La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PREGHIERA: Luce del Corpo UOMINI DALLO SGUARDO LUMINOSO LAMPI DI SGUARDI LUMINOSI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PREGHIERA: Luce del Corpo UOMINI DALLO SGUARDO LUMINOSO LAMPI DI SGUARDI LUMINOSI."— Transcript della presentazione:

1 LA PREGHIERA: Luce del Corpo UOMINI DALLO SGUARDO LUMINOSO LAMPI DI SGUARDI LUMINOSI

2 LA PREGHIERA: Luce del Corpo Luomo ritiene nella memoria il 12% di ciò che ode 3% di ciò che odora 2% di quello che tocca 1% di quello che gusta 83% di quello che vede Occhi che guardano, cuore che sente. E cuore che sente, cuore che prega

3 LA PREGHIERA: Luce del Corpo VEDERE PER CREDERE 30 Giorni del Aprile 1994 aveva realizzato una statistica sui testi dei quattro Vangeli e degli Atti degli apostoli. Quante volte ricorrono i verbi che indicano il "vedere"? Il risultato è sorprendente. In queste pagine gli esiti della ricerca commentati da padre Ignace de la Potterie di Lorenzo Bianchi "Questi giovani empirici noi li conosciamo, Sono tanti e sono molto preziosi, perchè questo voler toccare, voler vedere, dice la serietà con cui si tratta la realtà...". Giovanni Paolo II

4 LA PREGHIERA: Luce del Corpo IL VEDERE e I SEGNI IL VERBO VEDERE IN TUTTE LE SUE ACCEZIONI RICORRE 560 VOLTE IL VERBO UDIRE IN TUTTE LE SUE ACCEZIONI RICORRE 285 VOLTE I SEGNI SONO UN LINGUAGGIO DI DIO UNA RISPOSTA ALLE NOSTRE PREGHIERE

5

6

7 LA PREGHIERA: Luce del Corpo IL VEDERE e I SEGNI Matteo 13,13 Per questo parlo loro in parabole: perché pur vedendo non vedono, e pur udendo non odono e non comprendono. Matteo 13,16 Ma beati i vostri occhi perché vedono e i vostri orecchi perché sentono.

8 LA PREGHIERA: Luce del Corpo "Ciò che era fin dal principio, ciò che abbiamo udito, ciò che abbiamo visto con i nostri occhi, ciò che abbiamo contemplato e le nostre mani hanno toccato del Verbo della vita. E la vita si è manifestata e abbiamo visto e rendiamo testimonianza e vi annunciamo la vita eterna che era rivolta verso il Padre è apparsa a noi. Ciò dunque che noi abbiamo visto ed udito lo annunciamo anche a voi, affinché anche voi abbiate comunione con noi e con il suo Figlio Gesù Cristo. La nostra comunione è comunione con il Figlio e con il Padre".

9 LA PREGHIERA: Luce del Corpo il nervo ottico è molto più grosso del nervo uditivo e … … finisce direttamente nellOld brain, nel tronco cerebrale. … a proposito di luce: questa è la parte del cervello, da cui non cè incrocio … lincrocio parte dal cervelletto in poi.

10 LA PREGHIERA: Luce del Corpo Luomo è un sistema di luce a frequenza variabile al variare della coscienza, modificando il livello della consapevolezza si modifica la frequenza della luce. Nel momento esatto in cui si sostituisce una corrente di energia a bassa frequenza come quella emessa dalla rabbia, con una corrente di energia a frequenza più elevata come il perdono, si eleva la frequenza della nostra luce. Le frequenze più elevate immettono nel nostro sistema maggiori quantità di energia. Una persona troppo ansiosa o disperata, si sente fisicamente continuamente svuotata perché si è fusa con una corrente energetica a bassa frequenza; conseguentemente diventa noiosa ed opprimente, contrariamente a chi vive con ottimismo gli affetti,

11 LA PREGHIERA: Luce del Corpo La compassione, il perdono, la gioia, lamore. Le emozioni ad energia con frequenza più bassa sono la paura, la rabbia, lodio, il disprezzo, linvidi Scegliendo il tipo di energia da rilasciare e quello da trattenere attraverso in nostro pensare, determineremo la qualità della nostra luce, gli effetti nelle relazioni con gli altri, la natura delle nostre esperienze di vita.

