La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 DICHIARAZIONI 2014 REDDITI 2013 FABIMILANO SERVIZI s.r.l. Società collegata al CAAF FABI Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale della Federazione Autonoma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 DICHIARAZIONI 2014 REDDITI 2013 FABIMILANO SERVIZI s.r.l. Società collegata al CAAF FABI Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale della Federazione Autonoma."— Transcript della presentazione:

1 1 DICHIARAZIONI 2014 REDDITI 2013 FABIMILANO SERVIZI s.r.l. Società collegata al CAAF FABI Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale della Federazione Autonoma Bancari Italiani CAAF FABI Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale della Federazione Autonoma Bancari Italiani

2 FABIMILANO SERVIZI S.r.l. Società di Servizi Collegata al CAAF FABI S.r.l. La Fabimilano Servizi S.r.l. è una Società che si occupa non solo di consulenza fiscale, ma anche della compilazione: dei mod. DETRA–ICRIC-ICLAV-PSAS-RED richiesti da Inps e Inpdap dei mod. DETRA–ICRIC-ICLAV-PSAS-RED richiesti da Inps e Inpdap dell’ISE/ISEE/ISEEU per la richiesta di prestazioni agevolate dell’ISE/ISEE/ISEEU per la richiesta di prestazioni agevolate Pratiche di Successione Pratiche di Successione 2

3 e in materia previdenziale: e in materia previdenziale: della verifica dei contributi e soluzione di eventuali discordanze della verifica dei contributi e soluzione di eventuali discordanze del calcolo presunto della pensione del calcolo presunto della pensione del calcolo presunto dell’assegno di accompagno (fondo esuberi) del calcolo presunto dell’assegno di accompagno (fondo esuberi) delle formalità per la richiesta della pensione delle formalità per la richiesta della pensione e in materia previdenziale: e in materia previdenziale: della verifica dei contributi e soluzione di eventuali discordanze della verifica dei contributi e soluzione di eventuali discordanze del calcolo presunto della pensione del calcolo presunto della pensione del calcolo presunto dell’assegno di accompagno (fondo esuberi) del calcolo presunto dell’assegno di accompagno (fondo esuberi) delle formalità per la richiesta della pensione delle formalità per la richiesta della pensione 3

4 fabimilanoservizi.it Nel nostro sito è disponibile una esauriente documentazione fiscale ed altre informazioni generali. fabimilanoservizi.it 4

5 COME PRESENTARE AL CAAF FABI I DOCUMENTI PER COMPILARE IL 730/2014  Con UNA fotocopia di tutti i documenti e la scritta su ciascuno: “ copia conforme all’originale” e la firma del dichiarante o del familiare  Con una fotocopia della carta di identità in corso di validità del Dichiarante  Con il modulo 730/1 con la scelta dell’8 e del 5 per mille COME PRESENTARE AL CAAF FABI I DOCUMENTI PER COMPILARE IL 730/2014  Con UNA fotocopia di tutti i documenti e la scritta su ciascuno: “ copia conforme all’originale” e la firma del dichiarante o del familiare  Con una fotocopia della carta di identità in corso di validità del Dichiarante  Con il modulo 730/1 con la scelta dell’8 e del 5 per mille 5

6 LE DATE del 730/14 Entro il 7 aprile 2014 – termine per Entro il 7 aprile 2014 – termine per la consegna al Caaf Fabi dei documenti la consegna al Caaf Fabi dei documenti da parte degli Iscritti per la da parte degli Iscritti per la compilazione dei mod. /14. compilazione dei mod. /14. Dal mese di luglio 2014 Dal mese di luglio 2014 liquidazione del mod. 730/14 in busta liquidazione del mod. 730/14 in busta paga/pensione. paga/pensione. 6

7 7 INOLTRE, se la dichiarazione, lo scorso anno, non è stata compilata dal CAAF FABI di Milano, allegare se la dichiarazione, lo scorso anno, non è stata compilata dal CAAF FABI di Milano, allegare UNA fotocopia: - del mod. Unico o 730/2013 redditi dei modd. F24 (pagamenti/compensazioni) Ricordiamo che, tutti gli originali utilizzati per la compilazione del mod.730/2014 devono essere conservati dal contribuente per almeno 5 anni. I documenti relativi al recupero del 36%-50%-55%-65% devono essere tenuti cinque anni dopo il recupero dell’ultima rata. INOLTRE, se la dichiarazione, lo scorso anno, non è stata compilata dal CAAF FABI di Milano, allegare se la dichiarazione, lo scorso anno, non è stata compilata dal CAAF FABI di Milano, allegare UNA fotocopia: - del mod. Unico o 730/2013 redditi dei modd. F24 (pagamenti/compensazioni) Ricordiamo che, tutti gli originali utilizzati per la compilazione del mod.730/2014 devono essere conservati dal contribuente per almeno 5 anni. I documenti relativi al recupero del 36%-50%-55%-65% devono essere tenuti cinque anni dopo il recupero dell’ultima rata.

