La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SEMINARIO REGIONALE INDICAZIONI NAZIONALI 2012 INDICAZIONI NAZIONALI 2012 PROGETTI a.s. 2013-2014 USR Basilicata INDICAZIONI NAZIONALI 2012 Aula Magna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SEMINARIO REGIONALE INDICAZIONI NAZIONALI 2012 INDICAZIONI NAZIONALI 2012 PROGETTI a.s. 2013-2014 USR Basilicata INDICAZIONI NAZIONALI 2012 Aula Magna."— Transcript della presentazione:

1 SEMINARIO REGIONALE INDICAZIONI NAZIONALI 2012 INDICAZIONI NAZIONALI 2012 PROGETTI a.s USR Basilicata INDICAZIONI NAZIONALI 2012 Aula Magna I.I.S. Francesco Saverio NITTI Potenza 24 Febbraio 2015 Dott.ssa Antonietta Moscato – USR Basilicata

2 QUADRO DI RIFERIMENTO USR Basilicata Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d’istruzione (D.M. 254/2012 pubblicate in G.U. n.30 del ) sono entrate pienamente in vigore con l’anno scolastico Circolare 26 agosto 2013 n. 22 riguardante le “misure di accompagnamento”, che devono garantirne una attuazione informata e partecipata da parte dei docenti e delle scuole.

3 USR Basilicata “Le nuove Indicazioni rappresentano un modello di scuola impegnativo, costituiscono un punto di riferimento obbligatorio, pur nel rispetto della libera iniziativa degli insegnanti e nell’esercizio dell’autonomia progettuale delle singole scuole…..Le istituzioni scolastiche non sono semplicemente chiamate a capire e fare buon uso delle Indicazioni, ma viene loro richiesto un lavoro di verifica, di interpretazione critica, di sviluppo di ulteriori piste di azione” ( doc. di lavoro del CSN).

4  A livello centrale è attivo un Comitato Scientifico Nazionale (CSN) istituito con D.M. 19 marzo 2013, che ha assicurato il proprio apporto alle diverse iniziative, ha alimentato il dibattito pubblico sul progetto culturale della scuola di base italiana e ha garantito il raccordo tra istanze provenienti dalla scuola, dal mondo della ricerca, dal Sistema di valutazione. USR Basilicata

5 Con Decreto DG (Prot. n del e successiva modifica prot. n del ) è stato nominato lo Staff Regionale di Coordinamento che attualmente è così composto:  Dr. Pinto Gerardo Antonio Dirigente Tecnico ( Coordinatore Staff)  Prof. Pancrazio Toscano  Prof.ssa Santeramo Leonarda Rosaria  Prof.ssa Gallo Giovanna  Prof. Vasti Vincenzo  Prof.ssa Abbatino Isabella  Dott.ssa Moscato Antonietta  Ins. Labbate Maura  Prof.ssa Pais Maria Grazia USR Basilicata

6  Il compito dello Staff regionale è stato quello di agevolare la partecipazione di tutte le componenti della scuola al processo di innovazione in atto, definire le coordinate regionali dei programmi di formazione, favorire la formazione di reti di scuole, dei processi di innovazione didattica ed esprimere pareri all’Amministrazione sulla utilizzazione dei fondi disponibili.  Lo Staff regionale ha interagito con le diverse componenti professionali e scientifiche, anche attraverso la costituzione di appositi tavoli di consultazione. USR Basilicata

7 Avvio delle misure di accompagnamento delle Indicazioni nazionali 2012 Ai fini del supporto scientifico-progettuale con la partecipazione di qualificati rappresentanti delle Associazioni professionali e disciplinari, dell’Università e di altri organismi scientifici è stato costituito un Tavolo di Consultazione ( decreto DG n del ) USR Basilicata

8

9 Lo Staff ha provveduto alla stesura del Bando e anche all’esame e alla valutazione delle proposte formative che sono arrivate dalle scuole che hanno aderito al Bando ( Decreto del DG 5649/a del 7 ottobre 2013)

10 Titoli dei Progetti approvati e finanziati Anàbasis Nuove prospettive Azioni in rete Insieme per crescere con le indicazioni nazionali Tra le maglie della rete…….alla ricerca di competenze Scuola e Oltre l’aula… Alleanza formativa e nuovi modelli organizzativi Insieme per conoscere la persona e la realtà USR Basilicata

11 SCUOLA CAPOFILA I.C. LEOPARDI POTENZA PROGETTO Anàbasis SCUOLE IN RETE  1. IC LEOPARDI (PZ)  2. IC TORRACA-BONAVENTURA(PZ)  3. IC BUSCIOLANO (PZ)  4. DON MILANI (PZ)  5. IC D. SAVIO (PZ) USR Basilicata

12 SCUOLA CAPOFILA I.C. RUOTI PROGETTO Nuove prospettive SCUOLE IN RETE  1. IC RUOTI  2 IC PIETRAGALLA  3. IC AVIGLIANO-CENTRO  4 IC AVIGLIANO FRAZ. - FILIANO  5 IC OPPIDO LUCANO  6 IC ACERENZA USR Basilicata

13 SCUOLA CAPOFILA I.C. LAGONEGRO PROGETTO Azioni in rete SCUOLE IN RETE.  IC LAGONEGRO  2. IC CASTELLUCCIO INFERIORE  3. IC ROTONDA  4. IC GIOVANNI XXIII LAURIA  5. IC LENTINI LAURIA  6. I. OMNICOMPRENSIVO VIGGIANELLO USR Basilicata

14 SCUOLA CAPOFILA I.C. BELLA PROGETTO Insieme per crescere con le indicazioni nazionali SCUOLE IN RETE  1. I.C BELLA  2. I.C. MURO LUCANO  3. I.C. SAN FELE  4. I.O. VILLA D’AGRI USR Basilicata

