La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roma, 8 luglio 2014 (Rif. 2613v413) Gli italiani e la casa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roma, 8 luglio 2014 (Rif. 2613v413) Gli italiani e la casa."— Transcript della presentazione:

1 Roma, 8 luglio 2014 (Rif. 2613v413) Gli italiani e la casa

2 2 Background e obiettivi dell’indagine L’attuale crisi economica ha avuto un impatto significativo sulla filiera delle costruzioni, che ha fatto registrare il fallimento di oltre 11 mila imprese edili. Dati ISTAT mostrano inoltre una forte flessione della produzione nelle costruzioni, che nel maggio 2013 ha registrato una riduzione del 12,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Al centro della crisi del settore edile, la stasi del mercato immobiliare e la notevole riduzione degli investimenti in lavori pubblici, che ha registrato un calo pari a circa il 50% rispetto al periodo pre-crisi. E’ in questo contesto di stallo e di crisi del settore delle costruzioni che si colloca il progetto che ISPO Ricerche ha realizzato per Ance, Associazione nazionale costruttori edili, l’obiettivo di individuare un insieme di driver che potrebbero sbloccare il settore, valutando la potenzialità di ciascuno di essi di fare da volano alla ripresa del comparto edile. A questo scopo, l’indagine ha assunto uno sguardo a 360°, non solo sul settore immobiliare, ma anche sulle opere infrastrutturali, la riqualificazione delle città e la manutenzione del territorio.

3 3 In considerazione degli obiettivi dell’indagine, la ricerca si è sviluppata in tre diversi moduli di ricerca: Disegno di ricerca Modulo 2: indagine quantitativa telefonica (CATI) presso un campione di popolazione. Il secondo modulo ha stimato il mercato potenziale del settore immobiliare, individuato i driver dell’acquisto di un’abitazione e misurato il potenziale impatto delle leve individuate nella fase esplorativa dell’indagine sulla propensione agli investimenti. Inoltre, presso questo target è stata misurata l’opinione sull’importanza del rilancio del settore edile e la necessità dell’aumento degli investimenti in infrastrutture, opere pubbliche e riqualificazione delle città. Modulo 3: indagine quantitativa telefonica (CATI) presso le aziende del settore. Questo terzo modulo ha permesso di registrare il parere diretto delle aziende operanti nel settore, che in prima persona ne stanno vivendo la crisi e che possiedono il polso della situazione. Modulo 1: indagine quantitativa telefonica (CATI) presso gli opinion maker e gli stakeholder del settore. Questo modulo ha indagato gli atteggiamenti verso gli investimenti in opere pubbliche da parte di soggetti pubblici e privati e ha raccolto i giudizi su alcune delle più recenti politiche introdotte a sostegno del settore immobiliare intervistando attori direttamente coinvolti negli investimenti e/o in grado di “influenzare” le opinioni altrui.

4 4 TESTO DELLA DOMANDA: “Innanzitutto, qual è la probabilità con cui lei o la sua famiglia nei prossimi 12 mesi…(1. per nulla probabile; 2. poco probabile; 3. abbastanza probabile; 4. molto probabile) (5= non so)”. Valori percentuali Qual è la probabilità con cui nei prossimi 12 mesi…? Ordinamento decrescente per “Molto probabile” Oltre 64 anni 98%; Pensionati 98%; Casalinghe 94% Studenti 100%; Oltre 64 anni 96%; Pensionati 96% 18-24enni 94%; Pensionati 94%; Oltre 64 anni 93%; Studenti 93% Casalinghe 92%; La quota di chi dichiara che venderà o acquisterà casa nel corso del prossimo anno è pari a circa il 3% del totale rispondenti per ciascuna azione. La ristrutturazione riguarderebbe circa il 4% dei rispondenti POPOLAZIONE

5 5 TESTO DELLA DOMANDA: “Indipendentemente dalla sua attuale intenzione di acquistare/ ristrutturare casa, quali sono i fattori/ gli elementi che terrebbe maggiormente in considerazione nella scelta della casa da acquistare? Mi dica il primo elemento in ordine di importanza, poi il secondo”. Valori percentuali I fattori/elementi maggiormente considerati per l’acquisto di una casa?...(aperta) Ordinamento decrescente per “Prima risposta” – Possibili fino a due risposte Centro 48%; Casalinghe 46%; Con nucleo famigliare superiore alle 3 persone 46%; Imprenditori 45%; 35-54enni 45% 18-34enni 34%; Nord-Est 33% 45-54enni 24%; Con nucleo famigliare superiore alle 3 persone 24% Sud e Isole 23% Chi ha dichiarato di conoscere l’esistenza di incentivi fiscali 12% Il principale driver d’acquisto (tra tutti) risulta essere la dimensione dell’abitazione. In quattro su dieci la indicano come fattore più importante (totale risposte). A seguire la collocazione dell’abitazione che viene indicata da circa 3 su 10 (ed in particolare più dai giovani e dai residenti nel Nord-Est) POPOLAZIONE

