La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto ARUPA LIFE08/NAT/IT/000372. PIANO DI COMUNICAZIONE PRESENTAZIONE AZIONI D Matera 13 aprile 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto ARUPA LIFE08/NAT/IT/000372. PIANO DI COMUNICAZIONE PRESENTAZIONE AZIONI D Matera 13 aprile 2010."— Transcript della presentazione:

1 Progetto ARUPA LIFE08/NAT/IT/ PIANO DI COMUNICAZIONE PRESENTAZIONE AZIONI D Matera 13 aprile 2010

2 INTRODUZIONE IL PIANO DI COMUNICAZIONE Il Piano di Comunicazione, attraverso la definizione e l’analisi di elementi specifici (obiettivi, target, azioni, ecc.) consente di programmare e gestire le azioni di comunicazione per il raggiungimento di specifici obiettivi strategici. Conditio sine qua non per l’espletamento di questo ruolo è la sincronizzazione dello stesso con il procedere del progetto, coordinando e integrando tutte le attività di informazione e comunicazione in una strategia di comunicazione unitaria per tutti i partner, coerentemente con gli obiettivi generali del progetto. L’insieme dei messaggi e delle informazioni realizzati devono offrire un’immagine unitaria e costituire un’identità facilmente riconoscibile.

3 INTRODUZIONE GLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE Gli strumenti di comunicazione proposti da questo piano prevedono due tipologie di interventi: 1. Azioni di comunicazione interna: attività informative, di sensibilizzazione e di animazione volte a promuovere la compartecipazione della società civile e dei diversi attori locali. 2. Azioni di comunicazione esterna: interventi orientati alla divulgazione dell’esperienza fuori dai territori di sperimentazione, al fine di favorirne il trasferimento.

4 INTRODUZIONE MESSAGGI E AZIONI: I TEMPI Si possono individuare 3 momenti decisivi per l’impostazione dei messaggi e delle azioni di comunicazione del progetto ARUPA: 1. Il periodo di lancio e disseminazione del progetto: momento per la costruzione dell’immagine istituzionale del progetto ARUPA. Le attività dell’iniziativa Life in questa prima fase promuovono la conoscenza e la sensibilizzazione dei cittadini delle Province partner sulle attività previste e la visibilità del progetto a livello internazionale. 2. Il periodo di azione: gli interventi di ripristino degli habitat dunali e promuovono l’interesse della comunità locale. In particolare, le azioni di comunicazione accompagnano un programma di educazione ambientale rivolto alle scuole e la creazione di un servizio informativo per allevatori, agricoltori e operatori locali per la promozione di ulteriori iniziative di conservazione del sito. 3. Il periodo di verifica e diffusione dei risultati: momento di valutazione dell’esperienza e di divulgazione dei risultati a livello nazionale e internazionale.

5 INTRODUZIONE IL LOGO Si ricorda che il beneficiario e i partner devono pubblicizzare il sostegno ricevuto dalla Comunità in tutti i documenti e i media prodotti nell'ambito del progetto, in particolare libri, opuscoli, comunicati stampa, cd, video, ecc. Il logo del programma Life dovrà apparire pertanto su tutti i documenti, media e beni durevoli. I prodotti che non mostrano i loghi LIFE sono considerati come non ammissibili. I progetti LIFE + Natura devono usare anche il Logo Natura 2000.

6 Il PIANO DI COMUNICAZIONE Descrizione azioni

7 MATERIALE DIVULGATIVO Azioni D.1, D.4, D.6, D.10 Il Piano di comunicazione prevede l’elaborazione del seguente materiale divulgativo: 1 depliant 3 ante, bilingue, sui temi della conservazione della natura, sulla rete di Natura 2000, sul sito e le specie da salvaguardare e la realizzazione di pannelli informativi; 1 video documentario; newsletter periodiche sulle attività progettuali; servizi televisivi. Tali prodotti verranno distribuiti secondo la tempistica prevista dal progetto. Tutto il materiale divulgativo del progetto riporterà il logo LIFE, informazioni generali e di dettaglio su Natura 2000 (compreso Logo).

8 MATERIALE DIVULGATIVO - Depliant: D.1 Azione avviata Obiettivo: intende presentare in maniera chiara e immediate il progetto e i suoi obiettivi in maniera differenziata secondo il target di riferimento. Il depliant bilingue di progetto rappresenta uno strumento di comunicazione che, grazie alla sua alta visibilità e semplicità, può essere utilizzate per promuovere il progetto ARUPA verso un pubblico più ampio. Il depliant sarà utilizzata durante gli incontri, gli eventi promozionali ecc. per introdurre il progetto e per diffonderne i contenuti nel modo più immediato ed efficiente. Il depliant includerà i loghi del progetto, del programma LIFE + e dei vari partner e gli elementi essenziali del progetto, ovvero: aree di intervento, composizione del partenariato, obiettivi definiti, risultati attesi, elementi innovativi. Ne saranno stampate copie. Responsabile: Provincia di Matera Tempistica: 30/06/2013

