MEDIAZIONE

12 IL DATO EMPIRICO Per converso, la maggioranza dei casi di istanze di mediazione nel settore sanitario ha un ESITO INFRUTTUOSO determinato da : - Mancata adesione da parte dei soggetti tenuti al risarcimento del danno.

13 MOTIVI DI MANCATA ADESIONE Tra i motivi di mancata adesione maggiormente riscontrate ( soprattutto da parte di assicurazioni di strutture sanitarie) si evidenzia proprio: L’asserita inopportunità di partecipare ad una mediazione ove non siano presenti gli altri soggetti obbligati ( medico e suo assicuratore) verso cui si presenterebbe comunque la necessità di attivare pretese recuperatorie

14 CONCLUSIONI Le compagnie di assicurazioni dovrebbero avere tutto l’interesse a sperimentare il procedimento conciliativo in termini di : - Diminuzione dei costi per spese legali - Velocità di liquidazione - Interesse generale a deflazionare il carico di controversie da trattare giudizialmente

15 CONCLUSIONI Rischio per tali soggetti di perdere un’opportunità in termini di : Miglioramento della propria immagine (fondamentale per le strutture sanitarie e per tutti gli operatori del settore) Recupero della relazione tra medico e paziente Effetti positivi legati alla tempistica ridotta

16 I vantaggi della mediazione in ambito sanitario -Consente al medico di rispondere liberamente alle domande e ai dubbi del paziente -Confidenzialità che caratterizza il procedimento di mediazione -Stimolazione di un dialogo costruttivo che può portare il medico, ove se ne presentino le condizioni, a scusarsi e ad esprimere le proprie convinzioni al paziente

17 Grazie per l’attenzione ! Relatore: Dott. Adolfo Cicchitti ( Amministratore Unico) ADR CONCILIAMO srl Sede legale e operativa : Via Pontinia, Latina Telefono: Sito:


Scaricare ppt "Esperienze medico legali in mediazione e conciliazione TAVOLA ROTONDA XI Congresso Nazionale Comlas. Siena 4-6 Ottobre 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google