La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diritto del lavoro La funzione e loggetto del diritto del lavoro: tradizione e rinnovamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diritto del lavoro La funzione e loggetto del diritto del lavoro: tradizione e rinnovamento."— Transcript della presentazione:

1 Diritto del lavoro La funzione e loggetto del diritto del lavoro: tradizione e rinnovamento

2 Il diritto del lavoro: una storia lunga nel secolo breve Come si può affrontare lo studio del diritto del lavoro: questioni di metodo

3 Il diritto del lavoro: nella dimensione sistematica La dimensione sociale La dimensione giuridica (operativo- professionale) La dimensione politico istituzionale Circolarità delle dimensioni

4 Il riferimento continuo a fenomeni sociali (la disoccupazione, la questione femminile, le disuguaglianze planetarie, la sfera personale dellindividuo: la tutela della privacy) Il ruolo del conflitto tra i gruppi sociali nella società post-industriale: il conflitto post moderno nella globalizazzione Il rapporto tra forma di stato e regolazione dei rapporti sociali (il federalismo e lordinamento sovranazionale Le conseguenze sullapproccio allo studio della materia della Circolarità delle dimensioni

5 la dimensione giuridica del diritto del lavoro La tripartizione tradizionale: La regolamentazione del rapporto individuale di lavoro La regolamentazione del rapporto individuale di lavoro La disciplina giuridica delle relazioni collettive di lavoro La disciplina giuridica delle relazioni collettive di lavoro La legislazione previdenziale e di sicurezza sociale La legislazione previdenziale e di sicurezza sociale

6 Il rapporto individuale di lavoro Riguarda lo studio della fondamentale relazione di scambio che regola il rapporto tra datore di lavoro e lavoratore subordinato. Rapporto regolato non soltanto dal codice civile ma anche da un complesso corpo di leggi speciali.

7 Il diritto sindacale Il diritto collettivo per eccellenza: studia le relazioni tra i gruppi di interesse e in particolare le relazioni tra le associazioni dei datori di lavoro e i sindacati (le organizzazioni dei lavoratori) Le tensioni di questa partizione della disciplina legate alla crisi della forma sindacato

8 Gli istituti classici del diritto sindacale La libertà sindacale Lorganizzazione sindacale Lattività sindacale e gli strumenti (lar. 28 dello statuto) Il diritto di sciopero con particolare riferimento allo sciopero nei SPE La libertà di serrata

9 La crisi della tripartizione Legata alla crisi del lavoro subordinato come prototipo della disciplina (rinvio) VERSO UNO STUDIO UNITARIO DEL DIRITTO DEL LAVORO: IL DIRITTO SOCIALE

10 allorigine cera il lavoro subordinato a cui seguiva il contratto del lavoro come contratto speciale

11 La diversità dei rapporti di lavoro Se tutti gli altri contratti riguardano lavere delle parti, il contratto di lavoro riguarda ancora lavere per limprenditore, ma lessere per il lavoratore (F. Santoro Passarelli) A nessuno verrebbe in mente di individuare una categoria sociologica corrispondente alla categoria giuridica del curatore o del cessionario. Nel diritto del lavoro, invece, le categorie giuridiche sono percepite come meri calchi di categorie sociologiche (A. Supiot).

12 Nellideologia e nella antropologia delle prime codificazioni, cè spazio per queste differenziazioni? Attraverso quali principi e quali strumenti i codici liberali si riproponevano di tutelare il lavoro?

13 La prima regolazione giuridica dei rapporti individuali di lavoro La riconduzione del contratto di lavoro allo schema della locazione (di opere) nel codice civile del 1865 Identità formale della posizione giuridiche delle due parti Ununica regola specifica: la temporaneità del rapporto

14 la diversità del diritto del lavoro nelle discipline successive: Lautonomia del diritto del lavoro

15 La diversità del diritto del lavoro rispetto al diritto comune dei contratti, alcuni esempi tratti qui e là dal codice civile alcuni esempi tratti dal codice civile La nullità che produce effetti es: le prestazioni di fatto (2126 c.c.) La corrispettività attenuata es: le sospensioni del rapporto (2110 c.c.) Lautonomia negoziale limitata es: la rigidità delle mansioni (2103 c.c.) (dal 1973) La disponibilità dei diritti limitata es: linvalidità delle rinunce e transazioni (2113 c.c) (dal 1973)

16 E nella legislazione speciale Gli elementi di specialità rispetto al diritto comune dei contratti si sono intensificati nella legislazione speciale successiva La formazione alluvionale del diritto del lavoro. la complessità regolativa che ne deriva. La sovrapposizione delle tutele (fino a coinvolgere soggetti non socialmente meritevoli) La giustificazione ideologica: il favor nei confronti del lavoratore subordinato, soggetto socialmente debole

