La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lutilizzo dei mezzi ecologici nel trasporto pubblico locale Giancarlo CREPALDI Pozza di Fassa, 22 Ottobre 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lutilizzo dei mezzi ecologici nel trasporto pubblico locale Giancarlo CREPALDI Pozza di Fassa, 22 Ottobre 2005."— Transcript della presentazione:

1 Lutilizzo dei mezzi ecologici nel trasporto pubblico locale Giancarlo CREPALDI Pozza di Fassa, 22 Ottobre 2005

2 CONVENTIONAL OIL DEEP SEA OIL OIL SANDS SHORTAGE Riserve petrolifere

3 Inquinamento locale e globale NOx PM NMHC CO CO 2 CH 4 N 2 O NMHC NOx Emissioni locali Maggiori indiziati i gas da combustione Emissioni globali Maggiori indiziati i gas serra COMPLETAMENTE NORMATI NON NORMATI

4 Inquinamento globale (protocollo di Kyoto) Other traffic 6.5% Road traffic 11.5% Combustion of Biomass 15% House heating, Small consumers 23% Power generation 25% Industry 19% Source: SAE Dr Metz

5 Linee strategiche per lo sviluppo di mezzi ecologici nel TPL e turistico 1.Evoluzione del Diesel 2.Sviluppo del CNG 3.Soluzioni elettriche/ibride 4.Combustibili alternativi 5.Fuel cells

6 Campi applicativi delle linee strategiche Evoluzione del Diesel Sviluppo del CNG Soluzioni elettriche/ibride Combustibili alternativi Fuel cells TRASPORTI EXTRAURBANI E TURISTICI TRASPORTI URBANI

7 Linee strategiche per lo sviluppo di mezzi ecologici 1.Evoluzione del Diesel

8

9 Regolamentazione Euro 2000 / 2001 Euro / 2006 Euro / 2009 Euro 5 Nuova direttiva 88/77 g/kWh

10 100 autobus del 1990 Inquinano quanto: 1000 veicoli Diesel Euro 3 di oggi Hanno un impatto acustico pari a 300 veicoli in Euro 3 di oggi Hanno un impatto acustico pari a 400 veicoli a metano di oggi Evoluzione delle emissioni

11 Posizionamento Euro 4/ NOx [g/kWh] PM [g/kWh] EURO 1 (1992) EURO 0 (1990) EURO 2 (1996) EURO 3 (2000) EURO 4 (2006) NOx = 3,5 Particolato = 0,02 EURO 5 (2008) NOx = 2 Particolato = 0,02

12 Linee strategiche per lo sviluppo di mezzi ecologici 2. Sviluppo del CNG

13

14 Levoluzione delle emissioni Emissioni di un parco di 1000 Autobus Euro 3 e Euro 4 (e CNG)

15 MOTORE 8459 NUOVO MOTORE IVECO CURSOR 8 F2G CNG 1997 ALLESTIMENTO PROPULSORE disposizione6 cilindri in linea cilindrata (cm3)7800 valvole per cilindro4 aspirazione turbo compressore con intercooler potenza massima cv272 a 2000 giri coppia massima (Nm)1100 a 1100 giri emissioni EEV (già in linea con le proposte Euro 6) disposizione6 cilindri in linea cilindrata (cm3)9500 valvole per cilindro2 aspirazione turbo compressore con intercooler potenza massima cv240 a 2100 giri coppia massima (Nm)920 a 1200 giri emissioniEEV

16 PARTICOLARITA COSTRUTTIVE

17 ALIMENTAZIONE MULTIPOINT CONTROLLO EMISSIONI

18 Linee strategiche per lo sviluppo di mezzi ecologici 3. Soluzioni elettriche/ibride

19 Europolis elettrico l Trazione: elettrico puro l Lunghezza: 7.4 m. l Pianale: superibass. (350 mm.) l Portata passeggeri: 40 l Batterie: PbPbO2/NaNi Cl2 l Autonomia: 100 km (ZEBRA) l Pendenza superabile 10%

20 Europolis ibrido l Trazione: ibrido serie l Lunghezza: 7.4 m. l Pianale: superibass. (350 mm.) l Portata passeggeri: 40 l Batterie: PbPbO2/Ni-Cd l Pendenza superabile 10% l Autonomia: km (modo ibrido) - 20 km (modo elettrico)

21 I sistemi Fuel cell Motore elettrico Batterie Generatore elettrico

22 Diesel Generatore Batterie Inverter Motore elettrico Ruote SISTEMA IBRIDO SERIE APPLICAZIONE BUS RISPARMIO COMBUSTIBILE 25% IN CICLO URBANO IL SISTEMA PIU USATO PER AUTOBUS

23 Linee strategiche per lo sviluppo di mezzi ecologici 4. Combustibili alternativi

24 Combustibili alternativi FOSSIL SYNFUEL SUNFUEL NOT RENEWABLE RENEWABLE Methane can be obtained also from biomass thru fermentation or thermochemical (Biogas)

25 Linee strategiche per lo sviluppo di mezzi ecologici 5. Fuel cells

26 Esperienza IVECO - DAIMLER-CHRYSLER COSTO PROTOTIPO 6,5 M km DI VALUTAZIONE PERCORSI DURATA DELLE FUEL CELLS <1000 ore DC/DC Converter Batterie Inverter Motore elettrico Ruote Fuel Cell System Configurazione ibrida

27 Conclusioni DIESEL Migliora costantemente in termini di emissioni E il migliore in termini di efficienza termodinamica METANO E la soluzione industriale che offre i migliori risultati in termini di emissioni Necessità di infrastrutture (stazione di pompaggio) che devono essere ammortizzate. Elettrici / Ibridi Soddisfano necessità di nicchia (emissioni zero in elettrico) FUEL CELL Il futuro oggi in sperimentazione. Soluzioni industriali previste fra 15 anni.

