La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le Fonti Rinnovabili Tampone Denise, Tomasella Giulia, Vair Virginia, Romano Enrico Nunzio Classe 4°CAT.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le Fonti Rinnovabili Tampone Denise, Tomasella Giulia, Vair Virginia, Romano Enrico Nunzio Classe 4°CAT."— Transcript della presentazione:

1 Le Fonti Rinnovabili Tampone Denise, Tomasella Giulia, Vair Virginia, Romano Enrico Nunzio Classe 4°CAT

2 FONTI RINNOVABILI Non provocano inquinamento Sono presenti in natura in quantità illimitate e rigenerabili Generano energia pulita Le uniche fonti di energia considerate rinnovabili sono l'energia solare l'energia eolica l’ energia idroelettrica le biomasse la geotermia il moto delle onde. Sono alternative alle tradizionali fonti fossili poiché non rilasciano nell’atmosfera sostanze nocive o climalteranti

3 ENERGIA SOLARE Fotovoltaico è un impianto elettrico costituito dall'assemblaggio di più moduli fotovoltaici, i quali sfruttano l'energia solare incidente per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico. Solare Termico trasforma l’energia solare in energia termica. E' composto da diversi elementi: il pannello che cattura la radiazione solare e la trasforma in energia termica; il serbatoio che accumula l’acqua riscaldata generata. Esso è coibentato per mantenerla in autonomia per diverse ore. Inoltre ci sono altri componenti variabili. L'energia solare è l'energia associata alla radiazione solare che rappresenta la fonte primaria di energia sulla Terra.

4 ENERGIA SOLARE VANTAGGI SVANTAGGI è inesauribile è una risorsa d'immediata reperibilità è pulita perché ci arriva attraverso i raggi del sole è conveniente in quanto la materia prima non costa nulla Il principale svantaggio è la discontinuità dovuta all'alternanza del giorno e della notte, al ciclo delle stagioni, nonostante la tecnologia abbia fatto enormi passi in avanti per far fronte a questo problema. I pannelli sono installati nel tetto, inclinati a Sud a 25°-30°

5 ENERGIA EOLICA E’ il prodotto della trasformazione dell'energia cinetica del vento in altre forme di energia (elettrica o meccanica). Viene per lo più convertita in energia elettrica tramite centrali eoliche. Prima tra tutte le energie rinnovabili per il rapporto costo/produzione, è una fonte abbondante, ampiamente distribuita e pulita Tramite l’energia cinetica del vento…. ….che spinge le pale. Il movimento di rotazione viene trasmesso ad un generatore che… …trasforma l’energia cinetica in……. ENERGIA ELETTRIC A

6 ENERGIA EOLICA Vantaggi: Non produce di emissioni inquinanti. Non occorrono vastissime aree di terreno Lunga durata: dai 20 ai 25 anni. Svantaggi: Impatto visivo Inquinamento acustico

7 ENERGIA IDROELETTRICA E’ una fonte di energia pulita e rinnovabile ricavata dalla forza delle acque. Il flusso d'acqua di un lago, un fiume o un bacino artificiale, attraverso apposite condutture, può trasformare la sua forza in energia cinetica. Questa energia, in seguito, è alimenta da un generatore che la converte in elettricità.

8 ENERGIA IDROELETTRICA Vantaggi: energia pulita e a emissioni zero i costi di energia sono tra i più bassi Svantaggi: una centrale non si può costruire in qualunque posto riduzione o scomparsa di habitat adatti alla vita degli animali o di aree agricole La forza idrica rappresenta il 92% di tutta l’energia rinnovabile prodotta!