6 6 TESTO DELLA DOMANDA: “Le leggerò ora una serie di fattori che alcune persone intervistate prima di lei hanno detto di considerare nella scelta della casa da acquistare. Quanto è importante per lei ciascun elemento? Risponda dando un voto da 1 a 10, dove 1 = per nulla importante e 10= molto importante (11= non so)”. Valori percentuali. *Esclusi i “Non sa” I fattori nella scelta della casa da acquistare: quale importanza per… Ordinamento decrescente per “Molto importante” VOTO MEDIO* 7,7 7,6 7,7 7,6 7,5 7,6 7,4 Abbiamo poi sollecitato gli intervistati a dare un giudizio su tutti i principali possibili driver di acquisto. Il ranking delle risposte cambia rispetto alla domanda aperta fatta in precedenza. Il primo posto è occupato dalla presenza di collegamenti di trasporto efficienti, a seguire la vicinanza di luoghi di interesse e la tipologia di casa. La collocazione della casa è qui al quarto posto e la dimensione al quinto. Ma – pur con intensità diversa – tutti i fattori sono considerati importanti POPOLAZIONE

7 7 TESTO DELLA DOMANDA: “In base alla sua esperienza, in questo periodo di crisi, quanto è considerato importante ciascuno dei seguenti elementi dalle famiglie che intendono acquistare casa? Risponda dando un voto da 1 a 10, dove 1= per nulla importante e 10= molto importante (11= non so, non leggere)”. Valori percentuali. Ordinamento decrescente per “Molto importante” Una famiglia che intende acquistare casa quanto valuta importante… Secondo gli imprenditori edili, la presenza di dotazioni per l’isolamento termico e per il risparmio energetico è l’elemento più importante per una famiglia che intende acquistare casa Dotazioni tecniche Ubicazione nel territorio Caratteristiche generali AZIENDE EDILI

8 8 TESTO DELLA DOMANDA: “La sua propensione ad acquistare/ ristrutturare casa aumenterebbe se fossero introdotte le seguenti misure? (1. sicuramente no; 2. probabilmente no; 3. probabilmente si; 4. sicuramente si; 5; non so)”. Valori percentuali La propensione ad acquistare/ristrutturare casa aumenterebbe con l’introduzione delle seguenti misure? Ordinamento decrescente per “Sì” Con l’introduzione di alcune leve quante persone si sentirebbero più propense ad acquistare-ristrutturare casa? Il 20% lo sarebbe con l’introduzione di incentivi; il 17% con l’aumento delle possibilità di accesso al mutuo; il 14% con le case a risparmio energetico POPOLAZIONE

9 9 TESTO DELLA DOMANDA: “Le leggerò ora le misure introdotte dal Governo a favore dei privati. A suo parere, quanto ciascuna di esse è concretamente utile per facilitare l’accesso alla casa e il sostegno al settore immobiliare? Risponda dando un voto da 1 a 10, dove 1 = per nulla utile e 10= molto utile (11= non so)”. Valori percentuali. *Esclusi i “Non sa” Quanto sono utili le misure introdotte dal Governo? Ordinamento decrescente per "Molto utile" 8, ,9 7,8 VOTO MEDIO* 93% 89% 94% 92% 91% 90% L’ampliamento del Fondo di garanzia per i mutui agli Under 35, alle famiglie monoreddito e monogenitoriali è giudicato, tra quelle introdotte, la misura governativa più utile (molto+abbastanza) dal 93% dei rispondenti. Ma tutte le misure proposte vengono considerate utili da circa 9 italiani su 10 POPOLAZIONE

10 10 Ordinamento decrescente per “Molto utile” La misura governativa più apprezzata è inerente l’ampliamento del Fondo di Garanzia per i giovani TESTO DELLA DOMANDA: “Nei mesi scorsi, il Governo ha approvato una serie misure per facilitare l’accesso alla casa e il sostegno al settore immobiliare. A suo parere, quanto ciascuna di esse è concretamente utile a questo scopo? Risponda dando un voto da 1 a 10, dove 1= per nulla utile e 10= molto utile (11= non so, non leggere)”. Valori percentuali. Quanto sono utili le misure introdotte dal Governo? 94% 93% 92% 86% 96% 93% 91% 88% AZIENDE EDILI

