La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SALONE INTERNAZIONALE DELL’ORIENTAMENTO (YIF) Annamaria Di Fabio Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, Universita di Firenze Rimini 25.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SALONE INTERNAZIONALE DELL’ORIENTAMENTO (YIF) Annamaria Di Fabio Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, Universita di Firenze Rimini 25."— Transcript della presentazione:

1 SALONE INTERNAZIONALE DELL’ORIENTAMENTO (YIF) Annamaria Di Fabio Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, Universita di Firenze Rimini 25 Febbraio 2015 Dalla complessità del XXI secolo alla psicologia positiva: la sfida di potenziare le forze per una reale prevenzione nell’orientamento

2 INTRODUZIONE  Complessità del XXI secolo  Una nuova visione per la psicologia dell’orientamento intrinsecamente relazionale  Dalla carriera alla: gestione della carriera, gestione di sé, gestione della carriera attraverso la gestione di sé nel quadro teorico relazionale  La prospettiva preventiva positiva  Dalla costellazione personale a due nuove meta-competenze chiave: adattabilità e identità Nuovo paradigma Life Designing Valorizzare se stessi: dalle doti, ai talenti, alle risorse personali La consapevolezza identitaria purposeful NOVITÀ  Un nuovo costrutto preventivo per il XXI secolo: Intrapreneurial Self-Capital  Una nuova tassonomia degli interventi di orientamento  Un nuovo intervento dialogico nella prospettiva Life Construction: Constructing My Future Purposeful Life  Novità editoriale Erickson: una nuova collana di materiali e strumenti per l’epoca post-moderna CONCLUSIONI

3 LabOProCCareer Università di Firenze Laboratorio Internazionale di ricerca e intervento in “Psicologia per l’orientamento professionale e il career counseling” (LabOProCCareer) Laboratorio Internazionale di ricerca e intervento in “Psicologia per l’orientamento professionale e il career counseling” (LabOProCCareer) Responsabile scientifico Annamaria Di Fabio Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze International Research Associates: Prof. Jean-Luc Bernaud (CNAM-INETOP, Francia) Prof. David Blustein (Lynch School, Boston College, USA) Prof. Itamar Gati (Hebrew University of Jerusalem, Israele) Prof.ssa Maureen Kenny (Lynch School, Boston College, USA) Prof. Jacobus Gideon Maree (Università di Pretoria, Sud Africa) Prof. Mark Rehfuss (Old Dominion University of Norfolk, USA) TRADIZIONE

4 PosPsyc&P Università di Firenze Laboratorio Internazionale di ricerca e intervento in “Psicologia Positiva e Prevenzione” (PosPsyc&P)‏ Laboratorio Internazionale di ricerca e intervento in “Psicologia Positiva e Prevenzione” (PosPsyc&P)‏ Responsabile scientifico Annamaria Di Fabio Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze International Research Associates: Prof. David Blustein (Linch School, Boston College, USA) Prof.ssa Antonella Delle Fave (Università di Milano, Italia) Prof.ssa Maureen Kenny (Linch School, Boston College, USA) Prof. Donald Saklofske (Western Ontario University, Canada) Prof. Con Stough (Swinburne University, Australie) Prof. Carmelo Vázquez (Università Complutense, Espagne) Prof. Tony Vernon (Western Ontario University, Canada) NOVITÀ 2014 NOVITÀ 2014

5 XXI SECOLO Nuove sfide nel mondo del lavoro e nella vita Cambiamenti nel mercato del lavoro, caratterizzato da transizioni lavorative sempre più frequenti; nell’economia e nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazone

6 XXI SECOLO Gli individui sono considerati responsabili della direzione che prenderà la loro vita sia personale che professionale (Guichard, 2013; Savickas, 2011)‏ Gli individui sono considerati responsabili della direzione che prenderà la loro vita sia personale che professionale (Guichard, 2013; Savickas, 2011)‏ Il mondo del lavoro: imprevedibile competitivo turbulento guerra dei talenti

7 Componenti del paradigma life designing: LIFE DESIGNING: CORNICE TEORICA Modello della “Construction de Soi” (Guichard, 2004, 2005, 2009, 2010) : “Che cosa nella mia vita potrebbe darle un senso?” La teoria non si focalizza sulla costruzione di carriera – il suo scopo è più generale Modello della “Career construction” (Savickas, 2001, 2005) : “Qual è il senso della mia carriera professionale nella mia vita?” La teoria evidenzia modalità con cui l’individuo costruisce la propria carriera Si cerca di unificare il presente e di costruire il futuro attraverso una riorganizzazione del passato (Savickas, 2005) Si cerca di unificare il presente attraverso la formazione delle possibilità future (Guichard, 2010)

