La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gabriele Giuliani S.C. Cardiologia Ospedale San Giovanni di Dio Firenze Tavola rotonda Esperienze nelle nuove modalità di assistenza al cardiopatico 2.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gabriele Giuliani S.C. Cardiologia Ospedale San Giovanni di Dio Firenze Tavola rotonda Esperienze nelle nuove modalità di assistenza al cardiopatico 2."— Transcript della presentazione:

1 Gabriele Giuliani S.C. Cardiologia Ospedale San Giovanni di Dio Firenze Tavola rotonda Esperienze nelle nuove modalità di assistenza al cardiopatico 2 Novembre 2010

2 2 2 piastre affiancate (degenza per acuti e ambulatori) posti letto accessi al DEA nel sale nel blocco operatorio Attività Ambulatoriali 2 2 piastre affiancate (degenza per acuti e ambulatori) posti letto accessi al DEA nel sale nel blocco operatorio Attività Ambulatoriali Ospedale San Giovanni di Dio

3 Principi generali dellorganizzazione dellospedale livello dei bisogni e dell intensità delle cure richieste e non in base alla patologia e allorgano Organizzazione della degenza in base al livello dei bisogni e dell intensità delle cure richieste e non in base alla patologia e allorgano Setting omogenei per tecnologie e dotazione di personale infermieristico Gestione organizzativa Gestione organizzativa demandata agli infermieri Intervento medico Intervento medico su diversi livelli di intensità di assistenza Collaborazione multidisciplinareassistenza per clinical pathways Collaborazione multidisciplinare e sviluppo di assistenza per clinical pathways

4 DEA Terapia intensiva 6 p.l. Terapia subintensiva (HDU) 12 p.l. Area Critica Linea High Care (84 p.l.) Linea Medicina di Elezione (16 p.l.) Area Medica Chirurgia di Urgenza Chirurgia Programmata Area Chirurgica Ostetricia Pediatria Neonatologia Area Materno-Infantile Posti letto a ciclo continuo di cure

5 DEA HDU Progr. CUP Ambulat. MMG Ospedale San Giovanni di Dio Area intensiva e subintensiva (HDU) Day surgery DH, Day service Ambulatorio Area chirurgica Chirugia di urgenza Chirurgia programmata High care Medicina di Elezione Area medicaArea Materno infantile

6 Terapia Intensiva Medicina di Elezione Interventistica (emodinamica, elettrofisiologia) High Care Terapia Subintensiva (HDU) Ambulatorio Cardiologia e linee di attività

7 7 Area critica: distribuzione letti Area critica: distribuzione letti 8 p.l. HDU Cardiologico 6 p.l. RTI 4 p.l. HDU Chirurgico Area DEA Dipartimento di Imaging

8 Supporto delle funzioni vitali senza tecniche invasive. E compresa la ventilazione non invasiva 12 posti letto (8 HDU cardiologica, 4 HDU post- chirugica) (in futura espansione) Rapporto infermiere/p.l. 1 : 4 TERAPIA INTENSIVA Supporto delle funzioni vitali con tecniche invasive 6 posti letto rapporto infemiere / p.l. 1 : 2 TERAPIA SUBINTENSIVA Guardia cardiologica e rianimatoria H24 Criteri per l assegnazione dei pazienti alla terapia intensiva: 1.Necessità di contropulsazione aortica e/o supporto emodinamico con almeno 2 inotropi. 2.Scompenso cardico refrattario e/o schock cardiogeno con compromissione di almeno 2 organi o con necessità di CVVH e/o ventilazione meccanica Criteri per l assegnazione dei pazienti alla terapia intensiva: 1.Necessità di contropulsazione aortica e/o supporto emodinamico con almeno 2 inotropi. 2.Scompenso cardico refrattario e/o schock cardiogeno con compromissione di almeno 2 organi o con necessità di CVVH e/o ventilazione meccanica Area critica

9 80 p.l. High Care Medica e 16 Medicina Elezione divisi in 4 sezioni Nessuna suddivisione dei p.l. per specialità Condivisione dei p.l. tra unità specialistiche diverse (Medicina Interna, Cardiologia, Nefrologia, Neurologia, Reumatologia) Durante le ore diurne guardia specialistica, durante le ore notturne guardia internistica (cardiologo presente in area critica) Assegnazione dei pazienti alle unità specialistiche da parte dei medici DEA in base a criteri predefiniti condivisi Criteri per l assegnazione dei pz alla S.C. Cardiologia cardiopatia ischemica (con esclusione dellinfarto miocardico acuto) scompenso cardiaco 1^ diagnosi in assenza di rilevanti comorbilità aritmie ipocinetiche che richiedono impianto di pacemaker aritmie ipercinetiche che non richiedono monitoraggio continuo Area High Care

10 Cellula A Cellula B Stanza di Cellula A Stanza di Cellula B High Care: strutturazione in cellule

11 High Care: pannello di controllo Legenda colori Infermiere di cellula e di processo Pazienti assegnati alla cardiologia

12 Cartella clinica informatizzata

13 Cartella clinica informatizzata - Albero

14 Cartella clinica informatizzata - Viste

15 Cartella clinica informatizzata - Terapia


Scaricare ppt "Gabriele Giuliani S.C. Cardiologia Ospedale San Giovanni di Dio Firenze Tavola rotonda Esperienze nelle nuove modalità di assistenza al cardiopatico 2."

Presentazioni simili


Annunci Google