La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’ITALIA NEL SECONDO DOPOGUERRA La nascita della Repubblica Italiana La Costituzione e l’ordinamento dello Stato Il centrismo La ricostruzione e il boom.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’ITALIA NEL SECONDO DOPOGUERRA La nascita della Repubblica Italiana La Costituzione e l’ordinamento dello Stato Il centrismo La ricostruzione e il boom."— Transcript della presentazione:

1 L’ITALIA NEL SECONDO DOPOGUERRA La nascita della Repubblica Italiana La Costituzione e l’ordinamento dello Stato Il centrismo La ricostruzione e il boom economico Il ’68 e l’ “autunno caldo” Il governo di centro-sinistra Gli anni di piombo

2 L’ITALIA DIVENTA UNA REPUBBLICA Tutti i partiti messi fuorilegge dal fascismo si uniscono in un governo moderato, guidato da Alcide de Gasperi (Democrazia Cristiana). 2 giugno 1946: due elezioni a suffragio universale - scelta tra Monarchia o Repubblica - scelta dei deputati per l’Assemblea Costituente, che avrebbe stilato la nuova Costituzione dello stato (in sostituzione dello Statuto Albertino). Prevale la Repubblica. Primo presidente è Enrico De Nicola. Elezioni per la Costituente: primo partito è la DC, secondo il Partito Socialista, terzo il Partito Comunista (guidato da Togliatti).

3 Alcide De Gasperi

4 L A COSTITUZIONE I “padri costituenti”, nonostante appartenessero a diversi partiti, collaborano alla stesura della Costituzione. Entra in vigore il 1° gennaio L’Italia è una repubblica democratica, parlamentare e bicamerale (cioè ci sono camera e senato). È una costituzione lunga (139 articoli), rigida (molto difficile da modificare), composita (riflette i diversi orientamenti dei partiti che hanno partecipato alla Costituente), deliberata (non concessa dall’alto, come le Costituzioni ottocentesche).

5 LO STATO ITALIANO Potere legislativo: Parlamento, composto da Camera dei Deputati (630) e Senato (315 eletti, 5 senatori a vita nominati dal Presidente della Repubblica, ex presidenti). Normalmente dura 5 anni. Potere esecutivo: Governo (Presidente del Consiglio + ministri). Se il Parlamento gli nega la fiducia, cioè l’appoggio, il Governo deve dimettersi  crisi di governo. Potere giudiziario: magistratura. I giudici sono nominati dopo aver superato un concorso pubblico.

6

7 IL CENTRISMO Prime elezioni politiche: aprile Aspra campagna elettorale che riflette gli schieramenti della guerra fredda (DC filostatunitense, PCI e PSI filosovietici). Netta vittoria della DC. Governo De Gasperi: DC, Partito Liberale, Partito Repubblicano, Partito Socialdemocratico. Politica equidistante dagli estremismi di destra e di sinistra = centrismo. Nuovo presidente della Repubblica: Luigi Einaudi.

8 LA RICOSTRUZIONE Diversi provvedimenti per favorire la ricostruzione economica:  Svalutazione della lira per rilanciare il mercato: se la moneta di un paese vale di meno, diventa conveniente acquistarne i prodotti.  Liberismo economico.  Cassa per il Mezzogiorno: investimenti per ammodernare le infrastrutture del sud, ma risultati deludenti a causa della corruzione.  Salari bassi per tenere basso il prezzo finale e favorire l’esportazione (ma forti tensioni sociali).  Modernizzazione industrie e uso del petrolio al posto del carbone, soprattutto nel Triangolo Industriale.

9 BOOM ECONOMICO E MIGRAZIONE INTERNA Fine anni ’50: si iniziano a sentire gli effetti dei provvedimenti  “boom economico”. Aumenta l’acquisto di beni di consumo, soprattutto elettrodomestici ed automobili. Ma squilibri nord-sud: concentrazione industriale tra Milano, Torino e Genova  immigrazione dalle campagne e dal Meridione.

10 IL GOVERNO DI CENTROSINISTRA Anni ‘50: la DC guidata da Aldo Moro, uscita indebolita da nuove elezioni, si avvicina al PSI, che si era allontanato dal PCI filosovietico. 1962: alleanza tra DC, PSI, PRI (Partito Repubblicano Italiano) e PSDI (Partito Socialdemocratico Italiano)  primo governo di centrosinistra, presieduto da Aldo Moro. Riforme principali: - nazionalizzazione dell’industria elettrica (nasce l’ENEL) - scuola media unica obbligatoria (dal ‘63)

11 Aldo Moro Una pubblicità del 1957

12 IL “SESSANTOTTO” E L’AUTUNNO CALDO Fine anni ‘60: contestazione giovanile in USA. Manifestazioni contro guerra in Vietnam, discriminazione razziale e, in generale, la società degli adulti. La contestazione dilaga in Europa nel 1968, soprattutto nelle università. Influenza dell’ideologia marxista. In Italia, movimento studentesco + operaio  1969 “autunno caldo”( scioperi in fabbrica). 1970: Statuto dei diritti dei lavoratori. Anni ‘70: aborto e divorzio introdotti in Italia.

13 I L CONCILIO VATICANO II Negli anni Sessanta la Chiesa visse un momento di rinnovamento a seguito del Concilio Vaticano II, convocato da papa Giovanni XXIII. Venne abbandonato l’uso del latino nelle celebrazioni e si sottolineò la partecipazione della Chiesa alla società, anche grazie all’attività dei cristiani laici.

14 GLI “ANNI DI PIOMBO” 1969: esplosione di una bomba alla Banca dell’Agricoltura, in piazza Fontana a Milano. Primo di una serie di attentati scatenati da forze di estrema destra o estrema sinistra. Scopo: destabilizzare il governo democratico, che aveva lasciato fuori dal parlamento i partiti più estremi. “Anni di piombo” ( circa) Brigate Rosse: gruppi terroristici di estrema sinistra, sequestravano imprenditori, giudici, politici e giornalisti. Clima di paura e incertezza, acuito dalla crisi economica causata dall’aumento del prezzo del petrolio dopo la Guerra del Kippur (1973).

15 IL SEQUESTRO DI ALDO MORO Nel 1978 le BR rapirono il presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, che stava preparando un’alleanza con il Partito Comunista di Berlinguer. Di fronte al terrorismo occorreva infatti unire tutte le forze politiche: il compromesso storico tra Moro e Berlinguer, capo del PCI, prevedeva l’entrata di questo partito nel governo e quindi il suio allontanamento dal modello rivoluzionario. Il corpo di Moro fu ritrovato senza vita nel bagagliaio di un’auto, più di due mesi dopo il sequestro.


Scaricare ppt "L’ITALIA NEL SECONDO DOPOGUERRA La nascita della Repubblica Italiana La Costituzione e l’ordinamento dello Stato Il centrismo La ricostruzione e il boom."

Presentazioni simili


Annunci Google