8 UNA NUOVA VISIONE PER LA PSICOLOGIA DELL’ORIENTAMENTO CARRIERE CAREER MANAGEMENT SELF-MANAGEMENT DALLA CARRIERA AL PROGRETTO... … AL PROGETTO DI VITA CAREER MANAGEMENT… SELF- MANAGEMENT attraverso intrinsecamente relazionale

9 DALLA CARRIERA… la carriera appartiene alla persona e non più all’organizzazione (Duarte, 2004) La carriera viene definita: come un’evoluzione predeterminata e prevedibile di tappe (Super, 1957, 1980) come la successione di attività vocazionali nell’arco di vita (Osipow, 2012) Nel XX secolo gli individui sviluppano la carriera all’interno di un’organizzazione stabile (Savickas, 2011) Nel XXI secolo non sono più presenti stabilità e sicurezza, ma lavoro flessibile e organizzazioni fluide (Hartung, 2012; Savickas, 2011)

10 …DAL CAREER MANAGEMENT (Savickas, 2011)‏ E DAL SELF-MANAGEMENT (Guichard, 2004, 2013; Savickas, 2013) … Career management e Self-management (Guichard, 2005, 2013) Sono atti intrinsecamente relazionali (Blustein, 2011; Di Fabio, 2014a)‏ Individui: sviluppano un insieme di competenze per il career management e il Self-management che permettono loro di elaborare insight su se stessi e sull’ambiente al fine di poter navigare nelle loro carriere sempre più imprevedibili e “caotiche” (Savickas, 2011)‏

11 …AL CAREER MANAGEMENT ATTRAVERSO IL SELF-MANAGEMENT… Gli individui sono chiamati a mantenere la loro occupabilità e a gestire attivamente le loro carriere grazie all’adattabilità, all’intenzionalità, al life- long learning, al pensiero autobiografico e al significato: il Sé come progetto (Savickas, 2011)‏ Career management attraverso il Self-management è un atto intrinsecamente relazionale (Blustein, 2011; Di Fabio, 2014a)‏ Gli individui sono considerati come esseri plurali, in riferimento all’identità individuale come un Sistema dinamico di Forme Identitarie Soggettive (Guichard, 2005) Gli individui interagiscono in differenti contesti, attraverso varie esperienze sviluppano differenti immagini di Sé assumendo diversi ruoli che sono differenti nei vari contesti e realizzando il loro Sé (Guichard, 2005, 2013)‏

12 PROSPETTIVA RELAZIONALE (Blustein, 2011)‏ Il lavoro è un atto intrinsecamente relazionale ogni decisione, esperienza e interazione con il mondo del lavoro risulta compresa, influenzata e plasmata dalle relazioni Il progetto professionale è un atto intrinsecamente relazionale (Di Fabio, 2014a)‏

13 LA TEORIA RELAZIONALE PER IL LAVORO (Blustein, 2011) concettualizza il lavoro come un atto intrinsecamente relazionale fornisce un quadro per comprendere il modo in cui il lavoro è inserito nei contesti relazionali interni ed esterni alla persona sottolinea l’importanza di creare conditioni ottimali che favoriscano lo sviluppo di relazioni adattive tra i pari e i superiori sul posto di lavoro La teoria relazionale per il lavoro

14 DISCOURSE FOR WORK AND RELATIONSHIP (Richardson, 2012) Prospettiva sensibile ai radicali cambiamenti della vita contemporanea: da aiutare le persone a sviluppare una carriera ad aiutare le persone a costruire vite grazie al lavoro e alle relazioni L’importanza del lavoro e delle relazioni come principali contesti sociali di vita L’importanza del lavoro e delle relazioni come principali contesti sociali di vita

15 PSICOLOGIA POSITIVA  Nella prospettiva della psicologia positiva la ricerca ha analizzato il benessere distinguendo tra (Ryan & Deci, 2001; Ryff & Singer, 2008; Waterman et al., 2010) Benessere edonico Benessere edonico Benessere eudaimonico Benessere eudaimonico

16  Definisce il benessere in termini di realizzazione del piacere e di evitamento del dolore (Andrews & Withey, 1976; Kahneman, Diener, & Schwarz, 1999)‏ PSICOLOGIA POSITIVA Approccio edonico Approccio eudaimonico  Considera il benessere come relativo a un funzionamento ottimale e alla realizzazione di Sé, concentrandosi sulle risorse e le forze (Ryff & Singer, 2008; Vasquez, Hervas, & Ho, 2006; Waterman et al., 2010)‏  L’importanza dei significati complessi e rilevanti per l’individuo all’interno della società, includendo una dimensione individuale e una dimensione sociale e collettiva

