La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Struttura del quadro logico. OBIETTIVO/I GENERALE/I (Quadro Logico – 1°colonna) L’obiettivo/i generale/i deve/ono esprimere l’impatto allo sviluppo al.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Struttura del quadro logico. OBIETTIVO/I GENERALE/I (Quadro Logico – 1°colonna) L’obiettivo/i generale/i deve/ono esprimere l’impatto allo sviluppo al."— Transcript della presentazione:

1 Struttura del quadro logico

2 OBIETTIVO/I GENERALE/I (Quadro Logico – 1°colonna) L’obiettivo/i generale/i deve/ono esprimere l’impatto allo sviluppo al quale il progetto contribuisce a livello nazionale o locale L’obiettivo/i generale/i deve/ono esprimere l’impatto allo sviluppo al quale il progetto contribuisce a livello nazionale o locale Rappresenta/no pertanto il contributo che il raggiungimento dell’obiettivo specifico offre al raggiungimento di obiettivi di più ampio respiro, che non dipendono solo dal progetto in questione. Rappresenta/no pertanto il contributo che il raggiungimento dell’obiettivo specifico offre al raggiungimento di obiettivi di più ampio respiro, che non dipendono solo dal progetto in questione.

3 OBIETTIVO SPECIFICO (Quadro Logico – 1°colonna) L’obiettivo specifico deve esprimere il risultato fondamentale che si ottiene con il progetto e, più specificatamente, i benefici che il progetto si propone di apportare ai beneficiari diretti. L’obiettivo specifico deve esprimere il risultato fondamentale che si ottiene con il progetto e, più specificatamente, i benefici che il progetto si propone di apportare ai beneficiari diretti. Rappresenta la risposta al problema centrale Rappresenta la risposta al problema centrale

4 RISULTATI (attesi) (Quadro Logico – 1°colonna) I risultati sono i beni, i servizi tangibili che il progetto apporta e devono essere controllabili/verificabili e gestibili. I risultati sono i beni, i servizi tangibili che il progetto apporta e devono essere controllabili/verificabili e gestibili. ATTIVITA’ (Quadro Logico – 1°colonna) Le attività sono i compiti (il programma di lavoro) che devono essere svolti per raggiungere i risultati. Le attività sono i compiti (il programma di lavoro) che devono essere svolti per raggiungere i risultati.

5 INDICATORI Quadro logico- 2°colonna Sono la descrizione dettagliata di: Sono la descrizione dettagliata di: OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVO SPECIFICO OBIETTIVO SPECIFICO RISULTATI RISULTATI nelle prime tre righe, una definizione qualitativa e una specificazione quantitativa tramite opportuni indicatori nelle prime tre righe, una definizione qualitativa e una specificazione quantitativa tramite opportuni indicatori nella quarta riga, una stima delle Risorse fisiche e non fisiche necessarie per eseguire ciascuna attività nella quarta riga, una stima delle Risorse fisiche e non fisiche necessarie per eseguire ciascuna attività

6 Specifici Specifici Misurabili e “accettabili” nei costi Misurabili e “accettabili” nei costi La scansione temporale deve essere dettagliata con riferimento ai singoli obiettivi La scansione temporale deve essere dettagliata con riferimento ai singoli obiettivi Come devono essere gli INDICATORI?

7 Passi essenziali : Selezionare gli obiettivi (avendo a mente i risultati): Selezionare gli obiettivi (avendo a mente i risultati): Selezionare gli indicatori Selezionare gli indicatori Definire i target: Definire i target: Define the quantity: “Concentrationof heavy metal compounds (Pb,Cd, Hg)(….) is reduced by 75% compared to year x levels …” Define the quantity: “Concentrationof heavy metal compounds (Pb,Cd, Hg)(….) is reduced by 75% compared to year x levels …” Define the quality:... “to meet the limits for irrigation water”... Define the quality:... “to meet the limits for irrigation water”... Define the target group:... “used by the farmers of Blue village,...” Define the target group:... “used by the farmers of Blue village,...” Define the place :... “in the Blue river section of the District”. Define the place :... “in the Blue river section of the District”. Determine the time:... “2 years after the project has started” Determine the time:... “2 years after the project has started” Ancora sugli INDICATORI

8 FONTI DI VERIFICA (Quadro logico - Terza colonna) Come e dove trovo le informazioni sui miei indicatori? Chi le misura? Nelle prime tre righe si indicano dove e in quale forma saranno reperite le informazioni per assegnare dei valori agli indicatori della colonna precedente Nelle prime tre righe si indicano dove e in quale forma saranno reperite le informazioni per assegnare dei valori agli indicatori della colonna precedente Nella quarta/quinta riga, i costi stimati e la fonte di finanziamento per la mobilitazione delle risorse stimate come necessarie Nella quarta/quinta riga, i costi stimati e la fonte di finanziamento per la mobilitazione delle risorse stimate come necessarie

9 LE CONDIZIONI (Quadro logico- Quarta colonna) Nella quarta colonna (chiamata di solito Condizioni ossia le ipotesi favorevoli il cui mancato verificarsi può impedire il corretto svolgersi dell’intervento o inficiare il conseguimento di Risultati e Obiettivi) si indicano: Nella quarta colonna (chiamata di solito Condizioni ossia le ipotesi favorevoli il cui mancato verificarsi può impedire il corretto svolgersi dell’intervento o inficiare il conseguimento di Risultati e Obiettivi) si indicano: nelle prime quattro righe i fattori esterni (fuori dal controllo diretto dell’intervento), essenziali per il raggiungimento di: Obiettivo specifico, Risultati attesi, Attività (rispettivamente) nelle prime quattro righe i fattori esterni (fuori dal controllo diretto dell’intervento), essenziali per il raggiungimento di: Obiettivo specifico, Risultati attesi, Attività (rispettivamente) sotto vengono indicate le Precondizioni che devono essere soddisfatte prima che abbia inizio la realizzazione del progetto sotto vengono indicate le Precondizioni che devono essere soddisfatte prima che abbia inizio la realizzazione del progetto

10 Risorse fisiche stimate per il raggiungimento del risultato Risorse fisiche stimate per il raggiungimento del risultato Per le risorse “non fisiche”, si rinvia, di solito al “budget allegato” (costi) Per le risorse “non fisiche”, si rinvia, di solito al “budget allegato” (costi) I MEZZI (non sempre espressi nel quadro logico)

11

12 Suggerimenti Qualora si intenda partecipare a un bando oltre alla documentazione richiesta dallo stesso lo ONG dovrebbe presentare: Qualora si intenda partecipare a un bando oltre alla documentazione richiesta dallo stesso lo ONG dovrebbe presentare: 1) NARRATIVO 2) Quadro logico dettagliato e a parte 3) Budget dettagliato e a parte


Scaricare ppt "Struttura del quadro logico. OBIETTIVO/I GENERALE/I (Quadro Logico – 1°colonna) L’obiettivo/i generale/i deve/ono esprimere l’impatto allo sviluppo al."

Presentazioni simili


Annunci Google