11 11 TESTO DELLA DOMANDA: “Nei mesi scorsi, il Governo ha approvato una serie di misure per facilitare l’accesso alla casa e il sostegno al settore immobiliare. A suo parere, quanto ciascuna di esse è concretamente utile a questo scopo? Risponda dando un voto da 1 a 10, dove 1= per nulla utile e 10= molto utile (11= non so, non leggere)”. *Esclusi i “non sa”. Valori percentuali. Le misure governative più apprezzate sono quelle riguardanti l’ampliamento del Fondo di garanzia per i giovani (90%), l’incremento del Fondo di solidarietà (90%) e il mantenimento dell’imposta di registro (87%) Utilità delle misure a sostegno della casa Ordine decrescente per "Molto utile" Voto Medio * 7,7 7,2 6,5 6,8 7,4 6,7 6,9 6, OPINION MAKER

12 12 TESTO DELLA DOMANDA: “La sua propensione ad acquistare/ristrutturare casa aumenterebbe se fossero introdotte le seguenti misure? (1. sicuramente no; 2. probabilmente no; 3. probabilmente si; 4. sicuramente si; 5; non so)”. Valori percentuali In quanti potrebbero cambiare idea dopo l’introduzione di incentivi per l’acquisto/la ristrutturazione… ? No sicuramente No, probabilmente Si probabilmente Si sicuramente Non soTOTALE 59,8%19,8%14,9%3,1%2,4%100% No sicuramente No, probabilmente Si probabilmente Si sicuramente Non soTOTALE 60,4%20%14%3,1%2,5%100% tra chi ha dichiarato di non volere comprare casa (96% totale dei rispondenti) tra chi ha dichiarato di non volere ristrutturare casa (96% totale dei rispondenti) 18% potrebbe cambiare idea (pari al 17% del tot. campione ) 17,1% potrebbe cambiare idea (pari al 16% del tot. campione) Con introduzione misura chi ha dichiarato di: non volere comprare casa In quanti complessivamente potrebbero cambiare idea con l’introduzione di incentivi per acquisto/ristrutturazione? Tra chi ha dichiarato di non volere comprare casa è il 18% che potrebbe cambiare idea (pari al 17% del tot. campione); tra chi ha dichiarato di non volere ristrutturare casa è il 17% che potrebbe cambiare idea (pari al 16% del tot. campione) non volere ristrutturare POPOLAZIONE

13 13 TESTO DELLA DOMANDA: “La sua propensione ad acquistare/ristrutturare casa aumenterebbe se fossero introdotte le seguenti misure? (1. sicuramente no; 2. probabilmente no; 3. probabilmente si; 4. sicuramente si; 5; non so)”. Valori percentuali In quanti potrebbero cambiare idea per aumento delle possibilità di accesso al mutuo… ? No sicuramente No, probabilmente Si probabilmente Si sicuramente Non soTOTALE 62,3%18,3%13,2%3,1% 100% tra chi ha dichiarato di non volere comprare casa (96% totale dei rispondenti) 16,3% potrebbe cambiare idea (pari al 15,8% del tot. campione ) Con introduzione misura chi ha dichiarato di: non volere comprare casa In quanti complessivamente potrebbero cambiare idea con l’aumento delle possibilità di accesso al mutuo? Tra chi ha dichiarato di non volere comprare casa è circa il 16% che potrebbe cambiare idea (pari quasi al 16% del tot. campione) POPOLAZIONE

14 14 TESTO DELLA DOMANDA: “La sua propensione ad acquistare/ristrutturare casa aumenterebbe se fossero introdotte le seguenti misure? (1. sicuramente no; 2. probabilmente no; 3. probabilmente si; 4. sicuramente si; 5; non so)”. Valori percentuali In quanti potrebbero cambiare idea per case di classe energetica elevata… ? No sicuramente No, probabilmente Si probabilmente Si sicuramente Non soTOTALE 64,5%20,5%9,7%2,2%3,1%100% No sicuramente No, probabilmente Si probabilmente Si sicuramente Non soTOTALE 64,4%20,2%9,3%2,8%3,3%100% tra chi ha dichiarato di non volere comprare casa (96% totale dei rispondenti) tra chi ha dichiarato di non volere ristrutturare casa (96% totale dei rispondenti) 11,9% potrebbe cambiare idea (pari al 11,4 % del tot. campione ) 12,1% potrebbe cambiare idea (pari al 11,7% del tot. campione) Con introduzione misura chi ha dichiarato di: non volere comprare casa In quanti complessivamente potrebbero cambiare idea con la diffusione di case di classe energetica elevata? Tra chi ha dichiarato di non volere comprare casa è il 12% che potrebbe cambiare idea (pari all’11% del tot. Campione); tra chi ha dichiarato di non volere ristrutturare casa è il 12% che potrebbe cambiare idea (pari al 12% del tot. Campione) non volere ristrutturare POPOLAZIONE

