La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Medicina sociale … Prof. Giovanna Tassoni Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Medicina sociale … Prof. Giovanna Tassoni Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata."— Transcript della presentazione:

1 Medicina sociale … Prof. Giovanna Tassoni Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata

2 Medicina sociale Organizzazione sociale della medicina (e norme di legge)‏: la medicina sociale tende ad adeguare le acquisizioni di carattere medico alle esigenze della società

3 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Definizione in cui prevale l’aspetto sociologico, igienistico o politico “La medicina sociale sarebbe lo strumento per operare l’inserimento negli ordinamenti dello Stato di quelle norme atte a proteggere la salute pubblica degli studi e delle esperienze acquisite in campo medico”

4 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Definizione in cui prevale l’aspetto preventivo “ La medicina sociale comprende tutte l misure di previdenza dirette e indirette che hanno per scopo la tutela della salute pubblica, per evitare le malattie o impedirne la diffusione, per conservare e migliorare l’integrità fisica, per riparare infine le perdite occasionate dalle sofferenza fisiche” nb: alla definizione andrebbe aggiunta la sofferenza mentale

5 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Definizione in cui prevale l’aspetto del sapere medico rivolto ai fini sociali “La medicina sociale sintetizza i risultati scientifici e pratici delle diverse discipline biologiche e sociali, informando i costumi dei popoli e le leggi dei governi allo scopo di tutelare sufficientemente la vita fisica, morale ed economica delle Nazioni, col diminuire la morbosità e mortalità umana, prolungare la vita media di tutte le classi e migliorare l’umanità.”

6 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Definizione più esauriente ed aderente alle moderne esigenze “ La medicina sociale è quella branca dello scibile medico alla quale compete, sotto il profilo scientifico e pratico di indagare, acquisire e studiare gli elementi ed i caratteri dei fenomeni biologici che interessano la società e le condizioni sociali di rilevanza medica, nella loro evoluzione e nel loro continuo divenire; sul piano applicativo reperisce ed indica le modalità più idonee affinché tutta la popolazione sia dotata ed usufruisca dei mezzi di ordine preventivo, curativo e riabilitativo propri della medicina; le sue finalità si concretizzano nel mantenimento o nella realizzazione del benessere dell’uomo inserito nella società”

7 La medicina sociale è lo studio della salute nel senso più ampio, ricerca i determinanti della salute come reddito, povertà, educazione, fattori ambientali, così come ricerca la cura e le influenze genetiche, a differenza della medicina clinica che studia i problemi di salute del singolo. Essa ha tre importanti campi di studio e di azione: studiare la distribuzione di una malattia e delle disabilità nella popolazione e i fattori che influenzano questa distribuzione, analizzare l'organizzazione del sistema sanitario nella comunità.

8 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Medicina sociale è una scienza interdisciplinare Sociologia -Medicina del lavoro -Medicina legale -Economia sanitaria -Statistica sanitaria -Igiene

9 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Medicina legale Disciplina che studia, con intendimento propositivo, interpretativo o applicativo, i rapporti tra biologia e norma M

10 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Igiene Disciplina appartenente alle scienze bio- sanitarie che, attraverso il potenziamento dei fattori utili alla salute e l’allontanamento o la correzione dei fattori responsabili delle malattie, tende a conseguire uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale dei singoli e delle collettività”

11 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Ambiti applicativi Igiene Medicina sociale uomo sano uomo sano e malato collettività sana sana e malata Ambiente fisico, sociale Biologico,

12 Economia sanitaria La salute collettiva acquista un valore economico attivo e passivo se i soggetti sono improduttivi e a carico della società. In campo assicurativo e previdenziali il trattamento economico in caso di malattia o di infortunio o invalidità è basato sul valore economico dell'assicurato, ossia della sua capacità di guadagno. Costo della malattie per la società (cure, ospedali, sostegno...)‏

13 Problematiche attuali l-livelli consistenti di morbosità e disabilità da malattia mentale e da diabete -alti livelli di morte al di sotto dei 65 anni dovute a patologie legate allo stile di vita, in particolare malattie cardio vascolari e neoplastiche. Il fumo è il fattore cruciale, essendo causa di oltre mezzo milione di morti l'anno di cui quasi la metà tra 35 e 69 anni. -il riemergere di importanti malattie infettive come la tubercolosi complicato dal problema crescente delle resistenze ai farmaci antimicrobici. -l'aumento dell'incidenza di patologie correlate all'età avanzata -variazioni e diseguaglianze nello stato di salute con evidenze scientifiche sostanziali che le persone più povere, gli svantaggiati, e i gruppo socialmente esclusi hanno un rischio significativamente più alto di morbosità e mortalità.

