La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BADGE, CERTIFICAZIONI TRA SCUOLA E LAVORO Un portfolio digitale delle proprie competenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BADGE, CERTIFICAZIONI TRA SCUOLA E LAVORO Un portfolio digitale delle proprie competenze."— Transcript della presentazione:

1 BADGE, CERTIFICAZIONI TRA SCUOLA E LAVORO Un portfolio digitale delle proprie competenze

2 Cosa sono i Badge? I Badge sono degli attestati digitali che certificano competenze, capacità, obiettivi raggiunti e/o corsi seguiti. Al logo grafico vengono associati dei metadati descrittivi e, eventualmente, link ai prodotti realizzati o a siti internet di approfondimento.

3 I metadati: un esempio I metadati associati ad un Badge: Focus sui criteri di assegnazione:

4 Come funzionano i Badge? Un ente riconosce la capacità di una persona in una determinata attività didattica o professionale, testimonia che ha raggiunto un obiettivo e le attribuisce un Badge. La persona sceglie se accettare il Badge e se renderlo pubblico online.

5 Il Backpack Mozilla Mozilla Foundation è la società che ha ideato gli OpenBadges. Ha creato uno standard che permette di riconoscere i Badge a livello internazionale e ha costruito un’infrastruttura tecnologica per archiviarli: il Backpack. Il Backpack è un portfolio online personale in cui si possono creare collezioni di Badge da condividere sui principali Social Network (Facebook, Twitter, Google + e LinkedIn), su blog e siti internet.

6 Il Backpack: un esempio Una collezione di Badge:

7 Condividere Badge: esempi Facebook Twitter LinkedIn

8 Perché i Badge? I Badge catturano tutto il percorso formativo di una persona, dando ampio spazio alle esperienze informali. Sottolineano capacità ed esperienze mettendole in relazione con opportunità, aumentano e reinventano qualifiche già acquisite certificandole con prove concrete. Possono quindi offrire nuove opportunità di lavoro e di istruzione.

9 A chi si rivolgono i Badge? I Badge si rivolgono a tre categorie di persone: 1) “Issuer”: enti e associazioni dediti all’insegnamento o all’erogazione di esperienze e attività che possono essere certificate dai Badge 2) “Earner”: utenti che collezionano Badge relativi all’apprendimento e alla formazione acquisiti nelle proprie esperienze di vita 3) “User”: datori di lavoro o addetti alla formazione che valutano le persone anche attraverso i Badge conseguiti

10 Ecosistema Secondo il professor Paolo Paolini (direttore scientifico di HOC- LAB, Politecnico di Milano) è importante creare un “ecosistema Badge” per studenti, giovani e insegnanti. Un ecosistema permette di mantenere lo spirito di flessibilità e dinamicità tipico dei Badge, offrendo però garanzie sulla qualità dell’esperienza didattica o formativa certificata. In questo modo sia chi riceve il Badge che chi lo valuta visionando il Backpack è sicuro della rilevanza del documento, mentre chi lo emette si assicura di essere associato a enti validi.

11 Badge per gli studenti Gli studenti possono trarre benefici dai Badge per il riconoscimento di attività curricolari o extracurricolari che sfuggono al titolo formale. Ad esempio, lo studente conseguirà la maturità scientifica ma potrebbe ricevere un Badge che certifichi le capacità di programmazione, l’attività di gestione del blog di classe o per aver scritto nel giornale scolastico. Allo stesso modo attività di volontariato, stage o corsi di formazione extrascolastici possono essere certificati dai Badge e riconosciuti dalla scuola nel curriculum dello studente.

12 Badge per gli insegnanti Istituire un sistema di Badge per insegnanti della scuola italiana significa dare visibilità e riconoscimento alle attività di formazione e progettazione svolte dai docenti. Offrirebbe la necessaria gratificazione agli insegnanti più attivi, porre le basi per un riconoscimento del merito di ognuno, incoraggiando i colleghi ad essere protagonisti della propria carriera professionale. HOC-LAB ha già iniziato a erogare Badge agli insegnanti che partecipano ai progetti di formazione PoliScuola.

