La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Secondo larticolo D.L. 25/1/1992 n.105, "Sono considerate acque minerali naturali le acque che, avendo origine da una falda o giacimento sotterraneo, provengono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Secondo larticolo D.L. 25/1/1992 n.105, "Sono considerate acque minerali naturali le acque che, avendo origine da una falda o giacimento sotterraneo, provengono."— Transcript della presentazione:

1 Secondo larticolo D.L. 25/1/1992 n.105, "Sono considerate acque minerali naturali le acque che, avendo origine da una falda o giacimento sotterraneo, provengono da una o più sorgenti naturali o perforate e che hanno caratteristiche igieniche particolari e proprietà favorevoli alla salute. Lacqua contiene numerose sostanze disciolte di qualità e in quantità variabile, a seconda del percorso effettuato e delle sostanze incontrate. Infatti, nel processo atmosferico inizia il processo di arricchimento/assorbimento di sostanze presenti nellatmosfera : al contatto del terreno dopo la precipitazione, lacqua inizia a sciogliere e trascinare parte delle sostanze con cui viene a contatto come sabbia,terriccio,sostanze organiche, inquinanti lasciati dalluomo. Nella fase di infiltrazione nel terreno lacqua si purifica, subisce una filtrazione dovuta al passaggio lentissimo attraverso i vari strati del sottosuolo. Contemporaneamente lacqua discioglie i Sali minerali che incontra. Questo processo di arricchimento prosegue fino al momento in cui lacqua stessa non ritorna al mare. Quando luomo per i propri fabbisogni attinge dellacqua in un determinato punto del suo ciclo naturale, deve valutare lidoneità di questacqua per i propri scopi. Per acqua naturale non si intende acqua senza bollicine: tutte le acque minerali lisce, gassate o effervescenti sono naturali, ossia vengono imbottigliate come sgorgano dalla sorgente. L'acqua "liscia" è quella senza bollicine, "gassata" quella addizionata con anidride carbonica, "effervescente naturale" quella nella quale lanidride carbonica non viene addizionata alla produzione, ma è già presente naturalmente in quantità significativa (almeno 250 mg./litro) nellacqua che sgorga dalla sorgente. Le acque minerali vengono classificate in base al residuo fisso e in base alla composizione salina. Ci sono circa 260 acque minerali diverse in commercio e per sceglierne una oltre che buona, anche adatta ai propri bisogni è importante saper leggere l'etichetta. 1. Il RESIDUO FISSO indica il contenuto di sali minerali dopo l'evaporazione di 1 litro di acqua a 180°. Più è basso, più l'acqua è "leggera" (minore contenuto di sali minerali). 2. Il PH indica il grado di acidità e alcalinità dell'acqua. PH inferiore a 7 indica acqua acida, pari a 7 neutra, superiore a 7 alcalina. Le acque acide sono utili per i problemi digestivi, mentre quelle alcaline servono a riequilibrare l'acidità dello stomaco. 3. La TEMPERATURA indica (in gradi centigradi C°) la temperatura di imbottigliamento. 4. La dicitura "SOSTANZE DISCIOLTE" elenca i sali minerali presenti in un litro di acqua. 5. L'acqua in bottiglia deve avere il minor quantitativo possibile di NITRATI (sostanze inquinanti) (max 45/litro per gli adulti; max 10/litro per i bambini) mentre i NITRITI dovrebbero essere assenti. La scritta "Microbiologicamente Pura" garantisce che l'acqua non contenga alcun microrganismo pericoloso. A cura della IV H Di Giuseppe S., Grasselli L., Maggi D., Scognamillo V. Professoressa:S. Ciraci Comenius FLOW For the Love Of Water Liceo T. Mamiani Liceo T. Mamiani Comenius FLOW For the Love Of Water Liceo T. Mamiani Liceo T. Mamiani


Scaricare ppt "Secondo larticolo D.L. 25/1/1992 n.105, "Sono considerate acque minerali naturali le acque che, avendo origine da una falda o giacimento sotterraneo, provengono."

Presentazioni simili


Annunci Google