La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PAGG. 154-165 E 183-184 https://www.youtube.com/watch?v=jp5qk_fxbqq UMBERTO SABA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PAGG. 154-165 E 183-184 https://www.youtube.com/watch?v=jp5qk_fxbqq UMBERTO SABA."— Transcript della presentazione:

1 PAGG E https://www.youtube.com/watch?v=jp5qk_fxbqq UMBERTO SABA

2 BIOGRAFIA Trieste, 1883: vero cognome Poli (padre veneziano e madre ebrea) Affidato da piccolissimo a una balia slovena (Peppa Sabaz) Fino a tre anni con la balia, poi con la madre (educazione rigida e repressiva, determinante una profonda scissione interiore) A vent’anni nevrosi lunga una vita e gli studi da autodidatta Liti con la madre per le letture di Leopardi e Parini 1909, nozze con Carolina Woelfler (Lina) 1912: Trieste e una donna, acquisto libreria antiquaria 1921: prima edizione del Canzoniere (ultima postuma 1961) Persecuzioni razziali, fughe e peregrinazioni (aiuto di Ungaretti e Montale) Nascondigli a Firenze per attesa Liberazione Dopo la guerra, momenti di serenità e crisi depressive Muore nel 1957 a Gorizia

3 LA TRIESTINITÀ DI SABA E FUNZIONE DELLA POESIA Trieste non italiana fino al 1919 La perifericità di un’esperienza letteraria ai confini geografici come Svevo Conseguente estraneità a tendenze d’avanguardia italiane Riferimento alla tradizione italiana, ma vicinanza alla cultura austriaca e tedesca (Nietzsche e Freud) Forte influenza psicoanalisi Elemento autobiografico, elemento primario poetica Funzione psicologica e sociale: aiutare l’uomo a ritrovare la propria identità e integrità Possibilità di partecipare armoniosamente alla vita sociale

4 VISIONE DELLA FUNZIONE DEL POETA D’ANNUNZIO Riafferma figura poeta-vate Superiore all’uomo comune SABA Il poeta ha il dovere di essere onesto È uomo fra gli uomini

5 LA POESIA ONESTA: LE RAGIONI Canzoniere facile e difficile (la difficoltà interpretativa), tutto si tiene, raccolta come romanzo come storia Decisivo l’apporto psicoanalitico, le sue considerazioni come condizione specchio per tutti gli altri uomini Lavoro del poeta su se stesso, cercando le sue verità più nascoste La verità profonda riconosciuta nell’eros L’inutilità del mito La registrazione di verità nascoste e profonde in tutti gli esseri umani Rifiuto di ogni tipo di sperimentalismo formale La poesia onesta come ricerca della verità e la verità al posto della bellezza

6 IL CANZONIERE 437 testi, scritti fra il 1900 e il , prima edizione 1945, seconda edizione in tre volumi 1961, edizione postuma con l’aggiunta di altre 4 sezioni Chiara volontà di ricollegarsi alla maggiore tradizione lirica italiana Riferimento al Canzoniere di Petrarca Intenzione di dare carattere unitario (e generico) all’opera

7 IL TEMA DELLA SCISSIONE DELL’IO Trauma dell’infanzia: primi tre anni con la balia e poi con la madre La madre di gioia (balia) e la madre mesta (la madre naturale) Tentativo di vincere la scissione, ricongiungendo due parti personalità Infanzia rievocata non come tempo felice, ma quale origine delle difficoltà psicologiche dell’uomo adulto Saba primo poeta postfreudiano dell’infanzia: → valorizzazione del mondo dell’infanzia e dell’adolescenza come sorgente di conoscenza per i meccanismi profondi dell’io Infanzia come tema necessario e doloroso Rappresentazione figure femminili influenzata da diversità balia-madre Donne-madri: ricatto del senso di colpa Donne-fanciulle: contatti spensierati e regressivi Vicina al modello della donna-madre la moglie Lina

8 IL CANZONIERE La brama: pulsione sessuale, freudiana libido, non-detto poetico Veicolo per entrare in contatto con altre forme di vita Bisogno di riconoscersi negli altri uomini Il riconoscersi nella vita del popolo come bisogno di identità personale Analogia col tema della scissione dell’io, come per tema Trieste Rifiuto poesia quale artificio e ricerca bellezza formale Ricerca di una comunicazione autentica Fiducia nel potere della poesia di trasmettere verità attraverso la sua onestà (da formazione letteraria tradizionale) Poesia come onesta ricerca del proprio mondo interiore

9 IL CANZONIERE L’ossimoro esistenziale: dicotomia tra gioia e angoscia Onestà del poeta nei confronti del proprio mondo psichico profondo Lo scandaglio per conoscersi La forma poetica come strumento per raggiungere verità interiori (ruolo psicoanalisi) Fiducia nelle forme metriche della tradizione e lontananza da sperimentazioni linguistiche contemporanee Corrosione interna della metrica e forte uso di enjambements Originale accostamento di un lessico iperletterario a uno quotidiano e familiare Nobilitazione del quotidiano e dell’umile Verità assicurata dai nomi concreti e comuni delle cose

10 LE PROSE Storia e Cronistoria come autobiografia critica La scrittura in 3° persona sotto pseudonimo di Giuseppe Carimandrei Le Scorciatoie (165 brevi testi): temi legati a società II dopoguerra Tolleranza e solidarietà alla luce dell’esame storico e morale Il monito dopo esiti del conflitto contro i falsi difensori della libertà La sottile percezione psicoanalitica Ernesto : romanzo incompiuto sull’iniziazione all’amore e alla vita Il tema complesso della omosessualità in contrasto con la moralità dominante


Scaricare ppt "PAGG. 154-165 E 183-184 https://www.youtube.com/watch?v=jp5qk_fxbqq UMBERTO SABA."

Presentazioni simili


Annunci Google