13 Esempio: NASA La NASA assegna Badge legati al superamento di giochi online. Organizza inoltre sfide di progettazione tra teenager, tutor del progetto sono studenti universitari di ingegneria. I ragazzi vengono formati online, familiarizzano con software professionali e un team di esperti è a loro disposizione per domande in sessioni di chat. La squadra vincente si aggiudica tour guidati dei centri NASA, presenta il progetto agli ingegneri NASA, il team-leader ottiene una lettera di segnalazione che ha un certo valore per la carriera universitaria.

14 Esempio: National Design Museum Questo museo di Harlem, che fa parte dello Smithsonian, rilascia Badge a studenti che hanno completato un’attività: un wokshop, un prodotto di design, una descrizione di qualcosa che ispiri. Dei mentori valutano attività e prodotti prima di assegnare i Badge, che sono quindi molto seri e personalizzati. I risultati sono l’accesso a stage con Associazioni professionali di Design e persino l’ammissione al College attraverso la visione del Backpack.

15 Fox Bit Srl La Fox Bit Srl è un Laboratorio di Innovazione Tecnologica riconosciuto con decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). La società, a seguito di importanti sperimentazioni condotte in questi ultimi anni in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali, detiene un esclusivo know how tecnologico nell’ambito dell’acquisizione digitale e nella riproduzione di beni storico artistici.  La Fox Bit Srl è infatti impegnata in un articolato e complesso programma di ricerca e sviluppo per valutare le potenzialità dei dati digitali tridimensionali ad integrazione dei progetti istituzionali di catalogazione dell’Istituto Centrale Restauro (Carta del Rischio) e dall’Istituto Centrale del Catalogo e della Documentazione ( Sistema Informativo del Catalogo Generale).  I nostri laboratori dispongono delle più innovative strumentazioni hardware e software per la:  Digitalizzazione tridimensionale di forme e colori di qualunque manufatto artistico senza limiti di materiale e dimensioni  Elaborazione grafica dei modelli digitali tridimensionali per applicazioni multimediali e di realtà virtuale iperrealiste ed altamente immersive  Riproduzione dei manufatti artistici attraverso metodologie ad addizione o ad asportazione senza limiti di materiale e dimensioni  Senza alcun contatto con il manufatto artistico originale, garantendone così l’integrità, è oggi possibile grazie ad in nostri servizi:  Catalogare i modelli matematici preservando così la memoria della forma e del colore 

16 Fox Bit Srl  Monitorare in modo numericamente misurabile il degrado prodotto dagli agenti atmosferici   Realizzare innovativi prodotti multimediali ed interattivi utili a fini di studio o didattica fruibili attraverso cd-rom o attraverso la rete Internet   Ricostruire ambienti virtuali iperrealisti ed altamente immersivi per consentire agli utenti di interagire con il patrimonio artistico   Riprodurre in materiali e scale diverse il manufatto artistico per un merchandising di qualità di ispirazione museale

17 Fox Bit Srl  Replicare in maniera esatta l’opera d’arte o parti di essa per consentirne la fruizione in musei tematici realizzati ad hoc.  E queste sono solo alcune delle possibilità offerte dalla incredibile versatilità della scienza e degli strumenti indicati.  Le nostre applicazioni, caratterizzate da un’attenzione costante all’innovazione, ci hanno permesso in questi anni di attivare importanti collaborazioni, a livello nazionale ed internazionale, che sono state un’indispensabile verifica operativa delle nostre premesse teoriche.  Si ricordano tra le altre:  - il rilievo digitale tridimensionale e la riproduzione del manufatto in scala 1:10 della statua in marmo dell’Eracle Farnese, custodita presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Soprintendenza Archeologica per le province di Napoli e Caserta )  - il rilievo digitale tridimensionale e la ricostruzione grafica delle statue della Villa dei Papiri di Ercolano custodite presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Soprintendenza Archeologica per le province di Napoli e Caserta )  - il rilievo digitale tridimensionale e la ricostruzione grafica delle statue della Palestra Sannitica di Pom pei custodite presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Soprintendenza Archeologica per le province di Napoli e Caserta )

18 Fox Bit Srl   - il rilievo digitale tridimensionale e la ricostruzione grafica delle statue della Palestra Sannitica di Pompei custodite presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Soprintendenza Archeologica per le province di Napoli e Caserta )  - il rilievo digitale tridimensionale e la riproduzione del manufatto in scala 1:1 della statua in bronzo dell’Ercole Curino custodita presso il Museo Archeologico Nazionale di Chieti (Soprintendenza Archeologica per l’Abruzzo)   - il rilievo digitale tridimensionale e la riproduzione del manufatto in scala 1:1 della statua in pietra del Guerriero di Capestrano custodita presso il Museo Archeologico Nazionale di Chieti (Soprintendenza Archeologica per l’Abruzzo)   - il rilievo digitale tridimensionale e la riproduzione del manufatto in scala 1:1 del busto in bronzo di Marco Aurelio custodita presso il Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps (Soprintendenza Archeologica di Roma) 