9 ENERGIA DELLA BIOMASSA Le biomasse comprendono vari materiali di origine biologica. Si sfruttano scarti delle attività agricole riutilizzati in apposite centrali termiche per produrre energia elettrica. Si tratta generalmente di scarti dell'agricoltura, dell'allevamento e dell'industria. legname da ardere residui agricoli e forestali scarti dell'industria agroalimentare reflui degli allevamenti rifiuti urbani specie vegetali coltivate per lo scopo Trarre energia dalle biomasse consente di eliminare rifiuti prodotti dalle attività umane e ridurre la dipendenza dalle fonti di natura fossile come il petrolio. Il fatto che l'energia dalle biomasse si basi soprattutto sugli scarti di produzione delle attività produttive è un'ulteriore vantaggio economico e sociale in quanto il settore riutilizza e smaltisce rifiuti in modo ecologico.

10 ENERGIA DELLA BIOMASSA Vantaggi: non aumenta la quantità di anidride carbonica nell’atmosfera tiene puliti i boschi e i terreni e crea nuovi posti di lavoro è un’energia abbondante il suo fine ciclo costituisce potenziale fertilizzante Svantaggi: l’uso della legna come combustibile può portare alla deforestazione la coltivazione di alcune piante usate per la produzione di energia richiede ampie porzioni di territorio e uso di fertilizzanti le quantità di biomasse presenti sul nostro pianeta sono enormi! l e q u a n t i t à d i b i o m a s s e p r e s e n t i s u l n o s t r o p i a n e t a s o n o e n o r m i !

11 ENERGIA GEOTERMICA Per lo sfruttamento dell'energia geotermica vengono generalmente utilizzate le cosiddette centrali geotermiche. Tramite sonde poste almeno a 100 m di profondità,i flussi di vapore che provengono dal sottosuolo producono un'energia che consente di muovere una turbina, si ha quindi una produzione di energia meccanica che può essere trasformata in energia elettrica attraverso un alternatore. Questo tipo di energia rinnovabile si basa sullo sfruttamento del calore naturale della terra

12 ENERGIA GEOTERMICA Vantaggi: inesauribilità delle fonti consente di produrre notevoli quantitativi di energia elettrica non vi sono emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera Svantaggi: non in tutte le zone è possibile sfruttare l'energia geotermica dagli impianti si ha la fuoriuscita, oltre che dei vapori, di odori decisamente sgradevoli impatto paesaggistico È u t i l i z z a b i l i i n q u a l s i a s i s t a g i o n e, i n q u a n t o l a t e m p e r a t u r a d e l s o t t o s u o l o è c o s t a n t e t u t t o l ’ a n n o !

13 MOTO DELLE ONDE Una delle potenzialità offerte dal mare sono, i moti ondosi. Le onde sono il movimento delle acque vicino alla superficie del mare e si formano in seguito all’azione del vento. Esistono diversi sistemi per utilizzare l’energia delle onde: dalla loro cattura, alle boe oscillanti. I dispositivi per la trasformazione della forza delle onde in energia elettrica possono essere fissati alle coste o installati in mare aperto. Due di questi dispositivi sono: colonne d’acqua oscillante, che contengono una turbina. Il moto ondoso spinge l’aria verso l’alto e verso il basso mettendo in moto la turbina collegata a un generatore che produce elettricità. Gli assorbitori puntiformi, catturano l’energia muovendosi in sintonia con le onde. Questo movimento può essere utilizzato per pompare acqua o altro liquido attraverso una turbina collegata a un generatore di energia elettrica.

14 MOTO DELLE ONDE Vantaggi: è una risorsa che ha un enorme potenziale nei Paesi del Nord Europa è una fonte di energia più programmabile rispetto al vento Non ci sono costi di combustibile Svantaggi: gli impianti devono essere progettati in modo da resistere a condizioni climatiche avverse come le tempeste i costi di manutenzione possono essere elevati se i sistemi si trovano in alto mare al momento non esiste una tecnologia che prevalga sulle altre Non produce anidride carbonica!!


Scaricare ppt "Le Fonti Rinnovabili Tampone Denise, Tomasella Giulia, Vair Virginia, Romano Enrico Nunzio Classe 4°CAT."

Presentazioni simili


Annunci Google