La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2) I COMPORTAMENTI RELIGIOSI pag 27. 1. IL CULTO RELIGIOSO : in ogni religione la realtà sacra e creduta è fatta oggetto di culto il termine CULTO rimanda,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2) I COMPORTAMENTI RELIGIOSI pag 27. 1. IL CULTO RELIGIOSO : in ogni religione la realtà sacra e creduta è fatta oggetto di culto il termine CULTO rimanda,"— Transcript della presentazione:

1 2) I COMPORTAMENTI RELIGIOSI pag 27

2 1. IL CULTO RELIGIOSO : in ogni religione la realtà sacra e creduta è fatta oggetto di culto il termine CULTO rimanda, da un punto di vista etimologico, al verbo latino COLERE, e quindi al concetto di coltivare, prendersi cura di, prestare attenzione a… non a caso lo stesso termine è alla radice dei concetti di CULTO, COLTIVAZIONE-COLTURA, CULTURA. Il CULTO è quindi l’atto del VENERARE

3 2.IL CULTO RELIGIOSO Il CULTO è letteralmente la «cura» dovuta a Dio e al suo sacrario (tempio). Il CULTO di una Religione è la TOTALITA’ della PRATICA RELIGIOSA ESTERIORE (cerimonie)che serve a «COLTIVARE>> il sentimento religioso.

4 3. CULTO RELIGIOSO È PUBBLICO quando l’atto cultuale ha come soggetto l’intera comunità. Si riferisce sempre ad una figura divina o entità equiparate alla divinità.

5 4. LE COMPONENTI DEL CULTO pag 27 Perché si possa verificare il culto occorrono alcuni elementi fondamentali, che sono:. 1. I LUOGHI SACRI 2. I TEMPI/FESTE sacre 3. I RITI sacri 4. LE PERSONE sacre

6 1) Il Luogo sacro E’ lo spazio fisico nel quale si compie il culto. In questo spazio privilegiato e separato dal resto del mondo abita la “Realtà Sacra”. In esso c’è un maggior contatto con la divinità che si manifesta in modo straordinario. Di solito è un luogo che si rivela all’uomo che non lo sceglie ma lo scopre, lo evidenzia, lo delimita, lo separa dal resto e lo protegge.

7 1.a) I LUOGHI SACRI possono essere Naturali: Alberi o boschi, monti, fiumi, mari, laghi, grotte e caverne, le pietre e i megaliti… Edifici costruiti dall’uomo: Chiese, Sinagoghe, Moschee, Pagode, Ziqqurat, Templi… Città sante: Gerusalemme, Roma, Medina, La Mecca…

8 CHIESA CRISTIANA

9 MOSCHEA DELL’ISLAM

10 SINAGOGA DEGLI EBREI

11 La chiesa cristiana da vicino: l’entrata e la navata L’entrata o sacrato è sempre preceduta da una gradinata, simbolo del passaggio dalla vita quotidiana alla vita per la preghiera. Esistono vari tipi di sacrati e alcuni sono caratterizzati dalla presenza di un rosone sopra di essi. La navata è la parte centrale della chiesa in cui sono presenti le panche e non sempre è una sola. Collega il sacrato al presbiterio. Può essere a volte tagliata da un transetto prima del presbiterio.

12 L’acqua benedetta L’acquasantiera contiene l’acqua benedetta, si trova solitamente all’entrata di ogni chiesa e serve per purificare l’uomo che viene a pregare. Il battistero serve per battezzare le persone e farle così entrare nel regno di Cristo,la sua acqua è a volte usata per l’aspersione durante la liturgia.

13 Il presbiterio e il crocifisso Presbiterio deriva da presbitero, ed è un termine liturgico e architettonico per indicare quella parte della chiesa che circonda l'altare maggiore e riservato al clero officiante. ed e concluso dall'abside, il presbiterio speso rialzato e separato dal resto dell'ambiente per mezzo di una recinzione. Il crocifisso è da sempre il simbolo della religione cristiana, per questo non può mancare in alcuna chiesa. È opportunamente collocato in una posizione privilegiata, visibile dall’interno della chiesa, solitamente di fianco all’abside.

14 Il leggio e la cattedra Nella Chiesa cattolica la parola cattedra indica il trono sul quale siede il vescovo o, nel caso di Roma, il papa. Essa era posta fin dall'epoca paleocristiana al centro delle basiliche, nel mezzo dell'area dedicata ai sacerdoti, detta presbiterio. Dalla cattedra venne la parola cattedrale, intesa come la chiesa che contiene la cattedra vescovile (per questo la parola cattedrale non è sinonimo di duomo, che invece è la chiesa principale di una città anche se non è sede vescovile). Il leggio è di un’importanza rilevante; da esso infatti il sacerdote annuncia durante le celebrazioni liturgiche gli episodi tratti dai Vangeli e la predica del giorno. E’ posizionato in maniera tale da essere visibile da tutte le navate.

15 1.b) I LUOGHI Per l’approfondimento Ci si domanda perchè molti luoghi erano o sono ancora considerati sacri? Perchè questi luoghi e non altri? depalma/docs/1_anno_4ud_il_luogo_sacro_nelle_religioni?view Mode=magazine&mode=embed depalma/docs/1_anno_4ud_il_luogo_sacro_nelle_religioni?view Mode=magazine&mode=embed Moltissime foto su luoghi religiosi di tutte le religioni: temples-in-the-world/http://www.neatorama.com/2007/09/19/10-most-amazing- temples-in-the-world/ Panoramiche di luoghi sacri :


Scaricare ppt "2) I COMPORTAMENTI RELIGIOSI pag 27. 1. IL CULTO RELIGIOSO : in ogni religione la realtà sacra e creduta è fatta oggetto di culto il termine CULTO rimanda,"

Presentazioni simili


Annunci Google