17 PSICOLOGIA POSITIVA Gainful employment and life (Di Fabio, in press a) Gainful employment and life (Di Fabio, in press a) vita più produttiva e felice PREVENZIONE Benessere soggettivo Prospettiva edonica (Kahneman et al., 1999) Benessere psicologico Prospettiva euidamonica (Ryff & Singer, 2008)

18 PROSPETTIVA PREVENTIVA POSITIVA con gli sforzi diretti a ridurre i rischi quando gli sforzi diretti ad accrescere le risorse sono combinati La prospettiva preventiva positiva è più efficace (Hage et al., 2007; Kenny & Hage, 2009)‏ COSTRUIRE LE FORZE (Seligman, 2002; Di Fabio, Kenny, & Claudius, in press) COSTRUIRE LE FORZE (Seligman, 2002; Di Fabio, Kenny, & Claudius, in press)

19 POSITIVE SELF-MANAGEMENT ATTRAVERSO IL SELF-MANAGEMENT NEL 21° SECOLO COSTRUIRE LE FORZE (Di Fabio & Kenny, 2015; Di Fabio et al., in press; Di Fabio, Palazzeschi, Asulin- Pertz, & Gati, 2013; Di Fabio & Saklofske, 2014a, 2014b; Kenny, Di Fabio, & Minor, 2014)

20 Le risorse personali per la scelta accademico/professionale LA COSTELLAZIONE DELLE FORZE: RISORSE PERSONALI + DUE NUOVE METACOMPETENZE Attitudini Interessi Atteggiamenti Autoefficacia Concetto positivo di sé Valori + due metacompetenze chiave (Guichard, 2013; Savickas, 2013) Adattabilità (Savickas, 2001; Savickas & Porfeli, 2012) Adattabilità (Savickas, 2001; Savickas & Porfeli, 2012) Identità (Guichard, 2004, 2010) Identità (Guichard, 2004, 2010)

21 DUE NUOVE METACOMPENZE FONDAMENTALI PER IL XXI SECOLO: ADATTABILITÀ E IDENTITÀ ADATTABILITÀ (Savickas, 2001; Savickas & Porfeli, 2012) IDENTITÀ (Guichard, 2004, 2010) Incrementare due meta-competenze (Savickas, 2011) Incrementare due meta-competenze (Savickas, 2011) potenziare CONSAPEVOLEZZA IDENTITARIA PURPOSEFUL (Di Fabio, 2014d)

22 CONCERN Interesse per… CONTROL Controllo/Responsabilità CURIOSITY Curiosità CONFIDENCE Fiducia in se stessi DUE METACOMPENZE FONDAMENTALI PER IL XXI SECOLO: ADATTABILITÀ E IDENTITÀ (Savickas, 2011) CONSAPEVOLEZZA IDENTITARIA PURPOSEFUL (Di Fabio, 2014d) ADATTABILITÀ NARRATABILITÀ BIOGRAFICITÀ RIFLESSIVITÀ (Guichard, 2009, 2013) IDENTITÀ Dialogo tra io, tu, lui/lei in un processo continuo di re-interpretazione per far emergere nuovi punti di vista L’individuo si vede come un oggetto in riferimento alla propria immagine ideale considerata come punto di riferimento (benchmark) per le proprie attività, comportamenti e scelte DualTernary

23 COME PROCESSO DI COSTRUZIONE CONSAPEVOLEZZA IDENTITARIA PURPOSEFUL

24  Paulhus (1986) distingue tra Impression Management (distorsione consapevole in favore di sé) (autopresentazione rivolta a se stessi con distorsione inconsapevole) COSTRUZIONE VINCENTE DI CONSAPEVOLEZZA IDENTITARIA PURPOSEFUL: 1°passaggio (Di Fabio, 2014d) narratività biograficità riflessività nuova consapevolezza purposeful Autoinganno DualTernary

25 Competenze inconsapevoli Incompetenze inconsapevoli Incompetenze consapevoli Competenze consapevoli COSTRUZIONE VINCENTE DI CONSAPEVOLEZZA IDENTITARIA PURPOSEFUL: QUADRATURA PLURALE DELLE COMPETENZE: 2°passaggio (Di Fabio, 2002, 2014d)