17 Come si giustificano le deviazioni rispetto ai principi fondamentali dellautonomia privata, oggi? Cosa separa il codice civile (e la sua impostazione) dalla legislazione sul lavoro che oggi conosciamo? La Costituzione, decisivo spartiacque, rispetto alla ideologia del codice civile (Calamandrei)

18 Il lavoro nella Costituzione La definitiva emancipazione della disciplina giuridica del rapporto di lavoro dal diritto dei privati E uno dei pochi rapporti interprivati di cui si occupa la Costituzione Il diritto del lavoro come ponte tra diritto pubblico e privato

19 ... segue: il lavoro nella Costituzione I DIRITTI INDIVIDALI Art. 1 – La repubblica fondata sul lavoro Art. 4 - Riconoscimento del diritto al lavoro Art La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme e applicazioni Art Diritto ad una retribuzione proporzionata al lavoro e sufficiente a garantire una esistenza libera e dignitosa. Art Uguaglianza tra donne e uomini che lavorano MA PURE I DIRITTI COLLETTIVI (differenza con il codice civile) Art. 39 Libertà sindacale Art. 40 Diritto di sciopero

20 Ma pure le grandi disposizioni di principio che illuminano le disposizioni specifiche: art. 3 comma 2: Eguaglianza di fatto; funzionalizzazione sociale del principio di iniziativa privata: art. 41 II comma Art. 36 Art. 4 Art. 37 Art. 35 Artt. 39 e 40

21 f È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e leguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e leffettiva partecipazione di tutti i lavoratori allorganizzazione politica, economica e sociale del Paese rispetto ai fini? Non basta enunciare i diritti, occorre anche Una disposizione fondamentale dellintero ordinamento: il 2 c. dellart. 3. Cost.

22 La costituzione sincera (U. Romagnoli) Perché il 2° comma dellart. 3 è una norma sincera? Cosa suggerisce la lettura congiunta dei due commi dellart. 3 Cost?

23 Lart. 3 Cost. come norma fondamentale dellordinamento del lavoro Proprio perché il costituente era cosciente che, nei fatti, i cittadini NON sono ancora pienamente uguali (comma 1), ha sentito il bisogno di programmare la rimozione degli ostacoli che si frappongono alla effettiva uguaglianza (comma 2). IL COMMA 2 RICONOSCE IMPLICITAMENTE CHE IL COMMA 1 RISCHIA DI RIMANERE UNA MERA AFFERMAZIONE DI PRINCIPIO.

24 Il rilievo dei principi costituzionali nel diritto del lavoro Nei confronti di chi operano le istanze di trasformazione della Costituzione? Art. 2 Cost.: La Repubblica riconosce i diritti delluomo nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità Lart Cost.: Liniziativa economica non può svolgersi in contrasto con lutilità sociale Una Domanda:Due elementi per rispondere:

25 La costituzionalizzazione del diritto del lavoro Abbandonata la tradizionale neutralità, il diritto del lavoro si raccorda direttamente al modello di sistema economico configurato dalla costituzione (Ghera)

26 Identità e funzione del diritto del lavoro, oggi Di quale lavoro parla la Costituzione?

27 Il rapporto di lavoro subordinato Loggetto misterioso

28 Loggetto tradizionale del diritto del lavoro Il diritto del lavoro disciplina i rapporti contrattuali il cui oggetto è costituito da una prestazione lavorativa in condizione di subordinazione finalizzata alla percezione di un corrispettivo Fenomeni quale la globalizzazione e la Flessibilità tendono a cambiare questo oggetto

29 Lidentificazione tra diritto del lavoro e rapporto di lavoro subordinato = Operario-massa della grande industria tayloristica Modelloempirico Lavoratore subordinato definito dallart cod. civ. Modellonormativo

30 Il diritto del lavoro della società industriale Questo era il Novecento: tutti ci alzavamo alla medesima ora, tutti uniformati negli orari giornalieri, settimanali, annui e tutti pensavamo che la vita lavorativa si svolgesse su tutto lorario giornaliero per tutti i giorni feriali della settimana in tutti i mesi lavorativi dellanno, fino alla pensione (A. Accornero)

31 La tutela del lavoro come parte del complessivo progetto di società accolto nella Costituzione Il lavoro subordinato come fattispecie sociale prevalente Il diritto del lavoro come diritto del lavoro subordinato

32 Il problema dellidentità del diritto del lavoro oggi Può essere ancora valida lequazione tra diritto del lavoro e diritto del lavoro subordinato?

33 Cosa è cambiato? TENDENZE RILEVABILI SU SCALA GLOBALE Deindustrializzazione Esternalizzazione Delocalizzazione Jobless growth Le trasformazioni dellorganizzazione del lavoro attraverso alcune parole chiave TENDENZE PECULIARI AI PAESI DELLUE Denazionalizzazione Disoccupazione


Scaricare ppt "Diritto del lavoro La funzione e loggetto del diritto del lavoro: tradizione e rinnovamento."

Presentazioni simili


Annunci Google