La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

102/06/2015 Relazione Difesa Civica del Comune di Livorno Anno 2006 UFFICIO DIFESA CIVICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "102/06/2015 Relazione Difesa Civica del Comune di Livorno Anno 2006 UFFICIO DIFESA CIVICA."— Transcript della presentazione:

1 102/06/2015 Relazione Difesa Civica del Comune di Livorno Anno 2006 UFFICIO DIFESA CIVICA

2 202/06/2015 Introduzione Il rinnovamento della pubblica Amministrazione La partecipazione –Il rafforzamento delle relazioni con i cittadini è al tempo stesso un sano investimento per migliorare la PRESA DI DECISIONE e un elemento fondamentale del BUON GOVERNO La semplificazione - si evidenziano gli obiettivi: –Aumento dell’efficienza degli uffici pubblici attraverso la semplificazione degli adempimenti amm.vi e la reingegnerizzazione dei processi –Garantire a tutti l’accesso alla rete –Migliorare la qualità dei servizi

3 302/06/2015 Ufficio Difesa Civica rapporto con i cittadini È basato su principi di rispetto e accoglienza –Chiarezza e cortesia; è ritenuto essenziale un linguaggio semplice e vicino all’esperienza dei destinatari, sono favorite le capacità di ascolto –Informazione e trasparenza; il legislatore ha dato alla Difesa Civica un segno di operatività concreta con la legge sull’accesso consentendo al Difensore Civico di intervenire in merito –Riservatezza; trattamento dei dati in conformità alla legge sulla privacy e al regolamento com.le, al cittadino ne è data adeguata informazione –Consulenza; al cittadino sono fornite informazioni, consigli su come presentare le questioni e su come procedere

4 402/06/2015 Protocollo di intervento per la trattazione delle istanze Accoglienza del cittadino, ascolto delle problematiche che il cittadino rappresenta Formalizzazione dell’istanza Istruttoria della questione proposta Trasmissione agli uffici competenti Monitoraggio periodico Comunicazione al cittadino istante circa lo stato della pratica Archiviazione dati

5 502/06/2015 Istanze – Dati statistici - Nel 2006 si è assistito ad un incremento delle richieste “brevi” di informazioni c.d. “contatti”, mentre si confermano i dati precedenti circa le vere e proprie pratiche caratterizzate da una maggiore complessità IstanzeN. Anno 2006 Istruite91 Aperte dal Contatti210 Totale casi304

6 602/06/2015 Settori di intervento Maggiore criticità è stata riscontrata sulle questioni che fanno capo agli uffici della polizia municipale e a quelli dei tributi

7 702/06/2015 Settori di intervento – Grafico

8 802/06/2015 Istanze istruite – Istanze concluse Numero dei casi istruiti e di quelli conclusi con una risposta esauriente da parte degli uffici; il caso può essere riaperto se il cittadino dichiarandosi insoddisfatto interviene portando nuovi elementi.

9 902/06/2015 Istanze istruite/concluse – grafico Sul report regionale risulta un tempo medio di trattazione con esito finale di 38.9 gg. C’è da dire che i termini di risposta fissati dal regolamento – 20 gg. – assai di rado sono rispettati

10 1002/06/2015 Casistica Rete fognaria: varie istanze per allagamenti – si rileva l’impegno dell’amm.ne com.le a coprire i costi per interventi straordinari alla fognatura delle acque reflue bianche da parte dell’ASA in attesa di una convenzione che definisca le competenze in materia Acquisizione al patrimonio com.le - strade –Sono state prese in esame problematiche relative a via della Prugnoliccia, via Campo al Lupo, via Civinini –Stradello via Ebat – conclusione della questione con acquisizione da parte dei cittadini del diritto di passaggio pedonale

