La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno 2012-2913 Governatore Alessandro Perolo Istruttore Distrettuale Carlo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno 2012-2913 Governatore Alessandro Perolo Istruttore Distrettuale Carlo."— Transcript della presentazione:

1 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Istruttore Distrettuale Carlo Martines DG

2 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Istruttore Distrettuale Carlo Martines DG

3 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo E importante conoscere anticipatamente cosè il Rotary e quali le aspettative e i benefici dellaffiliazione, perché consente ai potenziali soci di essere preparati quando vengono invitati formalmente. Educare i potenziali soci sullaffiliazione al Rotary, oltre che un dovere del Club, contribuisce alla loro conservazione a lungo termine.

4 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Lunedì 14 gennaio, allAssemblea dei futuri governatori, che si è svolta a San Diego, è stata ufficializzata la nomina del Presidente Internazionale Si tratta di Ron D. Burton, avvocato, del Rotary Club di Norman, Oklahoma, USA Il Presidente eletto chiederà ai Rotariani di mettere in pratica il tema Vivere il Rotary, Cambiare vite. Nel suo discorso, ha detto "Dobbiamo assicurarci che ogni Rotariano abbia un ruolo significativo da svolgere, che tutti diano davvero un contributo e che i loro contributi siano apprezzati". Burton ha voluto sottolineare che, comunque, il lavoro non finisce con il reclutamento di nuovi soci: "Non è finita fino a quando quel nuovo socio non sia davvero impegnato nel Rotary, ispirato dal Rotary e utilizzi la forza del servizio del Rotary per cambiare vite".

5 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Anche se il Rotary è un sodalizio di volontari, non si può negare che il volontariato ha le sue regole che investono la responsabilità che si assume al momento in cui si accetta lappartenenza. Il rispetto delle regole è il fondamento per la sopravvivenza di ogni sistema e per ogni condizione di sviluppo. Per questo motivo anche il Rotary ha regole ben codificate.

6 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Il Manuale di Procedura Non esiste al mondo istituzione seria che non abbia uno statuto e un regolamento. Lo statuto (dal latino statuĕre, stabilire) è latto normativo fondamentale che disciplina l'organizzazione e il funzionamento di qualsiasi associazione. E la manifestazione del potere riconosciuto allassociazione stessa di regolare la propria organizzazione.

7 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Appartenenza al Rotary International Il Rotary International (RI) è lassociazione dei Rotary club, organizzati e funzionanti conformemente allo statuto e al regolamento del RI. Lammissione di un nuovo club comporta ladozione da parte del medesimo dello statuto tipo dei Rotary club.

8 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Statuto del RI. Articolo 4 Lo Scopo del Rotary è diffondere il valore del servir In particolare, esso si propone di Primo. Promuovere e sviluppare relazioni amichevoli fra i propri soci per renderli meglio atti a servire linteresse generale; Secondo. Informare ai principi della più alta rettitudine l attività professionale e imprenditoriale, riconoscendo la dignità di ogni occupazione utile e facendo sì che venga esercitata nella maniera più nobile, quale mezzo per servire la collettività; Terzo. Orientare lattività privata, professionale e pubblica di ogni socio del club secondo lideale del servire; Quarto. Propagare la comprensione reciproca, la cooperazione e la pace a livello internazionale mediante il diffondersi nel mondo di relazioni amichevoli fra persone esercitanti diverse attività economiche e professionali, unite nel comune proposit o e nella volontà di servire.

9 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo 2. Composizione dei club. Articolo 5.2 dello Statuto (MOP pag.168) (a) Ogni club è composto dai suoi soci attivi, persone adulte e rispettabili, che godano di buona reputazione nel proprio ambito professionale o nella comunità, e che: (1) siano titolari, soci, amministratori o funzionari di unimpresa, o che esercitino unattività o una professione stimata ovvero (2) ricoprano unimportante posizione in unimpresa o professione rispettabile e riconosciuta, con funzioni direttive e autorità decisionale ovvero (3) siano pensionati dopo aver esercitato una delle professioni indicate nei due punti precedenti ovvero (4) rivestano un ruolo rilevante nelle loro comunità, in virtù del quale abbiano dimostrato impegno nel servire e nel perseguire lo Scopo del Rotary ovvero (5) siano ex borsisti della Fondazione Rotary secondo la definizione del Consiglio e siano domiciliate o lavorino nella località del club o nelle sue vicinanze.

