La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Capitolo 9 Dinamica evolutiva e creazione di valore: modelli di analisi e azione di governo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Capitolo 9 Dinamica evolutiva e creazione di valore: modelli di analisi e azione di governo."— Transcript della presentazione:

1 Capitolo 9 Dinamica evolutiva e creazione di valore: modelli di analisi e azione di governo

2 IX2 â Il perseguimento del vantaggio competitivo e la creazione di valore sono le condizioni che assicurano l’elevata probabilità di sopravvivenza al sistema. Corollario: â lo sviluppo del profitto non è sempre sinonimo di creazione di valore Considerazioni introduttive

3 IX3 â Con riferimento al modello proposto assume rilievo l’approfondimento di:  come tale sviluppo si qualifica con riferimento alle grandezze caratteristiche di sintesi TC, R,  R, CS, P;  relazione tra sviluppo reddituale, dinamica di contesto, vantaggio competitivo e creazione di valore. Considerazioni introduttive (Segue)

4 IX4 â Ad esempio, si supponga:  l’esistenza di un’impresa di trasformazione del pomodoro, caratterizzata per la presenza di due linee di produzione: la prima afferente alla produzione di barattoli in banda stagnata e la seconda relativa alla trasformazione dei pomodori;  che la distribuzione commerciale abbia sancito una serie di vincoli di natura tecnico-qualitativa in merito al prodotto finito;  la nascita di una serie di imprese specializzate nella produzione e nella distribuzione di barattoli in banda stagnata consentendo, parallelamente, miglioramenti qualitativi e abbattimenti nei costi unitari medi. Dinamica evolutiva, grandezze di stato, profitto e valore nell’azione di governo

5 IX5 Dinamica evolutiva, grandezze di stato, … (Segue) TC s 11 s 21 S2S2 S1S1 s 12 Ricerca di efficienza interna attraverso la saturazione delle capacità produttive della linea “barattoli” Ristrutturazione attraverso outsourcing della linea “barattoli” R, CS  Modificazione strutturale conseguente alle scelte di sviluppo interno o esterno della linea barattoli

6 IX6 â Conclusioni:  il non usufruire del vantaggio connesso all’acquisto da terzi comporta un incremento di profitto connesso al passaggio dallo stato s 11 allo stato s 12 superiore a quello conseguibile con il passaggio dallo stato s 11 allo stato s 21 ma una perdita di valore conseguente al maggior rischio derivante da possibili ritardi a rispondere alle istanze del sistema distributivo. Dinamica evolutiva, grandezze di stato, … (Segue)

7 IX7  R, CS TC  R 11  R 12 s 11 s 12 TC 11 TC 12 CS 1 1 S1S1  Adeguamento “peggiorativo” sotto il profilo del profitto ma migliorativo per la attitudine a creare valore Dinamica evolutiva, grandezze di stato, … (Segue) Ricavi attesi

8 IX8  Trasformazione “peggiorativa” sotto il profilo del profitto ma migliorativa per la attitudine a creare valore TC  R, CS TC 11  R 21  R 11 CS 1 CS 2 S1S1 S2S2 s 11 s 22 1 TC 21 Dinamica evolutiva, grandezze di stato, … (Segue) S21

9 IX9 LO ij (R) R 1  R ij per R=  R ij LO ij (  R) =  per R =  LO ij (  ) = 1  La funzione LO ij (R) … la leva operativa (Segue)

10 IX10  La funzione LO ij (  R ij /R) LO ij (  R ij /R)  R ij /R 1 1 … la leva operativa (Segue)

11 IX11  Il rapporto  R ij /R viene a correlarsi al ciclo di vita del mercato in cui opera l’impresa:  un valore elevato di R ij /R può essere interpretato positivamente in un mercato in sviluppo;  un valore del rapporto R ij /R basso può essere considerato positivamente in un mercato maturo. … la leva operativa (Segue)

12 IX12  La LO(R) nell’ambito dell’azione di governo LO 1 (R 2 ) LO 1 (R a ) LO ij (R) R  R 21 R1R1  R 11 R2*R2*R2R2 LO 21 (R)LO 11 (R) 1 LO 11 (R 1 ) LO 11 (R 2 )= =LO 21 (R * 2 ) … la leva operativa (Segue)

13 IX13  La LO(R) nell’ambito dell’azione di governo  L’impresa, operante in un mercato in sviluppo, si propone di incrementare le vendite sino a pervenire ad un valore più basso della leva operativa, pari a LO 11 (R 2 ). A tal fine, il necessario incremento  R delle vendite è pari a R 2  R 1.  I l conseguimento del pianificato decremento della leva operativa, in presenza di tale modificazione strutturale, necessiterebbe di un incremento delle vendite  R* = R 2 *  R 1 con  R*   R.  Nel caso di un adeguamento strutturale, con il passaggio dallo stato s 11 allo stato s 12, con una contrazione del ricavo di equilibrio da  R 11 a  R 12 si avrà, a parità di ricavo, parallelamente all’incremento del profitto, una riduzione della leva operativa. … la leva operativa (Segue)

14 IX14 TC  R 21 CS 1 +  CS CS 1 R  R 22  R 23 1 s 23 s 22 s 21  TC 2    TC 3  S1S1 S2S2 s 11  R, R, CS  Relazione tra adeguamenti/trasformazioni e profitto L’analisi sistematica del processo di sviluppo strutturale nel breve periodo (Segue)

15 IX15 L’analisi sistematica del processo di sviluppo strutturale nel breve periodo (Segue)

16 IX16 L’analisi sistematica del processo di sviluppo strutturale nel breve periodo (Segue)

17 IX17 TC  R 11 CS  R 12 1 s 12 s 11 TC 11 TC 12 S1S1  R, CS  Attitudine al profitto e stato strutturale di partenza L’analisi sistematica del processo di sviluppo strutturale nel breve periodo (Segue)

18 IX18 CS/CS TC/TC   B ASSO A LTO A ZIONI DI CRESCITA 0 0   P R A ZIONI DI SVILUPPO 0 0   P R A ZIONI DI MERA CRESCITA DIMENSIONALE 0  R  P 0 A ZIONI DI RAZIONALIZZAZIONE 0 0   P R A LTO B ASSO  R R  (R -  R) R -  R La matrice delle alternative di sviluppo … (Segue)

19 IX19 La matrice delle alternative di sviluppo … (Segue)  Le azioni di sviluppo  Le azioni di sviluppo si caratterizzano per il conseguimento di significativi miglioramenti nell’impiego delle capacità incorporate attraverso combinati interventi suscettibili di innescare processi di implementazione dell’efficienza interna e, parallelamente, l’attivazione di interazioni sinergiche durature e capaci di generare valore.  Le azioni di crescita  Le azioni di crescita si caratterizzano per il conseguimento di incrementi rilevanti nell’entità dei ricavi di vendita conseguenti ad aumenti delle quantità vendute.

20 IX20  Le azioni di mera crescita dimensionale  Le azioni di mera crescita dimensionale si caratterizzano, come le azioni definite di crescita, per un incremento dei CS non accompagnato da un adeguato incremento di TC.  Le azioni di razionalizzazione  Le azioni di razionalizzazione sono caratterizzate da diminuzioni del ricavo di equilibrio per effetto di significativi miglioramenti nell’impiego delle capacità incorporate (ad esempio concentrando tali capacità sui prodotti e modelli più validi). La matrice delle alternative di sviluppo … (Segue)


Scaricare ppt "Capitolo 9 Dinamica evolutiva e creazione di valore: modelli di analisi e azione di governo."

Presentazioni simili


Annunci Google