26 COME È PER ME SECONDO GLI ALTRI (come loro mi vedono) COME GLI ALTRI VORREBBERO CHE FOSSE PER ME (come loro vorrebbero che io fossi) COME DOVREBBE ESSERE PER ME SECONDO GLI ALTRI (come io dovrei essere secondo loro)  COME È PER ME (piano di realtà e autenticità)  COME VORREI CHE FOSSE PER ME (piano di volizione ideale)  COME DOVREBBE ESSERE PER ME (piano imperativo introiettato) COSTRUZIONE VINCENTE DI CONSAPEVOLEZZA IDENTITARIA PURPOSEFUL PIANI PLURALI DI APPROFONDIMENTO PER SOSTENERE LA RIFLESSIVITÀ (Guichard, 2004, 2010) : 3 °passaggio (Di Fabio, 2002, 2014d)

27 Meaningful objectifs Meaningful objectifs COSTRUZIONE VINCENTE DI CONSAPEVOLEZZA IDENTITARIA PURPOSEFUL AUTHENTIC SELF: 4°passaggio (Di Fabio, 2014d) Authentic Self (Di Fabio, 2014d) Authentic Self (Di Fabio, 2014d) Obiettivi a interesse intrinseco, in linea con chi siamo, il nostro Sé autentico, cosa vogliamo realmente fare nelle nostre vite (Sheldon & Houser-Marko, 2001) Obiettivi a interesse intrinseco, in linea con chi siamo, il nostro Sé autentico, cosa vogliamo realmente fare nelle nostre vite (Sheldon & Houser-Marko, 2001) PSICOLOGIA POSITIVA Predittori di successo Self-attunement (Di Fabio, 2014d) Self-attunement (Di Fabio, 2014d) Senso della vita (Bernaud, 2015) Senso della vita (Bernaud, 2015) Meaningful goals

28 Personale formula del successo per una vita di successo personale (Di Fabio, 2014d) AUTHENTIC SELF: LA PERSONALE FORMULA DEL SUCCESSO consapevolezza dei propri valori e scopi di vita autentici (Savickas, 2011) consapevolezza dei propri valori e scopi di vita autentici (Savickas, 2011) Costruire una vita personale e professionale pienamente significativa per l’individuo Costruire una vita personale e professionale pienamente significativa per l’individuo

29 Talenti e potenziale oggettivi SELF-ATTUNEMENT (Di Fabio, 2014d) Cosa sono in grado di Talenti e potenziali soggettivi Cosa mi energizza Cosa mi motiva a fare “Go between the concepts” (Guichard, 2013) : una performance più elevata attraverso Meaningful goals

30 ALCUNE NOVITÀ…

31 INTRAPRENEURIAL SELF-CAPITAL (Di Fabio, 2014b) Un nuovo costrutto come nuova risorsa: PRIMA NOVITÀ potenziare le forze per una reale prevenzione nell’orientamento

32 INTRAPRENEURIAL SELF-CAPITAL (Di Fabio, 2014b) UN NUOVO COSTRUTTO NOVITÀ UNA NUOVA SCALA UN NUOVO TRAINING DI POTENZIAMENTO UN NUOVO TRAINING DI POTENZIAMENTO

33 INTRAPRENEURIAL SELF-CAPITAL (Di Fabio, 2014b) IL NUOVO COSTRUTTO SI ADATTA MOLTO BENE ALLE SFIDE DEL XXI SECOLO (Di Fabio, 2014b) IL NUOVO COSTRUTTO SI ADATTA MOLTO BENE ALLE SFIDE DEL XXI SECOLO (Di Fabio, 2014b)

34 Career Construction (Savickas, 2005, 2011)‏ Life Construction (Guichard, 2013) Intrapreneurial Self-Capital Un nuovo core di caratteristiche degli individui come intrapreneurs delle loro vite per affrontare i continui cambiamenti e transizioni attraverso la creazione di soluzioni innovative di fronte ai vincoli dell’ambiente per trasformare tali vincoli in risorse INTRAPRENEURIAL SELF-CAPITAL (Di Fabio, 2014b)‏ ANTECEDENTE E FACILITATORE CHIAVE PER IL XXI SECOLO

35 Un concetto di ordine superiore che comprende sette specifici costrutti NUOVA SCALA E NUOVO TRAINING DI POTENZIAMENTO Concetto positivo di Sé Commitment, Control, Challenge Credenza soggettiva nella propria capacità di essere creativi Capacità di resistere agli eventi stressanti Perseguire lo scopo di sviluppare le proprie competenze Capacità di prendere decisioni in differenti situazioni Modo di procedere attento e razionale nei processi decisionali INTRAPRENEURIAL SELF-CAPITAL (Di Fabio, 2014b)‏ ANTECEDENTE E FACILITATORE CHIAVE PER IL XXI SECOLO Core Self-Evaluation Hardiness Creative Self-Efficacy Resilienza Goal Mastery Decisiveness Vigilanza

