La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Problemi dell’aggiornamento permanente. Evoluzione e nuove frontiere ECM III congresso regionale SNAMI Lombardia Como, 14 giugno 2014 Alessandro Colombo,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Problemi dell’aggiornamento permanente. Evoluzione e nuove frontiere ECM III congresso regionale SNAMI Lombardia Como, 14 giugno 2014 Alessandro Colombo,"— Transcript della presentazione:

1 Problemi dell’aggiornamento permanente. Evoluzione e nuove frontiere ECM III congresso regionale SNAMI Lombardia Como, 14 giugno 2014 Alessandro Colombo, Relazione esterne e Sanità, Éupolis Lombardia 1

2 Indice Éupolis Lombardia e la formazione in sanità La scuola di direzione in sanità e le cure primarie Il Corso triennale La questione dei fabbisogni Il futuro 2

3 La formazione in sanità – Éupolis Lombardia SDS: Corsi manageriali Piano formativo DG Salute per personale del SSR Scuola dei Medicina di Medicina GeneraleFormazione per trasporto sanitarioECM 3

4 La scuola di direzione in sanità e le cure primarie 4

5 Un processo di ascolto degli stakeholders di Éupolis Un progetto di ricerca–azione per la riflessione, valutazione miglioramento dell’offerta formativa Ascolto degli attori: –Aziende Ospedaliere (DG, DA, DS, responsabili formazione), –ASL (DG, DA, DS, Dsoc., responsabili formazione), –professionisti (infermieri, ordine dei medici), –Scuole di management sanitario… 5

6 Total rba Lombardy Region 2012

7 Total chronic patients Lombardy Region 2012

8 Zocchetti, 2011

9 RL right to be assisted (rba) in 2012: Chronic Patients (*): Chronic patient over the rba31,8% Total public expenditure for Chronic pat. 79,6% The RL chronic patients numbers

10 10 Average public health / social health expenditure per age

11 Temi emersi / 1 Non più solo cure (nemmeno in ospedale) ma anche care Dalla somma di prestazioni ai percorsi integrati di cura Relazione tra mondo ospedaliero, Asl, soggetti territoriali e medicina di base: Difficoltà a collaborare vs necessità di lavorare insieme 11

12 Temi emersi / 2 Soprattutto: quale ruolo della medicina primaria: che cosa ci si aspetta oggi da MMG? (i pazienti ed il SSR) Tutti Consapevolezza delle “due comunità” 12

13 The supply system: social and health care Elderly Residential Semi - residential Homecare services and outpatient care RSA: places Prosthetic CDI: 5.961posti RSD: places CDD: places CSS: places ADP Disabled Children People with addictions Residential care: place units SMI users e SERT users SMI users e SERT users Terminally patients Families Hospice: 246 bed places Hospice: 246 bed places Counseling centres: users Counseling centres: users Subacute Healthcare Health and social care Home care (ADI) : users Post acute: 619 placese Social and healthcare rehabilitation (rehab and rehablment): beds; 145 Day hospital beds, daily places, 1,3 milllion of outpatients treatments, home care treatments Health /clinical rehabilitation Rehabilitation Hospice Social care Recovery for autonomy: 523 places Sheltered housing for elderly : 470 places Childhood services (nurseries, etc.): places Recovery for disabled: places Recovery for families : places CSE: places SFA: places Teenage services (CAG, CRD): places Daily services for elderly: places SAD: users SADH: users ADM: users

14 Quali sfide per le cure primarie? Ripensamento della Scuola dei MMG Individuare leve di coinvolgimento per i diversi attori: –Sviluppare ancora meglio la professione e la vocazione medica (nel territorio ed in ospedale) secondo criteri di Appropriatezza: non di meno e non di più di quello che serve Efficace: rispondere al bisogno reale Efficienza: come risultato di una buona cura –NON nel senso solo di migliorare le performance –Individuare leve non solo economiche Una formazione non più a “canne d’organo” Dall’efficienza al “SIGNIFICATO” 14

