La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Reti tra imprese Le imprese tendono a concentrarsi sulle proprie core competences e ad affidare ad altri attività, processi non solo materiali ma sempre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Reti tra imprese Le imprese tendono a concentrarsi sulle proprie core competences e ad affidare ad altri attività, processi non solo materiali ma sempre."— Transcript della presentazione:

1 Reti tra imprese Le imprese tendono a concentrarsi sulle proprie core competences e ad affidare ad altri attività, processi non solo materiali ma sempre più ad alto contenuto intellettivo Cosa si intende per core competences 1.Cosa si affida ad altri e perchè

2 Core competences = ciò che limpresa sa fare meglio di tutte le altre in un contesto mondiale Core competences Competences non core ma necessarie per mantenere le core Non-core

3 Cosa si da in outsourcing: Le imprese non possono controllare in modo efficiente e innovativo tutti i processi e tutte le tecnologie perciò sviluppano relazioni con altre imprese per accedere a: 1.attività tecnologiche, organizzative e di marketing complementari 2.funzioni specialistiche e di servizio come la contabilità, o la gestione delle risorse umane; 3.attività svolge in vari reparti o dipartimenti aziendali che non si vogliono duplicare (ad esempio contabilità soggetta a differenti regimi fiscali) 4.sottosistemi o assiemi che necessitano di personalizzazione in diversi contesti (ad esempio geografici)

4 Quali vantaggi ? Maggiore concentrazione e specializzazione sulle competenze chiave 1.Maggiore flessibilità 2.Maggiore incentivo allinnovazione grazie alle specializzazioni di altri 3.Maggiore efficienza 4.Maggiore arricchimento ed apprendimento aziendale Si tratta di scelte strategiche che richiamano la valutazione di vantaggi di lungo periodo

5 Quali forme? Equity: joint ventures, acquisizioni, partecipazioni Non equity: accordi contrattuali ed altre forme relazionali e di cooperazione (tecnologica, commerciale, di marketing) Modelli organizzativi flessibili soprattutto per le grandi imprese Modelli di crescita per le pmi VERSO UNA CONVERGENZA DEI MODELLI

6 Reti di imprese e imprenditorialità diffusa Piccole imprese e imprese guida

7 Crescita interna Filiazione Costellazione

8 Le piccole e medie imprese rivestono un ruolo particolarmente significativo nel contesto industriale italiano Un loro modello di crescita è quello per via esterna che porta a configurazioni di reti di imprese che hanno valore nel loro insieme. Occorre passare da una logica di singola impresa ad una logica di insiemi di imprese Si combina limprenditorialità limitata ma diffusa con il ruolo assunto da imprese-guida.

9 COSTELLAZIONI E RETI DI IMPRESE 1.LA COSTELLAZIONE INFORMALE 2.LA RETE PREORDINATA 3.LA RETE PIANIFICATA Le costellazioni di imprese sono assetti organizzativi dove convergono imprese diverse sotto il profilo tecnologico, che svolgono attività in aree diverse, con formule imprenditoriali diverse.

10 1. LA COSTELLAZIONE INFORMALE - Si realizza nei fatti senza alcun progetto deliberato o visione - Ha modestissimi livelli di strutturazione - Il rapporto tra impresa centrale e imprese terze è univoco e lineare - Limpresa centrale è unimpresa terminale che fa da punto di riferimento - Il ricorso a terzi è necessario perché: consente di acquisire fattori non producibili internamente, contiene la dimensione rende facile il coordinamento attraverso il costo, trasforma i costi fissi in costi variabili, consente flessibilità e produttività in unottica di breve termine

11

12 LA RETE PREORDINATA -E qualcosa di più di una struttura occasionale ma presenta sforzi di razionalizzazione, sperimentazione per un miglior funzionamento dellinsieme - Si ricerca stabilità nei rapporti - Viene percepita limportanza ed il ruolo delle imprese terze che vengono assimilate a unità interne - Vi è fiducia nel tempo tra le parti che i patti contrattuali verranno rispettati

13

14 3. LA RETE PIANIFICATA -E fondata su una intuizione originale di progettazione, consapevole delle potenzialità della rete e del suo sviluppo - Non vi è una impresa terminale ma una vera e propria impresa guida della rete - Limpresa guida svolge solo in parte attività produttive ma opera soprattutto come guida tra la rete, il territorio ed il contesto in cui tutta la rete opera

15

16 Occorrono capacità relazionali e di coordinamento: 1.Visione: capacità di progettare e promuovere e diffondere un percorso di sviluppo 2.Selezione degli attori 3.Governo del singolo e dellinsieme 4.Promozione e gestione e diffusione dei processi di apprendimento


Scaricare ppt "Reti tra imprese Le imprese tendono a concentrarsi sulle proprie core competences e ad affidare ad altri attività, processi non solo materiali ma sempre."

Presentazioni simili


Annunci Google