10 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Articolo 12. Durata dell'affiliazione Sezione 4 - Cessazione mancata partecipazione. (a) la presenza percentuale. Un membro deve (1) partecipare ad almeno il 50 per cento delle riunioni ordinarie del club in ciascun semestre l'anno; (2) partecipare ad almeno il 30 percento delle riunioni regolari del proprio club in ciascun semestre anno (assistenti dei governatori, come definito dal consiglio di amministrazione di RI, devono essere esonerato da tale obbligo). Se un membro non si presenta, come richiesto, l'appartenenza del socio è soggetta (1) a cancellazione a meno che il Consiglio acconsenta a tale mancata partecipazione per il bene comune. (1) può

11 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Art. 14 Regolamento Deve essere adottato un regolamento che non sia in contrasto con lo statuto del RI, che potrà essere modificato soltanto dal Consiglio di Legislazione.

12 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Siamo entrati nel Rotary per perseguire i suoi principi fondamentali: sviluppo di rapporti interpersonali intesi come opportunità di servizio; elevati principi morali nello svolgimento delle attività professionali e nei rapporti di lavoro; applicazione dellideale rotariano in ambito personale, professionale e sociale;

13 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Il Rotary ci indirizza e ci aiuta attraverso le cinque vie dazione e la prova delle quattro domande. Le cinque vie d'azione rappresentano la pietra miliare della filosofia del Rotary e la piattaforma su cui si basa l'attività dei club:

14 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Prova delle quattro domande La Prova delle quattro domande è stata concepita nel 1932 da Herbert J. Taylor, socio del Rotary Club di Chicago che ha ricoperto lincarico di Presidente del Rotary International nel Avendo avuto il compito di salvare unazienda dalla bancarotta, Taylor sviluppò la prova come un codice etico da osservare in tutte le relazioni daffari. È stato riconosciuto che la sopravvivenza dellazienda è da attribuirsi a questa semplice filosofia. Adottata dal Rotary International nel 1934, la Prova delle quattro domande rimane per i Rotariani un requisito essenziale per misurare il comportamento etico. La prova è stata tradotta in decine di lingue, promossa dai Rotariani in tutto il mondo e consiste nel rispondere a queste domande: Ciò che penso, dico o faccio Risponde a verità? È giusto per tutti gli interessati? Promuoverà buona volontà e migliori rapporti di amicizia? Sarà vantaggioso per tutti gli interessati?

15 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Sono quattro domande impegnative che richiedono risposte altrettanto impegnative e oneste, senza vie di fuga, perchè il Rotary è unorganizzazione mondiale di dirigenti e professionisti che fornisce servizi umanitari e incoraggia a rispettare rigorosi principi etici in tutti gli ambiti professionali. Per questo motivo esiste la responsabilità dellaffiliazione: Responsabilità individuale e responsabilità di Club.

16 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Oltre alla prova delle quattro domande esiste la Dichiarazione degli operatori economici e dei professionisti Rotariani. Questa dichiarazione fu adottata dal Consiglio di Legislazione del 1989 come un mezzo per definire in modo più chiaro gli elevati standard etici menzionati nella Missione del Rotary. La dichiarazione rappresenta un quadro di comportamenti etici adottabili da tutti i Rotariani, insieme alla Prova delle quattro domande, in seno alle loro attività imprenditoriali e professionali.

17 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo La Dichiarazione degli operatori economici e dei professionisti Rotariani si articola in otto commi e recita: Come Rotariano impegnato in unattività imprenditoriale o professionale, sono tenuto a: 1) Considerare la mia professione come unulteriore opportunità di servire; 2) Osservare, nella forma e nella sostanza, il codice etico della mia professione, le leggi del mio Paese e i precetti morali della mia comunità; 3) Fare il possibile per esercitare la mia professione nella maniera più degna e promuovere il rispetto dei più elevati principi etici nellesercizio della professione da me scelta; 4) Essere leale nei confronti del mio datore di lavoro, dei miei dipendenti, associati, concorrenti, clienti e del pubblico in generale, come pure di tutti coloro con i quali ho un rapporto di lavoro o professionale; 5) Riconoscere la dignità e dare il dovuto a tutte le occupazioni utili alla società; 6) Mettere a disposizione le mie doti professionali per offrire opportunità dimpiego ai giovani, aiutare gli altri nella soluzione di particolari problemi e migliorare la qualità della vita nella mia comunità; 7) Attenermi ai principi di onestà ogni qualvolta mi trovi a rappresentare pubblicamente la mia attività daffari o la mia professione; 8) Non chiedere né accordare a un altro Rotariano privilegi o vantaggi che non concederei ad altri.