15 SCUOLA CAPOFILA I.C. I.C. EX CIRC. DID. RIONERO PROGETTO Tra le maglie della rete…….alla ricerca di competenze SCUOLE IN RETE  1. I.C. EX CIRC. DID. RIONERO  2. I.C. ATELLA  3. I.C. BARILE  4 I.C. EX SM GRANATA RIONERO  5. I.C. FERRARA MAROTTOLI MELFI  6 I.C. RAPOLLA USR Basilicata

16 SCUOLA CAPOFILA I.C. I.C. MINOZZI MATERA PROGETTO Scuola e SCUOLE IN RETE  1. I.C. MINOZZI MATERA  2 I.C. N. 6 MATERA  3. I.C. EX SM PASCOLI MATERA  4. I.C. EX SM TORRACA MATERA  5. I.C. EX SM V CIRCOLO MATERA  6. SCUOLA PARITARIA PRIMARIA SACRO CUORE DI MATERA USR Basilicata

17 SCUOLA CAPOFILA I.C. FLACCO MARCONIA DI PISTICCI(MT) PROGETTO Oltre l'aula….. SCUOLE IN RETE  1. I.C. FLACCO MARCONIA DI PISTICCI(MT)  2. I.C. MARCONI BERNALDA (MT)  3. I.C. PITAGORA BERNALDA (MT)  4. I.C. SCANZANO IONICO (MT)  5. I.C. MILANI POLICORO (MT)  6. I.C. FIORENTINO MONTALBANO J. (MT) USR Basilicata

18 SCUOLA CAPOFILA I.C. STIGLIANO (MT) PROGETTO Alleanza formativa e nuovi modelli organizzativi SCUOLE IN RETE  1. I.C. STIGLIANO (MT)  2. I.C. CASTRONUOVO-SANT’ARCANGELO (PZ)  3. I.C. EX CIR. DID. SANT’ARCANGELO (PZ)  4. I.C. ACCETTURA (MT)  5. I.C. CORLETO PERTICARA (PZ)  6. I.C. LAURENZANA (PZ) USR Basilicata

19 SCUOLA CAPOFILA I.C. PADRE PIO PISTICCI (MT) PROGETTO Alleanza formativa e nuovi modelli organizzativi SCUOLE IN RETE  1. I.C. PADRE PIO PISTICCI (MT)  2. I.C. GIOVANNI PAOLO II POLICORO (MT)  3. I.C. MONTESCAGLIOSO (MT)  4. I.C. FERRANDINA (MT) USR Basilicata

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30  Conferenza di servizio per Dirigenti Scolastici IIS F.S. Nitti Potenza 2 ottobre 2013 Accompagnamento regionale alle Indicazioni 2012  Seminario interregionale - Dalle Indicazioni Nazionali al curricolo di scuola. Didattica per competenze, continuità, ricercazione, reti di scuole e Linee Guida Regionali, Bari - Giovedì 5 dicembre 2013  Seminario Interassociativo ( CIDI-AIMC e Lega Ambiente) “Indicazioni Nazionali per la scuola di base: idee, riflessioni, proposte” Potenza USR Basilicata Azioni di supporto

31  CIDI - 9° SEMINARIO NAZIONALE SUL CURRICOLO VERTICALE per una educazione alla cittadinanza ( 13 maggio 2014)  La scuola capofila I.C. Ruoti (Pz) ha partecipato ai Convegni Nazionali di Abano Terme e di San Benedetto del Tronto. USR Basilicata

32  Al fine di favorire un migliore raccordo tra lo staff regionale e le scuole capofila dei Progetti finanziati e per monitorare lo stato dell’arte delle attività formative e il rispetto complessivo delle scansioni metodologiche e temporali previste nelle linee di lavoro dei singoli progetti, sono stati organizzati tre incontri con i DS e i referenti di progetto delle 9 reti di scuole destinatarie dei finanziamenti ( il 20 febbraio 2014, l’1 luglio 2014 e il 13 novembre 2014).  Gli incontri oltre a favorire una comune verifica dello stato d’attuazione dei Progetti, sono stati utili anche per rilevare eventuali criticità e problematiche emerse nell’attuazione delle attività formative con particolare riferimento ai rapporti tra le scuole facenti parte della rete. USR Basilicata

33

34 USR Basilicata “In un tempo di cambiamento come l’attuale, alla logica delle Grandi Riforme, destinate nelle intenzioni a durare decenni (come i Programmi scolastici di un tempo) si sostituisce la logica dell’innovazione continua. Più che di discontinuità radicale, le istituzioni scolastiche hanno bisogno di procedere lungo il sentiero di un costante miglioramento, necessitano di linee guida non rigide, utilizzabili nei contesti concreti dell’aula e della vita della scuola, che siano, quando è il caso, facilmente rivedibili. Le Indicazioni corrispondono a questa nuova logica, sono flessibili, disponibili ad una continua manutenzione, cosa questa che rappresenta non una debolezza ma, forse, la loro caratteristica più interessante. Gli insegnanti e i dirigenti non sono, infatti, riduttivamente invitati ad esserne gli esecutori diligenti, ma gli interpreti originali e competenti”

35 Grazie per l’attenzione Antonietta Moscato USR Basilicata


Scaricare ppt "SEMINARIO REGIONALE INDICAZIONI NAZIONALI 2012 INDICAZIONI NAZIONALI 2012 PROGETTI a.s. 2013-2014 USR Basilicata INDICAZIONI NAZIONALI 2012 Aula Magna."

Presentazioni simili


Annunci Google