9 MATERIALE DIVULGATIVO Pannelli informativi: D.1 Azione avviata Obiettivo: si prevede di installare all’interno dei siti strategici, relativamente all’affluenza del pubblico, dei pannelli informativi per la partecipazione e la sensibilizzazione dei fruitori delle aree alle politiche di tutela. Responsabile: Provincia di Matera Tempistica: 30/06/2013

10 MATERIALE DIVULGATIVO Il Documentario: D.4 Obiettivo: Il documentario di 15 minuti che illustri la vita dei rapaci, spiegando le valenze naturalistiche dei luoghi in cui vivono e i fattori di minaccia. Il filmato documenterà anche le azioni realizzate nell’ambito del progetto LlFE. Le tematiche del documentario saranno incentrate principalmente sulle specie obiettivo del progetto e le loro interazioni con l’uomo. Anche il video riporterà il supporto di LIFE e i logo di Natura Sarà realizzato un DVD in 1000 copie. Responsabile: Parco della Murgia materana Tempistica: 30/06/2013

11 MATERIALE DIVULGATIVO Newsletter: D.5 Obiettivo Si prevede la realizzazione di 5 numeri complessivi (4 facciate a due colori di formato A4) sulle attività del progetto, da distribuire a tutti i portatori d’interesse residenti nell’area ( copie) attraverso gli uffici degli enti locali e gli esercizi commerciali. Sarà realizzata a partire dal III trimestre del I anno fino alla fine del progetto. Responsabile: Università DITEC Tempistica: suddivisa in 5 momenti

12 MATERIALE DIVULGATIVO Servizi televisivi: D.10 Obiettivo I passaggi televisivi contribuiranno alla conoscenza e alla sensibilizzazione in relazione ai temi della conservazione delle risorse naturali e alla divulgazione dell’importanza dei siti naturali locali e dell’impegno del programma Life per la loro conservazione. I passaggi televisivi saranno 10. Responsabile: TECLA Tempistica: 31/12/2013

13 IL SITO WEB: D.2 Azione avviata OBIETTIVO: Il sito, che dovrà essere costantemente aggiornato con il procedere del progetto, agirà come una sorta di “vetrina” del progetto, nella quale tutte le informazioni ad esso relative saranno disponibili ed accessibili in tempo reale. PARTNER RESPONSABILE: La Provincia di Matera è responsabile della produzione e gestione della sezione del sito web. Tutti i partner contribuiranno ai contenuti della sezione del sito. TEMPISTICA E DURATA DELL’INTERVENTO: Entro settembre c.a. sarà disponibile on line il sito ufficiale del progetto che verrà arricchito gradualmente con le informazioni.

14 IL SITO WEB: la mission Il sito web è la facciata, l’immagine pubblica, del progetto: rappresenta il punto di incontro tra i partner del progetto, i vari stakeholder a livello locale, nazionale ed europeo e i gruppi target. Esso permette ai partner di condividere notizie, buone pratiche e informazioni ai diversi soggetti interessati alle tematiche di ARUPA di reperire informazioni sul progetto in tempo reale. Il sito web agevola il dibattito fra i cittadini e i promotori dell’iniziativa di ripristino degli habitat dunali, offrendo la possibilità di confronto fra i cittadini di territori con esperienze simili e di esprimere la propria opinione in merito all’iniziativa. Il sito web rappresenta altresì, uno strumento di approfondimento e di lavoro da promuovere tra gli studenti delle scuole coinvolte dalle attività di sensibilizzazione.

15 IL SITO WEB: strumento di lavoro per i partner Il sito web funge e fungerà inoltre da strumento di lavoro per i partner, grazie alla presenza di una sezione riservata nella quale si trovano un forum, un’area news e uno strumento per lo scambio e la condivisione di file tra gli utenti registrati. L’implementazione durerà per tutta la durata del progetto e la sezione del sito sarà mantenuta per almeno 5 anni dopo la fine del progetto.

16 CONVEGNO INTERNAZIONALE: D.7 OBIETTIVO: L’azione è necessaria per una condivisione a scala nazionale ed europea delle esperienze in corso non solo delle azioni di progetto e del loro progresso, ma anche del contesto nel quale si stanno svolgendo. PARTNER RESPONSABILE: Università DITEC TEMPISTICA E DURATA DELL’INTERVENTO: Gli atti del convegno saranno pubblicati. L’evento sarà realizzato nella città di Matera a partire dal III trimestre del III anno (organizzazione generale e segreteria) e conclusione nell’ultimo trimestre di attività del progetto.

