La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UN TEMA FORTE PER UN APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO a cura delle prof.sse Gambino Garabo Belcastro e delle classi II G e III E e delle classi II G e III E.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UN TEMA FORTE PER UN APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO a cura delle prof.sse Gambino Garabo Belcastro e delle classi II G e III E e delle classi II G e III E."— Transcript della presentazione:

1 UN TEMA FORTE PER UN APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO a cura delle prof.sse Gambino Garabo Belcastro e delle classi II G e III E e delle classi II G e III E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE “Norberto BOBBIO” ANNO SCOLASTICO 2013/ maggio 2014

2 Nuovi bisogni formativi dettano nuovi obiettivi formativi Le TIC  MEDIATORI DI UN APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO Motivo di ispirazione e spinta a cambiare rotta riconoscendo l’apprendimento come un processo di costruzione centro del percorso formativo  l’allievo INSEGNARE in modo da offrire IL MAGGIORE APPRENDIMENTO CON IL MINIMO INSEGNAMENTO 8 maggio 2014

3 soggetto apprendente 1.prodotto di costruzione attiva da parte del soggetto apprendente concreta 2.strettamente collegata alla situazione concreta in cui avviene l’apprendimento 3.scaturente dalla collaborazione sociale e dalla comunicazion e interpersonale e intersoggettiva 3.scaturente dalla collaborazione sociale e dalla comunicazion e interpersonale e intersoggettiva prima che intrasoggettiva Le TIC  MEDIATORI DI UN APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO SOLLECITANO  un nuovo modo di intendere la conoscenza  non esistono conoscenze giuste o sbagliate,né stili e ritmi di apprendimento eccellenti “la conoscenza è un fare il significato” ovvero interpretazione creativa che l’apprendente attiva tutte le volte che vuole comprendere la realtà che lo circonda. Bruner (1992) la competenza si fa SAPERE INTENZIONALE E SITUATO sul piano educativo significa? COMPRENDERE CON PIENO POSSESSO  PADRONEGGIARE 8 maggio 2014

4 Non solo non tanto Non solo e non tanto  memorizzazione  acquisizione superficiale ma apprendimentocomprensione fare densodi significato apprendimento e comprensione fino in fondo grazie a un fare denso di significato che diventa fonte di identità per chi svolge il compito Le TIC  MEDIATORI DI UN APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO 8 maggio 2014

5 Le T.I.C.  MEDIATORI DI UN APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO Un apprendimento è significativo quando è ATTIVOATTIVO Collaborativo Conversazionale COSTRUTTIVOCOSTRUTTIVO CONTESTUALIZZATOCONTESTUALIZZATO 8 maggio 2014

6 Come abbiamo usato le T.I.C. nello studio e nell’approfondimento della SHOAH? 8 maggio 2014

7 L’alunno/a  sa ‘ fare collegamenti e stabilire relazioni ’ e ‘ acquisire e interpretare le informazioni ’ ?  riesce a comprendere messaggi di tipo diverso e anche di diversa complessità?  riesce a ragionare senza aver alcuna paura o pregiudizio?  quanto collabora e partecipa?  utilizza le T.I.C. ? Quale è il livello di autonomia nella gestione di alcuni ambienti? AUTONOMIA CONSAPEVOLEZZA PARTECIPAZIONE Cosa abbiamo osservato e promosso Direttamente dalle Indicazioni Nazionali: Ha buone competenze digitali, usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati ed informazioni, per distinguere informazioni attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per interagire con soggetti diversi nel mondo. Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo. 8 maggio 2014

8

9

10 Mendel Lino Businco Lidio Cipriani Lino Businco Lidio Cipriani Arturo Donaggio Leone Franzi Guido Landra Nicola Pende Marcello Ricci Guido Landra Nicola Pende Marcello Ricci Franco Savorgnan Franco Savorgnan Sabato Visco Edoardo Zavattari Sabato Visco Edoardo Zavattari Lino Businco Lidio Cipriani Lino Businco Lidio Cipriani Arturo Donaggio Leone Franzi Guido Landra Nicola Pende Marcello Ricci Guido Landra Nicola Pende Marcello Ricci Franco Savorgnan Franco Savorgnan Sabato Visco Edoardo Zavattari Sabato Visco Edoardo Zavattari Leggi razziali 8 maggio 2014

