La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il contesto 8 Commedia, di Dante Alighieri Da Firenze all’eternità: storia di un destino d’elezione Le opere Una grandiosa utopia intellettuale L’Inferno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il contesto 8 Commedia, di Dante Alighieri Da Firenze all’eternità: storia di un destino d’elezione Le opere Una grandiosa utopia intellettuale L’Inferno."— Transcript della presentazione:

1 Il contesto 8 Commedia, di Dante Alighieri Da Firenze all’eternità: storia di un destino d’elezione Le opere Una grandiosa utopia intellettuale L’Inferno Il Purgatorio Il Paradiso Non vogliate negar l’esperienza, di retro al sol, del mondo sanza gente. Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza (D. Alighieri)

2 Ma io, perché venirvi? o chi 'l concede? Io non Enëa, io non Paulo sono: me degno a ciò né io né altri 'l crede. Per che, se del venire io m’abbandono, temo che la venuta non sia folle. Se' savio; intendi me’ ch’i non ragiono. (Inferno, II, 31-36) Tratto dominante [di Dante è] l’essere o il sentirsi o il presentarsi diverso dagli altri. […] [In lui] le avventure e le sventure personali acquistano il marchio dell’eccezionalità e della necessità in quanto fanno parte di un ordine superiore. (M. Santagata) Dante si sente investito di una missione: riformare o rivelare qualcosa Visione politicaVisione poetica Visione etica Visione linguistica Visione filosofica Straordinaria sintesi della cultura medioevale L’eccezionalità di Dante Da Firenze all’eternità: storia di un destino d’elezione

3 1265 Nasce a Firenze da Alighiero II, della piccola nobiltà, ma in precarie condizioni economiche Studia grammatica e retorica con Brunetto Latini; frequenta il seminario Sposa ventenne Gemma Donati da cui ha i figli Pietro, Iacopo e Antonia 1290 Muore Bice di Folco Portinari, la Beatrice di Dante Figura biografica in carne e ossa Incarnazione della Grazia divina Personaggio letterario ca. Dante scrive la Vita Nova Le origini, e Beatrice

4 Firenze è dilaniata dagli scontri tra guelfi e ghibellini Guelfi bianchi (Cerchi) Guelfi neri (Donati) 1289 Dante partecipa alla battaglia di Campaldino, in cui vengono sconfitti i ghibellini 1295 Si iscrive alla sesta Arte maggiore (medici, speziali, merciai) 1300 È scelto tra i priori, la maggiore carica comunale 1302 Viene condannato in contumacia per corruzione, prima con l’esilio, poi la morte sostenitori degli interessi imperiali e laici contro la teocrazia pontificia sostenitori della teocrazia papale contro gli interessi imperiali La passione politica: la breve stagione dell’impegno

5 L’esilio e la Commedia È in Lunigiana dai Malaspina È a Milano dai Visconti È a Verona dagli Scaligeri È a Padova dai Carraresi È a Ferrara dagli Estensi È a Mantova dai Gonzaga È a Forlì dagli Ordelaffi È a Rimini dai Malatesta È a Urbino dai Da Montefeltro È a Padova dai Da Polenta Una netta cesura nella produzione prima liriche d’amore DOPO opere dottrinarie Tu lascerai ogne cosa diletta più caramente; e questo è quello strale che l’arco de lo essilio pria saetta. Tu proverai sì come sa di sale lo pane altrui, e come è duro calle lo scendere e 'l salir per l'altrui scale. (Paradiso, XVII, 55-60) L’ultima utopia: Enrico VII (1311) De monarchia: necessità di una monarchia universale e condanna della teocrazia Dante muore a Ravenna, nel 1321