28 DIESEL CNG HYBRID FUEL CELLS Evoluzione continua E4-E5 Drastica riduzione di CO 2 Continua riduzione delle emissioni normate Combustibili alternativi: Non rinnovabili: Rinnovabili: Ibridi : alta priorità per applicazioni specifiche Idrogeno: mobilità sostenibile a lungo termine Scenario futuro Syndiesel(GTL) Biodiesel (RME/FAME) Sundiesel(BTL) NOW

29 DIPENDENTI AUTOBUS 770 TRENI 20 INTERURBANI 470 URBANI 230 NOLEGGI 70 (DATI BILANCIO 2004)

30 KM PRODOTTI24 MILIONI 14 LINEE EXTRAURBANE + 3 TURISMO PASSEGGERI TRASPORTATI 38 MILIONI 17 EXTRAURBANI 7 URBANI 1 FERROVIA 15 EXTRAURBANI 21 URBANI 2 FERROVIA (DATI BILANCIO 2004)

31 BACINO DI TRASPORTO N° 1 FASSA – FIEMME AUTISTI N° 34 AUTOBUS N° 30 KM PRODOTTI PASSEGGERI TRASPORTATI

32 SERVIZIO SKIBUS (anno 2004/2005) FASSA AUTISTI STAGIONALIN° = 17 AUTOBUS N° = 23 KM PRODOTTI PASSEGGERI TRASPORTATI Poiché da statistiche fatte viaggiamo 2,7 passeggeri medi per vettura, i servizi skibus hanno limitato la circolazione in valle di ben automobili. FIEMME AUTISTI STAGIONALIN° 15 AUTOBUS N° = 12 KM PRODOTTI INCASSO ,00 Euro PASSEGGERI TRASPORTATI Poiché da statistiche fatte viaggiamo 2,7 passeggeri medi per vettura, i servizi skibus hanno limitato la circolazione in valle di ben automobili.

33 TOTALI AUTISTI STAGIONALIN° 32 AUTOBUS N° 35 KM PRODOTTI PASSEGGERI TRASPORTATI Globalmente sono state limitate automobili.

34 I VEICOLI ADIBITI AI SERVIZI SKIBUS EURO 0, PROPRIO PER LA GRANDE ATTENZIONE ALLAMBIENTE, VERRANNO DOTATI TUTTI (2005/2006) DI UNO SPECIALE FILTRO TERS CHE HA LO SCOPO DI RIDURRE LE EMISSIONI DI PARTICOLATO E OSSIDO DI CARBONIO E DI PORTARLE A LIVELLO DI EURO 2.

35 ANALISI DEI COSTI PER LA GESTIONE DEI VEICOLI DIESEL E METANO CONSUMI CARBURANTE per 100 km: consumo medio 2004 Unità di misura Servizio urbano Servizio interurbano GASOLIOLT44,0138,54 METANOKG48,34 COSTI DI TRAZIONE (carburante) per 1000 km N.B. IL RENDIMENTO CHILOMETRICO DEL VEICOLO E ANALOGO: 1 lt. gasolio = 2,27 KM => 1 Kg metano = 2,07 KM Costi carburante a ottobre 2005 Costo unitario del carburante Servizio urbano Servizio interurbano GASOLIO1,005 /lt METANO0,654 /kg316

36 1. Tempo di rifornimento: METANO 30 (DIESEL 2) Ogni Km -> 4 operazioni da 30 = 2 h x 40 /h = 80,00 2. Manutenzione e fermo tecnico per la sicurezza: Ogni Km -> 2 giorni di lavoro (~ 16 h) x 40 /h = 630,00 Ogni Km -> 630,00 / 30 = 21,00 3. Costo di acquisto: METANO = ,00 - DIESEL = ,00 = ,00 Ammortamento in 8 anni (12,5%) Percorrenza annua per veicolo: KM ,00 x 12,5 % = 6.250,00 Ogni Km -> 6.250,00 / 40 = 156,00 4. Minor portata di passeggeri: Causa il maggior peso delle bombole, la portata del METANO rispetto al DIESEL si riduce di circa 8 pax

37 COSTI DI GESTIONE per 1000 km (in Euro Iva esclusa): Δ = 573 – 442 = 131 ogni Km Δ CA = 131 x 40 = Il maggior costo del metano viene vanificato se il prezzo del veicolo si attesta dai a 208/ Costi carburante a ottobre 2005 Costo unitario del carburante Servizio Urbano GASOLIO1,005 /lt442 Trazione Totale442 METANO0,654 /kg316 Trazione 40 Rifornimento 21 Controlli tecnici specifici 156 Maggiore ammortamento Totale533


Scaricare ppt "Lutilizzo dei mezzi ecologici nel trasporto pubblico locale Giancarlo CREPALDI Pozza di Fassa, 22 Ottobre 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google