La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Programmazione Strutturata Uno stile di programmazione per la costruzione di programmi complessi Mario Capurso –

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Programmazione Strutturata Uno stile di programmazione per la costruzione di programmi complessi Mario Capurso –"— Transcript della presentazione:

1 La Programmazione Strutturata Uno stile di programmazione per la costruzione di programmi complessi Mario Capurso –

2 La Programmazione Strutturata E uno stile di programmazione … Introdotto da Edsger W. Dijkstra tra il 1968 e il 1969 (Università di Eindhoven-NL) … Durante le due Conferenze N.A.T.O. (1968, 1969) sullIngegneria del Software … Per produrre programmi usando tecniche di decomposizione simili a quelle usate in ingegneria meccanica o elettronica

3 Per capirne di più - Un po di storia La storia dellinformatica moderna viene di solito fatta iniziare dal 1950 Diciotto anni dopo, nel 1968, i principali utenti di tecnologia informatica, i comandi militari dei paesi occidentali riuniti nella N.A.T.O., decidono di fare il punto della situazione

4 Le due Conferenze N.A.T.O. Vengono organizzate due Conferenze sulla Ingegneria del Software nel 1968 a Garmisch(D) e nel 1969 a Roma (I) I partecipanti rappresentano il mondo dellindustria, della ricerca e degli utenti Sotto accusa sono costi e qualità del software Lobiettivo è di mettere a punto tecniche ingegneristiche che migliorino costi e qualità

5 Garmisch Dijkstra Gillette Naur Randell Gries

6 Roma Dijkstra Brinch Hansen Hoare Lampson Wirth Randell Perlis

7 Ingegneria Studio e realizzazione delle tecniche con cui si applicano le enunciazioni teoriche e le norme di funzionamento di una disciplina, allo scopo di evitare uno sviluppo casuale e frammentario (Vocabolario Zingarelli)

8 I Risultati Le due conferenze puntualizzano tendenze e situazioni che richiedono un cambiamento di indirizzo nella produzione del software Esse avranno un impatto fondamentale nellevoluzione dellInformatica

9 Landamento dei costi Gillette: …The economics of software development are such that the cost of maintenance frequently exceeds that of the original development… Gillette: …Gli aspetti economici dello sviluppo del software sono tali che il costo della manutenzione frequentemente supera quello dello sviluppo originale…

10 Distribuzione dei costi del Software - 1

11 Distribuzione dei costi del Software - 2

12 L Aumento della complessità del software …dAgapeyeff: In 1958 a European general purpose computer manufacturer often had less than 50 software programmers, now they probably number 1,000-2,000 people; what will be needed in 1978?… …dAgapeyeff: Nel 1958 un costruttore di computer aveva spesso meno di 50 programmatori, oggi (1968) probabilmente ne ha 1000 o Di quanti ne avrà bisogno nel 1978 ?…

13 Il peso della complessità – Troppi fattori da considerare

14 Il peso della complessità – Troppi livelli informatici da padroneggiare

15 Il peso della complessità – Troppe linee di codice da produrre

16 Lalto costo degli errori …David and Fraser: Particularly alarming is the seemingly unavoidable fallibility of large software, since a malfunction in an advanced hardware-software system can be a matter of life and death… …David and Fraser: Allarma in maniera particolare la apparentemente inevitabile fallibilità di un software enorme, poiché un malfunzionamento in un sistema hardware e software avanzato può essere una questione di vita o di morte…

17 Il confronto con lhardware Legge di Moore e raddoppio dei transistor a parità di costo

18 Il rapporto fra i costi di hardware e software

19 La mancanza di metodo …Graham: Today we tend to go on for years, with tremendous investments to find that the system, which was not well understood to start with, does not work as anticipated. We build systems like the Wright brothers built airplanes build the whole thing, push it off the cliff, let it crash, and start over again… …Graham: Oggi tendiamo a continuare per anni con tremendi investimenti fino a scoprire che il sistema, non ben capito allinizio, non funziona come previsto. Costruiamo sistemi come i fratelli Wright facevano gli aeroplani – li costruivano, li gettavano dalla collina, li distruggevano e li ricostruivano…

20 La Crisi del Software Difficolta di reggere il confronto con lhardware: –Nella diminuzione dei prezzi –Nella maturita come prodotto industriale –Nella qualita Necessita di metodi ingegneristici paragonabili a quelli usati nello sviluppo dellhardware

21 LIndustria del Software ha da imparare dallIndustria dellHardware Bisogna considerare il software come prodotto industriale Bisogna definire un ciclo produttivo ripetibile Bisogna definire il concetto di qualità Bisogna imparare a preventivare (e rispettare) tempi e costi

22 Serve Ingegneria e Qualita nel Software Qualita nel Prodotto Qualita nel Processo Qualita nel Progetto Ingegneria e Qualita sono i segni di una Disciplina che matura

23 Hardware e Software come prodotti industriali Hardware Costa produrlo E prodotto da aziende Ha un ciclo di vita E materiale Replicarlo costa Software Costa produrlo E prodotto da aziende Ha un ciclo di vita E immateriale Replicarlo non costa

24 Suggerimento 1 – Programmare per Moduli La produzione hardware usa il concetto di modulo Un modulo ha un nome, un obiettivo, inputs ed outputs Il modulo viene progettato, costruito, ordinato, venduto, comprato, riusato, sostituito Il modulo viene integrato per fare ulteriori moduli Costruendo programmi integrando moduli, la qualità ed i costi dovrebbero migliorare