15 Una formazione trasversale Sviluppare una formazione continua: –intesa e realizzata come accompagnamento ai processi riorganizzativi in corso –composta da aule miste (medici AO, ASL, MMG, infermieri, assistente sociali …) per: conoscersi acquisire linguaggi comuni condividere gli obiettivi discutere dei problemi e trovare soluzioni 15

16 Sintesi Ripensare la formazione verso una rete perché si impone l’idea di persona Non tutte le persone sono pazienti, ma tutti i pazienti sono persone “Persona” vs “individuo” 16

17 Contesto, ospedale, territorio 17

18 Il Corso triennale 18

19 Corso triennale / 1 Anni di ottimo lavoro Che permette di migliorare ulteriormente: Non solo si comunica, ma si produce conoscenza Si trasmette innovazione (vs. “miglioramento”) Dimensione “vocazionale” (ri)consolidare il dialogo tra comunità professionali Mmg al centro della rete 19

20 Corso triennale / 2 Programma e piano di studi Formazione dei formatori Seminari Attività pratica Vocazione: Università / concorso Ascolto di tutti Iniziative congiunte (con le altre comunità) 20

21 La questione dei fabbisogni 21

22 Anzianità di laurea dei medici di medicina generale, per Regione - Anno 2011 Min Sal RegioneDa 0 a 6 anniDa 6 a 13 anni Da 13 a 20 anni Da 20 a 27 anni Oltre 27 anniTotale Piemonte Valle d`Aosta Lombardia Prov. Auton. Bolzano Prov.Auton. Trento Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna ITALIA GP’s degree seniority

23 Oltre 27 Totale Lombardia0%1,4%11,1%29,6% 57,5% Italia0,2%1,5%10,9%28,7% 58,6% 46061

24 Un’indagine sui tutor 24

25 N° Medio Pazienti , 4

26 ,5% 3,2% 2,8%6,9%2,8%16,5%6,9%13,3%14,7%3,7%7,3%5,5%3,2%3,7%0,5%1,8%0,9% 0,5%0,0% 0,9% 26 Anno pensionamentoN° MMG Riposta218 Non saprei120

27 Un’indagine sui diplomati 27

28 Rispondenti Percentuale di risposta Universo 335 Restituzioni % Questionari validi 26980,3 %

29 Rispondenti in relazione al triennio Triennio Iscritti inizio triennio Diplomati /interpellati (v.a.) RispondentiIncidenza 2006/ ,6% 2007/ ,3% 2008/ ,3% 2009/ ,2% 2010/ ,0% Totale ,3%

30 TABELLA DI SINTESI Attualmente svolge attività di medico di medicina generale convenzionato con il Servizio Sanitario?

31 Attualmente svolge attività di medico di medicina generale convenzionato con il Servizio Sanitario? (Rispondenti n. 269)

32 Attualmente svolge attività di medico di medicina generale convenzionato con il Servizio Sanitario?

33 TABELLA DI SINTESI Con quale modalità svolge l’attività di medico di medicina generale?

34 Con quale modalità svolge l’attività di medico di medicina generale

35 Se no, quale altra attività svolge come principale fonte di reddito?

36

37 Se attualmente non svolge l’attività di medico convenzionato con il sistema sanitario, ha comunque ancora intenzione in futuro di svolgere l’attività di medico di medicina generale?

38 Se no, ha comunque ancora intenzione in futuro di svolgere l’attività di medico di medicina generale?

39

40 Il futuro Vocazione (vs. organizzazione) Insieme al sistema Non è un miglioramento 40

41 Il futuro volta al mese, 2 seminari di 4 ore per ogni annualità temi trasversali 41

42 Il futuro Non un aggiustamento La possibilità di restituire ruolo sociale 42

43 Grazie


Scaricare ppt "Problemi dell’aggiornamento permanente. Evoluzione e nuove frontiere ECM III congresso regionale SNAMI Lombardia Como, 14 giugno 2014 Alessandro Colombo,"

Presentazioni simili


Annunci Google