La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IV. MODELLI DI PROPAGAZIONE PER SISTEMI RADIOMOBILI Reti Mobili e Multimediali: esercitazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IV. MODELLI DI PROPAGAZIONE PER SISTEMI RADIOMOBILI Reti Mobili e Multimediali: esercitazioni."— Transcript della presentazione:

1 IV. MODELLI DI PROPAGAZIONE PER SISTEMI RADIOMOBILI Reti Mobili e Multimediali: esercitazioni

2 Modelli di propagazione per sistemi radiomobili Modelli di propagazione: –Modello di propagazione in spazio libero (‘free space’) –Modelli di propagazione che tengono conto di fenomeni quali: Riflessione Rifrazione Diffrazione Scattering BSMS BS MS BS MS BS MS

3 Modelli di propagazione per sistemi radiomobili Attenuazione media dovuta a perdita di percorso e funzione della distanza Tx-Rx  legge di ‘path loss’ (modello di Hata) ‘Slow fading’, ‘long-term fading’ o ‘large-scale fading’ dovuto a spostamenti significativi della MS rispetto alla BS – presenza temporanea di ostacoli tra MS e BS  statistica dello shadowing (modello Log-Normale) ‘Fast fading’, ‘short term fading’, ‘small-scale fading’ - variazioni della posizione della MS di modesta entità possono causare rilevanti variazioni dell’interferenza (distruttiva o costruttiva) tra le componenti di multipropagazione (MPCs)  cambiamenti di ampiezza e fase del segnale ricevuto ad un istante di tempo   statistica di fast fading (modello di Rayleigh o Rice) P R (dBm) R (km) attenuazione media attenuazione media+shadowing attenuazione media+ shadowing +fast fading

4 Modelli di propagazione per sistemi radiomobili Modello “Inverse square power law” –d 0 = distanza di riferimento per la quale si conosce la potenza media ricevuta (100 m); – = esponente di perdita di percorso, variabile da 2 a 7 e con valori tipici :  per spazio libero oppure piccole distanze (20 dB/decade);  to  dB/decade  per distanze tipiche di sistemi cellulari;  più alto in aree urbane e più basso in aree sub urbane e rurali; 

5 Modelli di propagazione per sistemi radiomobili - Modello di Hata Modello di Hata (1980): elaborato sulla base dei risultati empirici di Okumura Fornisce una formula per il calcolo dell’attenuazione mediana di percorso –Scenari : Area urbana (large-medium-small cities), area sub- urbana, area rurale –Fattori di correzione Diffrazione dovuta a montagne, laghi, forma delle strade, colline, ecc. –Parametri di sistema: f = frequenza portante (MHz) d = distanza BS  MS (Km) h bs = altezza (effettiva) dell’antenna della stazione radio base (m) h ms = altezza (effettiva) dell’antenna del mobile (m) –Limite di validità del modello: d>=1km Effective BS Antenna height

6 Modelli di propagazione per sistemi radiomobili - Modello di Hata Aree urbane –a(h ms ) = fattore di correzione che differenzia “large cities” da “medium-small cities”; a(h ms ) dipende dall’altezza della antenna della MS  Aree sub-urbane e rurali –Partendo dalla attenuazione di percorso (path loss) Lpsm calcolato per “small and medium cities” 

7 Modelli di propagazione per sistemi radiomobili - Modello di Hata: Esempio f=900MHz, h bs =80m, h ms =3m


Scaricare ppt "IV. MODELLI DI PROPAGAZIONE PER SISTEMI RADIOMOBILI Reti Mobili e Multimediali: esercitazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google