La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’APPRENDIMENTO: alcune definizioni  … è un mutare relativamente permanente del comportamento, risultato di pratica ed esperienza  … è un cambiamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’APPRENDIMENTO: alcune definizioni  … è un mutare relativamente permanente del comportamento, risultato di pratica ed esperienza  … è un cambiamento."— Transcript della presentazione:

1 L’APPRENDIMENTO: alcune definizioni  … è un mutare relativamente permanente del comportamento, risultato di pratica ed esperienza  … è un cambiamento nelle capacità o nelle attitudini umane, che può essere conservato e che non si può semplicemente attribuire al processo di crescita  … è un processo psichico che consente una modificazione durevole del comportamento per effetto dell’esperienza mutare – cambiamento - modificazione permanente – può essere conservato – durevole pratica ed esperienza – non attribuibile al processo di crescita - esperienza

2 LE TEORIE DELL’APPRENDIMENTO  COMPORTAMENTISMO - stimolo/risposta: Thorndike, Pavlov - condizionamento operante:Skinner  COGNITIVISMO: Kohler, Tolman  COSTRUTTIVISMO: Kelly, von Glasefeld, Maturana, Varela

3 COMPORTAMENTISMO  La mente come “registratore”, l’apprendimento come effetto: - dell’associazione tra stimolo e risposta - oppure della possibilità di ottenere una ricompensa  Modello didattico “trasmissivo”, frazionamento in unità minime di contenuto.

4 COGNITIVISMO  Si basa su modelli di apprendimento per intuizione (INSIGHT) e percezione sensoriale (vista, udito, olfatto, ecc.)  L’apprendimento dipende: - dall’organizzazione e strutturazione della situazione -dall’esperienza -dalla capacità  L’apprendimento può essere trasferito a situazioni analoghe (estrapolazione)

5 COSTRUTTIVISMO  L’apprendimento è un processo di costruzione soggettiva che procede per assimilazione e accomodamento  Partecipazione attiva dell’individuo nella costruzione della conoscenza  Esistenza di una struttura cognitiva di base che dà una forma all’esperienza  Visione dell’uomo come un sistema auto- organizzante che mantiene e protegge la propria integrità (autopoiesi)

6 COSTRUTTIVISMO  Modello didattico basato su: -apprendimento per “scoperte e sperimentazioni personali” -situazioni in cui costruire i propri processi di soluzione dei problemi - apprendimento attivo ed autoregolato

7 L’ANDRAGOGIA secondo KNOWLES  Il concetto di sé L’adulto deve sentire che il proprio concetto di sé viene rispettato. Non vuole imposizioni; deve essere collocato in una situazione di AUTONOMIA

8 L’ANDRAGOGIA secondo KNOWLES  Il ruolo dell’esperienza L’esperienza è una risorsa per l’apprendimento. Il nuovo apprendimento deve integrarsi con l’esperienza precedente Per l’adulto l’esperienza è CHI EGLI E’: non sottovalutare o ignorare la sua esperienza

9 L’ANDRAGOGIA secondo KNOWLES  La disponibilità ad apprendere - L’adulto è disponibile ad apprendere soprattutto ciò che ritiene utile in quel momento per i proprio ruolo (lavoratore, genitore, coniuge, …) - Le motivazioni più forti sono quelle “interne” (autostima, qualità della vita, maggiore soddisfazione sul lavoro, …)

10 L’ANDRAGOGIA secondo KNOWLES  L’orientamento all’apprendimento - L’adulto si orienta verso un apprendimento centrato sui problemi, vuole usare OGGI quello che apprende oggi


Scaricare ppt "L’APPRENDIMENTO: alcune definizioni  … è un mutare relativamente permanente del comportamento, risultato di pratica ed esperienza  … è un cambiamento."

Presentazioni simili


Annunci Google