La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Consu-MI Osservatorio sui consumi delle famiglie residenti nel comune di Milano Milano, 16 Luglio 2014 Edizione 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Consu-MI Osservatorio sui consumi delle famiglie residenti nel comune di Milano Milano, 16 Luglio 2014 Edizione 2013."— Transcript della presentazione:

1 Consu-MI Osservatorio sui consumi delle famiglie residenti nel comune di Milano Milano, 16 Luglio 2014 Edizione 2013

2 Metodologia e caratteristiche del campione 2

3 Impianto metodologico 3 L’edizione analogamente all’edizione precedente è stata strutturata affiancando al campione di cittadini ITALIANI un campione di cittadini STRANIERI, suddivisi per le principali etnie: Europa, Africa, America Latina e Asia. La TECNICA DI RILEVAZIONE, come nelle edizioni precedenti, è stata MISTA ed è consistita nell’AUTOCOMPILAZIONE di un questionario CARTACEO o ONLINE, attraverso l’invio di un link via WEB. La raccolta delle informazioni è stata effettuata attraverso 2 questionari differenziati: il DIARIO degli Acquisti (per le spese più ricorrenti) e il RIEPILOGO delle SPESE (per gli acquisti intercorrenti in un lasso di tempo variabile, ultimo mese oppure ultimo anno). La rilevazione si è protratta per un periodo di 12 mesi (da Maggio 2013 ad Aprile 2014), senza soluzione di continuità. NOTA: per cittadini «italiani» e cittadini «stranieri» si intendono sempre tutti i residenti nel comune di MILANO.

4 Metodo di campionamento 4 La dimensione campionaria totale è di 913 interviste: 739 famiglie di cittadini italiani e 174 famiglie di cittadini stranieri. Il metodo di campionamento utilizzato: stratificato multistrato, a partire dalle liste anagrafiche del Comune di Milano. Il campione è stato quindi stratificato per le seguenti variabili: Età dell’intestatario del foglio famiglia Numero di Componenti del nucleo familiare Anello territoriale di residenza NOTA: per cittadini «italiani» e cittadini «stranieri» si intendono sempre tutti i residenti nel comune di MILANO.

5 Il campione: le principali caratteristiche delle famiglie 5 BASE: Totale Intervistati Sesso della persona di riferimento Età della persona di riferimento Totale Italiani+Stranieri Anello di residenza Numero di componenti Valori percentuali

6 6 Tipo di campione Sesso della persona di riferimento Età della persona di riferimento Le famiglie di cittadini stranieri sono mediamente più giovani Valori percentuali BASE: Totale Intervistati Il campione: le principali differenze tra famiglie milanesi italiane e straniere

7 Il campione : principali caratteristiche socio demografiche 7 BASE: Totale Intervistati Tipologia di famiglia (italiane e straniere) Valori percentuali SINGLE: 46% NUCLEI SENZA FIGLI: 24% NUCLEI CON FIGLI: 30%

8 Caratteristiche dell’abitazione 8 Superficie netta dell’abitazione 76 mq Titolo di godimento dell’abitazione Superficie netta: 81 mq Superficie netta: 57 mq Famiglie di cittadini ItalianiFamiglie di cittadini stranieri

9 9 Condizione professionale della persona di riferimento Famiglie di cittadini Italiani Le famiglie di cittadini italiani sono caratterizzate da una componente elevata di pensionati (*) In servizio di leva, inabili, in altra condizione Valori percentuali BASE: Totale Intervistati Famiglie di cittadini stranieri Il campione: le principali differenze tra famiglie milanesi italiane e straniere

10 Dati di Scenario Parte Prima: La situazione finanziaria delle famiglie milanesi 10

11 Il reddito familiare e i percettori nelle famiglie milanesi 11 BASE: Totale Intervistati Quante sono in totale le persone della sua famiglia,lei incluso, che percepiscono un reddito da lavoro, da pensione, rendita? In quale delle seguenti classi è compreso il reddito annuo netto della sua famiglia? Il 45% degli italiani è al di sotto di 25mila euro. La quota sale al 93% per i cittadini stranieri Valori percentuali ISTAT: Reddito medio disponibile aggiustato pro-capite (*) Eur: (*) Rapporto tra il reddito disponibile delle famiglie aggiustato (ovvero inclusivo del valore dei servizi in natura forniti dalle istituzioni pubbliche e senza fini di lucro) e il numero totale di persone residenti (in euro) – Istat Conti Nazionali Famiglie di cittadini ItalianiFamiglie di cittadini stranieri TOTALE

12 Significativo incremento delle famiglie italiane che intendono risparmiare nell’anno in corso 12 BASE: Totale Intervistati Come crede che la sua famiglia utilizzerà il reddito complessivo dell’anno in corso? Valori percentuali % di reddito che si intende risparmiare 16% 17% 12% 30% Dato % 19%

