La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL DIRITTO ALL’ASSISTENZA NELLA COSTITUZIONE. Dopo la seconda guerra mondiale dalla beneficienza come carità al diritto all’assistenza dalle assicurazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL DIRITTO ALL’ASSISTENZA NELLA COSTITUZIONE. Dopo la seconda guerra mondiale dalla beneficienza come carità al diritto all’assistenza dalle assicurazioni."— Transcript della presentazione:

1 IL DIRITTO ALL’ASSISTENZA NELLA COSTITUZIONE

2 Dopo la seconda guerra mondiale dalla beneficienza come carità al diritto all’assistenza dalle assicurazioni obbligatorie a carattere occupazionale alla sicurezza sociale

3 1941 Carta Atlantica Dichiarazione del Congresso di Philadelphia “diritto di ciascun cittadino alla sicurezza sociale in quanto membro della società” da Warfare a Welfare

4 1948 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo – ONU in continuità con la Dichiarazione dei diritti dell’uomo – 1789 per completare le libertà liberali con i nuovi diritti sociali

5 In Assemblea Costituente Passare dalla protezione sociale e dalla beneficienza come carità alle attività sociali come strumento di politica sociale Abbandonare l’assicurazione del rischio e la prevenzione su spinta individuale per una vera e propria redistribuzione del reddito da parte dello Stato

6 Attività sociali Accezione ampia: un’area di servizi che comprende sanità, istruzione, assistenza, previdenza (e secondo alcuni anche edilizia economico-popolare) Accezione ristretta: la sola assistenza, come disciplinata dalla legge n. 328/2000

7 Definizione formale di servizi sociali: <> I FINI: artt. 2 e 3 Cost.

8 Specifici compiti di protezione posti in capo alla Repubblica: artt. 32, 33, 34, 35, 38 Posizione di pretesa in capo ai privati: “diritti finanziariamente condizionati” (ma v. Giur. Cost. su “contenuto essenziale del diritto”) Libertà dei privati di operare sia all’interno che all’esterno del sistema pubblico

9 Quali dunque le caratteristiche fondamentali dei servizi sociali? Obbligo della collettività Corrispondente pretesa della persona In ordine ai bisogni ritenuti essenziali dall’ordinamento Garanzia della presenza dei privati negli interventi Gratuità delle prestazioni (solo in parte)

10 ART. 38 COST. Sistema di sicurezza sociale, universalistico e solidaristico volto ad assicurare la > di tutti i cittadini Contemperamento delle logiche mutualistiche con quelle solidaristiche Diritti del singolo / Assetto organizzativo

11 DIRITTI DEL SINGOLO I° comma: diritto al mantenimento e all’assistenza sociale del cittadino inabile al lavoro e indigente II° comma: diritto alla previdenza, garantendo ai lavoratori non il solo mantenimento ma > (secondo un elenco non tassativo di eventi riconducibili agli ostacoli di cui all’art. 3, II° c.) III° comma: diritto degli invalidi e dei minorati all’istruzione e all’avviamento professionale

12 ASSETTO ORGANIZZATIVO IV° e V° comma: delineano le caratteristiche salienti dell’organizzazione degli enti preposti al sistema Principio pluralistico Concorso di enti pubblici e privati

13 Diritto alla previdenza Diritto fondamentale, imprescrittibile, irrinunciabile Conseguenze sul contenuto: benefici non insignificanti né irrisori o requisiti troppo gravosi Conseguenze sul regime giuridico della prestazione: irripetibilità, imprescrittibilità, indisponibilità, parziale impignorabilità

14 (SEGUE) > della prestazione: Correlazione tra quantitàlivello generale e qualità del lavoro prestato di reddito idoneo e corrispettivo monetarioquantomeno ad (C.C.: pensione come assicurare una >)esistenza libera e dignitosa Problema degli > rispetto al potere di acquisto della moneta

15 (segue) Destinatari Interpretazione estensiva della sfera dei destinatari Anche soggetti che non esplicano un’attività lavorativa in senso materiale

16 Garanzie della effettività del diritto alla previdenza Automaticità delle prestazioni “il rapporto previdenziale si costituisce automaticamente, all’atto stesso del verificarsi dell’evento che giustifica l’instaurarsi dell’obbligo contributivo”

17 Diritto all’assistenza I° e III° comma art. 38: attribuzione del minimo esistenziale Determinazione delle prestazioni unica per tutti i cittadini Assistenza # beneficenza: assenza di discrezionalità circa l’erogazione delle relative prestazioni


Scaricare ppt "IL DIRITTO ALL’ASSISTENZA NELLA COSTITUZIONE. Dopo la seconda guerra mondiale dalla beneficienza come carità al diritto all’assistenza dalle assicurazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google