36 UN NUOVO TRAINING SPECIFICO PER POTENZIARE L’ISC TRAINING PER L’INTRAPRENEURIAL SELF-CAPITAL (Di Fabio, 2014b)

37 TRAINING PER POTENZIARE L’INTRAPRENEURIAL SELF-CAPITAL (Di Fabio, 2014b) Versione breve: 5 sessioni di 4 ore ciascuna, settimanalmente Versione breve: 5 sessioni di 4 ore ciascuna, settimanalmente Versione lunga: 5 sessioni 8 ore ciascuna, settimanalmente Versione lunga: 5 sessioni 8 ore ciascuna, settimanalmente Esercizi specifici di potenziamento di ciascuna delle componenti dell’ISC 1 sessione Esercizio "Il libro della mia vita" per stimolare una riflessione sulla propria vita come se fosse un libro suddiviso in capitoli specifici 2 sessione Esercizi specifici per stimolare la riflessione su core self-evaluation e hardiness 3 sessione Esercizi specifici per stimolare la riflessione su creative self-efficacy e resilienza 4 sessione Esercizi specifici per stimolare la riflessione su goal mastery, decisiveness e vigilanza Esercizi articolati in tre livelli: 1)per stimolare la riflessione per l'auto-valutazione di ogni componente dell’ISC 2)per favorire il riconoscimento di aspetti positivi in relazione a ciascuna dimensione dell’ISC 3)per permettere l’analisi del passato attraverso il presente verso il futuro per identificare nella propria storia di vita il capitolo/i nel/i quale/i le componenti dell’ISC vengono espresse in maniera particolarmente positiva 5 sessione Validazione riflessiva per raggiungere una nuova authorship nella costruzione del prossimo capitolo della propria storia di vita

38 INTRAPRENEURIAL SELF-CAPITAL (Di Fabio, 2014b)‏ Nuovi interventi in una prospettiva preventiva (Caplan, 1964) : ISC come “Autovalutazione positiva del concetto di Sé, sentire di avere il controllo sugli avvenimenti della propria vita, risolvere i problemi in maniera creativa, trasformare i vincoli in risorse, sviluppare le proprie competenze, applicare le competenze di decision-making ai vari aspetti della prorpia vita, prendere le decisioni in maniera attenta e razionale” (Di Fabio, 2014b, p. 100)‏ primaria secondaria terziaria

39  Differenti tipi di intervento per la career and life construction 1. Information Questi differenti tipi di intervento si collocano lungo un continuum ma uno non esclude l’altro (Di Fabio, in press a) 2. Guidance 3. Dialogue NUOVA TASSONOMIA PER GLI INTERVENTI PER IL XXI SECOLO (Guichard, 2013) SECONDA NOVITÀ

40 1. Information ATTENTION: Questi differenti tipi di intervento si collocano lungo un continuum ma uno non esclude l’altro (Di Fabio, in press a, in press b, in press c; Di Fabio & Maree, 2012; Rehfuss & Di Fabio, 2012) 2. Guidance 3. Dialogue NUOVA TASSONOMIA PER GLI INTERVENTI PER IL XXI SECOLO (Guichard, 2013) si propongono di rendere gli individui in grado di trovare informazioni significative e affidabili riguardo al mercato del lavoro si focalizzano sullo sviluppo dell’occupabilità del cliente, facilitando la costruzione di un concetto di Sé vocazionale adattabile hanno come obiettivo quello di aiutare gli individui nel costruire i propri autentici significati personali, facilitandoli nella costruzione delle proprie vite

41 “Constructing my Future Purposeful Life” (Di Fabio, 2014c) Un nuovo intervento dialogico nella prospettiva Life Construction: (Guichard, 2013) Un nuovo intervento dialogico nella prospettiva Life Construction: (Guichard, 2013) TERZA NOVITÀ potenziare le forze per una reale prevenzione nell’orientamento potenziare le forze per una reale prevenzione nell’orientamento

42 “Constructing my Future Purposeful Life” (Di Fabio, 2014c) UN NUOVO INTERVENTO DIALOGICO

43 Tre moduli susseguenti per la realizzazione di tappe specifiche di riflessività ripercorre la filogenesi delle tappe dell’evoluzione concettuale delle narrative career theories NUOVO INTERVENTO ONTOGENESI DELL’INTERVENTO Dalla Career Construction Theory (Savickas, 2001, 2005, 2011)‏ alla Self-Construction Theory e alla Life Construction Theory (Guichard, 2009, 2013 )‏ attraverso aspetti di Self-advising (Guichard, 2013), guided meta-reflection (Maree, 2013) e reflexivity (Guichard, 2009, 2013) “Constructing my Future Purposeful Life” (Di Fabio, 2014c)