13 Due terzi delle famiglie si aspettano un decremento del reddito principalmente per una riduzione della retribuzione 13 Rispetto all’anno precedente, lei ritiene che il reddito complessivo annuo della sua famiglia … Totale Italiani+Stranieri Totale ItalianiTotale Stranieri Per quali motivi si ritiene che il reddito diminuirà? (motivazioni principali) Riduzione retribuzione, compenso o profitto: Perdita del lavoro o Cassa integrazione: 52% 31% 52% 23% 53% 73% Totale Italiani+StranieriTotale ItalianiTotale Stranieri Valori percentuali BASE: Totale Intervistati Aumento dei prezzi/costo della vita: 15% 18% -% Mutate condizioni di lavoro altri componenti: 11% 12% 7% Cambio lavoro: 8% 7% 11% In aumento rispetto al 2012 (2%)

14 Le spese impreviste rappresentano un problema specialmente per le famiglie milanesi di nazionalità straniera 14 Spese di una certa entità creerebbero difficoltà per oltre la metà dei cittadini italiani 2012 Importante flessione di 42 punti rispetto alla possibilità di far fronte ad una spesa imprevista di euro SI% Valori percentuali 2013 La sua famiglia sarebbe in grado di far fronte a spese impreviste di un ammontare approssimativo di euro? E di Euro?

15 Finanziamenti sottoscritti dalle famiglie milanesi negli ultimi 12 mesi 15 BASE: Totale Intervistati Negli ultimi 12 mesi ha sottoscritto qualcuna delle seguenti forme di finanziamento? Possibile risposta multipla Totale Italiani+StranieriTotale ItalianiTotale Stranieri Base: Totale intervistati Almeno 1 forma di finanziamento Prestito da parenti / amici Prestito personale/ cessione del quinto dello stipendio 672 Credito al consumo332 Nessuna forma di finanziamento Valori percentuali Tra coloro che sono dovuti ricorrere al prestito da parenti ed amici prevalgono coloro che non sono riusciti a risparmiare

16 16 Il contesto:

17 Il clima di fiducia nel primo semestre del 2014 mostra una sensibile ripresa 17 Dato nazionale Fonte: ISTAT Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Media: 95,9 Media: 86,5 Numeri Indice Anno 2014 PERIODO DI RILEVAZIONE

18 18 Indice del valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio Valori destagionalizzati, indicizzati – base 2010=100 Fonte ISTAT Andamento dell’inflazione Fonte ISTAT variazioni % tendenziali, al lordo dei tabacchi Variazioni % mese su stesso mese anno precedente Negli ultimi anni si assiste ad una forte sofferenza del settore del commercio non alimentare, in parte spiegabile dall’andamento dei prezzi PERIODO DI RILEVAZIONE PERIODO DI RILEVAZIONE

19 19 Dati di Scenario Parte Seconda: La spesa delle famiglie milanesi

20 L’evoluzione della spesa mensile a Milano 20 FONTE: per i dati CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO – Indagine sui consumi delle famiglie milanesi Fonte per i dati 2012 e 2013 – Indagine sui consumi delle famiglie Milanesi Rilevazione Ipsos Spesa media mensile città di Milano +3,7% +3,9% Di cui mutuo 70€ Di cui mutuo 125€ Di cui mutuo 94€ Di cui mutuo 90€ Di cui mutuo 88€ Di cui mutuo 106€ -6,3% Di cui mutuo 68€

21 Quanto si spende a Milano ogni mese? 21 BASE: Totale Intervistati Il 62% dei cittadini italiani (dato in calo rispetto al 2012) ed il 70% dei cittadini stranieri ritiene che spenderà tutto il reddito del 2013 in consumi La spesa mensile rilevata per i consumi (alimentari e non) è pari a: Beni alimentari Beni NON alimentari Spesa MENSILE TOTALE (incluso mutuo)

22 22 BASE: Totale Intervistati Nel 2013, rispetto all’anno precedente, la spesa complessiva della sua famiglia è aumentata, rimasta invariata oppure diminuita? Valori percentuali Differenza Aumentata vs Diminuita -3 (+ 11 nel 2012) +1 (+17 nel 2012) -18 (-18 nel 2012) In contrazione il numero di famiglie la cui spesa complessiva è aumentata rispetto all’anno precedente

23 23 BASE: Totale Intervistati Nel 2013, rispetto all’anno precedente, la spesa complessiva della sua famiglia è aumentata, rimasta invariata oppure diminuita? Valori percentuali Differenza Aumentata vs Diminuita -3 (+ 11 nel 2012) PERCHE’? La diminuzione della spesa è dovuta a limiti effettivi delle famiglie e alla crescente attenzione al risparmio

