La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MEDIAZIONE DELLE CONTROVERSIE CIVILI E COMMERCIALI Seminario formativo per funzionari delle Camere di Commercio della Toscana 19 maggio 2011 N.Giudice.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MEDIAZIONE DELLE CONTROVERSIE CIVILI E COMMERCIALI Seminario formativo per funzionari delle Camere di Commercio della Toscana 19 maggio 2011 N.Giudice."— Transcript della presentazione:

1 LA MEDIAZIONE DELLE CONTROVERSIE CIVILI E COMMERCIALI Seminario formativo per funzionari delle Camere di Commercio della Toscana 19 maggio 2011 N.Giudice

2 PROCEDURA DI MEDIAZIONE CONSIDERAZIONI GENERALI Il D.Lgs.28/2010 si occupa solo di mediazione o anche (o solo) di altro? Da un maggiore formalismo, maggiori garanzie? Quali obiettivi per il Servizio di conciliazione?

3 PROCEDURA DI MEDIAZIONE: elenco dei punti in discussione 1/2 Strutturazione dellufficio Accesso del pubblico e informazioni Deposito della domanda Accettazione della domanda e istruzione della pratica Convocazione Verifica adesione

4 PROCEDURA DI MEDIAZIONE: elenco dei punti in discussione 2/2 Designazione del mediatore Organizzazione dellincontro Incontro di mediazione Redazione del verbale Post incontro Tariffario e pagamenti Casi particolari

5 Strutturazione dellufficio Divisione di mansioni? Diversa definizione degli spazi? Diverso coinvolgimento dei mediatori e dei funzionari? Quali contratti per il personale? Quale preparazione di base?

6 Accesso del pubblico e informazioni Ricevimento (definizione orari e spazi idonei) Numero telefonico, indirizzo e sito internet Tipologia di informazioni da dare (e da NON dare) Checklist (segue) Annotazioni su richieste di informazioni

7 Checklist su richieste di informazione 1) che cosè la mediazione (strumento neutrale, nessuno decide, è riservata) e che cosa non è (un giudizio, un parere tecnico); 2) quanto costa (evidenziare in particolare differenza tra procedure volontarie e obbligatorie), approfondendo il punto della determinazione delle spese (che avviene sulla base del valore indicato in domanda) e che in caso di valore indeterminato, è il servizio a stabilire le spese per le parti; 3) modalità di deposito della domanda e avvio della pratica (vd. sotto a proposito degli elementi essenziali di cui è composta la domanda); 4) sintetica descrizione della procedura (tempi dellinvito e della risposta dellaltra parte, modalità di individuazione del mediatore, tempi e modalità di svolgimento dellincontro, ecc.); 5) possibile esito della procedura stessa; 6) obblighi in capo alle parti (vd in particolare Reg Art. 9).

8 Deposito della domanda Via posta, fax, e di persona (in futuro anche online) Unicamente attraverso il modulo Analisi del modulo di domanda Specificità per assicurazioni/banche o altri casi particolari Documenti allegati Pagamento spese di avvio

9 Accettazione della domanda e istruzione della pratica Verifica dei contenuti e eventuale sospensione (7 gg) con possibile archiviazione Limiti del controllo (obbligatorietà/facoltatività) Dichiarazione di avvenuto deposito Inserimento dati nel gestionale Predisposizione fascicolo Attribuzione del fascicolo al funzionario addetto

10 Convocazione Lettera di convocazione (vd: analisi del contenuto) Aspetti particolari: –Fissazione della data dellincontro –Designazione del mediatore (?) –Costi –Modalità di adesione

11 Verifica adesione Contatto telefonico (approfondimento) Ricevimento della domanda e pagamento Eventuali richieste della parte invitata Possibilità di rinvio Differenze tra pr. volontarie e obbligatorie

12 Designazione del mediatore Criteri Designazione basata sulla qualità Specializzazione dei mediatori? Monitoraggio e aggiornamento della valutazione Procedura di selezione

13 Organizzazione dellincontro Comunicazione al mediatore (dichiarazione di indipendenza) Comunicazione alle parti Previa verifica dei poteri Verifica pagamenti Eventuale trasmissione ulteriore documentazione

14 Incontro di mediazione Gestione spazi e attrezzature Partecipazione del funzionario allincontro –Introduzione –Redazione del verbale Monitoraggio della mediazione La proposta: approfondimento

15 Redazione del verbale Analisi del prototipo di verbale Verbale con accordo o verbale + accordo? Verbale per il caso di mediazione relativa a diritti reali Utilità del verbale e certificazione delle posizioni delle parti, dichiarazione e allegati (?)

16 Post incontro Pagamento integrazioni Consegna e ritiro scheda di valutazione Consegna copia verbale

17 Tariffario e pagamenti Analisi del tariffario standard Obiezioni, modifiche e adattamenti Fatturazioni e casi specifici

18 Casi particolari Mediazione multiparte: cosa cambia nella procedura Mediazione con parti straniere: lingua del procedimento e mediatori da coinvolgere Altro…

19 Per ogni informazione Nicola Giudice c/o Camera Arbitrale di Milano Tel / Fax Visita il blog:


Scaricare ppt "LA MEDIAZIONE DELLE CONTROVERSIE CIVILI E COMMERCIALI Seminario formativo per funzionari delle Camere di Commercio della Toscana 19 maggio 2011 N.Giudice."

Presentazioni simili


Annunci Google