8 SCELTA DELL’OTTO/CINQUE PER MILLE Compilare del mod. 730/1 Compilare sempre la parte anagrafica del mod. 730/1 anche se non si intende effettuare una scelta e consegnarlo in busta chiusa Con l’indicazione: scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille con il cognome e codice fiscale La destinazione dell’otto-cinque per mille si esprime con la compilazione della parte anagrafica e la firma su una delle caselle del 8 per mille e su una delle caselle dell’5 per mille del mod. 730/1 SCELTA DELL’OTTO/CINQUE PER MILLE Compilare del mod. 730/1 Compilare sempre la parte anagrafica del mod. 730/1 anche se non si intende effettuare una scelta e consegnarlo in busta chiusa Con l’indicazione: scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille con il cognome e codice fiscale La destinazione dell’otto-cinque per mille si esprime con la compilazione della parte anagrafica e la firma su una delle caselle del 8 per mille e su una delle caselle dell’5 per mille del mod. 730/1 8

9 9 SCELTA DELL’OTTO/CINQUE PER MILLE In caso di dichiarazione congiunta, il coniuge deve compilare un altro mod. 730/1 Sono stati aggiunti ai destinatari dell’ 8 per mille due nuovi enti: Unione Buddhista Italiana Unione Induista Italiana I destinatari del 5 per mille sono invariati rispetto al NON COMPILARE LA SCELTA ALLEGATA AL CUD SCELTA DELL’OTTO/CINQUE PER MILLE In caso di dichiarazione congiunta, il coniuge deve compilare un altro mod. 730/1 Sono stati aggiunti ai destinatari dell’ 8 per mille due nuovi enti: Unione Buddhista Italiana Unione Induista Italiana I destinatari del 5 per mille sono invariati rispetto al NON COMPILARE LA SCELTA ALLEGATA AL CUD

10 COSA COMUNICARE AL CAAF LE VARIAZIONI LE VARIAZIONI * * della residenza anagrafica Deve essere indicata la data della nuova residenza se variata dall’ alla data della presentazione della dichiarazione * dello stato civile 10

11 11 * dei familiari a carico 1°: Sono considerati familiari fiscalmente a carico i membri della famiglia che nel 2013 hanno posseduto un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. Nel limite di reddito di 2.840,51 euro che il familiare deve possedere per essere considerato fiscalmente a carico, vanno aggiunte anche le seguenti somme, che non sono comprese nel reddito complessivo: 1) il reddito dei fabbricati assoggettato alla cedolare secca sulle locazioni; 2) le retribuzioni corrisposte da Enti e Organismi Internazionali, Rappresentanze diplomatiche e consolari, Missioni, Santa Sede,

12 12 * dei familiari a carico 2°: Enti gestiti direttamente da essa ed Enti Centrali della Chiesa Cattolica; 3) la quota esente dei redditi di lavoro dipendente prestato nelle zone di frontiera ed in altri Paesi limitrofi in via continuativa..; 4) il reddito d’impresa o di lavoro autonomo assoggettato ad imposta sostitutiva in applicazione del regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità; 5) il reddito d’impresa o di lavoro autonomo assoggettato ad imposta sostitutiva in applicazione del regime per le nuove attività produttive.

