La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno NODI e MANOVRE di CORDA Corso di Escursionismo Direttore dell Corso:AE EAI Pino Scattaro,.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno NODI e MANOVRE di CORDA Corso di Escursionismo Direttore dell Corso:AE EAI Pino Scattaro,."— Transcript della presentazione:

1 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno NODI e MANOVRE di CORDA Corso di Escursionismo Direttore dell Corso:AE EAI Pino Scattaro,.

2 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

3 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

4 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno Utilizzo: Per il collegamento dell’imbracatura alla corda Esecuzione: Con l’estremità della corda si costruisce un nodo a otto, si passa in capo nelle asole dell’imbracatura, poi si ripassa il nodo Note: Il capo libero va annodato come da figura 5

5 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

6 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno N.B: A capo scarico B calo carico (quello verso il compagno) Utilizzo: per assicurazione dinamica su ancoraggio fisso e per calate controllate Esecuzione: utilzzando il capo scarico A si forma un’asola, la si ruota infilandola nel moschettone Note: è stato adottato dall’UIAA come unico freno valido; la sua esecuzione richiede molta attenzione (è indispensabile che il copo scarico B si trovi sempre dalla parte del braccio fisso del moschettone). Il Mezzo Barcaiolo deve potersi rovesciare da una parte o dall’altra della barra del moschettone, a seconda che si debba lasciare o recuperare corda, tale rovesciamento deve avvenire senza pericolo di bloccaggio. Per questo bisogna evitare di usare moschettoni di forma “D”: infatti l’angolo acuto rende più difficoltoso il ribaltamento del nodo ed in caso di caduta il nodo può strozzarsi e addirittura rompersi. Dovranno essere perciò usati moschettoni appositi (HMS) con l’angolo di base quanto più aperto possibile e muniti di ghiera onde evitare il pericolo di apertura.

7 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno Asola di Bloccaggio

8 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

9 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

10 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

11 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

12 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

13 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

14 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

15 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

16 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

17 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

18 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

19 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

20 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

21 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

22 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

23 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

24 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno

25 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno ESECUZIONE: il collegamento avviene con l’anello di fettuccia collegato all’imbrago tramite il nodo bocca di lupo passando l’anello dentro i punti d’attacco dell’imbrago poi l’intero sistema dentro l’anello stesso (vedi disegno) NOTE: -l’imbracatura permette di distribuire un eventuale strappo, dovuto a caduta, su tutto il corpo e in particolare sul bacino, inoltre mantiene il corpo in posizione eretta. -il set da ferrata (a norma EN958-UIAA128) ha lo scopo di trattenere attenuando il contraccolpo dovuto all’arresto improvviso in caso di caduta, l’attrezzo è il dissipatore la piastrina con buchi ed in varie forme che in caso di caduta sfrutta l’attrito per dosare e frenare l’arresto, si pensi che con una caduta per 5 metri si può arrivare ad una accelerazione pari a tre volte quella massima sopportabile da un pilota di aereo da caccia. SET DA FERRATA UTILIZZO: si deve sempre usare nelle vie attrezzate (ferrate) ed è composto da: imbracatura, anello cucito di collegamento, dissipatore, corda, due moschettoni con ghiera a molla marchiati K o klettersteig (EN12275-UIAA 121). AVVERTENZE: i due moschettoni devono essere sempre inseriti nella fune metallica da sotto, per evitare l’apertura della leva in un contatto con uno spuntone di roccia. Prestare attenzione che l’ansa della corda di dissipazione non sia d’intralcio e che rimanga libera di scorrere in caso di caduta. Attenzione; ci sono in commercio due tipi di set da ferrata quello di tipo a Y e quello di tipo a V, questo ultimo ha il grave difetto che se i due moschettoni fossero entrambi agganciati il dissipatore risulterebbe totalmente inefficiente. Quindi: Per un accompagnatore di escursionismo che si assume la responsabilità di condurre qualcun altro in escursioni, corsi e simili, i compromessi sono banditi, per cui i partecipanti dovranno essere equipaggiati con set da ferrata completo, non auto costruito e di tipo a Y. E’ norma prudente l’impiego del casco, imbracatura e set da ferrata ogni qual volta l’andamento della via lo permetta. Ciò va adottato in modo tassativo quando si ha la responsabilità di altre persone, anche perché un magistrato che dovrebbe esprimersi nel malaugurato caso di un incidente, andrebbe a verificare se sono stati applicati correttamente tutti gli accorgimenti tecnicamente disponibili per limitare il rischio.

26 CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno Fine Nodi e Manovre di Corda Grazie per l’attenzione


Scaricare ppt "CLUB ALPINO ITALIANO Sez di Foligno NODI e MANOVRE di CORDA Corso di Escursionismo Direttore dell Corso:AE EAI Pino Scattaro,."

Presentazioni simili


Annunci Google