44 PRIMO MODULO Life Design Genogram è composto da due gemogrammi: il Career Construction Genogram il Life Construction Genogram SECONDO MODULO Self-advising the Future Self e riflessione (Guichard, 2005, 2010, 2013)‏ attraverso una riflessione sui ruoli di vita e il Self-advising l’individuo è facilitato a trovare e spiegare il proprio Sé autentico TERZO MODULO Constructing the Purposeful Self: si riferisce al processo di “To make oneself Self” (Guichard, 2004). I clienti unificano loro stessi connettendo le loro differenti esperienze di vita a partire dalla narrazione a se stessi dei propri progetti futuri sulla base dell’intenzionalità autentica (Guichard 2010). Si riferisce a: Il Formula del successo (Savickas, 2011)‏ Consapevolezza della propria CoreFIS desiderabile (Guichard, 2010)‏ Consapevolezza della propria CoreFIS desiderabile (Guichard, 2010)‏ e e Nuova consapevolezza identitaria purposeful (Di Fabio, 2014d) Nuova consapevolezza identitaria purposeful (Di Fabio, 2014d) “Constructing my Future Purposeful Life” (Di Fabio, 2014c) Teoria relazionale per il lavoro (Blustein, 2011)‏ Teoria relazionale per il lavoro (Blustein, 2011)‏ Senso della vita (Bernaud, 2015)‏ Prevenzione (Kenny & Hage, 2009)‏ Prevenzione

45 “Constructing my Future Purposeful Life” (Di Fabio, 2014c) Life Construction Genogram Il mio motto professionale Il mio motto professionale Io e il futuro Constructing my Future Purposeful Self Career Construction Genogram

46 To make oneself Self Lavoro “Constructing My Purposeful Future Self” (Di Fabio, 2014c) 3°modulo PIANO IDEALE Che cosa vorrei se potessi? Perché? LIVELLO DI ASPIRAZIONE MINIMA L’obiettivo minimo senza il quale sarei profondamente insoddisfatto (“Soddisfazione minima per me”). Perché? PIANO REALE Possibili/probabili risultati concreti. Perché? Che cosa vorrei se potessi ? Perché? L’obiettivo minimo senza il quale sarei profondamente insoddisfatto (“Soddisfazione minima per me”). Perché? Possibili/probabili risultati concreti. Perché? Vita

47 “Constructing My Purposeful Future Self” (Di Fabio, 2014c) 3° modulo Concreti punti di forza del mio Sé Futuro? Dall’intervento al “core”… “Da questo intervento cosa mi porto via, che è particolarmente utile per me ricordare?” Meta-riflessione 2 In cosa sono bravo? In cosa voglio diventare bravo? Cosa mi dà concreti punti di forza? Cosa mi darà concreti punti di forza? Quali sono i miei obiettivi significativi? Domanda chiave 1 Domanda chiave 2 Constructing My Future Purposeful Self…: “Cosa è particolarmente utile per me da ricordare?“ Meta-riflessione 1 Primo progetto concreto per il mio Sé Futuro Progetto salvagente A Progetto salvagente B Rintracciare gli obiettivi impliciti

48 Intrapreneurial Self-Capital “Constructing My Future Purposeful Life” “Constructing My Future Purposeful Life” Riflessività Consapevolezza Identitaria Purposeful CONCLUSIONI: PAROLE CHIAVE Valorizzare se stessi nel punto d’incontro dei propri talenti e potenziale oggettivi e soggettivi Significato Successo Scopi di vita

49 Di Fabio, A., & Bernaud, J.-L. (Eds.). (2014). The Construction of the Identity in 21st Century: A Festschrift for Jean Guichard. New York: Nova Science Publishers. ALTRE NOVITÀ…

50 PROSSIMA UNESCO CHAIR CONFERENCE “Lifelong Guidance and Counseling” FIRENZE 2015 CON IL PIACERE DI INCONTRARSI A FIRENZE Firenze 4-6 giugno 2015 “How can career and life designing interventions contribute to a fair and sustainable development and to the implementation of decent work over the world?”