19 Fox Bit Srl   - il rilievo digitale tridimensionale e la riproduzione del manufatto in scala 1:1 della statua in bronzo di Satiro detta da Mazara del Vallo, attualmente in restauro e custodita presso l’Istituto Centrale del Restauro (Ministero dei Beni Culturali)   - il rilievo digitale tridimensionale e la ricostruzione grafica della statua del S. Giovannino attribuita a Michelangelo, attualmente in restauro e custodita presso l’Opificio delle Pietre Dure (Ministero dei Beni Culturali)   - il rilievo digitale e la ricostruzione grafica dei Graffiti dei Camuni nella Val Camonica (Soprintendenza Archeologica della Lombardia)

20 Fox Bit Srl   - il rilievo digitale tridimensionale e la ricostruzione grafica della cosiddetta Ara di Domizio Enobarbo dal Tempio di Nettuno a Roma i cui particolari sono custoditi presso il Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps della Soprintendenza Archeologica di Roma, presso il Musèe du Louvre di Parigi, presso la Staatliche Antikensammlungen und Glyptothek di Monaco di Baviera e presso lo Staatliche Museen di Berlino  - il rilievo digitale tridimensionale e la riproduzione dei manufatti in scala 1:1 delle statue A e B dei Bronzi di Riace, custodite presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria (Soprintendenza Archeologica della Calabria)  Siamo certi che le nostre tecnologie proprietarie possono fornire un ausilio concreto a chi è da sempre impegnato nella difficile attività di conservazione e tutela del nostro patrimonio artistico, contribuendo nel contempo alla valorizzazione e diffusione delle opere d’arte.  Restiamo quindi a Vostra disposizione per meglio illustrarVi le nostre attività e per elaborare insieme a Voi un percorso applicativo comune.

21 Fox Bit Srl PRROOTTOOTTIIPPAAZZIIOONNEERRAAPPIIDDAAEEIINNGGEEGGNNEERRIIAAIINNVVEERRSSAA NNEEIIBBEENNIICCUULLTTUURRAALLI LA RICOSTRUZIONE DIGITALE DELL’ARA DI DOMIZIO ENOBARBO  La Fox Bit, sta studiando da alcuni annil'applicazione al settore dei beni culturali di unprocedimento nato per soddisfare le esigenze dellaprogettazione industriale, ma che appareparticolarmente versatile nel campo artistico: ilrilievo digitale tridimensionale.  Da questo tipo di rilievo è infatti possibile ottenere,attraverso le opportune elaborazioni grafiche, unmodello virtuale conforme al manufatto originale.  Il progetto qui presentato, patrocinato dallaCommissione Europea nell’ambito dell’azione 1 delProgramma Raffaello, è volto ad ottenere laricostruzione virtuale del gruppo scultoreo dell’“Ara di Domizio Enobarbo” seguendo l'ipotesiformulata dal prof. Filippo Coarelli dell'Universitàdi Perugia, e con la piena adesione sia dellaSoprintendenza Archeologica di Roma che dellealtre istituzioni museali interessate : il Museo delLouvre, il Museo Statale di Berlino, la Gliptoteca diMonaco di Baviera.

22 Fox Bit Srl Modelli Virtuali - Statue Virtuali – Statue e Basamenti

23 Alcuni link interessanti Sito ufficiale: Intervista a Erin Knight, Mozilla Foundation (sottotitoli in italiano): Video sugli OpenBadges di Mozilla (in inglese): L’opinione del professor Paolini, Politecnico di Milano: Giornata di studio sui Badge, Politecnico di Milano: I Badge di HOC-LAB:

24 Grazie per l’attenzione! Fondazione Cultura & Innovazione Contatti: – pvx


Scaricare ppt "BADGE, CERTIFICAZIONI TRA SCUOLA E LAVORO Un portfolio digitale delle proprie competenze."

Presentazioni simili


Annunci Google