La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. IL PROBLEMA ENERGETICO 2. IL CONCETTO DI ENERGIA RINNOVABILE 3. LE PRINCIPALI FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 4. UNO SGUARDO AL FUTURO SOMMARIO FONTI:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. IL PROBLEMA ENERGETICO 2. IL CONCETTO DI ENERGIA RINNOVABILE 3. LE PRINCIPALI FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 4. UNO SGUARDO AL FUTURO SOMMARIO FONTI:"— Transcript della presentazione:

1

2 1. IL PROBLEMA ENERGETICO 2. IL CONCETTO DI ENERGIA RINNOVABILE 3. LE PRINCIPALI FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 4. UNO SGUARDO AL FUTURO SOMMARIO FONTI: WIKIPEDIA, IMMAGINI TRATTE DA VARI SITI ATTRAVERSO LA RICERCA CON GOOGLE IMMAGINI

3 ENERGIA ENERGIA (DAL GRECO ENERGHEIA = ATTIVITÀ) CAPACITÀ DI UN CORPO DI COMPIERE UN LAVORO IL PROBLEMA ENERGETICO DEFINIZIONE DI ENERGIA

4 IL PROBLEMA ENERGETICO FORME DI ENERGIA – PRINCIPIO DI CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA PRINCIPIO DI CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA: L'energia si trasforma da una forma all'altra ma non può essere né creata né distrutta

5 IL PROBLEMA ENERGETICO CONVERSIONE DELL’ENERGIA MECCANICA IN ENERGIA ELETTRICA

6 IL PROBLEMA ENERGETICO DEFINIZIONE DI WATT E DI WATTORA; CONCETTO DI KILOWATT (kW) E DI KILOWATTORA (kWh) watt (W) è l'unità di misura della potenza del Sistema Internazionale. Un watt equivale a 1 joule al secondo (1 J/s) Il watt prende il nome da James Watt per il suo contributo nello sviluppo della macchina a vapore. wattora (Wh) è una unità di misura di energia Un wattora equivale alla potenza di un watt fornita per un’ora, quindi 3600 joule watt (W) è l'unità di misura della potenza del Sistema Internazionale. Un watt equivale a 1 joule al secondo (1 J/s) Il watt prende il nome da James Watt per il suo contributo nello sviluppo della macchina a vapore. wattora (Wh) è una unità di misura di energia Un wattora equivale alla potenza di un watt fornita per un’ora, quindi 3600 joule ESEMPI: 1.5 kW: Ferro da Stiro 100 kW: Automobile kW: Propulsore Nave

7 IL PROBLEMA ENERGETICO CONSUMI ENERGETICI MONDIALI

8 IL PROBLEMA ENERGETICO PRODUZIONE DI ENERGIA IN ITALIA DAL 1900 AD OGGI

9 IL PROBLEMA ENERGETICO VARIAZIONE PERCENTUALE DI UTILIZZO DELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE IN ITALIA DAL 1900 AD OGGI

10 ENERGIE RINNOVABILI DEFINIZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala dei tempi "umani" e, per estensione, il cui utilizzo non pregiudica le risorse naturali per le generazioni future

11 ENERGIE RINNOVABILI ENERGIA RINNOVABILE SECONDO LA NORMATIVA ITALIANA Secondo la normativa di riferimento italiana, vengono considerate "rinnovabili": «...il sole, il vento, le risorse idriche, le risorse geotermiche, le maree, il moto ondoso e la trasformazione in energia elettrica dei prodotti vegetali o dei rifiuti organici e inorganici. »

12 ENERGIE RINNOVABILI FORME DI ENERGIA RINNOVABILE Rientrano in questa definizione: ENERGIA GEOTERMICA ENERGIA IDROELETTRICA ENERGIA MARINA (Energia delle correnti marine, Energia a gradiente salino (osmotica), Energia mareomotrice (o delle maree), energia del moto ondoso, energia talassotermica (OTEC)) ENERGIA SOLARE (Solare termico e termodinamico, Solare fotovoltaico) ENERGIA EOLICA ENERGIA DA BIOMASSE (O AGROENERGIE) (Biocarburanti, Gassificazione, Oli vegetali, Cippato)

13 ENERGIA GEOTERMICA

14 Il calore è una forma di energia e, in senso stretto, l’energia geotermica è il calore contenuto nell’interno della Terra. L’espressione “energia geotermica” è generalmente impiegata, nell’uso comune, per indicare quella parte del calore terrestre, che può, o potrebbe essere, estratta dal sottosuolo e sfruttata dall’uomo. ENERGIA GEOTERMICA ENERGIA GEOTERMICA – DEFINIZIONE

