La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MOVIMENTAZIONE DEI PAZIENTI E DEI CARICHI IN AMBITO SANITARIO L. Camera. E.DelCarretto, R. Sciutto, P. Stramesi FISIOTERAPISTI U.O.R.R.F. Azienda Ospedaliera.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MOVIMENTAZIONE DEI PAZIENTI E DEI CARICHI IN AMBITO SANITARIO L. Camera. E.DelCarretto, R. Sciutto, P. Stramesi FISIOTERAPISTI U.O.R.R.F. Azienda Ospedaliera."— Transcript della presentazione:

1 LA MOVIMENTAZIONE DEI PAZIENTI E DEI CARICHI IN AMBITO SANITARIO L. Camera. E.DelCarretto, R. Sciutto, P. Stramesi FISIOTERAPISTI U.O.R.R.F. Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino GENOVA.

2 COME SI PREVIENE IL MAL DI SCHIENA ( low back pain?) Il mal di schiena si previene assumendo una posizione corretta durante la movimentazione dei pazienti, dei carichi e con luso di ausili. Il mal di schiena si previene assumendo una posizione corretta durante la movimentazione dei pazienti, dei carichi e con luso di ausili. La corretta posizione richiede un nostro CONTROLLO VOLONTARIO. La corretta posizione richiede un nostro CONTROLLO VOLONTARIO. Loperatore deve essere adeguatamente vestito e calzato ed indossare i dispositivi di protezione individuali ( DPI ) previsti per la sua mansione. Loperatore deve essere adeguatamente vestito e calzato ed indossare i dispositivi di protezione individuali ( DPI ) previsti per la sua mansione.

3 MAI FLETTERE LA SCHIENA IN QUESTO MODO PER SOLLEVARE PESI !!!!!

4 PER SOLLEVARE UN PESO DA TERRA, FLETTERE LE GINOCCHIA E NON LA SCHIENA.

5 LA BASE DI APPOGGIO DEVE ESSERE ALLARGATA, CON GINOCCHIA SEMIFLESSE E TRONCO ERETTO.

6 1- EVITARE MOVIMENTI DI TORSIONE DEL TRONCO 2- PER SOLLEVARE UN CARICO PESANTE, AVVICINARLO AL CORPO SENZA INCURVARE LA SCHIENA 1- EVITARE MOVIMENTI DI TORSIONE DEL TRONCO 2- PER SOLLEVARE UN CARICO PESANTE, AVVICINARLO AL CORPO SENZA INCURVARE LA SCHIENA NO

7 AFFONDO: trasferimento del proprio peso da un arto allaltro nella direzione del movimento.

8 1- MEGLIO SPINGERE UN PESO CHE TIRARLO 2- NON SOLLEVARE UN CARICO ALZANDO LE BRACCIA AL DI SOPRA DELLE SPALLE MA SALIRE SU UNO SGABELLO.

9 Per la movimentazione dei pazienti, utilizzare sempre gli eventuali ausili in dotazione al reparto: ( letti meccanici, vasche-barelle, solleva- pazienti e ausili minori.)

10 SOLLEVATORI MECCANICI O ELETTRICI.

11 AUSILI PER VERTICALIZZARE IL PAZIENTE STANDING

12 AUSILI MINORI : TAVOLE O TELI DI SCIVOLAMENTO, CINTURE ETC.

13 TAVOLETTA DI SCIVOLAMENTO.

14 SACCO DI SCIVOLAMENTO E IMBOTTITURA DI TRASFERIMENTO.

15 TRASFERIMENTO CON AUSILI MINORI PER PAZIENTE PARZIALMENTE COLLABORANTE. TRASFERIMENTO CON AUSILI MINORI PER PAZIENTE PARZIALMENTE COLLABORANTE.

16 LE PRESE DI BASE TRA OPERATORI ( a gancio e di polso )

17 PRESA CROCIATA.

18 SOLLEVAMENTI BASE IN CONDIZIONI DI SICUREZZA: 1- ORTODOSSO 2- CON PRESA CROCIATA 3- DI SPALLA O AUSTRALIANO 1 2 3

19 SPOSTAMENTO SUL PIANO DEL LETTO: 1- RISALITA NEL LETTO 2- ROTOLAMENTO SUI FIANCHI 3- PASSAGGIO SUPINO-SEDUTO

20 SE IL PAZIENTE È PARZIALMENTE COLLABORANTE, può muoverlo anche un solo operatore.

21 TRASFERIMENTO LETTO-CARROZZINA, CARROZZINA W.C.

22 SOLLEVAMENTO A TRE OPERATORI SENZA LUSO DI AUSILI.

23 SOLLEVAMENTO IN EMERGENZA.

24 GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE BUON LAVORO.


Scaricare ppt "LA MOVIMENTAZIONE DEI PAZIENTI E DEI CARICHI IN AMBITO SANITARIO L. Camera. E.DelCarretto, R. Sciutto, P. Stramesi FISIOTERAPISTI U.O.R.R.F. Azienda Ospedaliera."

Presentazioni simili


Annunci Google