12 LA PREGHIERA: Luce del Corpo La facoltà propria del mentale è la creazione della realtà. Ogni aspetto del nostro mondo quotidiano è stato solo unidea prima di diventare realtà materiale La sfida che dobbiamo affrontare è quella di imparare a pensare: esercitare il pensiero attivo ed il pensiero critico, il classico pensare con la propria testa, poi diventare consapevoli del poter creativo dei nostri pensieri, delle responsabilità che abbiamo nel decidere da quali pensieri esterni lasciarci penetrare, e quali pensieri lasciare che si presentino dallinterno come semi di possibili realtà verso lesterno

13 LA PREGHIERA: Luce del Corpo Dalla fisica ci viene Il concetto di "misurazione che influenza il sistema". In fisica è famosa la dualità particella - onda : la luce, misurata in una maniera, si comporta come un'onda, misurata in un'altra maniera come una particella, come se non fosse mai stata un'onda. In altre maniere noi "partecipiamo" alla situazione ed il misurarla (porci domande sulla sua esistenza) la porta in una direzione specifica.

14 LA PREGHIERA: Luce del Corpo La nostra vita possiamo immaginarla come un film proiettata su uno schermo. Noi possiamo assistere alla proiezione di questo film e possiamo intervenire e modificare le scene, per mezzo del nostro pensiero: è la nostra realtà psichica. Noi siamo ciò che pensiamo Le nostre facoltà psichiche sono dei doni, che Dio ci ha dato per facilitare il nostro cammino verso di Lui

15 LA PREGHIERA: Luce del Corpo Utilizzando questi doni, possiamo imparare ad essere noi a determinare completamente le scene di quel film … … possiamo scegliere le nostre energie a cui appartenere, guarire dalle malattie … Ma arriva un momento nella nostra vita, in cui giungiamo al Suo cospetto Accade allora un black-out … … la cinepresa si ferma. Lo schermo diviene buio.

16 LA PREGHIERA: Luce del Corpo Restiamo silenziosi in ascolto. Entriamo nel mondo Spirituale … La cinepresa riparte, questa volta anche senza energia elettrica, funziona da sola …?! Vediamo un film nuovo, mai immaginato prima Qui termina ogni legge, ogni aspettativa … Può succedere tutto ed il contrario di tutto Dio fa nuove tutte le cose …

17 LA PREGHIERA: Luce del Corpo Sarà sempre tutto una sorpresa … Impariamo a vivere alla Sua presenza In ogni istante prima di agire, prima ancora di parlare e di pensare, impariamo a guardare il film, che Lui ci proietta … … e diveniamo suoi fedeli interpreti … E chi ci guarda, vedrà sguardi luminosi.

18 LA PREGHIERA: MOVIMENTO DI DIO E MOVIMENTO DELLUOMO " Due Monaci guardavano una bandiera muoversi al vento. Il primo dice: "la bandiera si muove". Il secondo replica, "il vento si muove". Un terzo dice "nè la bandiera, nè il vento si muove; la mente si muove." (Koan Zen) E tu cosa dici ?...

19 LA PREGHIERA: SILENZIO E VOCE DIVINA 1Re 19 8 … camminò per quaranta giorni e quaranta notti fino al monte di Dio, l'Oreb. 9 Ivi entrò in una caverna per passarvi la notte, quand'ecco il Signore gli disse: «Che fai qui, Elia?». 11 Gli fu detto: «Esci e fermati sul monte alla presenza del Signore». Ecco, il Signore passò. Ci fu un vento impetuoso e gagliardo da spaccare i monti e spezzare le rocce davanti al Signore, ma il Signore non era nel vento.

20 LA PREGHIERA: SILENZIO E VOCE DIVINA 1Re 19 Dopo il vento ci fu un terremoto, ma il Signore non era nel terremoto. 12 Dopo il terremoto ci fu un fuoco, ma il Signore non era nel fuoco. Dopo il fuoco ci fu il mormorio di un vento leggero. 13 Come l'udì, Elia si coprì il volto con il mantello, uscì e si fermò all'ingresso della caverna. Ed ecco, sentì una voce che gli diceva: «Che fai qui, Elia?».

21 LA PREGHIERA: SILENZIO E VOCE DIVINA Giovanni 3,8 … Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va: così è di chiunque è nato dallo Spirito.

