La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PROMOZIONE DELLA GIUSTIZIA LA GIUSTIZIA SOCIALE UN COMPITO DELLA CHIESA IL VOLONTARIATO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PROMOZIONE DELLA GIUSTIZIA LA GIUSTIZIA SOCIALE UN COMPITO DELLA CHIESA IL VOLONTARIATO."— Transcript della presentazione:

1 LA PROMOZIONE DELLA GIUSTIZIA LA GIUSTIZIA SOCIALE UN COMPITO DELLA CHIESA IL VOLONTARIATO

2 LA GIUSTIZIA SOCIALE La giustizia sociale si occupa di porre rimedio alle ingiustizie. Essa cerca di: o Tutelare le persone più sfavorite, affinché tutti abbiano le stesse opportunità; o Garantire gli stessi diritti a tutti gli uomini; o Proteggere le libertà individuali. Essere giusti significa: o Fare ciò che si deve; o Dare a ciascuno ciò che gli spetta; Gli obbiettivi sono: o Eliminare la povertà; o Consentire a tutti di accedere alle risorse, al benessere e alle opportunità; o Promuovere la piena occupazione; o Favorire la parità fra i sessi.

3 UN COMPITO DELLA CHIESA L’impegno dei cristiani per la giustizia sociale nasce dalla consapevolezza che gli uomini hanno tutti la stessa dignità. Operare affinché tale dignità sia riconosciuta in tutto il mondo significa lavorare per la realizzazione del progetto di Dio sull’umanità. A partire dal Concilio Vaticano II nella Chiesa è cresciuta la consapevolezza della propria missione a servizio dei poveri, degli oppressi e degli emarginati; denunciando ogni forma di povertà.

4 Il VOLONTARIATO Il volontariato è un attività libera ed offerta gratuitamente. Le sue funzioni sono: o Stimolare l’intervento delle istituzioni pubbliche; o Sopperire alle carenze dello stato; o Riaccendere il senso dell’umanità; o Contribuire a creare nella collettività una coscienza sensibile ai problemi.

5 L’IMPEGNO NEL LAVORO CONDANNA O REALIZZAZIONE? UN DOVERE MA ANCHE UN DIRITTO LA CHIESA E LA DIGNITÀ DEL LAVORO

6 CONDANNA O REALIZZAZIONE? Secondo il racconto della Genesi il lavoro dell’uomo è un modo per partecipare all’opera di creazione di Dio. Dopo il peccato dei progenitori il lavoro divenne come una condanna. In una ottica cristiana il lavoro è un mezzo offertogli da Dio per realizzarsi. Attraverso l’attività lavorativa l’uomo coopera con Cristo all’opera di redenzione.

7 UN DOVERE, MA ANCHE UN DIRITTO Con il suo lavoro l’uomo provvede alla sussistenza propria e della sua famiglia,ma favorisce anche la crescita e lo sviluppo della società in cui è inserito. Siamo eredi del lavoro dalle generazioni e artefici del futuro; in questo senso il lavoro è un dovere ma anche un diritto. Il diritto del lavoro può essere considerato alla base di tutti i diritti umani.

8 LA CHIESA E LA DIGNITÀ DEL LAVORO Il corso della storia è stato segnato da profonde trasformazioni ed esaltanti conquiste legate al lavoro dell’uomo, ma anche allo sfruttamento di tanti lavoratori. Però con l’enciclica RERUM NOVARUM la Chiesa ha preso posizioni a favore della dignità dei lavoratori. Da allora la questione sociale e i problemi connessi al lavoro umano sono oggetto di riflessioni e di documenti magisteriali da parte della Chiesa.

9 REALIZZATO DA: FEDERICO P. E ANDREA V.


Scaricare ppt "LA PROMOZIONE DELLA GIUSTIZIA LA GIUSTIZIA SOCIALE UN COMPITO DELLA CHIESA IL VOLONTARIATO."

Presentazioni simili


Annunci Google