11 Ernst Haeckel! È stato un biologo, zoologo, filosofo, nonché un artista tedesco. La sua teoria è riassunta nella frase "l'ontogenesi segue la filogenesi". Ha teorizzato che lo sviluppo di un organismo (ontogenesi) e' il risultato di un processo evolutivo (filogenesi). Dunque se un individuo non ha sviluppato dei caratteri rispetto agli altri vuol dire che quell'individuo e' di fatto il risultato di una specie 'poco evoluta'... In realtà questa frase apparentemente innocua divenne in seguito uno dei pretesti scientifici che il nazionalsocialismo avrebbe utilizzato per dimostrare la propria teoria sulla superiorità della razza ariana. A suo giudizio, infatti, il naso poco pronunciato e la mancanza di peli che presentano i bambini sarebbero state la dimostrazione che in base alle stesse caratteristiche fisiche, i ceppi orientali erano di uno stadio evolutivo precedente. In base a ciò, poi, gli haeckeliani definirono gli individui affetti dalla Sindrome di Down "idioti di tipo mongolico" o "mongoloidi", proprio perché essi rappresentavano a loro parere uno stadio evolutivo antecedente. 8 maggio 2014

12

13 DUE PROSPETTIVE OLOCAUSTO sacrificioOLOCAUSTO ULTIMA TAPPA DI UNA POLITICA sterminio sistematico degli ebrei MILIONI DI VITTIME…….. MILIONI DI VITTIME…….. TRA CUI … ASSURDA E PSEUDO- SCIENTIFICA Teoria del sangue ASSURDA E PSEUDO- SCIENTIFICA Teoria del sangue Leggi di Norimberga fondata su Leggi RAZZIALI GERMANIA ITALIA DONNE E BAMBINI DONNE E BAMBINI dalle basi teologiche alle basi biologiche 8 maggio 2014

14 DOMANDA sull’argomento Perderemo la nostra biodiversità ? RISPOSTA Degli esperti LA BIODIVERSITA’ UMANA  GARANZIA DELLA SOPRAVVIVENZA DELLA SPECIE UMANA la varietà genetica si perde solo quando tutti continuano a sposarsi con quelli della stessa specie meticciato più resistenti Il meticciato ci renderà più resistenti alle malattie ? i patrimoni genetici materni e paterni più sono diversi tra loro più SONO vigorosi 8 maggio 2014

15 Il meticciato culturale potrebbe anch’esso portare vantaggi quanto quello biologico ? Sia la differenza genetica che culturale sono fattori che favoriscono la sopravvivenza della specie perché possono superare le crisi. Ma l’evoluzione finisce con HOMO SAPIENS o ci sarà una nuova specie ? No non ci sarà una nuova specie perché prima che compaia ci vuole un lungo periodo di isolamento riproduttivo, quindi oggi è pressocché impossibile DATA LA FACILITA’ DI CONTATTI 8 maggio 2014

16 ANALISI E SINTESI DEL TEMA FORTE 8 maggio 2014

17 Le nostre idee sono cambiate? La Shoah Legenda PRIMA DOPO Ha avuto conseguenze nella storia contemporanea È una atrocità del nazismo 8 maggio 2014

18 Le nostre idee sono cambiate? La Shoah Legenda PRIMA DOPO 8 maggio 2014

19 Le nostre conoscenze sono cambiate? Legenda PRIMA DOPO Quando furono attivi i campi di sterminio? 8 maggio 2014

20 Le nostre conoscenze sono cambiate? Legenda PRIMA DOPO Esistevano in Italia campi dove venivano portati gli ebrei? In Italia è esistita una legislazione antiebraica? 8 maggio 2014


Scaricare ppt "UN TEMA FORTE PER UN APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO a cura delle prof.sse Gambino Garabo Belcastro e delle classi II G e III E e delle classi II G e III E."

Presentazioni simili


Annunci Google