La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Montecatini - Co.S. 16-05-2009 1 “Il Progetto Diabete” “Il Progetto Diabete” dell’Azienda USL di Modena: continuità di cura dell’Azienda USL di Modena:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Montecatini - Co.S. 16-05-2009 1 “Il Progetto Diabete” “Il Progetto Diabete” dell’Azienda USL di Modena: continuità di cura dell’Azienda USL di Modena:"— Transcript della presentazione:

1 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 1 “Il Progetto Diabete” “Il Progetto Diabete” dell’Azienda USL di Modena: continuità di cura dell’Azienda USL di Modena: continuità di cura “Il Progetto Diabete” “Il Progetto Diabete” dell’Azienda USL di Modena: continuità di cura dell’Azienda USL di Modena: continuità di cura Esperienza di una Cooperativa di Medici di Medicina Generale di Medici di Medicina GeneraleMediTem Esperienza di una Cooperativa di Medici di Medicina Generale di Medici di Medicina GeneraleMediTem Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

2 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 2Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. Inizio valutazione del progetto 1997 Inizio effettivo 1998

3 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 3 Progetto con sistema di monitoraggio per garantire l’appropriatezza e la sicurezza dell’assistenza con un corretto approccio alla malattia diabetica: Prevenzione primaria Diagnosi precoce Terapia scrupolosa (educazione e responsabilizzazione) Prevenzione primaria e secondaria della diagnosi precoce delle complicanze acute e croniche

4 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 4 Il perché di un modello territoriale della COOP (e di un progetto vincente) Applicare correttamente il programma concordato per un ottimale controllo della malattia e supportare le risorse (limitate) del MMG. Superare l’isolamento e le difficoltà di gestire un ambulatorio dedicato complesso Essere supportato nel rapporto coi pazienti e programmazione degli esami specialistici necessari eseguibili sul territorio. A tale scopo funzionano 5 sedi ambulatoriali dislocate (Carpi-Novi-Soliera-Campogalliano- Rovereto).

5 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 5 Trovare risorse umane e professionali formate, permanentemente aggiornate e soprattutto dislocate in ambulatori facilmente raggiungibili sul territorio, in tutti i comuni del Distretto 1 serviti dalla Cooperativa, anche per non soci. Riappropriarsi della Gestione di una importante patologia cronica superando i rischi di frammentazione dell’assistenza proprio degli ambulatori specialistici dedicati. Permettere ai CAD di avere le risorse umane, di tempo e specialistiche da dedicare ai casi più gravi e complicati.

6 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 6 Nuova Diagnosi Diabete Tipo 1 CD ITER GESTIONALE... Intolleranza IGT/IFG MMG Controllo e counselling annuale Tipo 2 Esami di Follow-up in un anno: -HbA1c: 3-4 volte -Microalbuminuria: 1 volta -Fondo Oculare: 1 volta - ECG: 1 volta MMG Visita annuale Visite non programmate più frequenti (Passaggio in cura temp.) Esami Infermiera: Esecuzione esami, aggiornamento diario, appuntamenti) ECG ECG (esecuzione, amministrazione, gestione referti) FOO FOO (appuntamenti, supporto agli specialisti, gestione dati) coopcoop Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

7 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 7Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

8 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 8 Progetto diabete: formazione dei referenti infermieristici ospedalieri - il percorso di integrazione con la rete territoriale -il ruolo del medico di M.G. nella gestione integrata del paziente diabetico (Bevini, Bonesi, Piancone) Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

9 Paziente Montecatini - Co.S. 16-05-2009 9 FOLLOW-UP DEL PAZIENTE DIABETICO TIPO 2 Richiede la presenza di un ampio numero di figure assistenziali e, per questo motivo, è strategico il lavoro di squadra Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. MMG DIABETOLOGO OCULISTA CARDIOLOGO DERMATOLOGO INFERMIERA SEGRETARIA

10 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 10Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

11 Gennaio 2007 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 11Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

12 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 12 Sentirsi presi in carico e orientati con tempo dedicato e modalità di comunicazione e relazione adeguate. Possibilità di scegliere tra Centro (malattia grave) e cure del proprio medico di famiglia Sistema efficiente per tempi, percorsi diagnostico- terapeutici e non ultimo la presenza di una figura infermieristica in una medicina di Gruppo con tempi e programmazione dei controlli rapidi. La presenza di una figura infermieristica con funzione di educazione terapeutica. Esami diagnostici periodici e prestazioni specialistiche dedicate (ECG e FOO) nello stesso ambiente con ritiro dei referti immediato o con invio al medico curante. Conclusioni……(fattori di gradimento)