13 13 * dei familiari a carico 3°: Possono essere considerati a carico anche se non conviventi con il contribuente o residenti all’estero il coniuge non legalmente ed effettivamente separato ed i figli (compresi i figli naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati). Possono essere considerati a carico anche i seguenti altri familiari, a condizione che convivano con il contribuente o che ricevano dallo stesso assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell’Autorità giudiziaria:

14 14 * dei familiari a carico 4°: - il coniuge legalmente ed effettivamente separato; - i discendenti dei figli; - i genitori (compresi i genitori naturali e quelli adottivi); - i generi e le nuore; - il suocero e la suocera; - i fratelli e le sorelle (anche unilaterali); - i nonni e le nonne (compresi quelli naturali) Comunicare: la data di nascita, codice fiscale, percentuale per le detrazioni (generalmente 50%)

15 15 * dei familiari a carico 5°: IMPORTANTE Ai fini della determinazione del reddito complessivo per essere considerati a carico va considerata l’influenza dell’IMU sul reddito delle varie tipologie di immobili: Abitazione principale Il reddito dell’abitazione principale non entra a far parte del reddito complessivo se l’immobile è soggetto ad IMU. Sono gli immobili cat. catast. A1-A8-A9 e quelli soggetti al pagamento della mini-imu (per i comuni che hanno elevato l’aliquota rispetto a quella standard del 0,4% es. Milano) Se l’immobile è invece esente Imu il relativo reddito confluisce nel reddito complessivo.

16 16 * dei familiari a carico 6°: Altri fabbricati - Per fabbricati locati il reddito confluisce nel reddito complessivo e pagano anche l‘IMU; - Per i fabbricati non locati bisogna distinguere a seconda che siano situati nel Comune dove si trova l’abitazione principale oppure se sono situati in comuni diversi. - I fabbricati non locati situati nel Comune dove si trova l’immobile abitazione principale il reddito confluisce nel reddito complessivo per il 50% - Ai fabbricati non locati situati in comuni diversi da quello in cui si trova l’abitazione principale si applicano le regole generali, se sono soggetti all’IMU non entrano a far parte del reddito complessivo

17 17 * dei familiari a carico 7°: Terreni Confluiscono nel reddito complessivo sia per il reddito agrario che per quello dominicale i terreni esente Imu cioè quelli situati in zone montane e collinari e i terreni posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola I terreni appartenenti a soggetti che non rivestono la qualifica di imprenditore agricolo hanno pagato la seconda rata Imu (la prima era stata abolita) non entrano quindi a far parte del reddito complessivo.

18 18 del Sostituto d’Imposta (1) Se nel 2014 cambierà il datore di lavoro, comunicare quello che a luglio 2014 farà il conguaglio; NOVITA’ Se a nel periodo giugno/luglio non c’è un sostituto e si possiedono redditi di lavoro dipendente o assimilati è possibile presentare il modello 730, in questo caso se la dichiarazione presenta un credito questo verrà liquidato dall’Agenzia delle Entrate…

19 19 *del Sostituto d’Imposta (2) ….il contribuente dovrà compilare un modulo di richiesta di accredito in conto corrente e consegnarlo all’A.d.E. - Se la Dichiarazione si chiude a debito il pagamento di dovrà effettuare con il mod. F24.

20 20 * del Sostituto d’Imposta (3) NOVITA’ Tutte le dichiarazioni 730/2014 che presenteranno carichi di famiglia o eccedenze derivanti da anni precedenti e per le quali si determinerà un credito superiore ai 4.000,00.= euro non saranno più liquidate dal Sostituto d’Imposta nella retribuzione di luglio, ma direttamente dall’Agenzia delle Entrate – previo specifico controllo – entro 6 mesi dalla trasmissione della dichiarazione.

21 I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE – ASSIMILATI - DIVERSI I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE – ASSIMILATI - DIVERSI Mod.CUD 2014 redditi 2013 o per lavoro dipendente o per pensione (l’INPS non invia il modello al pensionato) o per collaborazione coordinata e continuativa o per lavoro a progetto 21

22 22inoltre o L’assegno di mantenimento percepito periodicamente dal coniuge a seguito di una sentenza del giudice. o Da lavoro autonomo (diritti di autore - brevetti – occasionale -certificazioni varie)  i possessori di terreni e fabbricati all’estero devono fornire i canoni di locazione per gli immobili locati inoltre, l’ F24-IVIE pagata sia per gli immobili locati e non locati. o Altri Redditi

23  Nel Cud/ redditi 2013 troviamo le voci relative a premi di produttività ricevuti nel 2013 tassati separatamente con imposta sostitutiva del 10%, sino ad un massimo di 2.500,00 euro e per redditi da lavoro dipendente percepiti nell’anno 2012, non superiori a ,00 euro. Per eventuali sistemazioni/aggiunte/restituzioni di tali importi si procederà nel mod. 730 (o nel mod. Unico), chiedendo le necessarie ulteriori informazioni ai colleghi. 23

24 Redditi da Terreni e Fabbricati 24 Per le vendite o gli acquisti avvenuti nel 2013: Per le vendite o gli acquisti avvenuti nel 2013: devono essere esibiti, i documenti relativi alla vendita o all’acquisto del fabbricato o del terreno.