14 Cosa è la malattia: solo assenza di salute?

15 Definizione dell’Organizzazione mondiale della sanità della salute “uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non semplice assenza di malattia o difetti”

16 Prof. ………………. Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata Dichiarazione di Djakarta La salute è un diritto umano inalienabile, essenziale per lo sviluppo sociale ed economico di qualunque popolo ed individuo

17 Salute è una condizione di armonico equilibrio funzionale, fisico e psichico dell’individuo dinamicamente inserito nel suo ambiente naturale e sociale”.

18 Definizione di malattia da punto di vista biologico-clinico Da un punto di vista biologico la malattia è l'insieme delle alterazioni morfologico-funzionale od anche solo funzionale indotte nell'organismo da una causa morbigena esterna o interna contro la quale l'organismo offeso sia in grado di opporre almeno un minimo di difesa o di reazione”. Secondo tale definizione la malattia sarebbe il risultato dell'azione di offesa da parte della causa morbigena e della reazione difensiva dell'organismo.

19 Caratteristiche delle malattie sociali 1) Larga diffusione nella popolazione (cd alta incidenza) e continuità di alta frequenza, 2) gravi ripercussioni di ordine economico e sociale determinati da queste popolazioni 3) gravità di danni che provocano nel singolo individuo colpito (es meningite)‏

20 RD 27 luglio 1934 n.1265 : provvedimenti contro le malattie infettive e sociali DM 20 dicembre 1961 prevede: Classificazione delle malattie sociali Tumori, malattie reumatiche, malattie cardiovascolari, disturbi dismetabolici, tossicosi da stupefacenti e sostanze psicoattive.... Istituzione dei centri per le malattie infettive DM 12 giugno 1972 Epilessia Anomalie muscolari Legge 123/05 n.123 Celiachia In discussione endometriosi

21 La malattie dono definite sociali in seguito ad approvazione del Parlamento e sono quindi inserite in tabella

22 Tumori: Malattia ad eziologia non certa, di cui si conoscono i fattori di rischio: agenti fisici agenti chimici agenti virali e ormonali

23 Malattia reumatica: malattia delle articolazioni rilevante danno economico per il singolo poiché colpisce in età lavorativa

24 Malattie cardiovascolari: ereditarietà, fattori genetici, sesso, alti tassi di colesterolo e trigliceridi Fattori di rischio: alterate abitudini alimentari, fumo e riduzione attività fisica

25 STATI DISMETABOLICI: OBESITà ALTO INDICE DI MORTALITA E LE MALATTIE CORRELATE FATTORI DI RISCHIO: SCORRETTA ABITUDINE ALIMENTARE

26 TOSSICOSI DA STUPEFACENTI: STATO DI INTOSSICAZIONE PERIODICA E CRONICA NOCIVA ALL’INDIVIDUO E ALLA SOCIETA CAUSATA DA DROGA NATURALE O SINTETICA (OMS) LA CUI CAUSA è INDIVIDUATA NELLA COSTITUZIONE PSICOLOGICA DEL TOSSICODIPENDENTE E NELL’AMBIENTE IN CUI VIVE

27 Uso e abuso di alcool: forma di bere che nella sua estensione eccede il tradizionale ed abituale uso dietetico o la sua condiscendenza alle abitudini sociali di bere della comunità….(oms) Causa malattie collegate e problemi sociali

28 Tabagismo responsabile del 30% dei tumori totali e 80% di quelli polmonari Uso legato al comportamento individuale : Provvedimenti legislativi: divieto di propaganda pubblicitaria divieto di vendita ai minori di 14 anni divieto di fumo nei luoghi pubblici


Scaricare ppt "Medicina sociale … Prof. Giovanna Tassoni Istituto di Medicina legale – Università degli Studi di Macerata."

Presentazioni simili


Annunci Google