25 Modulo Un modulo nasconde la sua realizzazione (Decision hiding) Un modulo si può impilare ed annidare Il modulo entra nel software con il concetto di sottoprogramma AB A B

26 Caratteristiche di un Modulo Ha un obiettivo chiaro e semplice E indipendente da altri moduli Le interfaccia sono documentate Non è più grande di una pagina Nasconde i dettagli realizzativi Lalgoritmo usato è semplice e documentato

27 Suggerimento 2 – Definire la Qualità del Software Lo Standard ISO 9126 sulla Qualità del Software –Funzionalità –Affidabilità –Manutenibilità –Portabilità –Efficienza –Usabilità

28 Suggerimento 3 – Definire un Processo produttivo

29 Il Ciclo di Sviluppo Waterfall Analisi Progettazione Programmazione Test (Ricerca e correzione degli errori) Documentazione Installazione Manutenzione

30 Qualità del Processo e ISO 9001/2000 Standard ISO (Internazionale) In grado di certificare la qualita di un processo Definisce due stati (Certificato/Non Certificato) Usato a livello internazionale Obbligatorio per chi lavora per enti che richiedono qualità certificata

31 Le difficolta di fare Software Analizzare, Progettare, Testare il progetto con lutente: DIFFICILE Programmare: RELATIVAMENTE FACILE Facciamo ancora errori di sintasssi, ma sono banali rispetto agli errori concettuali (Fonte: Frederick Brooks – No Silver Bullett)

32 Le Proprieta della Essenza del Software Complessita Conformita Cambiabilita Invisibilita

33 Complessita Le entita software sono complesse per: la dimensione la mancanza di oggetti ripetuti la quantita enorme di stati la mancanza di scalabilita

34 La complessita fa parte della essenza, e determina... Difficolta di comunicazione in un team Errori nei prodotti Esplosione nei costi Ritardi nelle consegne Difficolta nelluso Difficolta di manutenzione Difficolta di apprendimento Difficolta nella sostituzione del personale

35 Conformita Non ci sono principi unificanti Il Software deve conformarsi ai voleri di molte istituzioni umane Il software deve interfacciarsi a molti sistemi Deve conformarsi perche e lultimo arrivato o e ritenuto il piu malleabile

36 Cambiabilita - 1 Il Software e sotto continua pressione per il cambiamento Anche i prodotti tangibili cambiano, ma meno frequentemente Il Software incorpora la funzione, che e cio che risente di piu del cambiamento Il Software e pensiero puro, infinitamente malleabile

37 Cambiabilita - 2 Il Software di successo viene cambiato Lutente lo prova in nuovi casi Lutente vuole nuove funzioni Il Software sopravvive allhardware Il Software e inserito in una matrice culturale di leggi, usi, utenti, macchine, situazioni che cambiano in continuazione

38 Invisibilita Il Software e invisibile Gli oggetti sono visualizzabili, il Software puo essere rappresentato da una molteplicita di grafi sovrapposti Il Software e non visualizzabile Questo rende difficile la comunicazione tra menti differenti

39 Se il Software è cosi… Va fatto in maniera da essere il più semplice possibile (Usabilità) Va fatto in maniera da essere cambiato il più facilmente possibile (Manutenibilità)

40 LHardware non è il Software, ma alcune idee sono trasportabili

41 Programmazione Strutturata Dijkstra:…I have grown to regard a program as an ordered set of pearls, a necklace. The top pearl describes the program in its most abstract form, in all lower pearls one or more concepts used above are explained (refined)… The pearl seems to be a natural program module. Dijkstra:…Sono cresciuto guardando a un programma come a un insieme ordinato di perle, una collana. La perla superiore descrive il programma nella sua forma astratta, mentre in tutte le perle inferiori uno o più concetti usati sopra sono spiegati (raffinati)…La perla sembra un modulo naturale

42 Un programma è fatto di Moduli La struttura del programma deve essere ad albero I costrutti di collegamento usati devono essere Sequenza Selezione Ripetizione Il programma deve essere costruito top-down per raffinamenti successivi

43 Ad Albero perché… La struttura è più semplice Ci sono meno scelte (n n-1 invece che 2 n*n ) Costruito top-down (prima il padre, poi i figli) Testato top-down (prima il padre, poi i figli) Compreso top-down Posso parallelizzare lo sviluppo e il test dei figli Il programma nasce modulare con moduli annidati La struttura è più semplice (niente più programmi spaghetti) Il modulo padre chiama i moduli figli passando i parametri Al modulo padre non interessa linterno del modulo figlio (decision hiding: Parnas)

44 I costrutti devono essere solo tre Più semplice da capire Più semplice imparare a programmare E possibile (Teorema di Bohem-Jacopini) Un ingresso-una uscita Impilabili e annidabili Leggibili dallalto in basso-da sinistra a destra Esprimibili con pseudocodice Il goto è pericoloso (Dijkstra)

45 I costrutti Sequenza –A –B Selezione –If (P) then A –Else B Ripetizione –While (P) A A B P P A AB VeroFalso Vero

46 Programma e modulo Il programma nasce per raffinamenti successivi (Wirth) Ogni modulo si concentra sulla realizzazione del proprio obiettivo Ogni modulo ha precondizioni e post-condizioni (come trova il mondo e come lascia il mondo) Si rimandano le decisioni dettagliate ai livelli successivi di raffinamento


Scaricare ppt "La Programmazione Strutturata Uno stile di programmazione per la costruzione di programmi complessi Mario Capurso –"

Presentazioni simili


Annunci Google