18 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Uno degli impegni principali, anche se per qualche socio potrebbe essere oneroso, è rappresentato dall assiduità. Bisogna ribadire che la partecipazione alle riunioni del club permette ai soci di approfondire i rapporti personali e professionali e di conoscere altri dirigenti nella comunità. Art.12, 4a, MOP 251

19 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo È tramite la partecipazione ai progetti di servizio dei club che i soci vengono a conoscenza dei progetti locali e internazionali promossi dai rispettivi club e possono dedicare tempo e competenze alle iniziative che ne hanno maggiormente bisogno. Art.12, 4a, MOP 251

20 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Il Consiglio di Legislazione è lorgano legislativo del RI che ha il potere di modificare i documenti costitutivi del RI. Tale potere ha origine nellarticolo 10 dello statuto del RI e negli articoli 7 e 8 del suo regolamento. Le decisioni prese dal Consiglio Centrale in merito al Consiglio di Legislazione si trovano allarticolo 59 del Rotary Code of Policies. Il Consiglio di Legislazione si riunisce ogni tre anni Chicago aprile 2013

21 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Amicizia e assiduità. Doveri e diritti nel Rotary. Dovrebbero rappresentare lessenza della vita nel Rotary. Amicizia e assiduità sono due valori che, ciascuno per la sua importanza, non sono esclusiva prerogativa dei rotariani, ma costituiscono due tra i più importanti capisaldi della convivenza civile. Non credo che esista un amicizia rotariana, esclusivista, diversa dallamicizia intesa nel più corretto senso del termine, così come era stata descritta magistralmente da Aristotele, e praticata, come tale, da chiunque, ma credo che lamicizia nel Rotary debba essere un pilastro portante.

22 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Non credo neanche che i rotariani siano gli unici a dover rispettare lassiduità, perché il Rotary la prescrive. No, lassiduità è un dovere di chi prende un impegno con qualsiasi istituzione, soprattutto quando questo impegno non è imposto, ma è del tutto volontario. In realtà quello che conta è la motivazione di base del rotariano ad essere tale e, con questa, il suo senso di appartenenza al Rotary, come responsabilità, come dovere e come piacere, come dimostrazione della sua fidelizzazione.

23 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo LAssiduità, è una consuetudine efficace perché è premessa allaffiatamento tra i Soci ed è prova concreta della loro partecipazione, della loro adesione non sporadica o casuale allazione di gruppo.

24 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Tutti sappiamo che il Rotary è stato fondato soprattutto per valorizzare le nostre specifiche capacità, in particolare la nostra professionalità, la sensibilità, il prestigio, limpegno sociale attraverso azioni da noi riconosciute importanti, e quindi analizzate, programmate e attuate al di sopra di ogni interesse personale.

25 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo Nei nostri Club si deve pertanto continuare a praticare la costante verifica di questi ideali, lapplicazione di questi concetti. Il Rotary non può essere deviato da interpretazioni soggettive, e qualche volta di comodo, ma deve essere impegnato costantemente nel ricercare e nel pretendere dai suoi soci la priorità di questi aspetti.

26 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo DoveriDiritti

27 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo In poche parole Sei in ascensore con un collega, che ti chiede: Che cosè il Rotary? Con meno di un minuto per rispondere, cosa dici?

28 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo DISTRETTO5.000 ITALIA R.I X 100 DISTRETTO ITALIA R.I INDICE DI INFLUENZA DIRETTA

29 Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno Governatore Alessandro Perolo


Scaricare ppt "Carlo Martines, Istruttore Distrettuale Rotary International Distretto 2060 Anno 2012-2913 Governatore Alessandro Perolo Istruttore Distrettuale Carlo."

Presentazioni simili


Annunci Google