15 ENERGIA GEOTERMICA ENERGIA GEOTERMICA – CENTRALE GEOTERMICA

16 L’energia geotermica è una fonte a erogazione continua e indipendente da condizionamenti climatici, ma essendo difficilmente trasportabile, è utilizzata per usi prevalentemente locali. ENERGIA GEOTERMICA ENERGIA GEOTERMICA – PRO E CONTRO

17 La produzione geotermica italiana ha una lunga tradizione: la prima vera centrale geotermoelettrica, Larderello 1, entrò in servizio nel Attualmente in Italia sono presenti 34 impianti geotermici (33 in Toscana e 1 nel Lazio) soddisfacendo già gli obiettivi che l’Italia si è data, relativamente al geotermico, nei documenti programmatici per lo sviluppo delle fonti rinnovabili. ENERGIA GEOTERMICA ENERGIA GEOTERMICA – IN ITALIA

18 ENERGIA IDROELETTRICA

19 L'energia idroelettrica viene generata sfruttando l'energia dell'acqua. L'energia del Sole fa evaporare l'acqua dagli oceani e il vapore risale a grandi altezze in atmosfera. Quindi l'acqua acquista energia potenziale nonché energia cinetica quando, infine, cade sulla Terra sotto forma di pioggia sulle montagne o scorre verso il mare nei fiumi lungo i quali possiamo costruire delle dighe. ENERGIA IDROELETTRICA ENERGIA IDROELETTRICA - DEFINIZIONE

20 ENERGIA IDROELETTRICA ENERGIA IDROELETTRICA - CENTRALE

21 L’energia idroelettrica può essere rinnovata dopo che e' stata usata per la generazione di energia. L’elemento a sfavore è rappresentato dal grave impatto ambientale che si crea con la costruzione di bacini artificiali. ENERGIA IDROELETTRICA ENERGIA IDROELETTRICA – PRO E CONTRO

22 ENERGIA MARINA

23 energia marinaenergia oceanicaenergia pelagica Con energia marina, energia oceanica o energia pelagica si intende l'energia racchiusa in varie forme nei mari e negli oceani: Energia delle correnti marine, Energia a gradiente salino (osmotica), Energia mareomotrice (o delle maree), Energia del moto ondoso, Energia talassotermica (OTEC)

24 ENERGIA MARINA ENERGIA DELLE CORRENTI MARINE è una forma di energia alternativa che sfrutta l’energia cinetica contenuta nelle correnti marine.

25 ENERGIA MARINA ENERGIA A GRADIENTE SALINO energia osmotica detta anche energia osmotica è l'energia ottenuta dalla differenza nella concentrazione del sale fra l'acqua di mare e l'acqua dolce (per esempio alla foce di un fiume). La quantità di energia ottenibile con questo procedimento è significativa. Nei Paesi Bassi, ad esempio, dove più di m3 al secondo di acqua dolce sfociano in mare, l'energia potenziale è di MW, in base a una produzione di 1 MJ/m3 d'acqua dolce. W1 : acqua dolce W2 : acqua salata M : membrana O : processo osmotico P : pressione risultante

26 ENERGIA MARINA ENERGIA MAREOMOTRICE L'energia mareomotrice è quella ricavata dagli spostamenti d'acqua causati dalle maree, che in alcune zone del pianeta possono raggiungere anche i 20 metri di ampiezza verticale. Già nell’antichità si cercò di sfruttare questo tipo di energia, mediante la costruzione di "mulini a marea". L’acqua veniva raccolta, durante il flusso, in un piccolo bacino, che veniva in seguito chiuso con una paratia. Al momento del deflusso l’acqua veniva convogliata attraverso un canale verso una ruota che muoveva una macina

27 ENERGIA MARINA ENERGIA DEL MOTO ONDOSO L'energia mareomotrice è quella ricavata dalle onde Vi sono varie tecniche di sfruttamento del moto ondoso. Un esempio noto è quello delle turbine Pelamis (sperimentate in Portogallo), costituite da strutture tubolari galleggianti ancorate al fondo marino. All'interno delle strutture vi sono delle turbine messe in moto dall'acqua che entra ed esce dalle strutture al ritmo del moto ondoso in cui il generatore si trova. Tali generatori generano energia con costanza, ma mostrano un ingombro non indifferente.