24 24 BASE: Totale Intervistati Nel 2013, rispetto all’anno precedente, per i seguenti prodotti, la sua famiglia ha: Valori percentuali Seguendo il trend dell’anno scorso, tra i generi alimentari il pesce e la carne sono i prodotti che sono stati più ridimensionati, unitamente alle spese per abbigliamento e calzature LEGENDA Differenza di 2/4 p.p. rispetto al 2012 Differenza di oltre 4 p.p. rispetto al 2012 Differenza di -2/-4 p.p. rispetto al 2012 Differenza di oltre -4 p.p. rispetto al 2012 Carne, pesce ed abbigliamento le categorie di spesa il cui acquisto è stato maggiormente limitato senza rinunciare alla qualità

25 25 Dati di Scenario Parte Seconda: Le abitudini di spesa delle famiglie milanesi

26 Abitudini di spesa: dove acquistano i milanesi 26 BASE: Totale Intervistati La sua famiglia dove effettua solitamente gli acquisti di generi alimentari, prodotti per la pulizia della casa, prodotti per il bucato, le stoviglie …? CentroSemicentroPeriferia Mercato comunale - 22 Negozio tradizionale 1423 Hard Discount 10 8 Ipermercato Supermercato

27 Abitudini di spesa: metodi di pagamento 27 BASE: Totale Intervistati Prevalentemente la sua famiglia con quali modalità effettua i pagamenti? CentroSemicentroPeriferia Contanti Bancomat Carta di credito Assegno 311

28 28 La sua famiglia, negli ultimi 12 mesi ha acquistato beni usati o li acquisterà in futuro? BASE: Totale Intervistati Risparmio economico Educazione al recupero 96% 60% Irreperibilità di certi beni 30% MOTIVAZIONI (molto + abbastanza) Base: hanno acquistato / acquisteranno beni usati Totale 95% 68% 32% Italiani 98% 38% 26% Stranieri Dato %86%74% Principalmente per MEZZI DI TRASPORTO LIBRI E DISCHI Principalmente per MEZZI DI TRASPORTO LIBRI E DISCHI Principalmente per ELETTRONICA VESTITI In aumento le famiglie che hanno acquistato o acquisteranno beni usati soprattutto per esigenze di risparmio

29 29 La sua famiglia, negli ultimi 12 mesi ha acquistato beni tramite internet o li acquisterà in futuro? BASE: Totale Intervistati Biglietti aerei Libri, dischi 82% 42% Elettronica 40% TOP 3 ACQUISTI Base: hanno acquistato / acquisteranno beni su internet Totale 81% 45% 42% Italiani 91% 23% Stranieri 15% Biglietti aerei Libri, dischi Elettronica Biglietti aerei Elettronica Libri, dischi Quasi la metà degli italiani effettua acquisti su internet. Dato in crescita rispetto allo scorso anno Dato % 62% 71%

30 Il reddito e l’età spiegano lo stile di consumo e di acquisto delle famiglie 30 BASE: Totale Intervistati -Mappa delle corrispondenze – Varianza spiegata 73% ATTENZIONE ALLE ETICHETTE CI PIACE ACQUISTARE PRODOTTI A KM ZERO ACQUISTARE PRODOTTI DEL MERCATO EQUO - SOLIDALE CI FA SENTIRE SODDISFATTI PRIVILEGIAMO L'ACQUISTO DEI PRODOTTI DI MARCA SIAMO MOLTO INTERESSATI ALL'AUTO ELETTRICA E ALLO SVILUPPO DI QUESTA TECNOLOGIA ACQUISTIAMO NEI MERCATI RIONALI STIAMO MOLTO ATTENTI AGLI SCONTI E ALLE OFFERTE SPECIALI SI CERCA SEMPRE DI FARE PIU' ECONOMIA POSSIBILE ACQUISTIAMO IN UN CENTRO COMMERCIALE LE CONFEZIONI DEI PRODOTTI DOVREBBERO ESSERE RIDOTTE AL MINIMO PER I NOSTRI SPOSTAMENTI USIAMO PREVALENTEMENTE I MEZZI PUBBLICI QUANDO VEDIAMO UN NUOVO PRODOTTO, CI INTERESSA PROVARLO FARE ACQUISTI E' UNA DELLE COSE CHE CI PIACCIONO DI PIU' CI PIACE ACQUISTARE PRODOTTI CHE CI DISTINGUANO DAGLI ALTRI PREFERIAMO I PRODOTTI BIOLOGICI, SENZA OGM DISTINTIVITA’ UNIFORMITA’ RISPARMIOSOSTENIBILITA’

