La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

29/05/2001Bologna - Ing.1 La tecnologia al servizio del disabile Sommario: Cos’è la disabilità o situazione di handicap Disabili e società Barriere fisiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "29/05/2001Bologna - Ing.1 La tecnologia al servizio del disabile Sommario: Cos’è la disabilità o situazione di handicap Disabili e società Barriere fisiche."— Transcript della presentazione:

1 29/05/2001Bologna - Ing.1 La tecnologia al servizio del disabile Sommario: Cos’è la disabilità o situazione di handicap Disabili e società Barriere fisiche e della comunicazione Gli “Ausili” e la “Accessibilità”

2 29/05/2001Bologna - Ing.2 Le definizioni dell’ O. M. S. Menomazione: Qualsiasi perdita o anormalità a carico di una struttura o una funzione psicologica, fisiologica, anatomica Disabilità: L imitazione o perdita (conseguente a menomazione) della capacità di compiere una attività nel modo e nell’ampiezza considerati normali Handicap: C ondizione di svantaggio conseguente a una menomazione o a una disabilità che limita o impedisce l’adempimento del ruolo normale per tale soggetto, in relazione all’età, al sesso, ai fattori socioculturali.

3 29/05/2001Bologna - Ing.3 Considerazioni: Riabilitazione e Abilitazione Attività non implica necessariamente specifiche Abilità Menomazione o Deficit non implica necessariamente Disabilità Deficit + “Ausili” appropriati possono consentire A ttività esercitate anche con Abilità diverse da quelle previste

4 29/05/2001Bologna - Ing.4 La mancata adozione di interventi (“ausili”: strumenti e/o procedure) necessari per superare una limitazione alla attività o restrizione alla partecipazione porta all’ Handicap

5 29/05/2001Bologna - Ing.5 Nuovo approccio dell’ O. M. S.: Salute come “ stato normale di comportamento ” che si avvale di: Funzioni e Strutture Corporee esplicando Attività e Partecipazione in un contesto di Fattori Ambientali con Qualificatori (“livelli” di funzionamento) per ogni fattore in esame, che possono portare a: Limitazioni di attività e/o Restrizioni di partecipazione

6 29/05/2001Bologna - Ing.6 O. M. S. 2^: Considerazioni Approccio: da negativo a positivo: handicap è penalizzazione in gara restrizione e/o limitazione è quantificazione di un concetto positivo Unificazione: Situazione di Disabilità ( permanenti, temporanea, acquisita, ecc.) Anzianità, Disagio, ecc. in ogni aspetto dello “Stato normale di Salute”, rilevato nel Dominio proprio della salute : vedere, udire, camminare, imparare, ecc Dominio correlato alla salute: mobilità, istruzione, partecipazione, ecc.

7 29/05/2001Bologna - Ing.7 Disabili in Italia: Assistenza ed Integrazione La Società tutta persegue la “salute” di ogni individuo, intervenendo attraverso ogni sua struttura e capacità, scientifica, organizzativa, di servizi, ecc., con obbiettivi di assistenza ed integrazione di tutti i suoi componenti.

8 29/05/2001Bologna - Ing.8 Alcune tappe legislative: 482/68Lavoro-collocamentoobbl. 118/61Barriere architettoniche Scuola - diritto allo studio 517/77Scuola- abolite classi differenziali 833/78Riforma Sanitaria: USSL 18/80Indennità accompagnam. 381/91Coop. Sociali A e B 104/92Legge quadro su handicap 97/98Pluriminorati - H.grave 17/99Università - Delegato H. 68/99Collocamento “mirato” ott/2000 Legge quadro Assistenza

9 29/05/2001Bologna - Ing.9 Disabili in Italia: Fonte ISTAT conferma 1999 Famiglie con persone disabili: n su ( single) pari a circa il 14 % Disabili circa3.000 K (circa 5 % popolaz.) (4 % Uom.; 6 % donne) per tipologia: Motori:1.000 K (60 K in carrozzina) Vista 350 K Udito 800 K(50 K prelinguali) “mentali” 750 K

10 29/05/2001Bologna - Ing.10 Disabili in Italia: Fonte ISTAT 1994/99 Disabili per Età: < 6 anni~ 200 K anni~ 188 K circa il 3,5 % d.popolazione a scuola /1988 ~ 93 k (50%) anni~ 615 K Occupati~ 210 k 34 % iscritti coll.~ 260 k 43 % rinunce~ 145 k 23 % all’Università: ~ > 64 anni~ K