51 NOVITÀ EDITORIALE ERICKSON 2014 Nuova collana di materiali e strumenti per l’ Nuova collana di materiali e strumenti per l’ Per professionisti e ricercatori collana diretta da Annamaria Di Fabio PSICOLOGIA DELL’ORIENTAMENTO E COUNSELING. TEORIE, MATERIALI E STRUMENTI PER LA SCUOLA, LA FORMAZIONE E I CONTESTI DI VITA PSICOLOGIA DELL’ORIENTAMENTO E COUNSELING. TEORIE, MATERIALI E STRUMENTI PER LA SCUOLA, LA FORMAZIONE E I CONTESTI DI VITA epoca post-moderna

52 GRAZIE PER L’ATTENZIONE

53 BIBLIOGRAFIA Andrews, F. M., & Withey, S. B. (1976). Social indicators of well-being: Americans' perceptions of life quality. New York: Plenum. Bernaud, J.-L. (2015). Psychologie de l’accompagnement: Concepts et outils pour développer le sens de la vie et du travail. Paris, France: Dunod. Blustein, D. L. (2011). A relational theory of working. Journal of Vocational Behavior, 79, Caplan, G. (1964). Principles of preventive psychiatry. New York, Basic Books. Di Fabio, A. (2002). Bilancio di competenze e orientamento formativo. Il contributo psicologico. ITER Organizzazioni Speciali, Firenze: Giunti. Di Fabio, A. (2014a, February). In light of the changing work scene: New challenges for research and intervention. Invited Keynote at the Symposium sponsored by Linch School of Education of Boston College, in D. L. Blustein (Chair). Career Development and the Psychology of Working. Boston College, Boston. Di Fabio, A. (2014b). Intrapreneurial Self-Capital: A new construct for the 21 st century. Journal of Employment Counseling, 51, Di Fabio, A. (2014c). “Constructing my Future Purposeful Life”: A new Life Construction intervention. In A. Di Fabio et J.-L. Bernaud (Eds.), The Construction of the Identity in 21st Century: A Festschrift for Jean Guichard (pp ). New York: Nova Science. Di Fabio, A. (2014d). The new purposeful identitarian awareness for the twenty-first century: Valorize themselves in the Life Construction from youth to adulthood and late adulthood. In A. Di Fabio et J.-L. Bernaud (Eds.), The Construction of the Identity in 21st Century: A Festschrift for Jean Guichard (pp ). New York: Nova Science. Di Fabio, A. (in press a). Career counseling and positive psychology in the 21st century: New constructs and measures for evaluating the effectiveness of intervention. Journal of Counsellogy.

54 BIBLIOGRAFIA Di Fabio, A. (in press b). Life Adaptability Qualitative Assessment (LAQuA): A narrative instrument for evaluating counseling intervention effectiveness. In J. G. Maree & A. Di Fabio, A. (Eds.), New horizons in career counselling: Converting challenges into opportunities. Rotterdam, The Netherlands: Sense. Di Fabio, A. (in press c). Life Design and Career Counseling Innovative Outcomes (CCIO). The Career Development Quarterly. Di Fabio, A., & Kenny, M. E. (2015). The contributions of emotional intelligence and social support for adaptive career progress among Italian youth. Journal of Career Development, 42, Di Fabio, A., Kenny, M. E., & Claudius, M. (in press). Fostering adaptive career management and psychological well-being in uncertain times. In M. Israelashvili & J. L. Romano (Eds.), Cambridge handbook of international prevention science. Cambridge: Cambridge University Press. Di Fabio, A., & Maree, J. G. (2012). Group-based Life Design Counseling in an Italian context. Journal of Vocational Behavior, 80, Di Fabio, A., Palazzeschi, L., Asulin-Peretz, L., & Gati, I. (2013). Career indecision versus indecisiveness: Associations with personality traits and emotional intelligence. Journal of Career Assessment, 21, Di Fabio, A., & Saklofske, D. H. (2014a). Comparing ability and self-report trait emotional intelligence, fluid intelligence, and personality traits in career decision. Personality and Individual Differences, 64, Di Fabio, A., & Saklofske, D. H. (2014b). Promoting individual resources: The challenge of trait emotional intelligence. Personality and Individual Differences, 65, Duarte, M. E. (2004). O individuo e a organização: Perspectivas de desenvolvimento. Psychologica, (extra- série), Guichard, J. (2004). Se faire soi [To make oneself Self]. L’Orientation Scolaire et Professionnelle, 33, Guichard, J. (2005). Life-long self-construction. International Journal for Educational and Vocational Guidance, 5, Guichard, J. (2009). Self-constructing. Journal of Vocational Behavior, 75,

