La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Realizzazione dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 6 II SEMESTRE A.A. 2009-2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Realizzazione dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 6 II SEMESTRE A.A. 2009-2010."— Transcript della presentazione:

1 Realizzazione dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 6 II SEMESTRE A.A

2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.1 Equilibrio nel mercato dei beni in un modello a tre settori Se si introduce nel modello la P.A. si deve tenere conto di: G (spesa pubblica) e di T (tassazione) Il reddito disponibile diventa Y d = Y – T domanda dei beni La domanda dei beni può essere espressa come: L’equilibrio sul mercato dei beni richiede che: Y = Z

3 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.2 Derivazione algebrica del reddito di equilibrio (modello a tre settori) Sostituendo l’espressione della domanda, otteniamo: L’equazione di equilibrio può essere riscritta come: Sottraendo da ambo i membri c 1 Y avremo continua

4 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Riordiniamo i termini: spesa autonoma Il secondo termine, è la spesa autonoma della spesa pubblica Il primo termine, è il moltiplicatore della spesa pubblica

5 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.3 Effetti della spesa pubblica e della tassazione sul reddito di equilibrio La spesa pubblica ha un effetto “espansivo” su Y La tassazione ha un effetto “restrittivo” su Y Un aumento della spesa pubblica (  G), in assenza di variazione delle altre variabili, determina un aumento del reddito pari a  Y =  G Un aumento delle imposte  T, a parità delle altre variabili, determina una riduzione del reddito pari a moltiplicatore negativo del prelievo fiscale è il moltiplicatore negativo del prelievo fiscale propensione marginale al consumo -c 1 (propensione marginale al consumo) indica di quanto si riducono i consumi a seguito di un prelievo unitario di T

6 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.4 Il teorema del bilancio in pareggio Qual è l’effetto complessivo sul reddito dovuto ad un aumento di G finanziato con un pari prelievo di T?  G =  T  Il bilancio dello Stato risulta in pareggio se  G =  T Il saldo del bilancio pubblico è invariato  Il saldo del bilancio pubblico è invariato demoltiplicativo L’effetto moltiplicativo di G viene ridotto da quello “demoltiplicativo” di T Sottraendo i due coefficienti Una spesa pubblica, finanziata con pari prelievo fiscale, genera un incremento del reddito esattamente uguale alla spesa Moltiplicatore del bilancio in pareggio = 1

7 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.5 Il moltiplicatore fiscale in presenza di un’imposta proporzionale Nell’ipotesi Y d = Y – T si è posto T come prelievo fisso Se ipotizziamo un’imposta proporzionale al reddito (t Y), dove t rappresenta l’aliquota fiscale, si avrà: Y d = Y – t Y La funzione della domanda diventa: continua

8 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Poiché in equilibrio Z = Y avremo: sottraendo da ambo i membri la funzione del consumo si ottiene: ed infine è il coefficiente del moltiplicatore In questo caso il valore del coefficiente del moltiplicatore è minore rispetto a quello che non prevede la tassazione  Nel denominatore compare il valore (1-t) che rappresenta una dispersione dal circuito del reddito: l’imposta, riducendo il reddito disponibile contrae il valore della spesa

9 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.6 L’equilibrio fra risparmio ed investimento in presenza del settore pubblico Il risparmio privato è pari a Y d al netto dei consumi S = Y – T – C Il risparmio pubblico è dato da: T - G Torniamo all’equazione di equilibrio nel mercato dei beni: Y = C + I + G Sottraiamo da entrambi i lati T e C: Y – T – C = I + G - T Il lato sinistro è pari al risparmio privato, mentre il lato destro è la somma fra l’investimento e il saldo del bilancio pubblico. Quindi: S = I + G - T o, equivalentemente: I = S + (T - G) NB: le decisioni di consumo e di risparmio sono due facce della stessa medaglia

10 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.7 propensione al risparmio L’aumento della propensione al risparmio Si torni alla condizione di equilibrio, dove Si ipotizzi un aumento della propensione marginale al risparmio Ī Y2Y2 Y1Y1 YdYd 0 C0C0 S 1-c 1 S1S1 1-c 2 S2S2

11 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.8 Il paradosso del risparmio Un aumento del risparmio, non compensato da un equivalente incremento dell’investimento, determina una caduta della domanda Una caduta della domanda provoca una riduzione del reddito e dell’occupazione negativamente Una caduta della domanda si ripercuote negativamente sugli investimenti delle imprese generando, attraverso il meccanismo del moltiplicatore, ulteriori riduzioni del reddito È questo un paradosso? virtù nazionale  Il risparmio é virtù nazionale? causa di depressione  Oppure è causa di depressione?

12 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.9 Il dilemma del breve e del lungo periodo Nel breve periodo aumenti del risparmio provocano rallentamenti della domanda e della produzione Nel lungo periodo aumenti del risparmio favoriscono il processo di accumulazione e di crescita Il dibattito fra le scuole di pensiero

13 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.10 La svolta della macroeconomia keynesiana Le principali assunzioni - Confutazione della legge di Say - Ruolo dell’incertezza e delle aspettative - Mercati imperfetti e prezzi tendenzialmente rigidi - Gli I (flusso in entrata) sono autonomi rispetto a Y, mentre S (flusso in uscita) dipende da Y Le implicazioni Il livello della domanda aggregata determina la produzione La domanda effettiva può essere minore del livello necessario per assorbire l’intera capacità produttiva La produzione effettiva (uguale alla domanda) può essere minore della produzione potenziale (piena capacità produttiva) È possibile equilibrio macroeconomico con sottoccupazione

14 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 6.11 Il ruolo dello Stato nella macroeconomia keynesiana L’intervento pubblico I Flussi in un modello a tre settori Investimenti + spesa pubblica = risparmi + imposte La politica del deficit spending Il ruolo della politica fiscale


Scaricare ppt "Realizzazione dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 6 II SEMESTRE A.A. 2009-2010."

Presentazioni simili


Annunci Google