25 Se si è acquistato nel 2013 Se si è acquistato nel 2013Oppure Se si compila per la prima volta la dichiarazione presso il Caaf Fabi di Milano Se si compila per la prima volta la dichiarazione presso il Caaf Fabi di Milano Va consegnata la Va consegnata la - copia del rogito - copia del contratto di mutuo - copia delle fatture del notaio (per mutuo e acquisto) e di intermediazione immobiliare - in caso di donazione – legato – successione la divisione ereditaria i relativi atti eseguiti nel

26 CODICI DI UTILIZZO DEGLI IMMOBILI CODICI DI UTILIZZO DEGLI IMMOBILI Si raccomanda di usare con particolare attenzione i codici di utilizzo indicati nel modulo “Notizie del Contribuente” e di segnalare sempre le variazioni di utilizzo degli immobili per poter applicare la tassazione corretta o concedere eventuali agevolazioni. 26

27 27

28 28 Assicurazione vita - contratti stipulati sino al Assicurazione vita - contratti stipulati sino al Assicurazione vita – contratti dall’ Assicurazione vita – contratti dall’ (detraibili i premi caso morte, invalidità permanente superiore al 5% e non di autosufficienza nel compimento (detraibili i premi caso morte, invalidità permanente superiore al 5% e non di autosufficienza nel compimento degli atti quotidiani) Assicurazione infortuni Assicurazione infortuni Presentare copia della polizza e premi pagati e/o certificazione della Compagnia dell’importo detraibile max detraibile € 630,00 max detraibile € 630,00

29 Le spese sanitarie: Le spese sanitarie: - Prestazioni specialistiche generiche analisi, radiografie, esami, fisioterapia, ultrasuoni, Protesi sanitarie, ecc. Gli scontrini per l’acquisto di medicinali Gli scontrini per l’acquisto di medicinali Valgono esclusivamente gli “scontrini parlanti” che riportano il codice fiscale dell’acquirente, stampato dalla farmacia, con l’indicazione “farmaco - medicinale”, il nome del farmaco - o del codice AIC -, la quantità acquistata. Per i dispositivi medici è richiesta la marchiatura CE il calcolo della franchigia di € 129,11 è a cura del Caaf 29

30 30 Detrazione su € 2.100,00 max., delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale delle persone non autosufficienti, per chi ha redditi inferiori a euro. Detrazione su € 2.100,00 max., delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale delle persone non autosufficienti, per chi ha redditi inferiori a euro. Detrazione su € 1.000,00 max. di spesa con recupero di € 190,00 delle commissioni delle agenzie immobiliari in caso di acquisto di abitazione principale (fattura dell’agenzia) Detrazione su € 1.000,00 max. di spesa con recupero di € 190,00 delle commissioni delle agenzie immobiliari in caso di acquisto di abitazione principale (fattura dell’agenzia)

31 31 Detrazione su € 210,00 max. di spesa con recupero di € 39,90 per iscrizioni/abbonamenti a palestre, piscine, impianti sportivi da parte di ragazzi/e da 5 a 18 anni (vale per ogni figlio/a a carico) Detrazione su € 210,00 max. di spesa con recupero di € 39,90 per iscrizioni/abbonamenti a palestre, piscine, impianti sportivi da parte di ragazzi/e da 5 a 18 anni (vale per ogni figlio/a a carico) Le spese funebri Le spese funebri (max. detraibile € 1.549,37 per singolo decesso) singolo decesso)

32 Detrazione sugli interessi passivi del mutuo (abitazione principale) max detraibile Detrazione sugli interessi passivi del mutuo (abitazione principale) max detraibile € 4.000,00 (certificazioni della banca oppure fronte/retro della quietanza) Esibire copia del CONTRATTO DI MUTUO (se nuovo/variato o se non è stato compilato il 730/2013 dal Caaf Fabi Milano) Esibire copia del CONTRATTO DI MUTUO (se nuovo/variato o se non è stato compilato il 730/2013 dal Caaf Fabi Milano)Inoltre: - le fatture del notaio e di intermediazione immobiliare, imposta sostitutiva, fatture perizie, ecc. - le fatture del notaio e di intermediazione immobiliare, imposta sostitutiva, fatture perizie, ecc. 32

