La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UGUALI O DIVERSI ? “evviva la differenza!” Progetto realizzato dalle classi IVA e IVB della scuola primaria A. Moro e m.ri di via Fani di Varedo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UGUALI O DIVERSI ? “evviva la differenza!” Progetto realizzato dalle classi IVA e IVB della scuola primaria A. Moro e m.ri di via Fani di Varedo."— Transcript della presentazione:

1 UGUALI O DIVERSI ? “evviva la differenza!” Progetto realizzato dalle classi IVA e IVB della scuola primaria A. Moro e m.ri di via Fani di Varedo

2 LO STEREOTIPO Dopo aver visto il film di Billy Eliot abbiamo discusso in classe sui suoi contenuti. Durante la discussione è stata usata la parola “Stereotipo”. 1 Spiega secondo te cos’è uno “stereotipo”( è accettata qualsiasi risposta ) 2 Ricerca il suo significato sul vocabolario o su internet. 3Scrivi che cosa hai scoperto.

3 Questa è la sintesi delle nostre risposte: 1)-Lo stereotipo è quando si dice che un maschio non lava i piatti. -Quando si pensa che un lavoro o un’azione sia solo da uomo o da donna. 2) Un modo comune di pensare e descrivere, con pregiudizio o falsità, comportamenti e caratteristiche di popoli, persone e periodi storici. Esempi: Gli sport e le professioni per uomini e donne; Gli svizzeri sono precisi; Gli italiani mangiano solo pasta e pizza; La donna bella ha i capelli lunghi e gli occhi grandi. La nostra conclusione 3) E’ meglio conoscere e valutare personalmente le cose e le persone prima di giudicare.

4

5

6

7

8

9

10 MOTIVAZIONE DELLA SCELTA

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20 alcuni lavori possono essere svolti da entrambi, altri solo da uno dei due perché serve più forza fisica; non c’è una legge che stabilisce lavori femminili o maschili:tutti hanno pari dignità; siamo tutti uguali: gli uomini e le donne hanno gli stessi diritti; tutti sono in grado di svolgere qualsiasi lavoro; ognuno è libero di scegliere il lavoro che preferisce; tutti possono avere le stesse capacità per svolgere un lavoro; il lavoro deve essere una scelta; le donne possono fare tutto: anche il pugile. LE BAMBINE DICONO:

21 ognuno segue la propria coscienza; ho visto alla televisione un programma; ciascuno è libero di fare il lavoro che preferisce; perché sì; siamo tutti persone; non ci dobbiamo far trascinare dagli stereotipi; il lavoro è uguale per tutti, ma dipende se ti assumono; per la maggior parte dei lavori entrambi possono avere le stesse capacità non lo vieta nessuno; volendo anche le donne possono fare i vigili e gli uomini possono fare i ballerini; tutte le persone possono svolgere qualsiasi lavoro; ognuno può scegliere ciò che vuole fare perché siamo tutti uguali. I BAMBINI DICONO :

22 LE DONNEGLI UOMINIENTRAMBI POLIZIOTTO07 13 PIZZAIOLO0713 INSEGNANTE6014 MEDICO1217 AVVOCATO2315 POLITICO1118 CONTADINO0911 PARRUCCHIERE3116 SEGRETARIO4313 PILOTA0164 CASSIERE6113 ELETTRICISTA0191 INFERMIERE4016 VIGILE0614 AUTISTA DI AUTOBUS 0155 CUOCO2414 COMMESSO2117 MASCHIMASCHI SECONDO TE, CHI PUO’ SVOLGERE QUESTI LAVORI?

23 SECONDO TE, CHI PUO’ SVOLGERE QUESTI LAVORI? FEMMINEFEMMINE LE DONNEGLI UOMINIENTRAMBI POLIZIOTTO0114 PIZZAIOLO0114 INSEGNANTE3012 MEDICO1014 AVVOCATO2112 POLITICO1212 CONTADINO1212 PARRUCCHIERE3012 SEGRETARIO1014 PILOTA069 CASSIERE4011 ELETTRICISTA087 INFERMIERE2013 VIGILE0312 AUTISTA DI AUTOBUS 0510 CUOCO1014 COMMESSO1014

24 ATTIVITA’ mammapapàiosorellafratelloaltri LETTI COLAZIONE SPESA CUCINARE PIATTI BUCATO STIRARE SPOLVERARE RIORDINARE CAMERA DA LETTO RIORDINARE GIOCHI NELLE FAMIGLIE DEI BAMBINI

25 ATTIVITA’ mammapapàiosorellafratelloaltri LETTI COLAZIONE SPESA CUCINARE PIATTI BUCATO STIRARE SPOLVERARE RIORDINARE CAMERA DA LETTO RIORDINARE GIOCHI NELLE FAMIGLIE DELLE BAMBINE

26 Analizzando i grafici che sintetizzano le inchieste da noi condotte per meglio comprendere quali sono i nostri modi di pensare e di agire nella realtà di tutti i giorni, rispetto alla parità di genere, abbiamo scoperto che: (4) I giochi scelti da maschi e femmine sono ancora oggi condizionati da pregiudizi legati all’essere maschi o femmine. (Solo alcune bambine giocano con le bambole,nessun maschio gioca con le bambole. Solo alcuni maschi giocano con le figurine, nessuna bambina gioca con le costruzioni.) (13- 18)Confrontando le nostre aspirazioni con quelle dei nostri genitori abbiamo notato che oggi le aspirazioni delle bambine sono cambiate rispetto al passato. Molte di noi vorrebbero fare :veterinaria, astronauta, scienziato,medico…le nostre mamme aspiravano a diventare maestra, hostes, infermiera, parrucchiera, medico…Quelle dei maschi sono ancora abbastanza simili.Le aspirazioni dei maschi sono per lo più quelle di diventare: ingegneri, piloti, calciatori, archeologi, avvocati. Quelle dei nostri papa: pilota, calciatore, meccanico, poliziotto…

27 ( – 23)La maggior parte di noi afferma che tutti potrebbero svolgere qualsiasi lavoro, ma quando analizziamo i singoli lavori, la maggior parte delle bambine dice che tutti potrebbero svolgere qualsiasi lavoro, poche dicono che esistono lavori solo per maschi o solo per femmine. Numerosi maschi sono convinti che alcuni lavori siano solo per i maschi o solo per le femmine, alcuni ritengono che maschi e femmine possano svolgere qualsiasi lavoro. (24 – 25 )La maggior parte dei lavori domestici viene svolta dalle mamme.Nelle famiglie dei maschi c’è maggiore collaborazione da parte dei papà, nelle famiglie delle bambine, meno. Qualche bambino/a aiuta nei lavori domestici, quasi tutti rifanno il proprio letto e mantengono l’ordine nella propria stanza.

28 Abbiamo imparato che: Uomini e donne hanno avuto spesso ruoli diversi; Uomini e donne talvolta nel loro agire sono condizionati da luoghi comuni; All’interno della nostra classe ragazze e ragazzi hanno abitudini diverse. MA Possiamo praticare gli stessi sport; Possiamo dedicarci agli stessi giochi e agli stessi passatempi; Possiamo andare contro corrente; Dobbiamo essere noi stessi; Possiamo stare bene tutti insieme. Dobbiamo considerare gli altri(maschi o femmine ) come persone


Scaricare ppt "UGUALI O DIVERSI ? “evviva la differenza!” Progetto realizzato dalle classi IVA e IVB della scuola primaria A. Moro e m.ri di via Fani di Varedo."

Presentazioni simili


Annunci Google