17 CONVEGNO INTERNAZIONALE: la sintesi e la promozione internazionale Prima della conclusione del progetto, sarà organizzato un convegno nel corso del quale verranno illustrati gli interventi realizzati ed i risultati ottenuti con il presente progetto LIFE e con gli altri progetti LIFE che hanno avuto come obiettivo la conservazione delle specie oggetto del progetto a livello europeo.

18 PUBBLICAZIONE DEL RAPPORTO FINALE: D.8 OBIETTIVO: L’azione è necessaria per una condivisione su scala nazionale ed europea delle esperienze in corso non solo delle azioni di progetto e del loro progresso, ma anche del contesto nel quale si stanno svolgendo. PARTNER RESPONSABILE: Università DITEC TEMPISTICA E DURATA DELL’INTERVENTO: Gli atti del convegno saranno pubblicati. L’evento sarà realizzato nella città di Matera a partire dal III trimestre del III anno (organizzazione generale e segreteria) e conclusione nell’ultimo trimestre di attività del progetto.

19 PUBBLICAZIONE DEL RAPPORTO FINALE A fine progetto verrà prodotto un rapporto divulgativo finale bilingue (italiano e inglese) di 5-10 pagine, sia in formato cartaceo che elettronico e verrà stampato in 1000 copie. Il rapporto, che verrà stampato in copie, sarà diffuso nell’ambito provinciale e regionale e verrà reso disponibile in formato pdf sul sito internet del progetto. Verrà inoltre diffuso sia nell’ambito della convegno conclusivo di cui all’azione D7 e conferenza stampa conclusiva di cui all’azione D 9. L’azione sarà realizzata a partire dal penultimo trimestre.

20 Comunicati e conferenza stampa: D.9 Azione avviata OBIETTIVO: Diffondere a livello territoriale informazioni sul progetto e in merito a specifici aspetti ed attività progettuali; Offrire un’informazione chiara sulle attività del progetto da realizzare; Mettere al corrente la collettività coinvolta nell’iniziativa pilota, di tutti i cambiamenti promossi dal progetto; stimolare la partecipazione degli attori locali negli incontri previsti; Diffondere l’informazione tecnica sul progetto in alcune rinomate pubblicazioni specializzate di importanza nazionale ed europea. In particolare si prevede di realizzare 40 comunicati stampa e 2 conferenze stampa, una a inizio e l’altra a fine progetto. PARTNER RESPONSABILE: Provincia di Matera TEMPISTICA E DURATA DELL’INTERVENTO: I comunicati/conferenze stampa saranno realizzati durante l’intera durata del progetto, in concomitanza con particolari attività progettuali.

21 Comunicati e conferenza stampa: La mission Durante l’intera durata del progetto saranno realizzati comunicati e conferenze stampa per diffondere informazioni sul progetto nei territori partner riguardanti le attività svolte, i risultati ottenuti, etc. In particolare, tali comunicati/eventi saranno promossi a livello territoriale in concomitanza con specifiche attività progettuali, come l’avvio del progetto, incontri locali ecc, con l’obiettivo di raggiungere sia un ampio pubblico generale che un pubblico specializzato.

22 D.3 e D.5: Promozione locale e networking In considerazione della finalità del progetto ARUPA, le attività di disseminazione a livello territoriale nelle Province partner risultano particolarmente importanti per un effettivo ed efficace raggiungimento degli obiettivi. Verranno perciò attivati: (I) uno specifico programma di educazione ambientale “conosci la tua Gravina” tra le scuole elementari e medie dei comuni della provincia di Matera, Bari, Potenza, Foggia, Taranto. Gli incontri saranno finalizzati a creare un legame affettivo tra gli alunni e, attraverso di loro, tra tutta la comunità e gli anfibi e rettili, avranno anche lo scopo di promuovere il progetto LIFE; (II) Creazione di un servizio informativo per allevatori, agricoltori ed operatori locali che avrà il compito di contattare, in maniera continua e capillare, gli agricoltori e gli allevatori residenti ed attivi nell’intero comprensorio del SIC e delle aree limitrofe, oltre che le associazioni di categoria.

23 D.3 e D.5 D.3 – Azione avviata PARTNER RESPONSABILE: Provincia di Matera TEMPISTICA E DURATA DELL’INTERVENTO: L’azione sarà realizzata a partire dal III trimestre del I anno di progetto fino alla fine dello stesso. D.5 PARTNER RESPONSABILE: Università DITEC TEMPISTICA E DURATA DELL’INTERVENTO L’azione sarà realizzata a partire dal III trimestre del I anno di progetto fino alla fine dello stesso.

24 Grazie per l’attenzione Gabriella LANZILLOTTA PROVINCIA DI MATERA


Scaricare ppt "Progetto ARUPA LIFE08/NAT/IT/000372. PIANO DI COMUNICAZIONE PRESENTAZIONE AZIONI D Matera 13 aprile 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google