La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ADEGUAMENTO ALLE DISPOSIZIONI COMUNITARIE IN MATERIA DI LICENZE DI PESCA D.M. 26 gennaio 2012 e Circolare 26 luglio 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ADEGUAMENTO ALLE DISPOSIZIONI COMUNITARIE IN MATERIA DI LICENZE DI PESCA D.M. 26 gennaio 2012 e Circolare 26 luglio 2012."— Transcript della presentazione:

1 ADEGUAMENTO ALLE DISPOSIZIONI COMUNITARIE IN MATERIA DI LICENZE DI PESCA D.M. 26 gennaio 2012 e Circolare 26 luglio 2012

2 Il decreto e la circolare cui ci si riferisce derivano dall'applicazione di quanto previsto nei due regolamenti comunitari, ed in particolare: REGOLAMENTO (CE) N. 1224/2009 DEL CONSIGLIO Articolo 6 - Licenza di pesca 1. Un peschereccio comunitario può essere utilizzato per lo sfruttamento commerciale delle risorse acquatiche viventi solo se detiene una licenza di pesca in corso di validità. ADEGUAMENTO ALLE DISPOSIZIONI COMUNITARIE IN MATERIA DI LICENZE DI PESCA

3 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 404/2011 DELLA COMMISSIONE Articolo 3 - Rilascio e gestione delle licenze di pesca 1. La licenza di pesca di cui all'articolo 6 del regolamento sul controllo è valida per un solo peschereccio dell'Unione. 2. Gli Stati membri rilasciano, gestiscono e revocano ai loro pescherecci le licenze di pesca di cui all'articolo 6 del regolamento sul controllo in conformità al presente regolamento. 3. Le licenze di pesca di cui all'articolo 6 del regolamento sul controllo contengono almeno le informazioni riportate all'allegato II. ADEGUAMENTO ALLE DISPOSIZIONI COMUNITARIE IN MATERIA DI LICENZE DI PESCA

4 Il regolamento UE 404/2011, applicativo del regolamento CE 1224/2009 sui Controlli, all’art. 3, punto 3 prevede che le licenze di pesca contengano almeno le informazioni riportate nell’Allegato II, cioè: ADEGUAMENTO ALLE DISPOSIZIONI COMUNITARIE IN MATERIA DI LICENZE DI PESCA

5  Numero di registro della flotta dell’Unione  Nome del peschereccio  Stato di bandiera/Paese di immatricolazione  Porto di immatricolazione [nome e codice nazionale]  Marcatura esterna  Segnale radio internazionale di chiamata [IRCS] 1. DATI RELATIVI AL PESCHERECCIO

6  Nome e indirizzo della persona fisica o giuridica 2. TITOLARE DELLA LICENZA/PROPRIETARIO DEL PESCHERECCIO

7  Potenza del motore (kW)  Stazza (GT)  Lunghezza fuoritutto  Attrezzo da pesca principale  Attrezzi da pesca secondari 3. CARATTERISTICHE DELLA CAPACITÀ DI PESCA

8 Si passa quindi da un'assegnazione in licenza di uno o più SISTEMI DI PESCA (D.M. 26/7/1995, art.11) ad un ATTREZZO PRINCIPALE ed uno o più ATTREZZI SECONDARI, codificati secondo la classificazione statistica internazionale standardizzata degli attrezzi da pesca (ISSCFCG) della FAO. LA NOVITÀ

9 Codice internazionale identificativo degli attrezzi da pesca (ISSCFG) L’acronimo deriva dal nome inglese degli attrezzi da pesca (1/2)

10 Codice internazionale identificativo degli attrezzi da pesca (ISSCFG) L’acronimo deriva dal nome inglese degli attrezzi da pesca (2/2)

11 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO CIRCUIZIONE Reti a circuizione a chiusura meccanica PS Reti a circuizione senza chiusura LA DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

12 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO SCIABICA Sciabica da spiaggia SB Sciabica da natante SV DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

13 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO STRASCICO Reti a strascico a divergenti OTB Sfogliare-rapidiTBB Reti gemelle a divergenti OTT DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

14 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO VOLANTE Reti da traino pelagiche a coppia PTM Reti da traino pelagiche a divergenti OTM DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

15 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO TRAINO PER MOLLUSCHI RASTRELLO DA NATANTE Draghe tirate da natantiDRB DRAGA IDRAULICA Draghe meccaniche comprese le turbosoffianti HMD DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

16 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO ATTREZZI DA POSTA Rete da posta calate (ancorate) GNS Reti da posta circuitantiGNC Reti a tremaglioGTR Incastellate – CombinateGTN Nasse e CestelliFPO Cogolli e BertovelliFYK DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

17 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO FERRETTARAPiccola Rete derivanteGND ARPIONEArpioneHAR DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

18 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO PALANGARO Palangari fissi LLS Palangari derivanti LLD DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

19 SISTEMA (ex art. 11)ATTREZZI DA PESCA CODICE INTERNAZIONALE IDENTIFICATIVO LENZE Lenze a mano e a canna (manovrate a mano) LHP Lenze a mano e a canna (meccanizzate) LHM Lenze trainateLTL DENOMINAZIONE DEGLI ATTREZZI DI PESCA

20 E' quello più utilizzato a bordo della nave su un periodo di attività annuale o durante una campagna di pesca. Gli attrezzi secondari possono comunque essere utilizzati in qualsiasi momento e non debbono obbligatoriamente essere sbarcati. COSA SI INTENDE PER ATTREZZO PRINCIPALE?

21  al rilascio di una nuova licenza  alla ristampa per rinnovo, sostituzione, richiesta di variazione o duplicato della licenza La licenza verrà rilasciata conformemente al modello in allegato A al D.M.. QUANDO AVVIENE IL CAMBIAMENTO?

22 Allegato A

23 La scelta deve essere effettuata dal titolare della licenza. L'interessato deve presentare istanza conforme al modello B allegato al D.M. nella quale richiede gli attrezzi corrispondenti ai sistemi attualmente in licenza secondo lo schema ed i codici FAO distinguendo fra attrezzo principale ed attrezzi secondari. Chi e come si fa la scelta fra attrezzo principale e secondari?

24 Modello B (1/4) Informazioni sul titolare della licenza/proprietario del peschereccio /agente del peschereccio

25 Modello B (2/4) Dati relativi al peschereccio

26 Modello B (3/4) Dati relativi agli attrezzi da pesca

27 Modello B (4/4) Dichiarazione attrezzo principale

28  Presenta all'Ufficio di iscrizione dell'unità domanda e relativa dichiarazione secondo il modello C allegato al D.M.  La modifica della scelta dell'attrezzo principale/secondario, esclusivamente fra quelli presenti in licenza, non comporta il rilascio di una nuova licenza E se si vuole modificare la scelta successivamente?

29 Modello C Variazione della scelta dell’attrezzo principale

30 Per le licenze in corso di validità e per le attestazioni provvisorie già rilasciate dagli Uffici marittimi nelle more del rilascio della licenza, l'aggiornamento sistemi/attrezzi avverrà in occasione della ristampa per rinnovo, sostituzione, richiesta di variazione o duplicato. L'aggiornamento dei sistemi in attrezzi è competenza esclusiva della D.G. Pesca marittima ed acquacoltura del MiPAAF e non spetta agli Uffici marittimi presso i quali può essere presentata l'istanza. CONCLUSIONE


Scaricare ppt "ADEGUAMENTO ALLE DISPOSIZIONI COMUNITARIE IN MATERIA DI LICENZE DI PESCA D.M. 26 gennaio 2012 e Circolare 26 luglio 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google