La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO MEDITERRANEO Bruxell 9 – 12 febbraio 2012 ASSMI (Associazione Scalabriniane a Servizio con/per i Migranti Via Alba 35, 00182 Roma - Italia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO MEDITERRANEO Bruxell 9 – 12 febbraio 2012 ASSMI (Associazione Scalabriniane a Servizio con/per i Migranti Via Alba 35, 00182 Roma - Italia."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO MEDITERRANEO Bruxell 9 – 12 febbraio 2012 ASSMI (Associazione Scalabriniane a Servizio con/per i Migranti Via Alba 35, Roma - Italia

2 STORIE DI MIGRAZIONE AL FEMMINILE

3 Al 31 dicembre 2010, su residenti nel Paese, i stranieri incidono sulla popolazione per il 7,5% LA MIGRAZIONE IN ITALIA

4 DONNE MIGRANTI Sono 2milioni e 310mila persone Comunità femminili più presenti: romene ucraina, moldava, peruviana, ecuadoriana. Meno diffuse le comunità africane e asiatiche (con eccezioni filippine e nigeriane)

5 LA REALTÀ DI ROMA 345 mila stranieri iscritti allanagrafe

6

7 LA MODALITÀ Interviste faccia a faccia nel corso di alcune ore di incontro alla presenza di due giornalisti

8 LE DONNE INTERVISTATE Dorothy, ghanese Valentina, ucraina Gladys, ecuadoriana Maria, peruviana Claudia, dominicana Claudia, romena

9 I TEMI TRATTATI La migrazione I valori familiari Il rapporto con la fede Le loro speranze per il futuro

10 I TEMI TRATTATI La migrazione lAfrica è sempre lAfrica. Una donna migrante è vista in Ghana come una eroina i migranti hanno un solo obiettivo: far soldi da mandare poi alla famiglia…non ci giudicano degli eroi E dura lasciare la propria terra e la propria famiglia Immagino il mio futuro nel mio paese I romeni vedono i migranti in maniera dubbia; voglio avere rispetto perché ho lavorato con sudore voglio andarmene da qui. Ho ansia di vedere la mia famiglia: ho un buco nello stomaco che mi fa star male

11 I TEMI TRATTATI I valori familiari Il mio obiettivo per il futuro è di stare con la mia famiglia e di avere una vita tranquilla Ho creato la mia famiglia in Italia. Qui ora è la mia famiglia Sono qui per lavorare, aiutare la mia famiglia e dare opportunità in più a mia figlia

12 I TEMI TRATTATI Il rapporto con la fede non è facile vivere lontani da casa. Prego spesso per la mia famiglia Ho trovato tanto aiuto,soprattutto da parte della Chiesa cattolica e dallAssmi Il Signore non mi ha mai lasciato qui a Roma senza un piatto da mangiare, le suore mi hanno aiutato a trovare lavoro e a non diventare egoista La fede mi protegge per il giorno che tornerò a casa

13 I TEMI TRATTATI Le loro speranze per il futuro ha poco bisogno di avere consigli, sa già tutto Sono orgogliosa di ciò che ha fatto mia figlia nella vita, glielo dico sempre E gli dico che non deve perdere il rispetto per gli altri, la voglia di andare in Chiesa cerco di dare consigli a distanza e parlo tanto del ruolo della Fede

14 LA MIGRAZIONE In tutte le donne intervistate la migrazione emerge come un fenomeno di distacco dalla famiglia con un solo obiettivo: portare rimesse economiche a casa, nei loro Paesi dorigine. Nella maggioranza dei casi la loro presenza Paese ospitante viene vista come temporanea.

15 I VALORI FAMILIARI Nonostante le difficoltà familiari di comunicazione, con telefono o internet cercano di tenere un rapporto con i loro cari. E, in questo caso, le distanze si cancellano. Le mamme tentano di tener saldo il rapporto con i figli, trasmettendone valori con suggerimenti e consigli con i mezzi di comunicazione.

16 RAPPORTO CON LA FEDE Le migranti intervistate hanno usato la migrazione come una occasione per rinsaldare il loro rapporto con la fede. Per alcune di loro il soggiorno nel Paese ospitante (in questo caso Roma e lItalia) sono state caratterizzate da profondi momenti di preghiera sia nelle loro dimore sia in Chiesa. Tutte le migranti interessate conoscono lASSMI (Associazione Scalabriniane a servizio per/con i migranti).

17 LE LORO SPERANZE PER IL FUTURO Le migranti intervistate (nessuna delle quali è partita dal proprio Paese per motivi politici), pensano che il loro obiettivo sia quello di migliorare il proprio sviluppo economico

18 CONCLUSIONE Attorno alle loro storie di emigrazione, alle loro vicende familiari, ci sono due aspetti da non trascurare: LEmotività La Fede

19 CARISMA SCALABRINIANO UN DONO NELLA CHIESA PER IL MONDO DELLA MOBILITÀ UMANA


Scaricare ppt "PROGETTO MEDITERRANEO Bruxell 9 – 12 febbraio 2012 ASSMI (Associazione Scalabriniane a Servizio con/per i Migranti Via Alba 35, 00182 Roma - Italia."

Presentazioni simili


Annunci Google