33 Le spese di istruzione: Le spese di istruzione: scuole superiori scuole superiori (solo versamento G.U.1016) (solo versamento G.U.1016) università università Le rette degli asili nido pubblici e privati Le rette degli asili nido pubblici e privati (max. detraibile € 632,00 per ogni figlio) 33

34 34  Le spese per canoni di locazione (su massimo 2.633,00 euro di spesa) sostenute da studenti universitari fuori sede in università poste ad almeno 100 km di distanza dalla residenza e in altra provincia oppure, nel territorio di uno Stato membro Unione Europea o in uno degli Stati aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo con i quali sia possibile lo scambio di informazioni, con contratto d’affitto ai sensi della L. 431/98, o con contratto di ospitalità stipulato con vari tipi di enti. Le spese veterinarie (con prescrizione medica Le spese veterinarie (con prescrizione medica per i farmaci) per i farmaci) (franchigia € 129,11 a cura del caaf max detraibile € 387,34)

35 35 NOVITA’  E’stata aumentata la detrazione per le erogazioni liberali alle Onlus e ai Partiti Politici dal 19 al 24 per cento.  E’ stata istituita una nuova detrazione al 19 per cento per le erogazione liberali a favore del Fondo Ammortamento per i Titoli di Stato.

36 36 SPESE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO su singole unità immobiliari e/o condominiali detrazione 36% - 41% - 50% SPESE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO su singole unità immobiliari e/o condominiali detrazione 36% - 41% - 50% Documenti da presentare: Documenti da presentare: a)Per singola unità abitativa - se richieste abilitazioni edilizie - se richiesta comunicazione all’Asl - se non richieste abilitazioni/comunicazioni, - se non richieste abilitazioni/comunicazioni, dichiarazione sostitutiva di atto notorio per dichiarazione sostitutiva di atto notorio per data inizio lavori data inizio lavori - Fatture - Fatture - Bonifici di pagamento - Bonifici di pagamento – dati catastali degli immobili – dati catastali degli immobili

37 37 SPESE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO su singole unità immobiliari e/o condominiali detrazione 36% - 41% - 50% SPESE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO su singole unità immobiliari e/o condominiali detrazione 36% - 41% - 50% b) sostenute dal condominio : - codice fiscale del condominio - copia delle fatture e dei bonifici del condominio - ripartizione millesimale delle spese pagate dal condomino condomino o, in alternativa

38 38 SPESE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO su singole unità immobiliari e/o condominial detrazione 36% - 41% - 50% SPESE PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO su singole unità immobiliari e/o condominial detrazione 36% - 41% - 50%..o, in alternativa La dichiarazione dell’Amministratore del Condominio che attesti: di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti dalla legge che certifichi l’entità della somma di cui il che certifichi l’entità della somma di cui il contribuente può tenere conto ai fini della detrazione. (è bene chiarire che le spese sono detraibili solo se pagate dal condomino nel 2013 e/o nei precedenti anni e/o entro il termine del 730/14, cioè 03/06/2014).

39 39 - Se si compila per la prima volta il mod. 730 presso il Caaf Fabi Milano occorre presentare i documenti per la detrazione degli anni precedenti, ancora in essere. - Se si compila per la prima volta il mod. 730 presso il Caaf Fabi Milano occorre presentare i documenti per la detrazione degli anni precedenti, ancora in essere. Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2013, il limite di detrazione passa da a euro e la percentuale di detrazione passa al 50%.

40 40 NOVITA’ – Acquisto Mobili Coloro che fruiscono della detrazione del 50%, per determinati lavori effettuati nel suddetto periodo è riconosciuta una detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe non inferiore A+ (A per i forni) per un importo max di 10 mila euro se pagati nel periodo 6 giugno 2013 – 31 dicembre Il pagamento dei mobili o elettrodomestici deve avvenire dopo la data di inizio dei lavori di ristrutturazione con le stesse modalità di pagamento delle ristrutturazioni. La legge di stabilità ha prorogato la detrazione anche per l’anno 2014.

