La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le declinazioni delleducazione plurilingue e pluriculturale dal piano Poseidon alle (buone) pratiche passando per la ri-flessione Poseidon al plurale Anna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le declinazioni delleducazione plurilingue e pluriculturale dal piano Poseidon alle (buone) pratiche passando per la ri-flessione Poseidon al plurale Anna."— Transcript della presentazione:

1 Le declinazioni delleducazione plurilingue e pluriculturale dal piano Poseidon alle (buone) pratiche passando per la ri-flessione Poseidon al plurale Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

2 dire apprendente al plurale leducazione linguistica e letteraria al plurale - Gli approcci plurali - Le competenze chiave - Le varietà linguistiche - I principi delleducazione plurilingue La scuola pensante al plurale Comunità di buone pratiche Progettazione condivisa Pluralità di metodi Pluralità di tradizioni didattiche Poseidon al plurale Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

3 significa - Lavorare consapevolmente con la classe plurilingue - Garantire pari opportunità alle lingue - Considerare il plurilinguismo che ogni studente porta con sé - Promuovere leducazione plurilingue per linclusione Dire apprendente al plurale Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

4 Il CARAP è il Quadro di Riferimento degli Approcci Plurali: presentazione in italianoCARAPpresentazione in italiano Prende le mosse da un progetto del CELM, che porta il titolo Attraverso le lingue e le culture e condivide dunque lottica plurilingue e multiculturale di Poseidon Gli approcci plurali didattica integrata delle lingue éveil aux langues / language awareness Intercompréhension / intercomprehension approccio interculturale Il plurale di educazione linguistica e letteraria: 1) Gli approcci plurali Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

5 Definizione di competenza Capacità di un soggetto di mobilitare in maniera integrata risorse interne - saperi, saper fare, atteggiamenti - ed esterne per affrontare in maniera efficace una serie di compiti complessi: - Le competenze chiave per lapprendimento permanente Le competenze chiave per lapprendimento permanente Trasversalità delle competenze Il plurale di educazione linguistica e letteraria: 2) Le competenze chiave Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

6 Principio alla base di Poseidon Dal CARAP: - approcci plurali delle lingue e delle culture: approcci didattici che realizzino attività di insegnamento-apprendimento che mettono in gioco contemporaneamente più varietà linguistiche e culturali. Il plurale di educazione linguistica e letteraria: 3) Le varietà linguistiche Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

7 Uso della capacità potenziale, innata, di apprendere le lingue Costruzione delle capacità metacognitive nellapprendimento delle lingue Sviluppo di capacità comunicative generali e interculturali (competenza chiave) Dimensione olistica, pluridisciplinare, integrata Ampliamento dellofferta linguistica e attenzione alle lingue dei migranti Rafforzamento della comprensione anche della lingua materna Miglioramento delle capacità di lettura e di scrittura nella L1 e nella L2 Il plurale di educazione linguistica e letteraria: 4) i principi delleducazione plurilingue (Catherine Carré-Karlinger 2009) Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

8 - Creazione di una comunità di buone pratiche tra le finalità generali del piano Poseidon La scuola pensante al plurale: 1) Comunità di buone pratiche Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

9 - Significa prendere in esame, per il confronto e perché parlino tra loro - Contesti e quadri di riferimento ( tra gli altri: QCER, CARAP, ECFRCL= Quadro Comune Europeo per le Lingue Classiche)ECFRCL -Obiettivi -Linguaggi -Modalità di intervento -Criteri di verifica e valutazione La scuola pensante al plurale: 2) Progettazione condivisa Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

10 Non problema, ma risorsa, anche in considerazione -della complessità del contesto operativo -della ricca articolazione delle competenze da promuovere -della pluralità delle intelligenze La scuola pensante al plurale: 3) Pluralità di metodi Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

11 - Ricchezza di modelli metodologico- didattici, con diversificazioni - tra area scientifica e area linguistica e letteraria, -tra italiano e lingue straniere moderne -tra lingue moderne e lingue classiche -tra lingue straniere moderne La scuola pensante al plurale: 1) Pluralità di tradizioni didattiche Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012

12 Una favola per pensarefavola Enfin … last, but not least … al final … schließlich Anna Maria Curci - Napoli - 24 febbraio 2012


Scaricare ppt "Le declinazioni delleducazione plurilingue e pluriculturale dal piano Poseidon alle (buone) pratiche passando per la ri-flessione Poseidon al plurale Anna."

Presentazioni simili


Annunci Google