6 Vita Nova Rime De vulgari eloquentia Prosimetro databile tra il 1283 e il 1293; la parte maggiore dell’opera risale al 1295 Racconta l’amore per Beatrice, dal primo incontro, al corteggiamento, alla morte della donna L’opera si chiude con l’annuncio di una nuova fase, preannunciando il progetto della Commedia Raccolta postuma di tutte le poesie dantesche (54 testi) non incluse nella Vita Nova Prevalenza di sonetti; argomenti vari: versi amorosi, comico-burleschi, politici, etico-religiosi [ → TW1] Trattato in latino ( ) di promozione e descrizione del volgare I parte: storia linguistica dell’umanità secondo la concezione biblica II parte: descrizione dei 14 volgari del sì e ricerca del volgare illustre, cardinale, curiale [ → TW2] Le opere

7 De Monarchia Epistole Convivio Prosimetro ( ) a carattere divulgativo su argomenti elevati: canzoni e commenti in prosa Metafora del titolo: il “banchetto ideale” offerto da Dante ai suoi lettori Progetto in 15 trattati di cui Dante scrive solo i primi 4 Trattato in latino scritto in occasione della discesa di Enrico VII in Italia ( ) Fornisce la base filosofica, teologica e storica delle prerogative imperiali contro le pretese del papa Primi due libri: spiegazione e argomentazione dell’utilità dell’impero Terzo libro: autonomia dell’imperatore rispetto al papato [ → T4] 13 lettere in latino quasi tutte d’argomento politico dubbio di autenticità sull’epistola a Cangrande della Scala, dedicatario del Paradiso

8 nascita esilio morte Poesia amorosa (Stil novo) Concezione “ricreativa” della poesia Preponderanza dell’azione politica Poesia dottrinaria Concezione etico-didattica della poesia Preponderanza della riflessione letteraria La Commedia attività letteraria e intellettuale come azione politica sperimentalismoespressionismo realismo mimetico allegorismo plurilinguismo Le coordinate dell’opera dantesca Una grandiosa utopia intellettuale

9 Usato due volte al di fuori del poema in passi di dubbia attribuzione e due volte nell’Inferno, ma per riferirsi a quella sola cantica Aggettivo aggiunto da Boccaccio per indicare sia il contenuto (teologico), sia la qualità dell’opera Incertezza sulla datazione: forse l’inizio risale al ; forse a poco prima dell’esilio Inferno Purgatorio Paradiso Ci è tramandata da un centinaio di manoscritti (alcuni di Boccaccio), il più antico dei quali è del 1336 Prima edizione: 1472; il testo di riferimento è quello stabilito nel da Giorgio Petrocchi Divina commedia La genesi Il titolo Perché inizia male e finisce bene Per la varietà dello stile Titolo e date di composizione

10 Numerologi a 3 3 cantiche di 33 canti ciascuna (+ 1 proemio) 3 endecasillabi a rima incatenata che formano una strofa (terzina) 3 regni: inferno, purgatorio, paradiso 3 guide che accompagnano Dante (prima Virgilio, poi Stazio, poi Beatrice) 1300: anno a cui Dante fa risalire il suo viaggio (settimana di Pasqua) Inferno Purgatorio Paradiso due giorni (venerdì e sabato) quattro giorni (da domenica a mercoledì) 12 ore (dal mezzogiorno alla mezzanotte) Struttura dell’opera

11 Incontinenza Errore di fede Violenza Frode contro chi non si fida Frode contro chi si fida Legge del contrappasso L’Inferno

12 Negligenti Amore rivolto verso un oggetto sbagliato Amore troppo scarso del bene Amore eccessivo dei beni terreni Un angelo cancella di volta in volta sulla fronte di Dante le sette p dei peccati Il Purgatorio

13 Spiriti mancanti ai voti Spiriti operanti per gloria terrena Spiriti amanti Spiriti sapienti Spiriti combattenti Spiriti giusti Spiriti contemplativi Trionfo di Gesù e Maria Schiere angeliche Il Paradiso


Scaricare ppt "Il contesto 8 Commedia, di Dante Alighieri Da Firenze all’eternità: storia di un destino d’elezione Le opere Una grandiosa utopia intellettuale L’Inferno."

Presentazioni simili


Annunci Google