11 1102/06/2015 Casistica Inquinamento elettromagnetico e acustico –Incontri con comitati e cittadini per questioni riguardanti: antenne della telefonia, condizionatori d’aria, traffico  In particolare con il comitato viale Italia – zona “baracchine” - è previsto un incontro tra amministrazione e residenti per fare un punto della situazione sulle soluzioni tecniche adottate e da adottare Abbattimento barriere architettoniche –Messa a norma dell’ascensore degli uffici servizi sociali del Comune in via Lamarmora; manca ancora la pedana per accedervi ed evitare i due scalini di ingresso –Negozi recentemente ristrutturati ma sprovvisti di ascensore per i piani superiori; sono previsti controlli per verificare le eventuali violazioni

12 1202/06/2015 Casistica Gestione servizi pubblici –Con le Ass. dei consumatori sono stati presi in esame  il reg.to TIA e le relative tariffe, la carta dei servizi idrici gestiti dall’ASA; i verbali di tali incontri sono stati inviati all’Assessore al ramo –Riguardo a CASALP  alcuni cittadini hanno evidenziato problemi nella manutenzione o conclusione dei lavori negli edifici di nuova costruzione; è stato richiesto un calendario degli interventi

13 1302/06/2015 Casistica I mercati di piazza XX settembre e di piazza Garibaldi –Piazza XX settembre  questione cancellazione TOSAP per cessata attività; a seguito di incontro tra gi uffici competenti è stato stabilito che la TOSAP è dovuta fino a quando non viene rimosso il manufatto –Piazza Garibaldi  alcuni gestori hanno protestato per il pagamento della cauzione ritenuta troppo onerosa, la questione si è conclusa con il provvedimento dell’Ass. al ramo di riduzione della cauzione

14 1402/06/2015 Amministratore di sostegno La difesa civica ha favorito la collaborazione interistituzionale per l’applicazione della normativa sull’amministratore di sostegno la norma riguarda la protezione di ogni tipo di debolezza che discenda da uno stato, anche temporaneo di infermità –a questo scopo sono stati convocati incontri tra i vari soggetti coinvolti (assessore al ramo, servizi sociali, sanitari, giudice tutelare, commissione mista conciliativa, uff.anagrafe, uff. invalidi) in cui sono stati chiariti alcuni aspetti della procedura con l’accordo per la realizzazione di un convegno sul tema

15 1502/06/2015 Campagna di informazione Il nuovo logo della difesa civica Depliant “figlio nascituro” Depliant multilingue Cartolina informativa difesa civica Depliant in braille

16 1602/06/2015 La rete della difesa civica La rete in Toscana  Conferenza permanente dei difensori civici della regione  Condivisione di un report per la rilevazione degli interventi sul territorio regionale

17 1702/06/2015 Iniziative Convegno “La Difesa Civica locale esperienze a confronto ”  24 marzo 2006 Castello Pasquini, interventi tra gli altri del prof. Celotto, dell’avv. Borgonovo Re Dire & Fare  La difesa Civica ha partecipato alla manifestazione con un proprio spazio espositivo allo stand del Comune  La Difensore Civica è intervenuta al seminario “La difesa civica in Italia e Toscana” portando il contributo dell’esperienza di Livorno Incontro con le Assocializioni  Sala Consiliare 15 dicembre 2006

18 1802/06/2015 La Commissione Mista Conciliativa La CMC svolge un importante ruolo per la tutela dei diritti dei cittadini all’interno della struttura sanitaria; essa è prevista da una delibera regionale del 1995 Su designazione della Difensore Civica il Direttore Generale della USL 6 ha nominato quale Presidente il dr. A. Cindolo e Vice P. l’avv. L. Pannocchia

19 1902/06/2015 Il Consiglio dei ragazzi della Circoscrizione 5 Sulla base di precedenti incontri con gli Assessori alle politiche educative e alla partecipazione per la valorizzazione di questo importante istituto di democrazia è stato concordato con il Presidente della Circ.ne 5 un percorso comune di educazione alla legalità che si svolgerà nel corso del 2007


Scaricare ppt "102/06/2015 Relazione Difesa Civica del Comune di Livorno Anno 2006 UFFICIO DIFESA CIVICA."

Presentazioni simili


Annunci Google