La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La pollinosi vista dal botanico Del Duca S. e Aloisi I. Dipartimento BiGeA, Università di Bologna, Italy.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La pollinosi vista dal botanico Del Duca S. e Aloisi I. Dipartimento BiGeA, Università di Bologna, Italy."— Transcript della presentazione:

1 La pollinosi vista dal botanico Del Duca S. e Aloisi I. Dipartimento BiGeA, Università di Bologna, Italy

2 Il granulo di polline Gametofito maschile di piante da fiore Piccola e semplice unità morfologica, con una serie di caratteri Caratteri che permettono il riconoscimento e l'identificazione della pianta di origine Il granulo di polline è direttamente coinvolto nel processo riproduttivo delle Gimnosperme e delle Angiosperme

3 Ungerminated pollen grain Germinating pollen grain (UGP) (GP)

4 Pereskia grandifolia Ipomea Bellis perennis UrticaPapaver Platanus Ambrosia Althea Chenopodium

5 ESINA ECTESINA ENDESINA STRATO BASALE INFRATECTUM TECTUM SCULTURA INTINA Parete pollinica Differenze chimiche, morfologiche e ontogeniche

6 INTINA ECTESINA ENDESINA ESINA TECTUM INFRATECTUM STRATO BASALE Parete pollinica citoplasma

7 Sporopollenine Esina polimeri ossidativi dei carotenoidi e/o esteri dei carotenoidi, fenoli e derivati del fenilpropanoide; acidi grassi; polisaccaridi; glicoproteine

8 ESINA Strato piu interno. Cellulosa, pectine e glicoproteine Non è resistente agli acidi e può essere facilmente distrutto. Spessore uniforme/ispessimento sotto le aperture : oncus. Intina

9 INTINA oncus

10 logliarello (Lolium perenne), erba mazzolina (Dactylis glomerata), erba codolina (Phleum pratense), paleo o festuca dei prati (Festuca pratensis), fienarola dei prati (Poa pratensis), bambagiona (Holcus lanatus), erba canina (Cynodon dactylon). La famiglia delle graminacee è molto numerosa; vi appartengono più di 9000 specie, alcune coltivate altre a crescita spontanea.

11 da aprile a settembre. monoporati, eteropolari, sferoidali-ovoidali. Dimensioni medio-grandi (25-40 µm). Alcune forme coltivate, come il mais, presentano pollini molto grandi, superiori anche ai 50 µm. annulus

12 Dattile o Erba mazzolina (Dactylis glomerata) -, è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Poaceae.

13 Festuca dei prati (Festuca pratensis)

14 Lolium perenne

15 Fienarola dei prati (Poa pratensis)

16 Evidenti infiorescenze formate da spighe (quattro o più), lineari, divaricate (oppure no, erette) all’apice dello stelo (culmo). Singole spighette, molto piccole, non più lunghe di 2-3 mm, riunite sull’asse della infiorescenza a gruppetti di 3 o 5 ed inserite senza la presenza di picciolo. Le infiorescenze sono dapprima verdastre e poi più scure fino a brune o anche violacee. CYNODON DACTYLON L. - ERBA CANINA (GRAMIGNA)

17 Nome Attivita’ (vedi allergeni molecolari) Via di sensibilizzazione Cyn d 1Gruppo 1 delle Graminacee (Espansine)Inalazione Cyn d 4Gruppo 4 delle Graminacee (Berberine bridge enzyme)Inalazione Cyn d 5Gruppo 5 delle Graminacee (Ribonucleasi)Inalazione Cyn d 7Calcium-binding proteins (Polcalcine)Inalazione Cyn d 12Actin-binding proteins (Profiline)Inalazione Cyn d 13Gruppo 13 delle Graminacee (Poligatturonasi)Inalazione PRINCIPALI ALLERGENI IDENTIFICATI (da POLLINE Presenza del polline : GIUGNO - OTTOBRE Allergenicità del polline: ELEVATA

18 Polline: in quanto pianta anemofila, non ha fiori colorati ma produce una gran quantità di polline giallo. Non tutte le piante allergeniche appartengono alle graminaceae

19 La quantità di polline dipende fortemente dalle dimensioni della pianta. Un esemplare adulto può liberare fino a 1.7 miliardi di granuli di polline l’anno Ogni fiore libera il polline prima di mezzogiorno.

20 …la presenza nell’atmosfera di particelle secondarie portatrici di allergeni possono scatenare l’allergia da polline Paucimicronici (2-10  m) e Submicronici (meno di 1  m) Frammenti Pollinici Il granulo pollinico a causa dei temporali può rompersi per shock osmotico, rilasciando il suo contenuto allergenico Granuli di Amido A causa della rottura, il granulo riversa nell’atmosfera granuli di amido che portano allergeni polline-specifici Particelle non polliniche Particelle originate da altre zone della pianta possono disperdersi nell’ambiente (frammenti di fiori, foglie etc…) Sostanze particolate non vegetali Gli allergeni dalla superficie del granulo pollinico potrebbero essere trasferiti ad altre piccole particelle mediante contatto fisico (es inquinanti, Particolato atmosferico- PM)

21 La NADPH-ossidasi di Ambrosia a genera ROS e gioca un ruolo chiave nella patogenesi delle allergie in modelli animali

22 Sintesi di ROS in polline di Ambrosia a. Ambiente ruraleAmbiente urbano

23 Trattamento del polline con RAME ( il rame è rappresentativo di inquinanti derivanti da processi di combustione )

24 Sintesi di ROS in polline di Ambrosia a. trattato con rame *** Area rurale Area urbana

25 Cntr CuCl 2 Idratazione CntrCuCl 2 NADP(H)-Ox in-gel activity Idratazione Attività NADPH-ossidasica in polline di Ambrosia a.

26 CuCl 2 favorisce il rilascio di proteine dal granulo pollinico durante l’ idratazione Idratazione

27 CuCl 2 favorisce il rilascio di allergeni, come Amb a 8 (profilina) Idratazione Prot rilasciate Prot nel granulo Idratato in presenza di CuCl 2 Controllo

28 Grazie Inquinanti come il rame favoriscono sintesi di ROS ed il rilascio di allergeni Conclusioni ROS sono più elevati nel polline di piante cresciute in ambiente urbano


Scaricare ppt "La pollinosi vista dal botanico Del Duca S. e Aloisi I. Dipartimento BiGeA, Università di Bologna, Italy."

Presentazioni simili


Annunci Google