22 LA PREGHIERA E … RICHIESTA O ASCOLTO ? Marco 6,22 Entrata la figlia della stessa Erodìade, danzò e piacque a Erode e ai commensali. Allora il re disse alla ragazza: «Chiedimi quello che vuoi e io te lo darò». Luca 4,6 Ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni, perché è stata messa nelle mie mani e io la do a chi voglio.

23 LA PREGHIERA E … RICHIESTA O ASCOLTO ? Giovanni 15,7 … Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato.

24 PREGHIERA E ASCOLTO La preghiera è richiesta o ascolto ? Da un antico detto popolare Quando lallievo è pronto, il maestro apparirà.

25 PREGHIERA E ASCOLTO Matteo 23,8 … Ma voi non fatevi chiamare "rabbì", perché uno solo è il vostro maestro e voi siete tutti fratelli.

26 PREGHIERA E ASCOLTO La preghiera è anche un esercizio a sviluppare un'attenzione non direzionalizzata dalla nostra mente. Abbandonarci alla direzione che ci dà Dio è un grande dono, che ci regala Dio, attraverso la preghiera.

27 PREGHIERA E DIREZIONE

28 Guarda linterno di questa immagine e concentrati. Cosa vedi? Leggi la spiegazione sotto riportata per comprendere cosa hai realmente visto! Interessante no? Degli studi hanno dismostrato che i bambini non riconoscono questa immagine intima, perchè la loro memoria non conosce ancora questa situazione. Ciò che vedono i bambini sono 9 delfini.. Li vedi anche tu ?

29 PREGHIERA E PRESENTE Oltre l'attenzione guidata dall'intenzione, che possiamo definire "attenzione attiva", vi è anche un secondo tipo di "attenzione", che possiamo chiamare "attenzione pura". L'attenzione attiva è caratterizzata da "intenzione". L'intenzione è di verificare qualcosa e nasce dalla necessità di raggiungere qualcosa, da una direzione. Ma uno sguardo che va in una direzione non può che procedere dalle memorie, da ciò che è conosciuto. Nell'attenzione passiva non vi è il desiderio di verificare alcunché E' anche una posizione di tranquillità, nella quale è possibile godere della vita così come essa è.

30 PREGHIERA E PRESENZA Porre l'attenzione sul momento presente ci da energia e ci permette di vivere veramente. Porre l'attenzione sull adesso qui e ora ci avvicina al concetto di "coscienza" e "presenza: LA PREGHIERA CI DA ACCESSO A QUESTA DIMENSIONE.

31 PREGHIERA E PERCEZIONE LA PERCEZIONE PURA SENSORIALE, STACCATA DALLE NOSTRE INTERPRETAZIONI ED IMMAGINAZIONI, CI METTE IN CONTATTO PROFONDO E STRETTO CON DIO, CI PERMETTE ANCHE DI PENETRARE NELLE DIMENSIONI SUPERIORI DELLO SPIRITO Lo sviluppo di questa attenzione è alla base dei risultati attribuiti alla nostra forza di cambiamento.

32 PREGHIERA E PERCEZIONE Sviluppare momenti di "attenzione rilassata". Praticare ogni tanto l'esercizio di osservazione di un punto fisso: guardate un punto e fissatelo con attenzione per un periodo via via più lungo. Anche l'osservazione di sè stessi con uno specchio da dei risultati interessanti.

33 E la migliore illusione ottica..... Segui le istruzioni: 1) Concentrati sui 4 puntini allinterno dellimmagine per 40 secondi 2) Immediatamente dopo sposta il tuo sguardo lentamente verso un muro vicino (deve essere liscio e possibilmente monocromatico) 3)Vedrai così formarsi lentamente una chiazza chiara (continua ad osservarla attentamente) 4) Sbatti le ciglia e vedrai formarsi una immagine allinterno della macchia 5)Cosa vedi, o piuttosto CHI vedi?

34 PREGHIERA E PRESENTE L'unico momento del tempo in cui esiste coscienza è ladesso: tutti gli altri sono "pensieri". NellADESSO è l'unico punto dove possiamo infatti avere percezioni che non sono nè ricordate nè immaginate. Tutto il resto che c'è nella nostra mente è costruito … DA QUALE VOLONTA ? … la nostra, delle nostre agenzie educative, o quella di Dio ?

35


Scaricare ppt "LA PREGHIERA: Luce del Corpo UOMINI DALLO SGUARDO LUMINOSO LAMPI DI SGUARDI LUMINOSI."

Presentazioni simili


Annunci Google