La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PIANO POSEIDON Che cosa è? E il Piano nazionale di formazione in e-learning integrato Obiettivo apprendimenti di basedegli alunni compresi sostenere gli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PIANO POSEIDON Che cosa è? E il Piano nazionale di formazione in e-learning integrato Obiettivo apprendimenti di basedegli alunni compresi sostenere gli."— Transcript della presentazione:

1 PIANO POSEIDON Che cosa è? E il Piano nazionale di formazione in e-learning integrato Obiettivo apprendimenti di basedegli alunni compresi sostenere gli apprendimenti di base degli alunni compresi nella fascia di età anni Migliorare listituzione scolastica e i risultati degli studenti mediante lo sviluppo professionale dei docenti dellarea linguistica. LC L1/L2 LS LC L1/L2 LS

2 Perché questo nome? Poseidon mare delle linguee dei linguaggi Il nome Poseidon sta ad indicare il mare delle lingue e dei linguaggi che lapprendente deve saper governare come il dio Poseidone che regge il tridente.

3 Chi: - MIUR - AS AgenziaScuola (ex INDIRE) - Associazioni disciplinari (AICC, ADI-SD,GISCEL, LEND) - CTS - UUSSRR -Docenti selezionati di area linguistica (italiano L1/L2, LS, LC della scuola sec. I grado e primo biennio scuola sec. II grado )

4 Perché ? Ottimizzare la formazione insegnanti con ricaduta sugli studenti per raggiungimento competenze strategiche (potenziamento c. linguistiche e letterarie secondo ottica plurilingue e c. trasversale di lettura - reading- literacy ( INVALSI –OCSE-PISA) Promuovere strategie comuni per lapprendimento delle diverse lingue Sviluppare la collaborazione attiva e costruttiva tra docenti dellarea linguistica Sostenere linterdipendenza tra saperi e competenze degli assi culturali

5 Quali obiettivi persegue? Verticalità PROMUOVE Plurilinguismo Dialogo tra discipline quali chiavi interpretative del mondo Uso responsabile TIC Strategie di apprendimento Imparare ad imparare Strategie di apprendimento Imparare ad imparare Consapevolezza del proprio modo di apprendere Imparare ad apprendere Consapevolezza del proprio modo di apprendere Imparare ad apprendere

6 Quando - 1ª Fase pilota 2005/2007; - 2ª Fase 2007/ ore totali stimate Attività in presenza: seminari Montecatini e Rimini ( ore) on line: 10 schede teoriche 40 percorsi didattici collegati 1^fase con studio individuale (lettura 10 schede teoriche e 40 percorsi didattici collegati), interazione virtuale in forum tematici (1 per scheda, 50 ore), incontri sincroni, risposte a 10 quesiti; 2^fase approfondimento 1° modulo (didattico e formativo, 75 ore) con progettazione – realizzazione percorso formativo per studenti in modalità collaborativa (classe virtuale); 3^fase approfondimento 2° modulo (didattico e formativo, 75 ore) con progettazione – realizzazione percorso formativo per docenti in modalità collaborativa (classe virtuale); 4^fase [=4 settimane :un esame ogni settimana con esame finale corrispondente a simulazione e sperimentazione ruolo tutor on line (20 ore)]

7 Come Strumenti di interazione virtuale: - piattaforma a struttura ipertestuale (link), - incontri asincroni (forum, chat, wiki), - incontri sincroni (web meeting); Metodologia: ricerca-azione, learning by doing, team coaching, blended learning, learning object.

8 E poi…? Ricaduta sul territorio, 2009/2010 a cascata, i tutor formati formano a loro volta colleghi e docenti del territorio. Umbria: 4 tutor di 1° generazione (4 su un totale di 19 iscritti iniziali) Commenti… Nuovo modello di formazione permanente in servizio (on the job) che funziona Arricchente e facilitante per i docenti; Efficace per gli apprendenti. Per il raggiungimento delle competenze strategiche (C. Lisbona) è necessario il coinvolgimento di più discipline. Una proposta per il futuro… DIL - Dipartimento Inter Linguistico

9 1^ RICADUTA TERRITORIALE IN UMBRIA a.s. 2009/2010 Scuola Presidio I. C. Gentile da Foligno in Foligno Quattro docenti Formatori Poseidon: Prof.sse Maria Cristina DAbbraccio, Federica Ferretti, Maria Lucia Narducci, Emilia Ricci 43 docenti iscritti, prevalentemente della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado 33 insegnanti hanno terminato il corso di formazione 7 incontri in presenza (20 h ) con lutilizzo della lavagna LIM+ navigazione nella piattaforma

10 Piattaforma Poseidon arricchita 13 Schede Scheda 1: Lo sviluppo della competenza semantico - lessicale Scheda 2: Interlingua e analisi degli errori Scheda 3: Educazione linguistica in un curriculum plurilingue Scheda 4: Didattica della mediazione linguistica Scheda 5: La riflessione grammaticale nellapprendimento linguistico linguistico Scheda 6: Didattica della lettura,comprensione e riscrittura di testi di testi Scheda 7: La valutazione degli apprendimenti linguistici Scheda 8: Didattica della scrittura Scheda 9: La centralità del testo e la didattica Scheda 10:Topoi e temi letterari Scheda 11: Lascolto Scheda 12: Il parlato Scheda 13:Lavorare per generi:leducazione linguistico-letteraria negli apprendimenti di base. negli apprendimenti di base.

11 La piattaforma….. Alcuni esempi di progetti finali prodotti in piattaforma LEDUCAZIONE PLURILINGUE LEDUCAZIONE PLURILINGUE basata sullanalisi contrastiva e la grammatica basata sullanalisi contrastiva e la grammatica della valenza verbale della valenza verbale TOPOI e TEMI LETTERARI TOPOI e TEMI LETTERARI 1.Le anime della folla 1.Le anime della folla 2.Il fantastico e il doppio 2.Il fantastico e il doppio LA MEDIAZIONE LINGUISTICA LA MEDIAZIONE LINGUISTICA

12 Piano Nazionale Poseidon a.s. 2010/2011 TERNI: TERNI: 30 Novembre 2010, Istituto Comprensivo De Filis PERUGIA PERUGIA: 1 Dicembre 2010, ITC A: Capitini


Scaricare ppt "PIANO POSEIDON Che cosa è? E il Piano nazionale di formazione in e-learning integrato Obiettivo apprendimenti di basedegli alunni compresi sostenere gli."

Presentazioni simili


Annunci Google