15 15 TESTO DELLA DOMANDA: “Conosce l’esistenza di incentivi fiscali per la ristrutturazione edilizia/ riqualificazione energetica/ adeguamento antisismico, a disposizione delle famiglie per interventi sulle abitazioni?”. Valori percentuali Sì li conosco/ ne ho sentito parlare Ristrutturazione edilizia/ riqualificazione energetica/ adeguamento antisismico: conoscenza degli incentivi fiscali Chi vive in affitto 79% 55 anni e più 76% Con titolo basso 76% Chi ha dichiarato come molto/abb. probabile che ristrutturerà/farà degli interventi di miglioramento in casa 59% Con nucleo famigliare composto da 4 persone 41% 35-54enni 37% Circa 3 rispondenti su 10 affermano di conoscere l’esistenza di incentivi fiscali per la ristrutturazione edilizia/ riqualificazione energetica/ adeguamento antisismico, a disposizione delle famiglie per interventi sulle abitazioni. E tra chi ha dichiarato che ristrutturerà casa sono in 6 su 10 a conoscerli. I meno esposti a questa informazione sono gli affittuari : solo 2 su 10 ne sono a conoscenza POPOLAZIONE

16 16 TESTO DELLA DOMANDA: “E come direbbe di valutare questi incentivi fiscali? Risponda dando un voto da 1 a 10, dove 1= per nulla e 10=molto; 11= non sa". Ristrutturazione edilizia/ riqualificazione energetica/adeguamento antisismico: valutazione degli incentivi fiscali Ordinamento decrescente per “Molto positivo” Solo chi ha detto di conoscere gli incentivi fiscali Valori percentuali. *Esclusi i “Non sa” VOTO MEDIO* 6,8 6,3 Chi abita in aree metropolitane 38%; 18-34enni 33% Maschi 27%; 35-54enni 27% Tra il 31% del campione che ha risposto di conoscere gli incentivi: 7 su 10 li giudicano anche molto o abbastanza convenienti e 6 su 10 di facile utilizzo. Non ci sono differenze di giudizio tra chi ha intenzione di ristrutturare e chi no POPOLAZIONE

17 17 Come cambierebbe la propensione auto-dichiarata degli italiani ad acquistare/vendere casa nel 2014 se fossero introdotte le seguenti tre misure: incentivi, aumento delle possibilità di accesso al mutuo, diffusione di case di classe di energetica elevata? In milioni se fossero introdotte le tre misure la propensione auto- dichiarata degli italiani ad acquistare/vendere casa nel 2014 passerebbe da circa 3 milioni a 200 mila a circa 11 milioni e 900 mila (proiezione su dati ISTAT popolazione italiana maggiorenne 2013, pari a circa 49 milioni e 662mila). Comprende anche chi dice di voler acquistare e/o ristrutturare casa, anche se la sua propensione all’acquisto non aumenta in seguito all’introduzione di misure. * * (Stima basata su auto-dichiar * azioni rilasciate dalla popolazione maggiorenne italiana nell’autunno del 2013 ) Le proiezioni del mercato per il 2014 POPOLAZIONE

18 18 NOTA METODOLOGIA E INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 256/10/CSP, allegato A, art. 5 del 9 dicembre 2010, pubblicato su G.U. 301 del 27/12/2010) NOTA METODOLOGICA COMPLETA Titolo: I percorsi strategici per il rilancio del settore edile Soggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l. Committente/Acquirente:Ance Periodo/Date di rilevazione:06 dicembre - 10 dicembre 2013 Tema:Settore edile Tipo e oggetto dell’indagine: Sondaggio d’opinione a livello nazionale Popolazione di riferimento:Popolazione adulta residente in Italia Estensione territoriale: Nazionale Metodo di campionamento: Campione casuale stratificato per quote Rappresentatività del campione: Rappresentativo della popolazione italiana in età adulta per genere, età, titolo di studio, condizione professionale, area geografica, ampiezza comune di residenza Margine di errore:3,5% Metodo di raccolta delle informazioni: CATI (Computer Assisted Telephone Interview) Consistenza numerica del campione: 802 casi. Totale contatti: totale interviste effettuate 802 (TASSO DI RISPOSTA: 45% sul totale dei contatti); rifiuti/sostituzioni 980 (RIFIUTI: 55% sul totale dei contatti) Elaborazione dati: SPSS NOTA METODOLOGICA PER I MEDIA Sondaggio ISPO/C.C. Management S.r.l. per Ance - Campione rappresentativo popolazione italiana maggiorenne - Estensione territoriale: nazionale - Casi: Metodo: CATI - Rifiuti/sostituzioni: Data di rilevazione: dicembre Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. ISPO non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza. As an ESOMAR Member, Renato Mannheimer complies with the ICC/ESOMAR International Code on Market and Social Research and ESOMAR World Research Guidelines. POPOLAZIONE