13 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 13

14 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 14 Questionario di Gradimento del servizio ai pazienti Diabetici in Gestione Integrata (12-07/01-08) Questionario anonimo e volontario con schede raccolte in un’urna e spoglio a fine raccolta, durato 3 settimane a cavallo delle festività natalizie per un totale di 161 schede tutte valide. Domande: 1.Era seguito al CAD? (S=47%, N 53%) 2.In quale sede è attualmente seguito? Carpi 42%,Soliera 17%, Campogalliano 9%, Novi 17%, Rovereto 15%. 3.E' facile utilizzare il nuovo Servizio? (S=100%) 4.I tempi di attesa sono accettabili? (S=99%) 5.Le sono chiare le indicazioni dietetiche che deve seguire? (S=99%) 6.Ha già utilizzato il nuovo metodo per fare ECG ed esame oculistico? (S=78%) 7.Si trova bene col personale e, in particolare, ritiene di essere seguito adeguatamente come diabetico? (S=98%) 8.Utilizza Insulina? (S=6%, N=94%) 9.Ha qualche suggerimento da dare per migliorare il Servizio? Importanza dell’attenzione del gradimento e dei suggerimenti dei pazienti

15 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 15 Screening della Retinopatia Diabetica Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. A partire dal 2005 la Cooperativa OSPITA nei propri ambulatori per diabetici gli Specialisti Oculisti dell’ASL (Convenzionati) organizzando le liste degli appuntamenti e collaborando, col proprio personale infermieristico, alla esecuzione dello screening della RD (Retinopatia Diabetica). Non vengono seguiti i pazienti che per altre patologie sono già monitorati dagli specialisti Oculisti di riferimento. In caso di evidenze cliniche i pazienti vengono invitati ad eseguire una visita completa presso gli Ambulatori dell’ASL. Il referto consegnato al paziente e poi comunicato al MMG.

16 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 16 PROGETTO DIABETE – ECG Dall’inizio dell’attività negli Ambulatori decentrati si è organizzato un servizio di esecuzione degli Elettrocardiogrammi nelle 5 sedi operative della Cooperativa. Tale esame compreso nel Protocollo del Progetto Diabete permette lo screening delle patologie nel paziente diabetico NON già seguito da specialisti per patologie cardiovascolari note. Ciò ha permesso di evidenziare problemi a numerosi pazienti altrimenti asintomatici (almeno per il momento). Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

17 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 17 PROGETTO DIABETE – ECG L’Elettrocardiogramma viene refertato da uno Specialista del Distretto che in caso di necessità invita il paziente a prenotare ulteriori controlli o contatta il Medico Curante o il personale della Cooperativa per provvedimenti ritenuti non differibili. Il personale del Distretto provvede settimanalmente al ritiro e riconsegna dei referti. Le segretarie della Cooperativa e le Infermiere consegnano ai Medici i referti. Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

18 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 18 Infermiera: Accoglienza del Paziente Raccordo anamnestico Esecuzione Glicemia, ricerca Chetoni e glicosuria e glicemia postprandiale. Controllo Peso e Pressione Arteriosa Aggiornamento Diario Clinico Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

19 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 19 Infermiera: Educazione Sanitaria (alimentazione, controllo pressione, accertamenti periodici secondo programma, educazione Terapeutica Eventuale consulto col Medico Curante in caso di scostamento da controlli precedenti o sopraggiunte novità Esecuzione ECG e collaborazione con gli Oculisti Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

20 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 20 Il Medico: Controllati i risultati degli accertamenti esegue la visita medica periodica secondo protocollo, può provvedere a programmare i successivi controlli che comprendono altri esami da eseguire con prelievo presso il Laboratorio, annota sul diario la terapia e l’accesso successivo all’ambulatorio dove opera l’infermiera. Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

21 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 21 Il Medico: Provvede inoltre a verificare la effettiva esecuzione degli accertamenti periodici previsti dal protocollo Diabete. Il supporto fornito dal personale infermieristico evita di dovere organizzare orari dedicati per esami di routine (di solito nelle primissime ore del mattino) che potrebbero influire negativamente sul lavoro ambulatoriale. Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R.

22 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 22 2008200720062005 Paz.2723287122801514 ECG590371314229 FOO51748140524 PP369135100

23 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 23

24 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 24 Confronto : MMG non in Cooperativa MMG in Cooperativa Totale pazienti seguitiDiabetici per Medico

25 Montecatini - Co.S. 16-05-2009 Bevini Massimo MediTeM - Co.S.E.R. 25


Scaricare ppt "Montecatini - Co.S. 16-05-2009 1 “Il Progetto Diabete” “Il Progetto Diabete” dell’Azienda USL di Modena: continuità di cura dell’Azienda USL di Modena:"

Presentazioni simili


Annunci Google