41 41 55%-65% RISPARMIO ENERGETICO Per le spese sostenute nel 2013 è possibile detrarre in 10 rate il 55% dei costi sostenuti per interventi di riqualificazione energetica su edifici esistenti. Non è necessario mandare il modulo a Pescara per questi lavori, ma bisogna far compilare via internet dal professionista incaricato dei lavori (o in alcuni casi personalmente) l’apposito modulo sul sito dell’Enea (Ente dell’Energia). Per la persona fisica (privato) è necessario fare i bonifici bancari/postali (L. 296/06). Dal 6 giugno 2013 la percentuale passa al 65%

42 Questa detrazione del 55%-65% può essere contemporanea a quella del 50% (che segue le proprie regole), ma la spesa utilizzata per il 55% non può essere usata anche per il 50% e viceversa: bisogna separare i lavori, le fatture e i pagamenti. DA RICORDARE Per i lavori che continuano nel 2013 è obbligatorio inviare (telematicamente, tramite un intermediario abilitato - il CAAF FABI - è intermediario abilitato) una comunicazione (mod.IRE) al fisco reperibile sul sito 42

43 43

44 Contributi previdenziali ed assistenziali versati alla gestione della forma pensionistica obbligatoria d’appartenenza (ricongiunzione periodi assicurativi, riscatto anni di laurea, contributi obbligatori versati da alcune categorie professionali alle proprie casse di previdenza es.: medici, avvocati, farmacisti). 44

45 45 Le spese del riscatto di laurea per i familiari a carico (senza reddito e non iscritti ad alcuna forma di previdenza obbligatoria) da deducibili (senza limiti di importo) diventano solo detraibili al 19%. Si fa presente che il riscatto degli anni di laurea può essere rateizzato in 10 anni senza interessi.

46 46 I contributi versati al SSN sui premi di assicurazione veicoli, pagati dal dichiarante e per i familiari a carico (franchigia 40 euro) I contributi per gli addetti a servizi domestici o familiari (colf-badanti) pagati nel vale la data di pagamento, non il periodo di riferimento e solo per la parte relativa al datore di lavoro (bollettino di pagamento - max deducibile € 1.549,37)

47 Le spese sostenute per la procedura Le spese sostenute per la procedura internazionale di adozione di un minore (50% delle spese sostenute dai genitori adottivi, purché debitamente documentate e certificate dagli enti autorizzati a curare le relative procedure). L’albo degli enti autorizzati è consultabile sul sito 47

48  L’assegno di mantenimento corrisposto periodicamente al coniuge a seguito di una sentenza del giudice. (escluso quello per i figli) E’ obbligatorio l’inserimento nel mod.730 del Codice Fiscale del Coniuge separato che riceve l’assegno. Bisogna consegnare al caaf la copia dell’ultima sentenza per la verifica dell’onere ed i versamenti effettuati. 48

49 Contributi a favore delle Istituzioni Contributi a favore delle Istituzioni Religiose. Religiose. (max detr. € 1.032,91 per ogni ente religioso) I contributi e le donazioni alle organizzazioni non governative ONG, che operano nel campo della cooperazione con i Paesi in via di sviluppo. I contributi e le donazioni alle organizzazioni non governative ONG, che operano nel campo della cooperazione con i Paesi in via di sviluppo. Esiste un elenco sul sito 49

50 50 Le spese mediche e di assistenza specifica dei portatori di handicap (trattasi di soggetti che hanno ottenuto riconoscimento dalla commissione medica Le spese mediche e di assistenza specifica dei portatori di handicap (trattasi di soggetti che hanno ottenuto riconoscimento dalla commissione medica istituita ai sensi dell’art.4 della L. 104 del 1992 o leggi equivalenti).

51 Detrazione per inquilini (prima casa) Detrazione di € 150,00 o € 300,00 rapportata fino ad un reddito complessivo di € ,41 per affittuari di abitazione principale (ai sensi della L. 431/98). Detrazione di € 150,00 o € 300,00 rapportata fino ad un reddito complessivo di € ,41 per affittuari di abitazione principale (ai sensi della L. 431/98). Detrazione di € 991,60 per giovani tra i 20 e 30 anni con reddito fino a € ,71 che trasferiscono la propria residenza fuori dalla casa dei genitori. Vale solo per i primi 3 anni dalla data del contratto. Detrazione di € 991,60 per giovani tra i 20 e 30 anni con reddito fino a € ,71 che trasferiscono la propria residenza fuori dalla casa dei genitori. Vale solo per i primi 3 anni dalla data del contratto. 51