19 19 NOTA METODOLOGIA E INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 256/10/CSP, allegato A, art. 5 del 9 dicembre 2010, pubblicato su G.U. 301 del 27/12/2010) NOTA METODOLOGICA COMPLETA Titolo: I percorsi strategici per il rilancio del settore edile Soggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l. Committente/Acquirente:Ance Periodo/Date di rilevazione:14 marzo – 28 marzo 2014 Tema:Settore edile Tipo e oggetto dell’indagine: Sondaggio d’opinione a livello nazionale Popolazione di riferimento:Campione opinion maker Aziende-Associazioni-Istituzioni Estensione territoriale: Nazionale Metodo di campionamento: Campione qualitativo casuale su database rappresentativo della popolazione di riferimento Rappresentatività del campione: Campione qualitativo casuale di opinion maker stratificato per le seguenti quote: imprenditori grandi Aziende (43%), rappresentanti di Comuni, Province e Regioni (48%), Associazioni di categoria degli industriali (10%) Metodo di raccolta delle informazioni: CATI (Computer Assisted Telephone Interview) Consistenza numerica del campione: 106 casi. Elaborazione dati: SPSS NOTA METODOLOGICA PER I MEDIA Sondaggio ISPO Ricerche S.r.l./C.C. Management S.r.l. per Ance - Campione Opinion maker Aziende-Associazioni-Istituzioni - Estensione territoriale: nazionale - Casi: Metodo: CATI - Data di rilevazione: 14 marzo – 28 marzo Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. ISPO non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza. As an ESOMAR Member, Renato Mannheimer complies with the ICC/ESOMAR International Code on Market and Social Research and ESOMAR World Research Guidelines. OPINION MAKER

20 20 NOTA METODOLOGIA E INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 256/10/CSP, allegato A, art. 5 del 9 dicembre 2010, pubblicato su G.U. 301 del 27/12/2010) NOTA METODOLOGICA COMPLETA Titolo: I percorsi strategici per il rilancio del settore edile – Modulo aziende edili Soggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l. Committente/Acquirente:Ance Periodo/Date di rilevazione:12 – 18 marzo 2014 Tema:Edilizia Tipo e oggetto dell’indagine: Sondaggio d’opinione a livello nazionale Popolazione di riferimento:Aziende edili italiane Estensione territoriale: Nazionale Metodo di campionamento: Campione casuale stratificato per quote Rappresentatività del campione: Rappresentativo delle aziende edili per area geografica Margine di errore:6,9% Metodo di raccolta delle informazioni: CATI (Computer Assisted Telephone Interview) Consistenza numerica del campione: 201 casi. Totale contatti: 1040 totale interviste effettuate 201 (TASSO DI RISPOSTA: 19,3% sul totale dei contatti); rifiuti/sostituzioni 839 (RIFIUTI: 80,7 % sul totale dei contatti) Elaborazione dati: SPSS NOTA METODOLOGICA PER I MEDIA Sondaggio ISPO Ricerche S.r.l./C.C. Management S.r.l. per Ance - Campione rappresentativo aziende edili - Estensione territoriale: nazionale - Casi: 201- Metodo: CATI - Rifiuti/sostituzioni: Data di rilevazione: 12 – 18 marzo Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. ISPO non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza. As an ESOMAR Member, Renato Mannheimer complies with the ICC/ESOMAR International Code on Market and Social Research and ESOMAR World Research Guidelines. AZIENDE EDILI

21 ISPO Ricerche s.r.l. Viale di Porta Vercellina Milano T | F |


Scaricare ppt "Roma, 8 luglio 2014 (Rif. 2613v413) Gli italiani e la casa."

Presentazioni simili


Annunci Google