La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Le scritture di chiusura dei conti III classe ITC Albez edutainment production.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Le scritture di chiusura dei conti III classe ITC Albez edutainment production."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Le scritture di chiusura dei conti III classe ITC Albez edutainment production

3 2 La fase di chiusura dei conti Durante l’esercizio la contabilizzazione delle operazioni di gestione aziendale si ha nel momento della manifestazione finanziaria. Scritture d’esercizio Rilevano i fatti di gestione nel momento in cui essi originano movimenti di denaro, credito, debiti. I componenti positivi e negativi di reddito misurati dalle variazioni finanziarie sono registrati contabilmente senza tener conto del principio della competenza economica. Al contrario, nessun costo o ricavo, anche se di competenza, viene registrato dalle scritture d’esercizio in mancanza di manifestazione finanziaria

4 3 La fase di chiusura dei conti Alla fine del periodo amministrativo, per determinare il reddito d’esercizio e il patrimonio di funzionamento è necessario riconsiderare i valori contabili alla luce del principio della competenza economica e procedere alla loro sistemazione, apportando completamenti e rettifiche. Scritture di chiusura Prima di effettuare le scritture di chiusura è necessario procedere ad un controllo che tenda ad evidenziare eventuali errori commessi nella rilevazione delle operazioni di gestione. Situazione contabile

5 4 La sequenza delle operazioni Scritture d’esercizio 1/1 – 31/12 Situazione contabile ante-assestamento 31/12 Scritture di chiusura 31/12 Stato patrimoniale 31/12 Conto economico 31/12 Inventario 31/12 Situazione contabile post-assestamento

6 5 Un problema Quando inserire le scritture di chiusura nel libro giornale Le soluzioni ipotizzabili ………..

7 6 … le soluzioni ! 1.Bloccare la contabilità sospendendo l’annotazione delle operazioni del nuovo esercizio in attesa del completamento delle scritture dell’esercizio precedente. Tale soluzione: - è ammessa dalla normativa fiscale (termine di 60 gg. per eseguire le registrazioni contabili sul giornale); - sembra essere implicitamente ammessa anche dal Codice Civile (art. 2216) che non precisa il termine entro il quale le registrazioni devono essere materialmente effettuate. 2. Registrare in COGE le scritture di chiusura, via via che si rendono disponibili i dati necessari, inserendo come data quelle di effettiva contabilizzazione ma indicando come data di riferimento il 31/ Utilizzare il giornale di chiusura, contenente soltanto le scritture di chiusura e riapertura.

8 7 Classificazione delle scritture di assestamento Scritture di assestamento di completamentodi integrazione di rettifica di ammortamento

9 8 Le scritture di assestamento Hanno lo scopo di trasformare i valori contabili in valori idonei alla determinazione del reddito d’esercizio e del patrimonio di funzionamento Permettono di contabilizzare costi e ricavi di competenza che, per varie ragioni, non erano stati registrati nelle scritture d’esercizio Consentono di rinviare al futuro i costi e i ricavi che, pur essendo stati contabilizzati, non risultano di competenza dell’esercizio

10 9 Scritture di assestamento di completamento: completano (integrano) la contabilità esistente attraverso l’inserimento di valori che, pur essendo di competenza dell’esercizio, per diverse ragioni non erano stati in precedenza contabilizzati (int. attivi e passivi sui c/c bancari, quota maturata TFRL, imposte di competenza, ecc.) di rettifica: rettificano valori già contabilizzati in relazione alla parte che non è di competenza dell’esercizio (risconti attivi e passivi, rimanenze di merci, prodotti, materie prime, ecc.)

11 10 Scritture di assestamento di integrazione: rilevano, misurate da variazioni finanziarie presunte, quote di ricavi e costi di competenza dell’esercizio non rilevate in precedenza in quanto a manifestazione futura. Le scritture di integrazione rilevano anche costi non registrati in precedenza che si vogliono prudenzialmente attribuire all’esercizio (sval. crediti, ratei, accantonamenti nei fondi oneri futuri e nei fondi rischi) di ammortamento: l’ammortamento è una procedura tecnico-contabile di ripartizione dei costi pluriennali in più esercizi

12 11 In sintesi vediamo che cosa rilevano le scritture di assestamento: Scritture di assestamento Completamento Interessi attivi e passivi maturati sul c/c bancario Costi e ricavi connessi a debiti e crediti da liquidare Stralcio di crediti inesigibili Quota maturata TFRL Imposte di competenza Integrazione Svalutazione crediti Costi e ricavi connessi a ratei attivi e passivi Accantonamenti a fondi oneri futuri Accantonamento a fondi rischi Rettifica Rilevazione di costi e ricavi sospesi riguardanti: Rimanenze di merci, materie, prodotti, ecc. risconti attivi e passivi Ammortamento Rilevazione delle quote di Ammortamento di: Costi pluriennali relativi a fattori Produttivi materiali e immateriali

13 12 Scritture di chiusura di assestamento: trasformano i valori contabili in valori idonei alla determinazione del reddito d’esercizio e del patrimonio di funzionamento di riclassificazione: hanno lo scopo di armonizzare le risultanze contabili con la normativa prevista per la redazione del bilancio d’esercizio di riepilogo: hanno la funzione di far affluire nel Conto economico i costi e i ricavi di competenza dell’esercizio, al fine di rendere agevole la determinazione del risultato economico del periodo di chiusura generale dei conti accesi alle attività, passività e patrimonio netto: hanno lo scopo di far affluire tali conti nello Stato patrimoniale finale, consentendo la determinazione del patrimonio di funzionamento

14 13 Riepilogando… ecco la classificazione delle scritture di chiusura Scritture di chiusura Scritture di assestamento Scritture di riclassificazione Scritture di riepilogo al conto economico Scritture di chiusura generale dei conti accesi a elementi del patrimonio

15 14 Sequenza delle scritture Scritture di assestamento Scritture di riclassificazione Scritture di riepilogo al conto economico Scritture di chiusura generale dei conti patrimoniali Scritture d’esercizio Situazione contabile ante assestamento

16 15 E adesso a studiare!!!

17 16 Bibliografia F. Fortuna – F. Ramponi – A. Scucchia “Corso modulare di economia aziendale 3” Ed. Le Monnier * Astolfi, Rascioni & Ricci “Entriamo in azienda 1” ed. Tramontana


Scaricare ppt "1 Le scritture di chiusura dei conti III classe ITC Albez edutainment production."

Presentazioni simili


Annunci Google