52 Detrazione di € 247,90 o di € 495,80 per redditi fino a € ,41 per contratti a canone convenzionale (art. 2 c. 3, art. 4 c. 2 e c. 3 della L. 431/98 sugli affitti). Detrazione di € 247,90 o di € 495,80 per redditi fino a € ,41 per contratti a canone convenzionale (art. 2 c. 3, art. 4 c. 2 e c. 3 della L. 431/98 sugli affitti). Detrazione di € 495,80 o € 991,60 per redditi fino a € ,41 per i soli lavoratori dipendenti che abbiano trasferito la propria residenza ad almeno 100 km di distanza ed in un’altra regione e titolari di qualsiasi contratto di abitazione principale. Detrazione di € 495,80 o € 991,60 per redditi fino a € ,41 per i soli lavoratori dipendenti che abbiano trasferito la propria residenza ad almeno 100 km di distanza ed in un’altra regione e titolari di qualsiasi contratto di abitazione principale. 52

53 53 Le 4 detrazioni per inquilini di abitazione principale non sono cumulabili, ma sono alternative una all’altra e sono opzionabili secondo la convenienza. Inoltre, se non recuperata completamente per incapienza, la detrazione dà origine comunque ad un credito d’imposta.

54 54 CREDITO DI IMPOSTA PER RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA CREDITO DI IMPOSTA PER RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA Per il precedente acquisto, il contribuente doveva aver fruito dell’aliquota agevolata (Iva o Registro) prevista per la prima casa e tale agevolazione non deve essere stata revocata dal fisco. Il nuovo acquisto deve essere effettuato entro un anno dalla cessione della precedente abitazione.

55 Il credito di imposta è pari al minor valore tra l’Iva o l’Imposta di Registro dei due acquisti. Documenti: - i rogiti - le fatture del notaio - dell’impresa edile o - della cooperativa - l’imposta versata o i mod. F23 55

56 56 FONDI PENSIONE Nel 730/2014 è sempre previsto il credito di imposta a favore dei contribuenti che versano ai fondi pensione, nel caso di reintegro delle anticipazioni della posizione individuale maturata, quando si eccede l’importo di euro 5.164,57. FONDI PENSIONE Nel 730/2014 è sempre previsto il credito di imposta a favore dei contribuenti che versano ai fondi pensione, nel caso di reintegro delle anticipazioni della posizione individuale maturata, quando si eccede l’importo di euro 5.164,57.

57 57 RIVALUTAZIONE TERRENI EDIFICABILI E’ stata RIAPERTA con la Legge di Stabilità 2014 dal 1° gennaio la possibilità di rivalutare i terreni agricoli ed aree edificabili e partecipazioni in società di ogni tipo allo scopo di alla ridurre della plusvalenza tassabile in presenza di vendita. Il termine per l’asseverazione della perizia e per il versamento dell’imposta sostitutiva (o la prima rata) è fissato al 30 giugno Chi ha rideterminato nel 2013 il valore dei terreni, dovrà indicarlo nel quadro RM del mod. Unico (quadro aggiuntivo del mod.730 )

58 ESODATI durante il 2013 I colleghi “esodati” durante il 2013 che hanno già ricevuto l’assegno di esodo dall’INPS possono fare il mod. 730/14, redditi Essendo l’assegno di esodo a tassazione separata, cioè non fa reddito “ordinario”, se i colleghi “esodati”, hanno altri redditi (seconde case, affitti,terreni,lavori autonomi occasionali etc.) ma non superano 2.840,51 euro lordi, possono considerarsi a carico di un familiare. 58

59 59 Il familiare può essere il coniuge, un altro familiare convivente oppure un genitore anche se non convivente. Questi devono avere un reddito proprio e capienza d’imposta per poter fruire delle detrazioni, anche in parte. Ovviamente va verificato se l’Esodato ha l’obbligo di presentare la Dichiarazione dei Redditi pur essendo fiscalmente a carico.


Scaricare ppt "1 DICHIARAZIONI 2014 REDDITI 2013 FABIMILANO SERVIZI s.r.l. Società collegata al CAAF FABI Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale della Federazione Autonoma."

Presentazioni simili


Annunci Google