55 BIBLIOGRAFIA Guichard, J. (2010, March). Les théories de la construction des parcours professionnels et de la construction de soi: Deux approches de la construction de la vie individuelle. Paper presented at Colloque International INETOP, Paris, France. Guichard, J. (2013, June). Forms of reflexivity and transformations of systems of subjective identity forms during life designing dialogues. Lecture presented at the SIO International Conference “Life Designing and career counseling: Building hope and resilience”, Padua, Italy. Hage, S. M., Romano, J. L., Conyne, R. K., Kenny, M., Matthews, C., Schwartz, J. P., & Waldo, M. (2007). Best practice guidelines on prevention practice, research, training, and social advocacy for psychologists. The Counseling Psychologist, 35, Hartung, P. J. (2012). Career development in global context: History, status, and prospects. In M. Watson et M. McMahon (Eds.) Career development: Global issues and challenges (pp ). Hauppauge, NY: Nova Science. Kahneman, D., Diener, E., & Schwarz, N. (Eds.). (1999). Well-being: The foundations of hedonic psychology. New York, NY: Russell Sage Foundation. Kenny, M. E., Di Fabio, A., & Minor, K. (2014). Emotional intelligence and positive psychology in the schools. In M. J. Furlong, R. Gilman, & E. S. Huebner (Eds.), Handbook of positive psychology in the schools (2nd ed., pp ). New York: Routledge, Taylor and Francis. Kenny, M. E., & Hage, S. M. (2009). The next frontier: Prevention as an instrument of social justice. The Journal of Primary Prevention, 30, Maree, J. G. (2013). Counselling for career construction: Connecting life themes to construct life portraits. Turning pain into hope. Rotterdam, The Netherlands: Sense. Osipow, S. H. (2012). Career development. Columbus, OH : The Ohio State University. Rehfuss, M., & Di Fabio, A. (2012). Validating the Future Career Autobiography as a measure of narrative change. Journal of Career Assessment, 20,

56 BIBLIOGRAFIA Richardson, M. S. (2012). Counseling for work and relationship. The Counseling Psychologist, 40(2), Ryan, R. M., & Deci, E. L. (2001). To be happy or to be self-fulfilled: A review of research on hedonic and eudaimonic well-being. In S. Fiske (Ed.), Annual Review of Psychology (Vol. 52, ). Palo Alto, CA: Annual Reviews. Ryff, C. D., & Singer, B. H. (2008). Know thyself and become what you are: A eudaimonic approach to psychological well-being. Journal of Happiness Studies, 9, Savickas, M. L. (2001). Toward a comprehensive theory of career development: Disposition, concerns and narratives. In F. T. L. Leong & A. Barak (Eds.), Contemporary models in vocational psychology: A volume in honor of Samuel H. Osipow (pp ). Mahwah: NJ: Lawrence Erlbaum Savickas, M. L. (2005). The theory and practice of career construction. In S. D. Brown et R. W. Lent (Eds.), Career development and counseling: Putting theory and research to work (pp ). Hoboken, NJ: John Wiley & Sons. Savickas, M. L. (2011). Career counseling. Washington, DC: American Psychological Association. Savickas, M. L. (2013, September). Life Designing. What is it? Invited Keynote at IAEVG International Conference, Montpellier, France. Savickas, M. L., & Porfeli, E. J. (2012). Career Adapt-Abilities Scale: Construction, reliability, and measurement equivalence across 13 countries. Journal of Vocational Behavior, 80, Seligman, M. E. P. (2002). Positive psychology, positive prevention, and positive therapy. In C. R. Snyder & S. J. Lopez (Eds.), Handbook of positive psychology (pp. 3-9). New York: Oxford University Press. Sheldon, K. M., & Houser-Marko, L. (2001). Self-concordance, goal attainment, and the pursuit of happiness: Can there be an upward spiral? Journal of personality and social psychology, 80(1),

57 BIBLIOGRAFIA Super, D. (1957). Psychology of careers. New York: Harper & Brothers. Super, D. E. (1980). A life-span, life-space approach to career development. Journal of Vocational Behavior, 16(3), Vázquez, C., Hervás, G., & Ho, S. (2006). Intervenciones clinicas basadas en la psicologia positiva: Fundamentos y aplicaciones [Clinical interventions based on positive psychology: Foundations and applications]. Psicología Conductual, 14, Waterman, A. S., Schwartz, S. J., Zamboanga, B. L., Ravert, R. D., Williams, M. K., Bede Agocha, V., … & Donnellan, M. B. (2010). The Questionnaire for Eudaimonic Well-Being: Psychometric properties, demographic comparisons, and evidence of validity. The Journal of Positive Psychology, 5,


Scaricare ppt "SALONE INTERNAZIONALE DELL’ORIENTAMENTO (YIF) Annamaria Di Fabio Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, Universita di Firenze Rimini 25."

Presentazioni simili


Annunci Google