11 29/05/2001Bologna - Ing.11 Barriere alla integrazione “Ambiente” e “società” Atteggiamenti e mentalità: cultura del diverso Servizi, sistemi, politiche: inclusione - esclusione Partecipazione sociale: scuola, lavoro, comunità Tecnica e tecnologia per superare le barriere: di mobilità: barriere “architettoniche” di comunicazione

12 29/05/2001Bologna - Ing.12 La tecnologia Informatica e Telematica per superare le barriere alla comunicazione e alla informazione e per la Integrazione delle persone disabili nella scuola e per l’apprendimento nella formazione e nel lavoro nella partecipazione e per l’autonomia personale

13 29/05/2001Bologna - Ing.13 A. S. P. H. I. ONLUS Associazione per lo Sviluppo di Progetti Informatici per gli Handicappati si propone come Centro di Competenza nell’uso delle tecnologie informatica e telematica finalizzat alla integrazione scolastica, lavorativa e sociale delle persone in situazione di disabilità

14 29/05/2001Bologna - Ing.14 Struttura, finalità ed attività di ASPHI Onlus Una Associazione di Enti ed Aziende - Oltre 50 Soci - Soci Sostenitori IBM, INAIL, INPS - Strutturata in progetti - supportata da Comitato di Orientamento L’evoluzione - Le prime iniziative: la formazione professionale e l’inserimento lavorativo - Applicazioni informatiche per l’apprendimento nella Scuola - l’informatica per la prevenzione, il recupero e la riabilitazione - le tecnologie per la vita indipendente - la diffusione delle soluzioni e Handimatica

15 29/05/2001Bologna - Ing.15 Struttura, finalità ed attività di ASPHI Onlus I Settori di intervento - Integrazione lavorativa - Integrazione scolastica - Riabilitazione e vita indipendente - Informazione e sensibilizzazione Le aree progettuali - Rimozione delle barriere tecnologiche - nuove possibilità di lavoro mediante l’ICT - Teleformazione / Telelavoro - Applicazioni SW per il supporto al recupero

16 29/05/2001Bologna - Ing.16 Tecnologia per la Comunicazione Accessibilità Accessibilità al Computer: Ausili HW e SW Ciechi e ipovedenti : Output - Video e stampa - Optacon - Barra Braille - Sintesi vocale (Screen Reader) - ecc. Disabili Motori : Input - tastiera, mouse - Copritastiera - SW di controllo - Mouse discreto - Mouse alternativo - Riconoscimento della voce: Dati e comandi; Scansione - Monotasti - ecc. Riferimenti: GLIC - Gruppo Lav. Centri Ausili Info-elettronici per disabili www. Area.fi.cnr.it/centri Ausilioteca : Via D.Martinelli, Bologna - Tel

17 29/05/2001Bologna - Ing.17 Accessibilità ai Programmi e alla RETE Accessabilità: condizione per lo sviluppo della Info Society L’Accessibilità, in generale, affronta i problemi di: - Aggiornamento HW e SW ; Dispositivi di Accesso (PC; Palmari; Telefoni; ecc) Condizioni operative; Intercambiabilità; Utenza “speciale”: Disabili L’accessibilità per i disabili: subset di Accessibilità generale es: Immagini - Icone per i Ciechi; sfarfallio per ipovedenti; colore per daltonici; segnali sonori per sordi; struttura delle pagine e dei collegamenti Da prevedere fin dalla progettazione: “ Design for all”: Interventi Pubblici: AIPA - Autorità per l’Informatica nella P.A. - Min.Funzione Pubblica: Programmi e Siti della P.A. devono essere “Accessibili e Fruibili”

18 29/05/2001Bologna - Ing.18 Accessibilità - Riferimenti Documentazione ( in inglese ) (in italiano) Linee Guida del W3C per l’accessibilità.. Normative: Design for all: for all/index.htm


Scaricare ppt "29/05/2001Bologna - Ing.1 La tecnologia al servizio del disabile Sommario: Cos’è la disabilità o situazione di handicap Disabili e società Barriere fisiche."

Presentazioni simili


Annunci Google