31 Il reddito e l’età spiegano lo stile di consumo e di acquisto delle famiglie 31 BASE: Totale Intervistati -Mappa delle corrispondenze – Varianza spiegata 73% Monogenitori Single di 65 anni ed oltre Spesa aumentata Italiani < € € € € > € Stranieri 65+ anni Centro Coppia senza figli Coppia con figli Semicentro Periferia Single di età < 65 anni fino a 34 anni Spesa invariata Spesa diminuita anni DISTINTIVITA’ UNIFORMITA’ RISPARMIOSOSTENIBILITA’

32 La spesa mensile delle famiglie milanesi 32

33 La spesa delle famiglie milanesi in trend 33 -5,3% Valori assoluti €

34 34 Dati Istat 2013 (al netto della spesa per mutui) Composizione Valori assoluti € Quanto spendono le famiglie milanesi rispetto al resto d’Italia per beni alimentari e non

35 La spesa alimentare e non delle famiglie milanesi in trend 35 Nota: la spesa è al netto della spesa per mutui Composizione della spesa Valori assoluti €

36 La spesa delle famiglie milanesi: analisi di dettaglio 36 Nota: la spesa è al netto della spesa per mutui Composizione della spesa Spesa totale per dimensione familiare (media mensile) Nota: la spesa è al netto della spesa per mutui Composizione della spesa Spesa totale per italiani e stranieri (media mensile) Valori assoluti €

37 La spesa delle famiglie milanesi: analisi di dettaglio 37 Nota: la spesa è al netto della spesa per mutui Composizione della spesa Spesa totale per anello territoriale (media mensile) Nota: la spesa è al netto della spesa per mutui Composizione della spesa Spesa totale per età della PR (media mensile) Valori assoluti €

38 38 Spesa totale incluso mutuo (media mensile) * Canone mensile Spesa per singole categorie Valori assoluti € Trend

39 39 * Canone mensile 2013 Spesa per singole categorie : analisi per nazionalità Valori assoluti €

40 40 * Canone mensile 2013 Spesa per singole categorie : analisi per numero di componenti della famiglia Valori assoluti €

41 41 * Canone mensile 2013 Spesa per singole categorie : analisi per classi di reddito Valori assoluti €

42 Spesa alimentare totale (media mensile) Pari al 14% della spesa totale La Spesa Alimentare Valori assoluti €

43 43 Spesa alimentare per singole categorie Calo di tutti i generi alimentari, con bevande, olii e grassi e carne come categorie di spesa più sacrificate

44 44 Spesa alimentare totale (media mensile) La spesa alimentare: analisi per nazionalità Valori assoluti €

45 45 Spesa alimentare totale (media mensile) La spesa alimentare: analisi per numero di componenti della famiglia Valori assoluti €

46 Principali evidenze 46

47 In un clima di incertezza per il futuro, i Milanesi cercano di risparmiare per sentirsi più tutelati  Complice il protrarsi della crisi, le famiglie milanesi nel 2013 hanno vissuto un periodo di grande incertezza per il futuro che ha favorito un approccio ‘cautelativo’ verso i consumi: laddove possibile si è preferito risparmiare, per poter fronteggiare eventuali spese impreviste.  In crescita il numero di famiglie in grado di sostenere una spesa imprevista di €, mentre una spesa di € manderebbe in crisi un numero maggiore di famiglie rispetto al  Si tratta quindi di un ‘recupero di risorse’ finalizzato in parte a far ‘quadrare i conti’ ed in parte all’accumulo, inteso soprattutto come forma di tutela minima per il futuro. Del resto un terzo delle famiglie temeva una diminuzione del reddito complessivo a causa di una riduzione delle entrate o della perdita del posto di lavoro, che ha minacciato soprattutto le famiglie straniere.  In questo clima, non sorprende quindi scoprire che i comportamenti di acquisto e consumo delle famiglie milanesi siano stati improntati non solo da un taglio delle spese (2.874 € di spesa mensile vs € nel 2012) ma da un modello di consumo in trasformazione.  In crescita il numero di famiglie che considera l’usato, più per ragioni di risparmio che di educazione al recupero, per quanto quest’ultimo non sia un elemento trascurabile. Anche il tema della sostenibilità è fatto proprio prevalentemente dalle famiglie più abbienti o da quelle in cui la presenza di figli determina una maggiore preoccupazione per il futuro. In crescita anche l’utilizzo del canale on-line.  L’attenzione alle spese non ha determinato tuttavia una completa rinuncia alla qualità: si è preferito piuttosto ridurre la quantità, laddove possibile, continuando a prestare molta attenzione alla marca e alle informazioni riportate sulle etichette, e probabilmente ad evitare sprechi. 47


Scaricare ppt "Consu-MI Osservatorio sui consumi delle famiglie residenti nel comune di Milano Milano, 16 Luglio 2014 Edizione 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google