La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nuovo Ospedale di Jesi AREA UMANIZZAZIONE Dott.ssa Anita Giretti Direzione Amministrativa di Presidio Gruppo accoglienza Marcella Romagnoli coordinatore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nuovo Ospedale di Jesi AREA UMANIZZAZIONE Dott.ssa Anita Giretti Direzione Amministrativa di Presidio Gruppo accoglienza Marcella Romagnoli coordinatore."— Transcript della presentazione:

1 Nuovo Ospedale di Jesi AREA UMANIZZAZIONE Dott.ssa Anita Giretti Direzione Amministrativa di Presidio Gruppo accoglienza Marcella Romagnoli coordinatore U.O. medicina Gruppo rispetto della riservatezza Dott.ssa Laura Santoni Direzione Amministrativa di Presidio Gruppo ospedale senza dolore Dott. Giacomo Zenobi U.O. Anestesia e rianimazione

2 AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO ACCOGLIENZA - Informazione - OBIETTIVO Interagire con il cittadino che entra in ospedale per accoglierlo ed informarlo Scopo dell’intervento Informare in modo semplice ed efficace valorizzando la relazione interpersonale Garantire l’ascolto, rispondere all’esigenza di orientamento, aiuto,accompagnamento specie per la popolazione più anziana

3 AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO ACCOGLIENZA - Informazione - Il progetto prevede Progettazione di 4 punti di accoglienza presso: - ingresso principale - ospedale di giorno - servizi diagnostici e terapeutici - degenza speciale con personale dedicato e preventivamente selezionato al fine di valutarne le capacità attitudinali e la predisposizione al dialogo, alla comunicazione ed alla cortesia.

4 Tempi di attuazione Entro novembre 2008 Definizione spazi per punti accoglienza URP e Gruppo Accoglienza Entro marzo 2009 Studio sulle possibilità di reclutamento delle risorse umane URP U.O.Risorse Umane e Gruppo Accoglienza Entro marzo 2009 Stesura progetto di formazione URP Formazione Gruppo Accoglienza

5 AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO ACCOGLIENZA -Accessibilità – OBIETTIVO Garantire la migliore accessibilità e la più comoda fruibilità dei servizi Il progetto prevede la differenziazione degli accessi per tipologia di offerta assistenziale la definizione dei percorsi interni con particolare attenzione alla distinzione dei percorsi tra pazienti barellati e non lo studio di una segnaletica adeguata ed efficace che semplifichi i percorsi ed utilizzi colori e numerazioni secondo la funzione degli ambienti

6 Tempi di attuazione Entro novembre 2008 Stesura di un documento che distingue gli accessi per tipologia di offerta Gruppo Accoglienza Entro marzo 2009 Studio della segnaletica adeguata e definizione degli spazi dove collocarla Gruppo Accoglienza ed URP di Zona

7 AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO ACCOGLIENZA - Comfort - OBIETTIVO Accogliere il cittadino in ambienti che assicurino un buon livello di comfort interventi che connotano più di altri una struttura come confortevole. standard arredi e tecnologia ( per posto letto e per stanza di degenza ) climatizzazione servizio qualità alberghiera globale (comfort, ristorazione, igiene e pulizia) spazi per la socializzazione ed il ritrovo diffusione di musica punto vendita di accessori essenziali alla cura della persona

8 Tempi di attuazione ENTRO gennaio 2009 Definizione standard arredi e tecnologia di una stanza di degenza tipo Funzione Qualità e Gruppo Accoglienza ENTRO novembre 2008 Individuazione spazi ristoro ed altri servizi alla persona Gruppo Accoglienza ENTRO marzo 2009 Stesura di un progetto finalizzato alla costituzione del Servizio Qualità Alberghiera Globale Servizio Nutrizione di Zona, Funzione Qualità Gruppo Accoglienza

9 AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO OSPEDALE SENZA DOLORE Obiettivo Misurazione del sintomo dolore (quinto segno vitale ) il progetto prevede: predisposizione di un modulo di rilevazione del sintomo dolore (Scala Numerica) da inserire nelle cartelle cliniche ed infermieristica Sensibilizzazione dei coordinatori Avvio sperimentale della rilevazione Elaborazione dati giorno indice Avvio formazione continua del personale medico ed infermieristico (almeno trimestrale)

10 TEMPI DI ATTUAZIONE ENTRO giugno 2008 Elaborazione modulo rilevazione sintomo dolore Gruppo ospedale senza dolore Luglio 2008 Incontri di sensibilizzazione con coordinatori Anestesisti Pediatri ENTRO settembre 2008 Avvio sperimentale della rilevazione ed elaborazione dati (giorno indice) Unità Operative Gruppo ospedale senza dolore DA novembre 2008 Avvio formazione continua del personale medico ed infermieristico Anestesisti Oncologi Reumatologi Pediatri F.Formazione

11 AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO OSPEDALE SENZA DOLORE Obiettivo Avvio attività ambulatoriale di terapia antalgica Scopo dell’intervento L’ambulatorio di terapia del dolore è un’attività essenziale per il controllo del fenomeno “dolore”. La realizzazione di tale strumento assistenziale ricade pienamente nelle finalità del progetto “Ospedale senza dolore” individuato come progetto qualificante per l’organizzazione del nuovo Ospedale Modello. Tempi di attuazione Avvio attività giugno 2008

12 AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO OSPEDALE SENZA DOLORE PROSSIMI OBIETTIVI Valutazione dell’impatto psicologico sul dolore Istituzione Comitato Ospedale senza Dolore ( normativa n.149 del ) Linee Guida e protocolli per il trattamento del : dolore post operatorio nelle singole U.O. chirurgiche. dolore in ambiente pediatrico dolore oncologico dolore in ambiente internistico (biopsie ecc..) dolore pronto soccorso-emergenza dolore da parto: organizzazione servizio di partoanalgesia Gruppi di sostegno per gli operatori sanitari a contatto del paziente con dolore.

13 AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO RISPETTO DELLA RISERVATEZZA Obiettivo Acquisizione dichiarazioni di consenso al trattamento dei dati personali

14 Scopo dell’intervento L’acquisizione del consenso in tempi rapidi, non più rinviabile: per un motivo formale Senza il consenso del cittadino, l’Asur è inadempiente dal punto di vista giuridico e passibile di denuncia per trattamento illecito dei dati. per un motivo sostanziale Il diritto alla riservatezza dei dati personali, non può prescindere dal rispetto di due tra i principi guida dell’Ospedale Modello: rispetto dei diritti della persona e della sua dignità. AREA UMANIZZAZIONE GRUPPO RISPETTO DELLA RISERVATEZZA

15 Il progetto avviato a giugno 2008 comporta : Avvio interventi su applicativo informatico Comunicazione ai MMG PLS farmacie associaz.volontariato Produzione materiale informativo informazione/promozione esterna /interna Formazione operatori Zona 5 Inserimento consenso in busta paga Avvio procedura di raccolta I fase Monitoraggio andamento raccolta dichiarazioni Standardizzazione del processo II fase

16 TEMPI DI ATTUAZIONE Da luglio ad ottobre 2008 Fase informativa / comunicativa Entro dicembre 2008 Avvio fase di raccolta dei consensi


Scaricare ppt "Nuovo Ospedale di Jesi AREA UMANIZZAZIONE Dott.ssa Anita Giretti Direzione Amministrativa di Presidio Gruppo accoglienza Marcella Romagnoli coordinatore."

Presentazioni simili


Annunci Google