28 ENERGIA MARINA ENERGIA TALASSOTERMICA detta anche energia mareotermica è sfrutta le differenze di temperatura tra la superficie marina e le profondità oceaniche. Spesso viene anche indicata come OTEC, acronimo inglese per Ocean Thermal Energy Conversion. Le condizioni ottimali per lo sfruttamento di tale energia si trovano in mari molto profondi e caldi. Impianti sperimentali per la produzione di energia si trovano nelle Hawaii, a Tahiti e a Bali Ciclo chiuso: l’acqua calda serve per far evaporare un liquido interno ( spesso l’ammoniaca ) in modo da utilizzare l’aumento di pressione per far girare una turbina collegata ad un generatore. L’acqua fredda, invece, serve per far ritornare allo stato liquido l’ammoniaca per ricominciare il ciclo

29 ENERGIA SOLARE

30 Per energia solare si intende l'energia prodotta sfruttando direttamente l'energia irraggiata dal Sole verso la Terra. Il 99% dell'energia presente sul nostro pianeta viene dall'esterno e soprattutto dal sole, sotto forma di radiazione, il resto è dato dall'energia derivante dall'attrazione gravitazionale della luna; il modesto 1% di energia prodotta dal nostro pianeta nasce dal suo interno e si manifesta come vulcanismo, geotermia ed energia nucleare. ENERGIA SOLARE ENERGIA SOLARE - DEFINIZIONE

31 ENERGIA SOLARE ENERGIA SOLARE – SOLARE TERMICO SOLARE TERMICO PRODUZIONE DI ACQUA CALDA (PANNELLI SOLARI)

32 ENERGIA SOLARE ENERGIA SOLARE – SOLARE FOTOVOLTAICO SOLARE FOTOVOLTAICO PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA (PANNELLI FOTOVOLTAICI)

33 Questa è un’energia presente in grande quantità: potrebbe infatti soddisfare il fabbisogno mondiale di energia primaria ben volte. Gli inconvenienti dal costo e dalla manutenzione dei pannelli. ENERGIA SOLARE ENERGIA SOLARE – PRO E CONTRO

34 ENERGIA EOLICA

35 L'energia eolica è il prodotto della conversione dell'energia cinetica del vento in altre forme di energia. Prima tra tutte le energie rinnovabili per il rapporto costo/produzione, è stata anche la prima fonte energetica rinnovabile usata dall'uomo. ENERGIA EOLICA ENERGIA EOLICA - DEFINIZIONE

36 Le centrali eoliche sono costituite da gruppi di turbine a vento accoppiate a generatori di corrente (aerogeneratori). Incontrando le pale della turbina, il vento cede circa il 40% della propria energia cinetica, che la turbina trasforma in energia meccanica, trasformata a sua volta in energia elettrica da un generatore. ENERGIA EOLICA ENERGIA EOLICA – LE CENTRALI

37 Tre elementi giocano, in particolare a favore di questo tipo di energia: è assolutamente pulita dal punto di vista ecologico, è rinnovabile e la materia prima è a costo zero. Per contro non tutti i luoghi del pianeta risultano idonei all'installazione di impianti eolici: per l'irregolarità dei venti in certe regioni, oppure per la loro debolezza, visto che per essere sfruttabili devono soffiare a una velocità non inferiore ai 4 m/s e per almeno un centinaio di giorni all’anno. ENERGIA EOLICA ENERGIA EOLICA – PRO E CONTRO

38 ENERGIA DA BIOMASSE

39 In campo energetico, per biomassa si intende qualunque materiale organico di origine vegetale che possa essere utilizzato come combustibile in caldaie termiche o trasformato in altre sostanze attraverso reazioni diverse: in primo luogo legname, ma anche scarti agricoli, oggi perlopiù destinati alle discariche. La legna sotto forma di combustibile è la biomassa di gran lunga più importante. ENERGIA DA BIOMASSE - DEFINIZIONE ENERGIA DA BIOMASSE

40 ENERGIA DA BIOMASSE – PRINCIPALI COMBUSTIBILI DA BIOMASSE ENERGIA DA BIOMASSE

41 La biomassa costituisce una risorsa rinnovabile e inesauribile, a patto che essa venga sfruttata non oltrepassando il ritmo di rinnovamento biologico. Altri limiti sono rappresentati dall'estensione delle superfici coltivate e dai vincoli climatici che condizionano la crescita delle diverse specie. ENERGIA DA BIOMASSE – PRO E CONTRO ENERGIA DA BIOMASSE

42 Attualmente esistono centrali termoelettriche alimentate dalla combustione diretta di rifiuti o di metano ottenuto dalla decomposizione di rifiuti. Altre centrali utilizzano come combustibile sia il materiale di scarto proveniente da procedimenti agricoli, sia legna ottenuta dal taglio di piantagioni appositamente coltivate. ENERGIA DA BIOMASSE - CENTRALI ENERGIA DA BIOMASSE

43 FONTI RINNOVABILI IN ITALIA FONTI RINNOVABILI IN ITALIA DAL 1990 AD OGGI

44 UNO SGUARDO AL FUTURO


Scaricare ppt "1. IL PROBLEMA ENERGETICO 2. IL CONCETTO DI ENERGIA RINNOVABILE 3. LE PRINCIPALI FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 4. UNO SGUARDO AL FUTURO SOMMARIO FONTI:"

Presentazioni simili


Annunci Google